Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trovare il mio Android

di

Nonostante mi sia occupato più e più volte dell'argomento, continuo a ricevere numerose richieste relative alla localizzazione remota dei dispositivi Android. Le domande che mi vengono fatte sono sempre le stesse: "Come faccio a trovare il mio Android in caso di furto o smarrimento?", "Come faccio a bloccare il mio smartphone Android da remoto per proteggerlo da eventuali ficcanaso?" e ancora "Come posso verificare il funzionamento dell'antifurto sul mio cellulare?". Mi sembra chiaro che devo tornare sull'argomento e pubblicare un nuovo tutorial dedicato ad Android e alle sue funzioni anti-furto.

Tu che ne dici? Ti interesserebbe approfondire il funzionamento del sistema anti-furto del tuo smartphone Android? Ti piacerebbe conoscere qualche app di terze parti per localizzare – ed eventualmente comandare – il tuo telefono da remoto? Se la tua risposta è affermativa, prenditi cinque minuti di tempo libero e dai un'occhiata alle indicazioni che sto per darti.

Ti spiegherò innanzitutto come funziona Gestione Dispositivi Android, il servizio anti-furto incluso di default nella maggior parte degli smartphone Android, e poi ti consiglierò alcune app alternative che permettono di localizzare e comandare i device Android a distanza. Io spero vivamente che questo genere di soluzione non debba mai servirti, ma, si sa, prevenire è meglio che curare, quindi mettiamo al bando le ciance e scopriamo quali sono gli strumenti più utili per trovare i terminali Android smarriti o oggetto di furto.

▶︎ Gestione Dispositivi Android | App per trovare il mio Android | Cosa fare in caso di furto dello smartphone

Gestione Dispositivi Android

Il furto e lo smarrimento dello smartphone sono eventi molto spiacevoli ma, ahimè, anche molto frequenti. Se non vuoi farti trovare impreparato di fronte a un'evenienza del genere e non vuoi finire col chiederti "Come trovare il mio Android" quando ormai sarà troppo tardi, agisci in maniera precauzionale e attiva Gestione Dispositivi Android.

Come trovare il mio Android

Come già accennato in precedenza, Gestione Dispositivi Android è un servizio gratuito offerto da Google che permette di localizzare il proprio smartphone a distanza e di comandarlo tramite PC. Per essere più precisi, permette di far squillare il telefono per attirare l'attenzione degli astanti (una funzione utile se si è nei paraggi del dispositivo e lo si vuole individuare facilmente), di bloccarlo con un codice di sicurezza visualizzando un messaggio personalizzato nella lock-screen e di formattarlo. Quest'ultima opzione va usata solo nei casi più disperati (ossia quando non si hanno più speranze di recuperare il cellulare) in quanto impedisce successive localizzazione del device.

Insomma, Gestione Dispositivi Android è un ottimo strumento per localizzare gli smartphone Android da remoto e proteggerli in caso di furto/smarrimento, tuttavia non è esente da difetti. Affinché il servizio funzioni correttamente, infatti, lo smartphone da localizzare deve essere acceso, connesso a Internet e con le funzioni di localizzazione attive. Va da sé che, in caso di furto, se il ladro ha la semplice accortezza di spegnere il telefono o di disattivare la connessione Internet su quest'ultimo, Gestione Dispositivi Android diventa abbastanza inutile. È questo il motivo per il quale dopo ti parlerò di soluzioni alternative.

Adesso però torniamo in topic. Se vuoi verificare il funzionamento di Gestione Dispositivi Android sul tuo smartphone prima di perderlo, recati nelle impostazioni di Android (l'icona dell'ingranaggio), spostati su Geolocalizzazione e, se necessario, attiva la levetta relativa alle funzioni di localizzazione.

Successivamente, torna nel menu delle impostazioni, seleziona la voce relativa a Google e vai su Sicurezza. A questo punto, se necessario, attiva le funzioni Localizza questo dispositivo da remoto e Consenti blocco e cancellazione da remoto e Gestione Dispositivi Android entrerà automaticamente in funzione.

