Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mail Drop: come funziona

di

Utilizzi Mail di Apple come client per la posta elettronica, devi inviare dei file più “pesanti” del solito sotto forma di allegati e non sei sicuro del fatto che l’email venga effettivamente spedita proprio a causa di ciò? Beh, non vedo la difficoltà… usa Mail Drop!

Come dici? Non sai di che sto parlando e vorresti approfondire la questione? Nessun problema, ti accontento subito! Se non ne hai mai sentito parlare, Mail Drop è un servizio offerto da Apple che, sfruttando iCloud (il servizio di cloud storage del colosso di Cupertino), consente di spedire file grandi fino a 5 GB via email. È molto semplice da impiegare e consente di risolvere in un batter d’occhio il problema degli allegati “ingombranti”.

Se la cosa ti interessa e desideri approfondire il discorso, puoi leggere questa mia guida per scoprire, insieme a me, come funziona Mail Drop. Sono sicuro che, alla fine della lettura, potrai dirti ben contento e soddisfatto di quanto appreso, oltre che, chiaramente, di essere finalmente riuscito nel tuo intento. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Informazioni preliminari

Download file con Mail Drop

Prima di entrare nel vivo del tutorial, andandoti a spiegare come funziona Mail Drop, mi sembra doveroso fornirti alcune informazioni preliminari in merito al servizio in questione, in modo da permetterti di schiarirti al massimo le idee al riguardo.

Come anticipato in apertura del post, Mail Drop è una funzione offerta da Apple basata su iCloud, cioè il servizio di cloud del gruppo di Cupertino. Consente di spedire a mezzo email gli allegati (sono supportati tutti i tipi di file) che superano il limite massimo dei 20 MB previsto dall’azienda della “mela morsicata” per gli allegati standard che si possono spedire in Mail (e anche da molti provider di posta elettronica, che limitano le dimensioni degli allegati che si possono inserire nelle singole email).

Con Mail Drop, dunque, diventa possibile inviare allegati con peso fino a 5 GB tramite Mail (il client di posta elettronica predefinito di macOS, iOS e iPadOS, accessibile anche in versione Web), che restano disponibili al download per 30 giorni, trascorsi i quali vengono eliminati. A questo proposito, è bene tener presente che Mail Drop prevede un limite di archiviazione di 1 TB.

Un’altra cosa da considerare è che per inviare allegati pesanti con Mail Drop non è necessario che chi riceve il messaggio debba a sua volta disporre di un account iCloud, usare Mail come client e/o avere dei dispositivi a marchio Apple. In tutti i casi, infatti, l’utente che riceve l’email troverà in quest’ultima degli appositi link che, quando cliccati, consentono di scaricare i file di grandi dimensioni sul dispositivo tramite un comune browser Web.

Ti faccio altresì presente che per sfruttare Mail Drop è indispensabile usare Mail su un Mac aggiornato a macOS Yosemite o versioni successive oppure un iPhone, iPad o iPod touch con iOS 9.2 o versioni successive. Impiegando il servizio da Web, invece, a prescindere dal sistema operativo in essere, basta utilizzare un browser tra quelli più diffusi.

Per ulteriori dettagli riguardo le limitazioni di Mail Drop e i requisiti minimi per fruire del servizio, puoi fare riferimento all’apposita pagina del supporto ufficiale di Apple.

Mail Drop Mac: come funziona

Mail Drop Mac

Fatte le doverose precisazioni di cui sopra, entriamo nel vivo del tutorial e andiamo a scoprire come funziona Mail Drop su Mac.

Tanto per cominciare, avvia l’applicazione, Mail su macOS, facendo clic sulla relativa icona (quella con il francobollo) che trovi nel Launchpad e/o sulla barra Dock, e assicurati di aver configurato il tuo account di posta (non deve essere necessariamente quello di iCloud), selezionando il menu Mail collocato in alto a sinistra, quindi la voce Account da quest’ultimo e procedendo come ti ho illustrato in dettaglio nella mia guida su come impostare posta elettronica sul computer.

