Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come capire se ti spiano il cellulare

di

Improvvisamente, ti sei reso conto che alcuni tuoi conoscenti hanno scoperto dettagli relativi alla tua persona che non dovrebbero conoscere. Gli unici "posti" in cui li hai svelati sono delle chat che hai tenuto sullo smartphone. Fortemente preoccupato dalla cosa, sospetti che qualcuno possa aver iniziato a spiare il tuo cellulare, carpendo informazioni che sarebbero dovute restare private: per questo motivo, ti sei precipitato su Google alla ricerca di informazioni sull’argomento, finendo proprio qui, sul mio sito Web.

Le cose stanno esattamente in questo modo, vero? Allora sappi che sei nel posto giusto, al momento giusto! Di seguito, infatti, intendo spiegarti come capire se ti spiano il cellulare illustrandoti un serie di tecniche mirate allo scopo. Non aver paura di essere inadeguato o poco esperto: i passaggi che mi accingo a mostrarti sono davvero di semplicissima applicazione e adatti anche a chi, come te, non ha molta pratica con il mondo della tecnologia.

Dunque, senza attendere un secondo in più, ritaglia qualche minuto del tuo tempo libero e leggi con molta attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine di questa lettura, avrai acquisito le competenze necessarie per venire a capo di questo tuo dubbio e fugarlo. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come capire se ti spiano il cellulare Android

Se sai di aver lasciato il tuo smartphone Android incustodito per troppo tempo e temi che, approfittando della tua distrazione, qualcuno abbia potuto effettuare sullo stesso operazioni finalizzate al controllo delle tue attività personali, allora questa è la sezione del tutorial più adatta a te. Di seguito, infatti, mi appresto a illustrarti quelli che, a mio modesto avviso, sono i metodi più efficaci per capire se qualcuno sta tenendo traccia delle tue attività avvalendosi del tuo cellulare.

Individuare app sospette

Come capire se ti spiano il cellulare Android - Individuare app sospette

Il primo passo che devi compiere per capire se ti spiano il cellulare è controllare se, su di esso, sono state installate applicazioni progettate per fungere da antifurto oppure progettate per il controllo parentale.

Entrambe queste categorie di app, infatti, consentono di controllare determinati aspetti dello smartphone su cui vengono installate (posizione, SMS, messaggi social, attività Web, tempo di utilizzo e così via) in modo perfettamente legale.

Tra i nomi più conosciuti, posso menzionarti Qustodio, Cerberus e Norton Family Parental Control: se ben ti ricordi, ti ho già parlato di queste app nel mio tutorial dedicato al controllo di Android.

in genere, le app per il controllo parentale e quelle antifurto sono in grado di agire in modo "silenzioso" e completamente invisibile al possessore del terminale. Individuarle, tuttavia, non è impossibile: per funzionare correttamente, applicazioni di questo tipo richiedono infatti privilegi di amministrazione elevati, così da ottenere il controllo completo del dispositivo.

Ebbene, devi sapere che Android dispone di un’area dedicata alla gestione dei privilegi elevati, alla quale puoi accedere per controllare se qualcuno, a tua insaputa, ha installato un’app simile. Per procedere in tal senso, tocca l’icona Impostazioni situata nel drawer di Android (quella a forma d’ingranaggio), spostati nelle sezioni Sicurezza e posizione > Avanzate > App di amministrazione (oppure Altre impostazioni > Privacy > Amministrazione dispositivo) e osserva, con attenzione, la lista che ti viene mostrata: se noti la presenza di una delle summenzionate app o di qualsiasi altra app che non riconosci e che ti risulta "sospetta", è molto probabile che qualcuno ti stia spiando a tua insaputa.

Ora, per porre rimedio al problema, sposta su OFF la levetta posta accanto a ciascuna delle app che non riconosci (oppure rimuovi il segno di spunta situato accanto ai rispettivi nomi). Successivamente, procedi con la disinstallazione di tali app utilizzando la consueta procedura prevista da Android: se non l’hai mai fatto prima, puoi far riferimento alla mia guida su come disinstallare le app Android.

