Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

I migliori navigatori Android

di

Avere a disposizione uno smartphone o un tablet Android ti permette di poter scaricare sempre nuove applicazioni per far fronte a qualsiasi tipo di esigenza. Tra le applicazioni più scaricate ci sono anche i navigatori, i quali permettono di raggiungere le proprie destinazioni preferite e scoprire vari punti di interesse con facilità, grazie alla connessione Internet e al GPS.

L’applicazione di mappe predefinita su Android è Google Maps, ma in realtà ce ne sono anche altre validissime, di cui oggi vorrei parlarti, insieme alla suddetta Maps, per proporti un quadro completo di quelli che sono i migliori navigatori Android scaricabili dal Play Store o da store alternativi, per i device che non hanno i servizi di Google.

Ti parlerò, quindi, dei navigatori Android più popolari e completi, elencandoti nel dettaglio le loro caratteristiche degne di nota. Come dici? È proprio ciò che cercavi? Allora prendi il tuo fidato smartphone o tablet e prova assieme a me le applicazioni che ti consiglierò nelle righe che seguono: sono sicuro che troverai quella che fa per te. Buona lettura e… buon viaggio!

Indice

Migliori navigatori per Android gratis

Se vuoi sapere quali sono i migliori navigatori per Android gratuiti, nei prossimi capitoli te ne elencherò alcuni che potrebbero sicuramente fare al caso tuo! La maggior parte di essi possono anche essere considerati i migliori navigatori Android offline, in quanto sono muniti di apposita funzionalità per il download delle mappe.

Ovviamente ti ricordo che per utilizzare la navigazione in tempo reale verso un luogo è necessario attivare il GPS sul tuo dispositivo, così come ti ho spiegato in questo tutorial. Se poi il tuo smartphone o tablet Android è anche collegato a Internet, alcune app di navigazione offrono la possibilità di ricevere ulteriori informazioni sulla navigazione o sui luoghi nei paraggi. Detto ciò, prosegui pure con la lettura di tutti i suggerimenti che ho scritto per te nei prossimi capitoli!

Google Maps

Google Maps

Google Maps è l’applicazione considerata da molti come la migliore in assoluto per la navigazione, in quanto si tratta del celebre servizio di mappe targato Google. Quest’app è inclusa di default nella maggior parte degli smartphone e tablet Android e permette di visualizzare le mappe con le strade di tutto il mondo sfruttando la connettività di rete e il GPS.

Tra le sue funzioni più interessanti, oltre alla visualizzazione interattiva delle mappe, vi sono la possibilità di ottenere indicazioni stradali per arrivare a una determinata destinazione a piedi, in auto o con i mezzi pubblici, oltre alla funzionalità che consente di conoscere informazioni sui locali, ristoranti, alberghi, negozi e scoprire luoghi interessanti che si trovano nei paraggi, tramite i pulsanti in alto nella schermata.

Tale sezione di Google Maps, che funge da guida locale, è senz’altro ben fatta ed è inoltre curata dagli utenti attraverso recensioni e foto. Ciascun utente di Google Maps può infatti dare il proprio contributo caricando immagini, aggiungendo dettagli mancati o scrivendo recensioni, così da migliorare l’esperienza d’uso degli utenti. Inoltre, grazie all’integrazione con Google My Business, gli esercenti possono aggiungere molte informazioni sulla propria attività e sui servizi offerti.

Trattandosi del navigatore Android per eccellenza, si tratta di un’applicazione molto completa, accurata e affidabile, oltre a essere completamente gratuita. Google Maps permette inoltre di scaricare le mappe per l’accesso in modalità offline, facendo tap sulla miniatura in alto e selezionando le voci Mappe offline > Seleziona la tua mappa.

Un’altra delle caratteristiche degne di nota di Google Maps è l’integrazione con l’assistente vocale di Google, di cui ti ho parlato nel dettaglio in questa mia guida, così da utilizzare l’app tramite comandi vocali. Inoltre, sono integrate anche informazioni sul limite di velocità, con controllo della velocità del veicolo in tempo reale e sulla posizione degli autovelox, oltre alla possibilità di segnalare eventi che sopraggiungono durante il percorso (ad esempio lavori o incidenti).

Giusto per farti un esempio su come utilizzare Google Maps, dopo aver avviato l’app, utilizza la barra di ricerca in alto per cercare il tuo luogo. Dopo averlo individuato e selezionato, premi sul tasto Indicazioni per visualizzare il percorso di navigazione più idoneo. Potrai quindi semplicemente vedere il percorso richiesto o seguirlo in tempo reale grazie al GPS.

Ti ricordo che i luoghi che visiterai e i luoghi che percorrerai con Google Maps sono salvati nella cronologia di navigazione. Nel caso in cui volessi disattivare questa funzionalità o semplicemente rimuovere dei percorsi dalla cronologia, ti consiglio la lettura di questo mio tutorial.

