Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Scaricare WhatsApp su iPad

di

Si stenta a crederlo ma WhatsApp non è ancora disponibile su iPad. Provando a cercare il celebre servizio di messaggistica sull’App Store, quest’ultimo non risulta installabile: non compare fra i risultati della ricerca nemmeno se filtrando solo le app disegnate per iPhone!

Per fortuna, però, con un metodo fai-da-te, un po’ macchinoso ma non particolarmente complesso da portare a termine, è possibile superare l’ostacolo e ottenere una versione funzionante di WhatsApp anche sul celebre tablet di casa Apple, indipendentemente dal modello di quest’ultimo e dal fatto che sia solo Wi-Fi o con supporto Cellular.

Dunque, se anche tu muori dalla voglia di scaricare WhatsApp su iPad, non devi far altro che prenderti qualche minuto di tempo libero e seguire attentamente il tutorial che sto per proporti. Ribadisco: la procedura è un po’ macchinosa da portare termine e ci sono da accettare diversi compromessi, ma non occorrono conoscenze particolari per completarla con successo. Allora, sei pronto?

Indice

Informazioni preliminari

iPad

Prima di entrare nel vivo del tutorial e spiegarti come scaricare WhatsApp su iPad, mi sembra doveroso fare qualche precisazione circa la procedura che mi accingo a illustrarti.

Poiché, come già sottolineato in precedenza, l’applicazione ufficiale di WhatsApp non è ancora compatibile con iPad, l’unica soluzione che i possessori del tablet Apple hanno a propria disposizione per usare il celebre servizio di messaggistica è ricorrere a WhatsApp Web.

Come sicuramente ben saprai, WhatsApp Web è l’interfaccia che permette di accedere a WhatsApp direttamente dal browser, usando il computer o qualsiasi altro dispositivo compatibile. Ha però un’importante limitazione: può solo ripetere il contenuto dell’app di WhatsApp installata sul telefono.

Questo significa che, per funzionare, WhatsApp Web necessita di un’installazione già attiva di WhatsApp (quindi con un numero di telefono già registrato al servizio) e di uno smartphone di supporto, che sia acceso e connesso a Internet (tramite Wi-Fi o rete dati, non fa differenza). Se vuoi approfondire la cosa, puoi leggere il mio tutorial su come usare WhatsApp su PC.

Detto questo, hai due strade per utilizzare WhatsApp Web sul tuo iPad: la prima, più sicura ma anche più limitata, consiste nel visitare il sito di WhatsApp Web da Safari e creare un’icona di acceso rapido al servizio in home screen; la seconda, un po’ più comoda ma anche potenzialmente rischiosa, è utilizzare delle app per WhatsApp Web disponibili su App Store.

Tra le principali differenze tra usare WhatsApp Web in Safari e scaricare un’app dedicata sta nelle notifiche: se utilizzi WhatsApp Web tramite Safari, uscendo dal browser non avrai le notifiche di WhatsApp sull’iPad. Usando, invece, alcune delle app per WhatsApp Web disponibili su App Store avrai anche le notifiche in tempo reale, come sullo smartphone; tuttavia dovrai fare i conti con la presenza di banner pubblicitari e con il fatto che si tratta pur sempre di soluzioni non ufficiali, che potrebbero smettere di funzionare da un momento all’altro o nascondere qualche spiacevole sorpresa in termini di privacy (per quanto le app distribuite su App Store siano generalmente sicure e controllate da Apple).

Mi chiedi se, attraverso questo metodo, è possibile ‌scaricare WhatsApp su iPad senza iPhone? La risposta è "nì", nel senso che bisogna avere uno smartphone di supporto su cui sia già installata e attivata l’applicazione di WhatsApp: che poi si tratti di un iPhone o di un terminale Android, è indifferente.

In realtà esisterebbe anche una procedura per installare l’app di WhatsApp sull’iPad, ma è talmente lunga, articolata e a rischio (non va sempre a buon fine e potrebbe smettere di funzionare da un momento all’altro) che te la sconsiglio: si tratterebbe di eseguire il jailbreak su iPad (procedura che già di per sé sconsiglio, per la poca utilità che ormai ha), estrapolare il pacchetto .ipa di WhatsApp da un iPhone (tramite appositi programmi per PC), copiare il file sull’iPad e poi attivare l’app usando un numero di telefono diverso da quello usato sull’iPhone.

Come puoi facilmente immaginare, molto meglio accettare qualche limitazione imposta da WhatsApp Web e procedere come sto per descriverti. Direi, dunque, di non perdere altro tempo in chiacchiere e di passare subito all’azione. Scommetto che resterai super-soddisfatto dal risultato finale!

Scaricare WhatsApp su iPad gratis

Hai il tuo smartphone a portata di mano? Bene, allora preparati a scaricare WhatsApp su iPad utilizzando una delle soluzioni che trovi illustrate di seguito.