Successivamente, devi provvedere ad abilitare l’uso di Mail Drop per l’account di posta elettronica di tuo interesse. Per riuscirci, fai clic sul menu Mail collocato in alto a sinistra, poi sulla voce Preferenze e, nella finestra che vedi comparire sulla scrivania, seleziona la scheda Account. A questo punto, seleziona il tuo account di posta dall’elenco posto a sinistra, assicurati che risulti selezionato il pannello Informazioni account, a destra (altrimenti provvedi tu), e spunta la casella accanto alla dicitura Invia allegati grandi usando Mail Drop.

Fatto ciò, chiudi la finestra relativa alle preferenze di Mail e avvia la composizione di un nuovo messaggio, facendo clic sul pulsante con il foglio e la matita che trovi nella parte in alto a sinistra della schermata del programma che ora visualizzi.

Nella finestra di composizione dell’email che ti viene mostrata, compila i campi adiacenti le voci A, Cc e Oggetto presenti in cima con, rispettivamente, l’indirizzo email del destinatario, gli indirizzi degli utenti che vuoi che leggano in copia e l’oggetto del messaggio. Inoltre, se in Mail hai configurato più di un account di posta elettronica, seleziona quello intendi usare per spedire il messaggio dal menu a tendina Da.

In seguito, scegli l’eventuale firma che vuoi apporre alla email dal menu Firma, digita il corpo del messaggio nell’apposita area situata in basso e allega il file che vuoi spedire tramite Mail Drop, facendo clic sul pulsante con la graffetta presente in alto e selezionandolo dal tuo computer. Dopodiché invia il messaggio, premendo sul pulsante con l’aeroplano di carta posto in alto a sinistra.

Mail Drop iPhone: come funziona

Mail Drop iPhone

Non hai il Mac a portata di mano e ti piacerebbe allora capire come funziona Mail Drop su iPhone? Ti spiego subito come procedere. In primo luogo, prendi il tuo dispositivo, sbloccalo e accedi alla home screen di iOS, dopodiché assicurati che il tuo account di posta elettronica (non deve essere necessariamente quello di iCloud) risulti configurato sul dispositivo, facendo tap sull’icona delle Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio), selezionando la voce Password e account nella schermata seguente e procedendo come ti ho spiegato in dettaglio nella mia guida su come impostare Mail su iPhone.

Adesso devi verificare che l’uso delle funzionalità di iCloud risultino abilitate per Mail (se non hai già provveduto a farlo, chiaramente). Per riuscirci, recati nuovamente nella schermata principale delle Impostazioni, sfiora il tuo nome presente in alto, fai tap sulla voce iCloud e porta su ON l’interruttore che trovi accanto alla dicitura Mail.

Dopo aver compiuto i passaggi in questione, puoi finalmente procedere con l’invio del messaggio con allegati sfruttando Mail Drop. Per riuscirci, in primo luogo, torna sulla home screen di iOS e seleziona l’icona dell’applicazione Mail (quella con la busta da lettere bianca e lo sfondo azzurro).

Una volta aperta l’app Mail, avvia la composizione di un nuovo messaggio di posta elettronica, facendo tap sull’icona con il foglio e la matita che si trova in basso a destra e, nella schermata Nuovo messaggio che ti viene mostrata, compila i campi situati accanto alle voci A, Cc e Oggetto presenti in alto con, rispettivamente, l’indirizzo email del destinatario, quelli degli utenti che vuoi che leggano in copia e l’oggetto del messaggio.

Digita, dunque, il corpo del messaggio nel campo apposito situato in basso, dopodiché allega il file pesante che vuoi includere nella tua email, facendo tap sulla freccia verso sinistra che trovi nella barra sopra la tastiera, premendo poi sul pulsante con il foglio e selezionando l’elemento di tuo interesse dalla schermata del file manager.