Waze

Waze

Waze è un’app gratuita per la navigazione — ora di proprietà di Google — piuttosto nota per le sue numerose funzionalità social. Fin dalla nascita dell’applicazione, Waze si è sempre distinta per essere un’applicazione basata sulle segnalazioni degli utenti. Se viaggiando si incontra un rallentamento, un incidente o un autovelox, è possibile effettuare una segnalazione che, in tempo reale, sarà visibile da tutti gli utilizzatori dell’applicazione.

Lo spirito di Waze è sempre stata la condivisione di informazioni e tale spirito non ha fatto altro che evolvere l’app in tal senso, attraverso l’introduzione di nuove funzionalità social. Durante la navigazione, per esempio, ti basta premere sull’icona del segnalino in basso per segnalare un autovelox, un incidente, un’interruzione stradale o semplicemente un ingorgo.

In quanto applicazione per la navigazione, Waze offre informazioni sui percorsi più brevi e permette di monitorare il traffico in tempo reale. Tra le altre funzioni disponibili vi è la possibilità di segnalare i prezzi della benzina dei rifornimenti. Inoltre voglio segnalarti la funzionalità Condividi percorso di Waze (presente nella schermata di navigazione in tempo reale) che permette di condividere le informazioni sul proprio viaggio agli amici presenti nell’applicazione o a chiunque sia in possesso del link.

Proprio per via della natura social di Waze non manca inoltre la possibilità di creare un account per questo servizio di navigazione, potendo così interagire con gli altri utenti che utilizzano Waze come applicazione per la navigazione.

Puoi scaricare Waze dal Play Store di Google (o da store alternativi) premendo sul tasto Installa. Dopo aver avviato l’app e concesso i permessi alle funzionalità del dispositivo, usa la barra in basso per cercare un luogo. Premi dunque sul tasto Vai e poi su Partenza per avviare la navigazione. In qualsiasi momento puoi interrompere la navigazione, premendo sul tasto Stop.

Per accedere agli strumenti di Waze, impostare un luogo predefinito (casa o lavoro), pianificare un viaggio o semplicemente registrare o accedere al tuo account Waze, fai tap sulla voce Il mio Waze che trovi in basso. Per maggiori informazioni, leggi il mio tutorial su come funziona Waze.

NavMii

NavMii

NavMii è senza ombra di dubbio uno tra i migliori navigatori per Android gratuiti e offline. Utilizza le mappe di OpenStreetMap, un progetto che si fonda sulla collaborazione degli utenti per creare mappe del mondo con licenza libera d’utilizzo. L’app presenta banner pubblicitari tramite i quali si supporta, che è possibile rimuovere con un acquisto in-app di 1,74 euro.

Per scaricare NavMii sul tuo smartphone o tablet Android, utilizza questo link che rimanda al Play Store o prelevalo da store alternativi. Quando si avvia NavMii per la prima volta, viene richiesto il download delle mappe del paese rilevato dal GPS o, in alternativa, puoi scaricare le mappe di altre aree del mondo. Tutto quello che devi fare è premere sul tasto Installa mappa gratuita e pigiare poi sul tasto Scarica tutto.

Dopo che le mappe saranno state scaricate, è possibile utilizzare l’app per la navigazione. Tramite la barra in alto, è possibile ricercare un luogo. Dopo averlo individuato, fai tap su di esso e premi l’icona dell’auto in basso e poi fai tap sul tasto Avvia, per seguire il percorso indicato.

Per quanto riguarda la navigazione, Navmii offre anche informazioni sul traffico in tempo reale e permette di ricercare punti di interesse da visitare. La visualizzazione delle strade è disponibile sia in modalità 3D che 2D e di condividere il percorso in tempo reale con amici. NavMii è anche un ottimo navigatore Android per chi è alla ricerca di un navigatore che abbia anche una componente social di base: l’app permette infatti di indicare segnalazioni su incidenti, errori della mappa, ingorghi, lavori in corso, autovelox e molto altro ancora.

Sygic GPS Navigation & Maps

Sygic GPS Navigation & Maps

Sygic GPS Navigation & Maps è un’app avanzata per dispositivi Android che offre mappe TomTom e di altri partner con modalità di visualizzazione 3D e una navigazione con indicazioni vocali passo-passo. Sebbene sia possibile utilizzare questo navigatore in modo gratuito, tramite l’acquisto di un abbonamento (a partire da 13,99 euro/trimestre) è possibile configurare l’app con Android Auto, avere aggiornamenti mensili delle mappe, traffico in tempo reale e molto altro.