Se nel menu delle impostazioni di Android non trovi alcuna icona dedicata a Google, vai nel drawer (il menu in cui ci sono tutte le app installate sul telefono) e seleziona l'icona Impostazioni Google da quest'ultimo. Il resto della procedura è identico a quanto scritto sopra.

Come trovare il mio Android

Una volta attivato il servizio anti-furto del tuo smartphone Android, in caso di necessità, potrai localizzare e comandare il dispositivo da remoto semplicemente collegandoti al sito Gestione Dispositivi Android e accedendo con il tuo account Google (lo stesso a cui è associato il telefono da localizzare). Ad accesso effettuato, aspetta qualche secondo per visualizzare la posizione geografica del telefono e utilizza i pulsanti che compaiono in alto a sinistra per comandare il dispositivo a distanza.

Le funzioni di Gestione Dispositivi Android sono talmente intuitive che non credo abbiano bisogno di troppe descrizioni: Fai squillare fa squillare il telefono; Blocca blocca il telefono tramite un codice di sicurezza e consente di visualizzare un messaggio personalizzato nella lock-screen del dispositivo, mentre Cancella formatta la memoria dello smartphone cancellando tutti i dati presenti al suo interno.

Come trovare il mio Android

Se non hai un computer a portata di mano, puoi trovare il tuo smartphone Android anche tramite altri smartphone e tablet usando la app ufficiale di Gestione Dispositivi Android. È compatibile con tutti i device animati dal sistema operativo del robottino verde e funziona in maniera pressoché identica alla versione Web del servizio di cui ti ho appena parlato.

Problemi comuni di Gestione Dispositivi Android

  • Se sul tuo smartphone non riesci a trovare il pannello delle impostazioni di Google, è probabile che tu abbia un telefono economico e/o di importazione che per problemi di licenze non include le app di Google. Per risolvere il problema, prova a seguire il mio tutorial su come installare Google Play.
  • Se Gestione Dispositivi Android restituisce il messaggio d'errore "Nessun dispositivo registrato", recati nelle impostazioni di Google e disattiva le opzioni Localizza questo dispositivo da remoto e Consenti blocco e cancellazione da remoto. Dopodiché vai nel menu Impostazioni > App di Android e cancella i dati delle seguenti app: Google Play Services, Google Services Framework e Google Play Store. Superato anche questo step, rimuovi il tuo account Google dal telefono (fai un backup preventivo dei dati, mi raccomando!), riavvia il dispositivo, reimposta l'account Google e i servizi anti-furto nelle impostazioni Google e tutto dovrebbe tornare a funzionare.

App per trovare il mio Android

Come già accennato in precedenza, Gestione Dispositivi Android ha delle funzionalità abbastanza limitate e quindi può essere una buona idea associarlo a delle soluzioni di terze parti più complete. Eccone un paio che potrebbero fare al caso tuo.

Android Lost (gratis)

Android Lost è un'applicazione anti-furto per Android tra le più apprezzate in ambito gratuito. Si camuffa assumendo l'icona di un blocco note (nel drawer viene visualizzata come Personal Notes) e include un mucchio di funzionalità interessanti. Permette di localizzare lo smartphone da remoto, di comandarlo tramite SMS (quindi può funzionare anche quando la connessione Internet non è attiva sul telefono), di scattare foto da remoto e di attivare/disattivare sia il GPS che la connessione Internet (solo su alcuni dispositivi supportati, purtroppo, non su tutti). Ci sono anche alcune funzioni "premium", come l'esecuzione delle app da remoto e la ricerca tra i contatti, che richiedono l'acquisto di una licenza per 3,35 euro, ma direi che non sono essenziali per il funzionamento della app.

Se vuoi scaricare Android Lost sul tuo telefono, non devi far altro che aprire il Play Store e procedere con la sua installazione come faresti con qualsiasi altra applicazione. Ad operazione completata, avvia Lost Android e pigia sui pulsanti Request Administrator Rights e Attiva per autorizzare la app e conferirle tutti i permessi di cui ha bisogno per funzionare.

Come trovare il mio Android

A questo punto, per collegare Android Lost al tuo account Google (e quindi al tuo smartphone), collegati a questa pagina Web, fai clic sulla voce Sign In che si trova in alto a destra, effettua l'accesso con il tuo account Google (lo stesso a cui è associato lo smartphone) e pigia sul pulsante Permetti.

