Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Black Friday 2017
Scopri le migliori offerte della settimana dell'Amazon Black Friday 2017. Vedi le offerte Amazon

Cellulari. Come proteggere la propria privacy

di

Anche se non ce ne accorgiamo, il nostro cellulare è una spia che ci segue ovunque. Chiunque riesca ad avere accesso al nostro cellulare, potrebbe infatti sapere tutto su di noi! Oltre ad un furto di identità si può anche incorrere in perdite economiche: pensiamo a servizi telefonici a pagamento che ci chiedono di digitare il nostro numero di carta di credito. Alcuni cellulari salvano quello che viene digitato durante una conversazione telefonica.

Possiamo difendere la nostra privacy e le nostre tasche seguendo semplicemente alcune dritte. In primo luogo, ricordiamoci che ogni cellulare salva la cronologia delle chiamate: su tutti i cellulari si ha la possibilità di accedere alla lista delle ultime chiamate ricevute o effettuate.

Alcuni cellulari salvano accanto al numero di telefono quanto abbiamo digitato durante la chiamata. E’ consigliato cancellare queste informazioni dopo una chiamata privata. Alcuni cellulari avviano automaticamente il blocco note del cellulare nel caso in cui premiamo dei tasti durante una chiamata.

E’ caldamente consigliato mantenere la rubrica del nostro cellulare con poche informazioni essenziali. Abbiamo veramente bisogno di annotare l’indirizzo di casa della bisnonna Peppina che ogni settimana accompagniamo a fare la spesa? Nel caso in cui il nostro cellulare finisca in mani sbagliate, non solo si potrebbero conoscere informazioni sul nostro conto ma anche risalire ai nostri famigliari.

Lo stesso consiglio di mantenere poche informazioni essenziali vale anche per l’agenda del cellulare: tutti i cellulari ci permettono di appuntare gli appuntamenti e le occasioni importanti. Ma, anche in questo caso, è veramente necessario annotare oltre, alla ricorrenza del compleanno del nostro amico d’infanzia Peppino e che la festa si svolgerà a casa sua, anche il suo indirizzo di casa? Un potenziale malintenzionato che abbia accesso al nostro cellulare potrebbe anche pedinarci.

Alcuni servizi telefonici permettono di effettuare pagamenti inviando un semplice SMS. Anche se non è attivo in Italia, si pensi a Paypal Mobile. Nel dettaglio, per effettuare un trasferimento di denaro basta inviare un SMS con l’importo e il numero di conto Paypal del destinatario. Sarà effettuata da Paypal una chiamata in cui inserire un codice segreto che potrebbe essere salvato dal nostro cellulare nel blocco note.

Ricordiamoci, quindi, di cancellare gli SMS inviati e ricevuti che riguardano argomenti economici o servizi di questo tipo. A derubarci ci vuole poco!

Se è possibile, usiamo nel cellulare un PIN o una password: in questo modo renderemo impossibile o più difficile la vita ad un ladro che vuole accedere alle nostre informazioni. Ricordiamoci inoltre di cancellare tutte le informazioni sul nostro conto nel caso in cui vendessimo il nostro cellulare: solitamente tutti i cellulari dispongono di una voce nelle opzioni per reimpostare le impostazioni di fabbrica.