Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come navigare gratis nei siti a pagamento

di

Molti siti Internet, specie quelli d’informazione, per poter ottenere guadagni aggiuntivi a quelli derivanti dalla pubblicità, hanno scelto di implementare un sistema denominato paywall che prevede il blocco della visualizzazione di alcuni o di tutti gli articoli pubblicati e di vari altri contenuti (in alcuni casi solo dopo che l’utente ne ha già visualizzati alcuni). Per aggirare il paywall e dunque per continuare a consultare i contenuti d’interesse occorre, come facilmente deducibile dal nome stesso, pagare un abbonamento mensile, la cui cifra è variabile e viene definita dal portale.

Purtroppo si tratta di sistemi che, sebbene nella maggior parte dei casi piuttosto efficienti, possono risultare carenti e dunque praticamente inutili in molti altri. Esistono infatti delle estensioni per Firefox e Chrome oltre che altri semplici “trucchetti” facilmente attuabili che, di fatto, consentono di navigare gratis nei siti a pagamento, presentando l’utente di turno come spider di Google – dei programmi che raccolgono le pagine Web della rete – tenendo però conto che, in base alle politiche di big G e in base a quanto stabilito dai vari siti, non tutti i contenuti potrebbero risultare accessibili. Come dici? Non mi credi? Beh, allora sperimenta tu stesso la cosa.

A mero scopo di test (ci tengo a sottolinearlo in quanto non è assolutamente mia intenzione incentivare attività illecite, pertanto non mi assumo la responsabilità dell’uso effettivo che farai delle seguenti informazioni!), prova dunque a mettere in pratica le istruzioni sul da farsi che trovi in questa mia guida dedicata all’argomento. Alla fine, vedrai, sarai pronto a darmi ragione sul fatto che non stavo affatto mentendo. Ovviamente, mi raccomando, una volta appurato che quanto sopra affermato corrisponde a verità, se il sito Internet di riferimento ti interessa davvero e vuoi continuare a leggerne le varie notizie, sottoscrivi l’abbonamento richiesto. Così facendo, non solo andrai ad agire nel pieno rispetto della legalità e delle regole del portale ma per di più potrai contribuire al sostentamento di quest’ultimo. Intesti? Bene, allora procediamo.

Indice

Navigare gratis nei siti a pagamento con Firefox

Se hai l’abitudine di navigare in rete con Firefox, il browser Web di Mozilla, puoi accedere gratuitamente nei siti a pagamento mettendo in pratica i trucchetti che trovi indicati qui di seguito. Non dovrai fare nulla di particolarmente complesso non temere.

Primo trucco

Come navigare gratis nei siti a pagamento

La prima soluzione per poter navigare gratis nei siti a pagamento che ti suggerisco di prendere in considerazione consiste nello sfruttare uno speciale add-on. Adesso ti spiego tutto.

Tanto per cominciare, avvia Firefox sul tuo computer e tramite quest’ultimo collegati alla sezione del sito Internet di Mozilla dedicato ai contenuti aggiuntivi per personalizzare il browser relativa all’add-on Referer Control. Pigia quindi sul bottone + Aggiungi a Firefox dopodiché premi su quello Installa in risposa alla richiesta che vedi apparire in alto. Successivamente clicca sul bottone OK.

Adesso, clicca sull’icona dell’add-on appena installato (quella con il mappamondo) che trovi nella parte in alto a destra della barra degli strumenti del browser. Nella nuova pagina che appare, compila il campo sottostante la voce site filter con l’URL del sito Internet su cui vuoi navigare gratuitamente dopodiché seleziona la voce Custom in corrispondenza della sezione referer settigns a destra e digita https://www.google.com/ nell’ulteriore campo visualizzato.

Le modifiche apportate nelle impostazioni dell’estensione saranno salvate in maniera automatica. Non ti resta dunque nient’altro da fare se non chiudere la pagina di configurazione di Referer Control, aprire una nuova scheda in Firefox, digitare l’URL del sito Internet che vuoi visitare, cliccare sull’articolo che è tua intenzione consultare e… goderti i relativi contenuti.