Controllare le app in esecuzione

Controllare le app in esecuzione

Se la verifica precedente ha avuto esito negativo ma, comunque, hai il sospetto che qualcuno stia spiando il tuo cellulare, puoi effettuare un controllo aggiuntivo consultando la lista dei processi in esecuzione sul terminale, ossia delle app correntemente attive (anche se invisibili): così facendo, avrai l’opportunità di vedere tutto ciò che agisce sullo smartphone, incluse eventuali app sospette installate dallo spione di turno.

Per procedere in tal senso, puoi avvalerti di Simple System Monitor: un’app in grado di monitorare e visualizzare i processi in esecuzione sul telefono, disponibile gratuitamente sul Play Store.

Dopo aver installato l’app, avviala, fai tap sul pulsante ☰ posto in alto a sinistra e tocca la voce Apps Usage annessa al pannello che ti viene proposto. Ora, sfiora la dicitura Grant Permission, per concedere all’app i permessi necessari; sposta su ON la levetta corrispondente a Simple System Monitor e, per tornare nuovamente alla schermata dell’app, premi il pulsante Back di Android.

Infine, non ti resta che controllare attentamente la lista dei processi in esecuzione nel sistema: se dovessi individuare un processo per te sospetto, cerca il suo nome su Google e, qualora si trattasse effettivamente di un’app di monitoraggio/controllo, provvedi a eliminarla subito dal device.

Controllare la presenza di app-spia

Come capire se ti spiano il cellulare

Oltre alle app antifurto e a quelle dedicate al controllo parentale, esistono altre applicazioni, decisamente meno "lecite", progettate con il preciso scopo di rubare i dati senza permesso: queste app sono definite app-spia e, come facilmente intuibile, il loro scopo è controllare tutto ciò che viene effettuato sul dispositivo in uso: i testi digitati sulla tastiera, le telefonate effettuate, i siti visitati ecc. Il tutto viene poi condiviso con eventuali malintenzionati in remoto. Tra le app spia più conosciute della scena, figurano mSpy e iKeyMonitor.

Per funzionare correttamente, queste applicazioni richiedono la presenza dei permessi di root su Android, sia al fine di ottenere controllo completo del device in uso, sia per potersi "nascondere" con facilità, auto-assegnandosi nomi falsi che, a prima vista, possono essere difficilmente individuati.

Questa abilità, tuttavia, non preclude la possibilità di "stanare" le summenzionate app, anzi: spesso il relativo pannello di configurazione è accessibile avvalendosi del browser o del dialer di sistema (cioè la schermata di composizione "manuale" dei numeri telefonici). Di seguito ti spiego come fare.

  • Dialer – avvia l’app Telefono, tocca il pulsante a forma di griglia per accedere alla schermata di composizione e digita il codice *12345: alla comparsa del pannello di gestione dell’app-spia, disattiva la levetta relativa al monitoraggio attivo (ad es. Monitoring Status) e, dopo aver identificato il nome con cui essa si "camuffa" nel sistema (dovrebbe essere indicato tra le voci visibili), disinstallala immediatamente.
  • Browser – qualora i passaggi illustrati qui sopra dovessero risultare inefficaci, avvia l’app di navigazione in Internet che sei solito usare e collegati all’indirizzo localhost:4444 oppure localhost:8888: se c’è un’app spia attiva, questa operazione dovrebbe darti accesso al suo pannello di configurazione.

Infine, se sul tuo device sono attivi i permessi di root, verifica la presenza di app-spia con privilegi elevati avviando l’app SuperUser/SuperSU e, se le trovi, revoca loro i permessi ed eliminale subito dal sistema.

Effettuare una scansione antimalware

Come capire se ti spiano il cellulare

Hai seguito pedissequamente i passaggi che ti ho indicato finora e le analisi precedenti hanno avuto esito negativo ma, ciò nonostante, non sei ancora convinto che il tuo telefono sia libero dagli "spioni"?

In questo caso, ti consiglio di scaricare e installare un antimalware per Android, effettuando poi una scansione approfondita del sistema: così facendo, riuscirai a rilevare, ed eventualmente disattivare, eventuali app pericolose non rilevate in precedenza, bloccando dunque altri tentativi di "spionaggio".

