Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per sviluppare siti Web

di

Affascinato dall’idea di avere uno spazio tutto tuo in Rete, mediante cui poter parlare delle tue passioni, del tuo lavoro e di qualsiasi altra cosa ti venga in mente, hai deciso di cimentarti nello studio della creazione dei siti Internet e sei alla ricerca di qualche software utile allo scopo. Girovagando per il Web per reperire informazioni al riguardo, sei quindi finito su questo mio tutorial, che è dedicato, per l’appunto, ai migliori programmi per sviluppare siti Web.

Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e vorresti allora sapere se posso esserti d’aiuto andandoti a indicare quelli che ritengo essere i migliori strumenti della categoria? Ma certo, ci mancherebbe altro! Dedica qualche minuto del tuo prezioso tempo libero alla lettura di questa guida e scoprirai, insieme a me, quali sono i programmi adatti allo scopo che ritengo essere più validi per Windows, macOS e Linux. Ce ne sono sia di gratis che a pagamento.

Allora? Posso sapere che cosa ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo e comincia subito a concentrarti su quanto riportato qui di seguito. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben contento e soddisfatto e che, addirittura, in caso di bisogno sarai pronto a fornire utili dritte al riguardo ai tuoi amici. Scommettiamo?

Indice

Programmi per sviluppare siti Web

Cerchi dei programmi per sviluppare siti Web per Windows, macOS o Linux? Allora metti subito alla prova quelli che trovi indicati (ed esplicati) qui di seguito. Come anticipato in apertura del post, alcuni sono gratis, altri a pagamento. Provali subito e non te ne pentirai!

BlueGriffon (Windows/macOS/Linux)

BlueGriffon

BlueGriffon è un programma per sviluppare siti Web di ultima generazione basato sul motore Gecko di Mozilla Firefox: si tratta di una soluzione open source adatta a programmatori esperti e utenti meno ferrati in materia, grazie alla quale è possibile realizzare siti Internet lavorando sia con un editor grafico che con un editor di codice HTML.

Supporta tutti i più recenti standard Web, come il CSS3 e l’HTML 5. È completamente in Italiano ed è disponibile per tutti i principali sistemi operativi: Windows, macOS e Linux. È gratis, ma alcune funzionalità possono essere sfruttate solo passando alla versione a pagamento (il cui prezzo base è pari a 75,00 euro).

Per scaricare il software sul tuo PC, recati sul suo sito Internet e clicca sul collegamento posto sopra la dicitura Installer, 64bits (se stai usando Windows a 64 bit), Installer, 32bits (se stai usando Windows a 32 bit) oppure (dmg, 64bits) (se stai usando macOS).

A download ultimato, se stai usando Windows, avvia il file .exe ottenuto e fai clic sul pulsante nella finestra che si apre sul desktop. Successivamente, premi sui bottoni OK, Next (per quattro volte di fila), Install e Finish, per concludere il setup.

Se stai usando macOS, apri invece il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS. In seguito, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu che compare, per avviare BlueGriffon andando però ad aggirare le limitazioni di Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Nella finestra che si apre sullo schermo, fai clic sul bottone OK, seleziona la voce File situata in alto a sinistra, quella Nuovo e comincia a servirti dell’editor del programma per strutturare il tuo sito.

Al centro trovi l’area di lavoro in cui inserire gli elementi parte del sito in maniera visuale, tramite codice oppure abilitando la doppia modalità (previa selezione delle schede in basso). A sinistra e in alto, invece, ci sono i pulsanti e le funzioni utili per la formattazione e per inserire oggetti vari e collegamenti.

Quando lo vorrai, potrai salvare il tuo sito facendo clic sul menu File (in alto a sinistra) e scegliendo la voce Salva con nome da quest’ultimo.

Adobe Dreamweaver (Windows/macOS)

Adobe Dreamweaver

Quando si parla di programmi per sviluppare siti Web, non si può assolutamente prescindere da Adobe Dreamweaver, che offre in un unico pacchetto professionale tutti gli strumenti necessari a creare siti Internet usando codice ed editor grafico. Supporta tutti i più comuni linguaggi di programmazione e i nuovi standard Web, come l’HTML 5.