Per scaricare Sygic, raggiungi il Play Store o preleva l’app da store alternativi. Dopo aver avviato il navigatore, ti verrà richiesto di scaricare le mappe della regioni italiane (o della nazione in cui ti trovi). Dopo aver eseguito quest’operazione, inizia a usare l’app tramite la barra di ricerca in alto: digita il luogo che vuoi raggiungere, fai tap su di esso e premi sui tasti Ottieni indicazioni e Inizia.

Durante la navigazione potrai visualizzare informazioni e avvisi sulla presenza di rilevatori di velocità, suggerimenti per il parcheggio con informazioni su disponibilità e prezzi, per esempio. Sygic offre anche la possibilità di ricevere avvisi sulla sicurezza in caso di tornanti, passaggi a livello o strade segnalate come potenzialmente pericolose.

L’applicazione può essere utilizzata anche per la navigazione a piedi, dal momento che offre informazioni sulle principali attrazioni turistiche. Inoltre, attraverso il sistema di condivisione del percorso in tempo reale, è possibile condividere il proprio percorso pianificato, l’orario previsto di arrivo e la posizione attuale su una mappa.

Sygic è infatti la soluzione ideale per chi cerca un’applicazione professionale per trasformare il proprio smartphone Android in un navigatore GPS degno di tale nome. Alcune funzionalità avanzate che ti ho già citato in precedenza sono incluse soltanto nella versione a pagamento dell’applicazione, ma è possibile sottoscrivere una versione di prova gratuita della durata di 7 giorni. Al termine della versione di prova, per continuare a usufruire di tutte le funzionalità dell’app occorrerà acquistare una licenza.

HERE WeGo

HERE WeGo

Una tra le migliori applicazioni di navigazione gratuite è senz’altro HERE WeGo, disponibile per smartphone e tablet Android che si fa notare per la sua interfaccia utente chiara e accattivante. Puoi scaricare quest’app di navigazione dal Play Store di Android o da store alternativi.

Il sistema di navigazione di HERE WeGo offre la possibilità di cercare e indicare il percorso da effettuare in auto, con i mezzi pubblici oppure anche a piedi. Tutto quello che devi fare è cercare il luogo che preferisci tramite il campo Destinazione e premi sul tasto Indicazioni. Dopo aver selezionato la tipologia di mezzo con cui vuoi viaggiare, premi sull’icona della freccia, per iniziare la navigazione.

Facendo invece uno swipe dal basso verso l’alto nella schermata principale di HERE WeGo, puoi scaricare le mappe: pigia sulle voci Scarica mappe > Scarica nuove mappe e scegli la regione che desideri. Sposta dunque su ON la levetta a fianco della dicitura Usa app offline, per utilizzare le mappe in modalità offline.

Migliori navigatori Android a pagamento

Mappe TomTom

Oltre alle soluzioni gratuite che ti ho consigliato nei capitoli precedenti, puoi anche fare affidamento ai navigatori Android a pagamento, se vuoi mettere le mani al portafoglio. Qui di seguito te ne segnalo alcuni che possono fare al caso tuo.

  • TomTom GO Navigation — si tratta dell’app di TomTom che consente la navigazione in tempo reale con tutti gli strumenti disponibili nei classici navigatori di quest’azienda. Sono disponibili tantissime funzionalità, come mappe offline, segnalazione di autovelox, informazioni su parcheggi e punti di rifornimento, punti d’interesse, oltre che dati sul traffico in tempo reale. Dopo il periodo di prova di 30 giorni, è possibile sottoscrivere abbonamenti a partire da 1,99 euro/mese.
  • Coyote — è un’app di navigazione la navigazione in tempo reale, la visualizzazione di autovelox e tutor lungo il percorso, inclusi quelli segnalati dalla community, informazioni sul traffico. Supporta inoltre Android Auto e offre diverse informazioni sulla sicurezza stradale. I prezzi partono da 7,99 euro/mese con periodo di prova gratuito di 30 giorni.

Migliori navigatori Android Auto

android auto google maps

Sui veicoli più recenti è presente Android Auto. Non sai cos’è? Non preoccuparti! Te lo spiego subito! Si tratta di uno standard sviluppato da Google che consente di mettere in comunicazione i dispositivi Android con il computer di bordo dei veicoli che supportano tale tecnologia.

Le soluzioni di cui ti ho parlato nei capitoli precedenti consentono di trasmettere i dati di navigazione direttamente su Android Auto. Alcune offrono tale funzionalità gratuitamente, altri a pagamento. Puoi comunque fare riferimento alle informazioni che ti ho già fornito nei capitoli sulle app di navigazione gratuite o su quelle a pagamento, per scegliere quella più adatta alle tue esigenze.

Se vuoi invece maggiori informazioni su Android Auto, ti consiglio allora di leggere alcuni miei tutorial sull’argomento, come quello su come funziona Android Auto e quello su come installare Android Auto.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.