Secondo trucco

Come navigare gratis nei siti a pagamento

Se le istruzioni di cui sopra non sortiscono l’effetto sperato o comunque non permettono la visione di tutti i contenuti presenti su un dato sito, puoi provare a fare ulteriormente fronte alla cosa cancellando i cookie per il portale di riferimento dalle impostazioni del browser.

Per riuscirci, premi sul pulsante con le tre linee in orizzontale collocato nella parte in alto alto a destra della finestra di Firefox, clicca su Opzioni nel menu che si apre e poi sulla dicitura Privacy e sicurezza che sta a sinistra. Individua dunque la dicitura Cookie e dati dei siti web collocata a destra e premi sul pulsante Elimina dati… per cancellare tutti i dati salvati nel navigatore.

Adesso, premi sul bottone Eccezioni… e compila il campo annesso alla nuova finestra che si è aperta andando a digitare al suo interno l’indirizzo del sito Internet di riferimento. Dopodiché premi sul bottone Blocca e successivamente su quello Salva modifiche che sta in basso, per fare in modo che le modifiche apportate vengano effettivamente applicate.

Terzo trucco

Come navigare gratis nei siti a pagamento

Un’altro accorgimento che puoi adottare, sempre in aggiunta a quanto già indicato nelle precedenti righe, consiste nell’utilizzare l’user agent di Google Boot. Ti indico subito come.

Per riuscirci, installa l’add-on User-Agent Switcher in Firefox collegandoti alla relativa sezione del sito Internet di Mozilla, premendo su + Aggiungi a Firefox, poi su Installa e successivamente su OK.

Dopodiché recati sul sito Internet su cui ti piacerebbe poter navigare gratis, premi sull’icona dell’estensione (l’omino con il cappello) che è stata aggiunta nella parte in alto a destra della finestra del browser e compila il campo che trovi accanto alla voce User-Agent String: con Mozilla/5.0 (compatible; Googlebot/2.1; +http://www.google.com/bot.html) nella finestra che si apre.

Premi poi sul bottone Apply e successivamente su quello Refresh Tab. Chiudi la finestra dell’estensione e prova dunque ad accedere ai contenuti che prima risultavano bloccati.

Navigare gratis nei siti a pagamento con Chrome

Sei solito girovagare per i “meandri” del Web con Chrome, il browser Web di casa Google, e ti piacerebbe capire quali soluzioni hai dalla tua, in tal caso, per riuscire a navigare gratis nei siti a pagamento? Ti accontento subito. Trovi spiegato tutto qui di seguito.

Primo trucco

Come navigare gratis nei siti a pagamento

Il primo sistema che puoi adottare per provare a navigare gratis nei siti a pagamento consiste, anche nel caso del browser di big G, di utilizzare l’estensione Referer control. Vediamo subito in che modo.

Collegati innanzitutto alla sezione del Chrome Web Store dedicata all’estensione in questione usando il browser Web di Google, pigia sul bottone + Aggiungi che sta in alto a destra e poi clicca sul pulsante Aggiungi estensione in risposta all’avviso che vedi apparire in alto per confermare la scelta fatta.

Adesso, i passaggi da seguire sono bene o male analoghi a quelli visti nel passo ad inizio articolo per quel che concerne Firefox. Clicca dunque sull’icona dell’estensione Referer control (quella con il mappamondo) apparso nella parte in alto a destra della finestra del browser e nella nuova scheda che andrà ad aprisi digita nel campo enter site che sta in basso, in corrispondenza della dicitura site filter, l’URL del sito Internet con paywall attivo.

Una volta fatto ciò, premi sulla voce Custom posta a destra e digita l’indirizzo https://www.google.com/ nel campo set a specifici referrer to be sent che compare in basso. Le modifiche apportate saranno salvate in automatico.

Chiudi dunque la scheda relativa alle opzioni dell’estensione e prova ad accedere ai contenuti a pagamento del sito Internet di tuo interesse. Se tutto è filato per il verso giusto, dovresti finalmente riuscire a visualizzarli.