Esistono antivirus per Android davvero per tutti i gusti: tra i più conosciuti, meritano menzione Bitdefender, AVG e Avast. Si tratta di tre app in grado di offrire protezione completa, senza però influire in modo sensibile sulla fluidità del sistema. Tuttavia, se non sai quale scegliere, potrebbe tornarti utile la mia guida ai migliori antivirus per Android, nella quale ho trattato l’argomento con dovizia di particolari.

Controllare l’attività social

Come capire se ti spiano il cellulare

Se temi che l’attività di "spionaggio" non sia mirata all’intero sistema Android, ma al tuo profilo social o a tutte le tue conversazioni di WhatsApp, allora questa è la sezione del tutorial più adatta a te.

Ti sarà utile sapere, infatti, che alcuni spioni "scaltri" potrebbero approfittare di un attimo di distrazione per ottenere, a tua insaputa, accesso ai tuoi profili o alle tue app di chat: per esempio, è sufficiente dimenticare di effettuare la disconnessione da Facebook o da WhatsApp Web da un dispositivo non tuo, per consentire ad occhi indiscreti di accedere alle tue informazioni.

Onde evitare che ciò accada, ti consiglio di verificare le sessioni attive abbinate a WhatsApp Web o ai profili social di tuo interesse ed eliminare, eventualmente, quelle che reputi sospette. Di seguito ti spiego come fare.

  • WhatsApp – avvia l’app in questione, entra nella lista delle chat attive e tocca il pulsante (⋮) situato in alto a destra. Ora, seleziona la voce WhatsApp Web situata nel menu e dai un’occhiata alla sezione Dispositivi connessi: se dovessi notare qualche voce sospetta, revoca immediatamente l’accesso al dispositivo in questione, facendo tap sulla stessa e premendo, in seguito, il pulsante Disconnetti. Fatto ciò, provvedi ad attivare le adeguate protezioni per il tuo profilo WhatsApp seguendo le indicazioni che ti ho fornito in questa guida.
  • Facebook – dopo aver avviato l’app, tocca il pulsante ☰ (in alto a destra) e recati nelle sezioni Impostazioni e privacy > Impostazioni e Protezione accesso. In seguito, individua la sezione Dispositivi da cui hai effettuato l’accesso, tocca la voce Altro sita in sua corrispondenza e analizza attentamente la lista che ti viene proposta: se individui una data, un luogo o un device che ti insospettisce, revoca subito i permessi d’accesso a quest’ultimo, premendo il pulsante (⋮) corrispondente al suo nome e scegliendo la voce Esci situata nel menu proposto. Come ulteriore misura di sicurezza, ti consiglio di cambiare subito la password d’accesso e di proteggere il tuo account seguendo le "dritte" che ti ho fornito in questo tutorial.

Come capire se ti spiano il cellulare iPhone

Hai il timore che qualcuno, approfittando di un tuo momento di distrazione, abbia installato qualche app o modificato alcune impostazioni, al fine di controllare le attività che svolgi sul tuo iPhone? Allora leggi con molta attenzione le sezioni successive, nelle quali intendo fornirti gli strumenti necessari per poter "stanare" accessi non autorizzati al tuo dispositivo.

Individuare profili personalizzati e/o VPN

Individuare profili personalizzati e/o VPN

Anche per iPhone esistono, come già detto per Android, app antifurto e app per il controllo parentale (che però, va detto, hanno minor campo d’azione, viste le restrizioni di iOS). Per funzionare correttamente, esse potrebbero servirsi di profili di configurazione personalizzati (così da abilitare l’accesso a determinate aree del sistema operativo) e di VPN (mirate al controllo del traffico Internet).

Per stanarle, dunque, è sufficiente visitare le sezioni dedicate di iOS e controllare la presenza di voci "sospette": per prima cosa, dunque, fai tap sull’icona delle Impostazioni (l’ingranaggio) collocata nella schermata Home del telefono e recati nelle sezioni Generali > Gestione dispositivo.

Fatto ciò, controlla che nella lista dei profili personalizzati non siano presenti app "incriminate": qualora il controllo avesse esito positivo, fai tap sulla voce relativa al profilo "sospetto", premi il pulsante Elimina profilo e, dopo aver inserito il codice di sicurezza del telefono, tocca il pulsante Elimina. Laddove la voce "Gestione dispositivo" non fosse disponibile, allora non hai di che temere: non sono presenti app che richiedono permessi avanzati.