Per usarlo, occorre sottoscrivere un piano Creative Cloud a pagamento (a partire da 10,15 euro/mese), ma è disponibile in una versione di prova gratuita che permette di testarne tutte le funzioni per un periodo di 30 giorni. È compatibile sia con Windows che con macOS.

Per scaricare la trial del programma sul tuo computer, collegati al sito Internet di Adobe Dreamweaver e fai clic sulla voce Versione di prova gratuita posta in alto.

A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e fai clic sul pulsante nella finestra che compare sul desktop. A questo punto, crea un ID Adobe premendo sul pulsante Registrati o, se ne possiedi già uno, fai clic sul bottone Accedi ed effettua l’accesso a quest’ultimo fornendo le relative credenziali. In seguito, l’installazione del programma verrà portata a termine automaticamente.

Se stai usando macOS, apri invece il pacchetto .dmg ottenuto e fai doppio clic sull’installer presente nella finestra che compare sullo schermo. Digita, dunque, la password del tuo account utente su macOS, clicca sul bottone OK e segui i medesimi passaggi che ti ho indicato poc’anzi per Windows per portare a termine l’installazione del programma.

Una volta visualizzata la schermata principale del software, segui la guida introduttiva che ti viene proposta, grazie alla quale puoi anche configurare l’uso di Adobe Dreamweaver, dopodiché clicca sul pulsante per avviare la versione di prova gratuita e comincia a strutturare il tuo sito Internet sfruttando l’editor posto al centro.

In basso puoi inserire il codice, mentre in alto puoi intervenire a livello grafico. A destra, invece, c’è la barra tramite cui puoi visualizzare i file e la struttura del sito e la libreria del programma. A sinistra ci sono i pulsanti per creare nuove pagine, aprire documenti ecc., mentre in alto trovi i menu per la formattazione, per inserire oggetti vari, per cambiare la modalità di visualizzazione e via discorrendo.

Per salvare il tuo sito, ti basterà poi fare clic sul menu File (in alto a sinistra) e selezionare la voce Salva con nome da quest’ultimo.

KompoZer (Windows/macOS/Linux)

KompoZer

KompoZer è uno dei programmi per sviluppare siti Web gratuiti più avanzati che ci siano. È composto da un editor grafico, fruibile senza troppi problemi anche dagli utenti meno esperti, ma permette anche di modificare il codice HTML dei siti.

Inoltre, include un client FTP, la funzione per gestire più pagine contemporaneamente in schede differenti, un editor CSS, un correttore di sintassi, strumenti avanzati per le tabelle, strumenti per i moduli e molto altro ancora. È completamente in italiano ed è disponibile per Windows, macOS e Linux. Purtroppo non viene più aggiornato da diversi anni a questa parte, ma continua comunque a funzionare anche sulle versioni più aggiornate dei vari sistemi operativi.

Per effettuarne il download sul tuo computer, recati sulla pagina per il download presente sul sito Internet di SourceForge e fai clic sul bottone Download.

A scaricamento ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, fai clic sul bottone . Premi poi sul pulsante Next, seleziona la voce I accept the agreement e clicca ancora sul bottone Next per quattro volte di fila e poi su Install e Finish, per concludere il setup.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del computer. Successivamente, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu che ti viene mostrato, in modo tale da avviare il software andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

A questo punto, a prescindere dal sistema operativo impiegato, chiudi la guida introduttiva del programma e comincia pure a usare le funzioni offerte da KompoZer mediante la sua interfaccia: a destra ci trovi l’editor, che puoi scegliere di usare in modalità visuale, in modalità HTML o entrambe contemporaneamente (selezionando le schede apposite che trovi in basso). A sinistra, invece, ci sono la barra per la gestione delle varie parti del sito e il DOM manager, mentre in alto trovi la barra degli strumenti per la formattazione del testo, per inserire link, immagini ecc.

Quando lo vorrai, potrai salvare il tuo sito facendo clic sul menu File collocato in alto a sinistra e scegliendo la voce Save As da quest’ultimo. Per pubblicare il sito direttamente online, invece, seleziona la voce Publish.