Secondo trucco

Come navigare gratis nei siti a pagamento

Seguendo le indicazioni che ti ho fornito nel passo precedente non sei riuscito a “cavarne un ragno dal buco”? Allora prova a cancellare i cookie salvati in Chrome e vedi se in questo modo, in accoppiata alle istruzioni di cui sopra, riesci ad avere la meglio.

Per fare ciò, clicca sul pulsante […] che sta nella parte in alto a destra della finestra del browser e seleziona la voce Impostazioni dal menu che appare. Nella nuova scheda che è andata ad aprirsi, clicca sulla voce Avanzate che sta in basso per visualizzare i settaggi avanzati di Chrome, appunto, dopodiché clicca su Cancella dati di navigazione che trovi in corrispondenza della sezione Privacy e sicurezza.

Nella scheda Di base nella finestra apparsa su schermo, deseleziona tutte le caselle lasciando spuntata solo quella accanto alla voce Cookie e altri dati dei siti Web e premi sul pulsante Cancella dati, in modo tale da andare innanzitutto ad eliminare i cookie salvati.

Adesso, torna alla schermata delle impostazioni principali del browser e clicca sulla voce Impostazioni contenuti sempre annessa alla sezione Privacy e sicurezza. Pigia quindi sulla voce Cookie che sta in cima e premi su Aggiungi che trovi in corrispondenza della dicitura Blocca. Digita poi l’URL del sito Web di riferimento e premi su Aggiungi.

Terzo trucco

Come navigare gratis nei siti a pagamento

In accoppiata alle istruzioni che ti ho già fornito, nel malaugurato caso in cui non avessero funzionato, puoi provare, come ultima spiaggia, a navigare gratis nei siti a pagamento con Chrome usando l’user agent di Google Boot. Vediamo in che modo.

Innanzitutto, preoccupati di installare l’estensione User-Agent Switcher for Chrome. Collegati quindi alla sezione dedicata del Chrome Web Store, pigia sul pulsante + Aggiungi e poi su quello Aggiungi estensione in risposta all’avviso che vedi apparire in alto ed è fatta.

Adesso, fai clic destro sull’icona dell’estensione (quella con il foglio bianco e gli occhialini) apparsa nella parte in alto a destra della finestra del browser e seleziona Opzioni dal menu che si apre. Nella nuova scheda che andrà ad aprirsi, compila il campo sottostante la dicitura New User-agent name con Mozilla/5.0 e quello sottostante la voce New User-Agent String con Googlebot/2.1; +http://www.google.com/bot.html. Compila poi il campo sotto la dicitura Indicator Flag con FF e clicca sul pulsante Add che sta a destra.

Per concludere, recati sul sito Internet di cui è tua intenzione visualizzare i contenuti, clicc sull’icon di User-Agent Switcher for Chrome che sta nella barra degli strumenti di Chrome, seleziona Default dal menu che si apre e poi clicca su Mozilla/5.0. Il portale di riferimento verrà dunque ricaricato ed a quel punto non ti resterà altro da fare se non provare ad accedere ai contenuti che prima erano riservati solo agli utenti paganti.

Ulteriori soluzioni per navigare gratis nei siti a pagamento

Nel caso in cui ci si ritrovi ad avere a che fare con paywall meno, per così dire, potenti, è possibile eluderli e dunque riuscire a navigare gratis nei siti a pagamento semplicemente abilitando la navigazione in incognito sul browser preferito, operazione questa che non comporta l’installazione di alcuna estensione e che può essere effettuata in pochi e semplici clic. Per scoprire come fare, puoi tenerti alle istruzioni che ti ho fornito nel mio tutorial dedicato, appunto, a come navigare in incognito tramite cui ho provveduto a parlarti della questione con dovizia di particolari.

Un altro sistema che potrebbe permetterti di accedere gratuitamente ai siti Internet che propongono i loro contenuti a pagamento consiste nel ricorrere all’uso di un servizio di VPN o proxy che, come noto, consentono di camuffare l’IP celando la reale identità dell’utente al sito visitato e che nella maggior parte dei casi camuffano anche l’IP con uno straniero. Per maggiori info al riguardo e per scoprire quali servizi e strumenti puoi avvalerti, fai riferimento al mio tutorial su come vedere siti bloccati ed a quello su come nascondere IP.