Per quanto riguarda le VPN, invece, devi recarti nell’area Impostazioni > Generali VPN di iOS e, qualora identificassi qualcosa di sospetto, liberarti subito dell’app che genera la VPN da te individuata.

Controllare la presenza di app-spia

Come capire se ti spiano il cellulare

Se utilizzi un iPhone sottoposto preventivamente al jailbreak (cioè a quella modifica che sblocca i permessi di amministrazione su iOS), dovresti sincerarti che sul tuo dispositivo non siano presenti app-spia: esse, come già detto in precedenza, consentono di monitorare e controllare tutte le attività svolte sul dispositivo sul quale sono installate.

Per accertarti della cosa, avvia Cydia (l’app store alternativo disponibile sui terminali sottoposti a jailbreak) e controlla che, nella lista dei tweak installati sul telefono, non vi siano voci da te non previste: in caso affermativo, elimina gli elementi sospetti avvalendoti della procedura prevista da Cydia.

Alcune app-spia, d’altra parte, sono in grado di "camuffarsi" tra le applicazioni native del sistema, oppure di nascondere il proprio nome dalla lista delle app installate, o in esecuzione: a tal proposito, ti consiglio di provare ad accedere al loro pannello di configurazione attraverso il dialer (digitando il codice *12345) o il browser (collegandoti all’indirizzo localhost:4444 o localhost:8888), in modo pressoché identico a quanto già visto per Android.

Controllare l’attività social

Come capire se ti spiano il cellulare

Sospetti che, per via di una tua distrazione (ad es. un accesso "dimenticato" su un dispositivo non tuo), qualcuno possa essere venuto in possesso del tuo profilo Facebook oppure delle tue chat su WhatsApp, sfruttando la versione Web del servizio?

In tal caso, puoi dare uno sguardo alla lista delle sessioni attive di entrambi i servizi, così da visualizzare i dispositivi da cui hai effettuato l’accesso (ma non la disconnessione) e, se necessario, terminare subito la connessione attiva: di seguito ti spiego come fare

  • WhatsApp – apri l’app in questione, sfiora la scheda Impostazioni situata in basso a destra e tocca la voce WhatsApp Web/Desktop, per visualizzare la lista dei dispositivi da cui hai effettuato l’accesso. Se "scovi" qualcosa di sospetto, tocca il pulsante Disconnetti da tutti i dispositivi e conferma la volontà di procedere, pigiando sul pulsante Disconnetti (in tal modo, però, perderai l’accesso anche alle sessioni di WhatsApp Web "autorizzate").
  • Facebook – avvia l’app, fai tap sul pulsante ☰ situato in basso a destra e, avvalendoti del menu visualizzato a schermo, recati nelle sezioni Impostazioni e privacy > Impostazioni > Protezione e accesso. Ora, tocca la voce Altro corrispondente alla sezione Dove hai effettuato l’accesso e dai un’occhiata alla lista degli accessi effettuati: se rilevi qualcosa di sospetto, premi il pulsante (⋮) corrispondente alla voce "incriminata" e tocca il pulsante Esci, per effettuare subito la disconnessione.

Come evitare di essere spiati

Come evitare di essere spiati

Se sei arrivato fin qui, vuol dire che sei riuscito a capire se ti spiano il cellulare mettendo in pratica le tecniche che ti ho illustrato nel corso di questo tutorial e che l’esito, purtroppo, è stato positivo. Innanzitutto, non entrare nel panico: prenditi qualche minuto di tempo libero e metti in pratica le procedure che ti ho già illustrato.

Fatto ciò, comincia ad adottare delle misure preventive, atte a d evitare il ripetersi di attività spionistiche sul tuo cellulare. Provvedi, innanzitutto, a impostare un codice di sblocco sicuro sul dispositivo; non lasciare mai lo smartphone incustodito; non prestarlo a sconosciuti e rimuovi root o jailbreak, per evitare l’installazione di pericolosi software spia che altrimenti non si potrebbero installare.

Per maggiori informazioni e per avere altri consigli su come non farsi spiare il cellulare, leggi il tutorial che ho dedicato a quest’argomento.