SeaMonkey (Windows/macOS/Linux)

SeaMonkey

Seamonkey è una suite all-in-one per il Web, gratuita e open source, prodotta da Mozilla, la quale include un browser Web basato sul motore Gecko (lo stesso di Firefox), un client per la posta elettronica, un client per la rete IRC e un editor di pagine Web.

Tramite l’editor di pagine Web integrato è possibile creare siti Internet facilmente ricorrendo a una comoda interfaccia utente oppure, per gli utenti più esperti, agendo direttamente al livello del codice HTML. Il programma è completamente in italiano ed è disponibile per tutti i principali sistemi operativi per computer: Windows, macOS e Linux.

Per effettuarne il download sul tuo PC, recati sul sito Internet del programma e clicca sul collegamento con il nome del tuo sistema operativo (es. Mac OS X, Italian (70 MB)) che trovi sotto la voce Download Now nella parte in alto a destra della pagina.

A scaricamento ultimato, se stai usando Windows, avvia il file .exe scaricato e fai clic sul pulsante nella finestra che si apre sul desktop. Successivamente, clicca sul pulsante Avanti, spunta la casella accanto alla voce Accetto i termini del contratto di licenza, clicca ancora sul bottone Avanti per due volte, quindi su quello Installa e, per concludere, premi sul pulsante Fine.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del computer. In seguito, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu che compare, così da avviare il software andando però ad aggirare le limitazioni di Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Nella finestra che in seguito visualizzi sullo schermo, premi sul bottone Annulla e ti ritroverai finalmente dinanzi la schermata principale del software. Utilizza quindi quest’ultima per iniziare a creare il tuo sito Web: fai clic sul menu File collocato in alto a sinistra, seleziona la voce Nuovo e poi quella Composizione pagina, in modo tale da accedere all’editor.

Nell’ulteriore finestra che si apre, scegli se usare la modalità di visualizzazione Normale, quella Tag HTML oppure quella Origine, tramite le schede in basso, e serviti pure della parte centrale dell’editor. Per visualizzare in anteprima il sito, seleziona la scheda Anteprima (posta sempre in basso). In alto, invece, ci trovi la barra degli strumenti con i pulsanti per modificare la formattazione, per inserire collegamenti, immagini, tabelle ecc.

Quando lo vorrai, potrai salvare il tuo sito facendo clic sul bottone Salva, mentre per pubblicarlo direttamente online dovrai fare clic sul pulsante Pubblica.

PSPad Editor (Windows)

PSPad Editor

PSPad Editor è un editor freeware per linguaggi di programmazione quali HTML, PHP, XHTML, Javascript, ASP, Perl e C++ che permette di scrivere siti Web avendo a disposizione uno strumento leggero e flessibile. Oltre alle funzioni base del programma, che sono già tante, è possibile potenziare PSPad grazie ad alcune estensioni che aiutano gli sviluppatori a velocizzare e rendere più comodo il processo di sviluppo dei siti Web.

È estremamente leggero e tradotto completamente in Italiano, anche se non è adatto agli utenti meno esperti. È solo per Windows ed è disponibile anche in una versione portable che può essere usata senza necessitare di installazioni.

Per scaricare il programma in versione portatile sul tuo computer, visita il sito Internet di PSPad Editor, fai clic sul collegamento Portable (ZIP) che si trova sulla sinistra e seleziona la voce PSPad portable version presente nella nuova pagina Web che si apre.

A download ultimato, estrai in una qualsiasi cartella l’archivio ZIP ottenuto e avvia il file .exe contenuto al suo interno. Tramite la finestra del programma che andrà ad aprirsi potrai quindi strutturare il tuo sito Internet.

A destra trovi l’editor in cui immettere le parti di codice, a sinistra c’è la barra che ti consente di creare la struttura del sito e di esplorarla, mentre in alto trovi la toolbar con i pulsanti e i comandi utili per la formattazione, per l’inserimento degli oggetti ecc.

Per salvare il progetto del tuo sito, fai clic sul menu File collocato in alto a sinistra e seleziona la voce Salva da quest’ultimo. Se, invece, vuoi salvare la sessione corrente per poi poterla riprendere in un secondo momento, scegli le opzioni Sessioni > Salva sessione.