Se vuoi attivare anche i comandi tramite SMS, seleziona la scheda SMS sul sito Internet di Android Lost, digita il numero da cui vuoi mandare gli SMS per comandare lo smartphone nel campo SMS allow e clicca sul pulsante Allow. La lista dei comandi che si possono impartire al telefono tramite SMS è quella che trovi nel riquadro Available SMS commands.

Come trovare il mio Android

Adesso puoi localizzare il tuo smartphone da remoto collegandoti al sito AndroidLost.com, selezionando la scheda Controls e facendo clic prima sul pulsante Basic e poi su quello Send location.

Per comandare il telefono a distanza, invece, devi navigare nelle schede che si trovano in alto e selezionare le varie funzioni disponibili in esse. Ad esempio nella scheda Basic puoi trovare le funzioni di base di Lost Android (come per l'appunto la localizzazione del cellulare o la funzione per farlo squillare), in Status puoi trovare le funzioni per attivare o disattivare GPS, Bluetooth, ecc., nella scheda Security puoi trovare le funzioni per bloccare o sbloccare lo smartphone, in Messages puoi inviare dei messaggi da visualizzare sul telefono e così via.

Come trovare il mio Android

Cerberus

Se pur di proteggere il tuo smartphone contro i furti sei disposto a spendere qualche soldo, ti consiglio di provare Cerberus: si tratta di un'ottima app anti-furto che permette di localizzare il telefono da remoto, di realizzare foto e video da remoto, ottenere la cronologia di chiamate e messaggi, riattivare il GPS in caso di disattivazione, comandare il telefono tramite SMS e molto altro ancora. Costa 5 euro all'anno ma si può provare gratis per 7 giorni. Alcune funzioni sono disponibili esclusivamente se si èeffettuato il root sul proprio smartphone.

Per scaricare Cerberus sul tuo smartphone, apri il Play Store e pigia sul pulsante di download della app come se si trattasse di qualsiasi altra applicazione scaricata dal Play Store. Ad operazione completata, apri Cerberus, pigia sul pulsante Crea un account Cerberus  e segui la procedura di configurazione guidata per creare il tuo account e autorizzare Cerberus a prendere il controllo del tuo smartphone. Si tratta di pigiare sui pulsanti Abilita amministratore dispositivoAttivaConcedi permesso Superuser (se hai fatto il root sul tuo device).

Come trovare il mio Android

A configurazione completata, puoi localizzare il tuo smartphone con Cerberus semplicemente collegandoti al sito ufficiale della app, cliccando sulla voce Login che si trova in alto a destra ed effettuando l’accesso con i dati del tuo account.

Aspetta dunque qualche secondo affinché il telefono venga visualizzato sulla mappa e utilizza il menu a tendina che si trova in alto a sinistra per comandare il dispositivo usando una delle tante funzioni disponibili (es. Blocca con codice per bloccarlo con un codice).

Come trovare il mio Android

Per configurare le funzioni di Cerberus sullo smartphone, non devi far altro che avviare la app e pigiare sul pulsante che si trova in alto a sinistra. Tra le funzioni più interessanti che puoi attivare, ti segnalo Cattura foto automatica che permette di scattare foto automaticamente per cogliere i ladri in fallo, Blocca menu Power per impedire ai ladri di spegnere il telefono e SIM checker per ricevere degli avvisi in caso di modifica della SIM.

Cosa fare in caso di furto dello smartphone

Nel malaugurato caso in cui il tuo smartphone fosse stato oggetto di un furto, oltre a bloccarlo tramite Gestione Dispositivi Android, devi richiedere il blocco di SIM e IMEI al tuo operatore telefonico e devi denunciare il furto alle autorità competenti. In questo modo potrai ottenere una nuova SIM con il tuo vecchio numero di telefono e potrai ottenere il blocco del telefono sulla rete nazionali.

Per maggiori dettagli sulla procedura che devi seguire in caso di furto dello smartphone, consulta il mio tutorial su come bloccare telefono in cui ti ho illustrato tutti i passaggi che bisogna compiere in caso di furto del cellulare.