Se, invece, vuoi allegare immagini o video salvati nella galleria fotografica del dispositivo, premi sull’icona raffigurante il paesaggio che trovi sempre sulla barra visibile appena sopra la tastiera e seleziona gli elementi di tuo interesse dal menu che compare.

Oltre che così come ti ho appena indicato, puoi allegare file alla tua email facendo tap in un punto vuoto della sezione dedicata all’immissione del corpo del messaggio, premendo sul cursore lampeggiante e selezionando, dal menu che si apre, l’opzione Aggiungi documento oppure quella Inserisci foto o video.

Per concludere, procedi pure con l’invio del messaggio di posta, facendo tap sul pulsante con la freccia all’insù che trovi nell’angolo in alto a destra dello schermo. Quando vedi comparire l’avviso indicate che gli allegati che stai provando a inviare potrebbero essere troppo pesanti e quindi ti viene chiesto se desideri usare Mail Drop, tu seleziona l’opzione Usa Mail Drop per procedere e aspetta che la procedura di invio venga avviata e completata.

Mail Drop iPad: come funziona

iPad

Possiedi un tablet a marchio Apple e vorresti quindi capire come funziona Mail Drop su iPad? In tal caso, ti informo che le operazioni da compiere per configurare l’uso del servizio e per poterlo sfruttare sono identiche in tutto e per tutto a quelle già viste nel passo precedente relativamente all’iPhone.

Su iPadOS, infatti, puoi attenerti alle medesime indicazioni che ti ho già fornito relativamente a iOS, non cambia assolutamente nulla.

Mail Drop iCloud.com: come funziona

mail drop iCloud.com

Adesso voglio spiegarti come funziona Mail Drop su iCloud.com, ovvero come sfruttare la funzionalità in questione accedendo a Mail dal sito Internet di iCloud.

In primo luogo, avvia dunque il browser che in genere usi per navigare in Rete dal tuo computer (es. Safari) e recati sulla home page di iCloud.com.

In seguito, effettua l’accesso al tuo account iCloud, digitando il tuo ID Apple e la password associata nei campi appositi, superando la procedura di verifica e autenticazione in più passaggi eventualmente abilitata e, se richiesto, decidendo se autorizzare o meno il navigatore per l’accesso al servizio.

Ad accesso avvenuto, devi preoccuparti di abilitare l’uso di Mail Drop per l’account di posta elettronica di tuo interesse. Per riuscirci, fai clic sull’icona di Mail (quella con la busta da lettere bianca e lo sfondo azzurro) e, nella schermata successiva, premi sull’icona a forma di ruota d’ingranaggio posta in basso a sinistra e seleziona la voce Preferenze dal menu che si apre.

Nel riquadro che ti viene proposto, seleziona quindi la scheda Composizione e spunta la casella che trovi accanto alla dicitura Usa Mail Drop per inviare allegati pesanti, dopodiché conferma le modifiche apportate, facendo clic sulla voce Salva situata in basso a destra.

A questo punto, puoi finalmente dedicarti alla composizione del messaggio che è tua intenzione inviare con Mail Drop. Per cui, fai clic sul pulsante con il foglio e la matita che si trova in alto e, nell’ulteriore finestra che si apre, compila i campi situati accanto alle voci A, Cc e Oggetto con, rispettivamente, l’indirizzo email del destinatario, quelli degli utenti che vuoi che leggano in copia e l’oggetto del messaggio.

Componi poi il corpo dell’email nell’apposita area situata più in basso e allega il file che vuoi spedire con Mail Drop, facendo clic sull’icona con la graffetta collocata in cima e selezionando quest’ultimo dal computer in uso.

Attendi, dunque, che l’upload del file selezionato venga avviato e completato (puoi facilmente renderti conto della cosa tramite l’apposita barra d’avanzamento che compare in basso) e procedi pure con l’invio del messaggio, facendo clic sulla voce Invia situata in alto a destra.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.