Programmi online per sviluppare siti Web

Google Sites

Vorresti sapere se esistono anche dei programmi online o, per meglio dire, dei servizi Web tramite cui poter sviluppare siti Internet senza dover scaricare e installare nulla sul computer? Beh, la risposta è affermativa.

Anzi, esistono tante soluzioni Web di semplice impiego che possono essere usati da qualsiasi computer e browser per realizzare siti (sia statici che, soprattutto, blog) in pochi clic. Qui di seguito te ne consiglio alcuni tra i migliori.

  • Google Sites – piattaforma di proprietà di Google che consente di realizzare un sito con un dominio di terzo livello in pochissimi clic. Per usarla, bisogna disporre di un account Google. Il suo punto di forza sta, come intuibile, nell’integrazione con gli altri servizi del colosso delle ricerche in Rete. Per approfondimenti, leggi la mia guida specifica su come creare un sito con Google Sites.
  • WordPress.com – piattaforma che mette a disposizione l’utilizzo del suo CMS omonimo. Consente di creare un sito con spazio di archiviazione da 3 GB e un dominio di terzo livello. Per ottenere un dominio di secondo livello, invece, occorre sottoscrivere un abbonamento a pagamento (con prezzi a partire dai 4 euro/mese con fatturazione annuale). Per saperne di più, puoi leggere la mia guida su come creare un blog gratis con WordPress.com.
  • Wix –  piattaforma di site building che consente di ottenere uno spazio Web in maniera semplice e veloce e che non necessita di alcuna conoscenza dei linguaggi di programmazione. Offre domini di terzo livello ma, sottoscrivendo un piano a pagamento (a partire da 4,08 euro/mese), è possibile ottenerne uno di secondo livello.
  • Jimdo – altra piattaforma che offre uno strumento per la creazione di un sito Internet in maniera pratica e immediata. Vengono messi a disposizione due diversi tool utili allo scopo: uno completamente automatizzato e l’altro manuale. Offre anche dei piani a pagamento (con prezzi a partire da 6,50 euro/mese con fatturazione annuale) dedicati all’acquisto di un dominio di secondo livello. Maggiori info qui.

Per ulteriori dettagli riguardo le soluzioni appena segnalate e per approfondire l’argomento, ti consiglio la lettura della mia guida su come creare siti Web gratis.

App per sviluppare siti Web

Website Builder

Sapevi che è possibile sviluppare siti Web anche da mobile, usando delle apposite app per Android e iOS? No? Beh, ora ne sei al corrente. Se la cosa ti interessa, qui di seguito trovi indicate quelle che ritengo essere le più interessanti soluzioni parte della categoria. Provale subito!

  • Website Builder (Android/iOS) – consente di creare e gestire siti Internet professionali in maniera rapida ed efficace. L’app si scarica e si può provare gratis, ma per continuare a usarla occorre sottoscrivere un abbonamento a pagamento tramite acquisti in-app (a partire da 5,99 euro/mese).
  • Jimdo Creator (Android/iOS) – app gratuita dell’omonimo servizio di cui ti ho parlato nel passo precedente. Consente di creare e aggiornare siti da mobile, in modo davvero intuitivo e in totale libertà. Consente inoltre di monitorare il traffico.
  • Quoda Code Editor (Android) – editor completo e ben curato che supporta tutti i più diffusi linguaggi di programmazione, quali: HTML, XML, PHP, CSS, C, C ++, C #, JavaScript, Java, Haskell, Lisp e Markdown. È gratis, ma offre acquisti in-app (a partire da 4,09 euro) per sbloccare funzioni aggiuntive.
  • Coda (iOS) – app per soli dispositivi iOS che consente di programmare in mobilità supportando tantissimi linguaggi di programmazione. Ovviamente, consente anche di sviluppare siti Internet. Ha una gradevole interfaccia utente ed è decisamente ben fatta. Costa 27,99 euro.
  • Universe – Website Builder (iOS) – app concepita in via specifica per iPhone e iPad grazie alla quale poter progettare, modificare e pubblicare siti Web senza dover disporre di alcuna competenza tecnica. Sì scarica gratis, ma per poter fruire di tutte le funzioni occorre effettuare acquisti in-app (a partire da 2,99 euro).