Come accennato in precedenza, sono tutte gratis (salvo qualche possibile acquisto in-app nelle applicazioni di terze parti, per rimuovere i banner pubblicitari) e utilizzabili su qualsiasi modello di iPad, anche quelli senza supporto alla rete dati dei cellulari. Sì, hai capito bene: metti in pratica i miei suggerimenti e riuscirai non solo a scaricare WhatsApp su iPad gratis, ma anche a scaricare WhatsApp su iPad senza SIM; il tutto con il minimo sforzo. Buon divertimento!

WhatsApp Web in Safari

WhatsApp Web su iPad

Cominciamo dalla soluzione più stabile e sicura, che non prevede l’installazione di app di terze parti sull’iPad: WhatsApp Web tramite Safari.

Per sfruttare la possibilità offerta da WhatsApp direttamente da Safari, apri quest’ultimo sul tuo iPad e usalo per visitare il sito web.whatsapp.com (se stai leggendo questa guida direttamente da iPad, puoi premere qui per arrivare alla pagina di WhatsApp Web). Fatto ciò, devi mettere in comunicazione l’iPad con l’applicazione di WhatsApp installata sul tuo smartphone, inquadrando con la fotocamera del telefono il QR code presente sull’iPad.

Se utilizzi uno smartphone Android, avvia dunque WhatsApp, seleziona la scheda Chat, premi sul pulsante ⋮ (in alto a destra) e seleziona la voce WhatsApp Web dal menu che si apre. A questo punto, premi su OK, ho capito, consenti all’app di accedere alla fotocamera (se necessario) e scansiona il codice QR su iPad. Se ci sono già sessioni di WhatsApp Web attive, per scansionare il QR code visualizzato su iPad, devi premere sul pulsante + collocato in alto a destra.

Se utilizzi un iPhone, invece, avvia WhatsApp, seleziona la scheda Impostazioni (in basso a destra), vai su WhatsApp Web/Desktop, consenti all’app di accedere alla fotocamera (se necessario) e scansiona il codice QR su iPad. Se ci sono già sessioni di WhatsApp Web attive, premi sulla voce Scannerizza il codice QR per scansionare il QR code visualizzato su iPad.

Bene. Ora puoi già usare WhatsApp sul tuo tablet, tramite Safari. Quello che ti consiglio di fare, però, è creare un’icona di accesso rapido al servizio, in modo da poterlo avviare come se fosse un’app, senza dover aprire Safari e digitare ogni volta l’indirizzo di WhatsApp Web o richiamare un segnalibro (che puoi comunque creare premendo l’icona della condivisione, in alto a destra, e selezionando la voce Aggiungi segnalibro dal menu che si apre).

Per creare l’icona di accesso rapido a WhatsApp Web in home screen, seleziona la scheda di Safari in cui è aperto il servizio, premi sull’icona della condivisione (il quadrato con la freccia, in alto a destra) e seleziona la voce Aggiungi a Home dal menu che si apre. Assegna, dunque, un nome all’icona e premi sulla voce Aggiungi (in alto a destra), per completare la procedura.

In caso di ripensamenti, potrai eliminare l’icona di WhatsApp Web dalla home screen del tuo iPad semplicemente effettuando un tap prolungato su di essa, selezionando la voce Elimina segnalibro dal menu che ti viene proposto e dando conferma.

PadChat for WhatsApp Messenger

PadChat

Se trovi la soluzione precedente troppo limitante e, soprattutto, vuoi le notifiche di WhatsApp sull’iPad, puoi provare PadChat for WhatsApp Messenger: un’applicazione gratuita che porta WhatsApp Web su iPad arricchendolo, per l’appunto, delle notifiche. Include diversi banner pubblicitari, quindi non te la consiglierei, ma purtroppo, se ti servono necessariamente le notifiche, non hai molta scelta. Altra cosa che ci tengo a sottolineare è che l’applicazione invia le notifiche fintanto che è attiva in background, quindi dovrai aver cura di aprirla ogni tanto per non perdere questa funzionalità.

Detto questo, passiamo all’azione: dopo aver installato PadChat for WhatsApp Messenger tramite l’App Store di iPad, avvia l’applicazione, chiudi la pubblicità e consenti la ricezione di notifiche da parte di quest’ultima. Dopodiché scansiona il codice QR tramite lo smartphone, come spiegato nel capitolo precedente e il gioco è fatto.

Ora non ti resta che usare normalmente l’app per partecipare alle tue chat su WhatsApp, proprio come faresti in WhatsApp Web via browser.

Qualora PadChat for WhatsApp Messenger dovesse smettere di funzionare (come detto, queste app non ufficiali non sono destinate a durare a lungo, purtroppo), ti consiglio di fare una semplice ricerca su App Store, con il termine WhatsApp, e sfogliare le app disponibili al momento (cercando di scaricare quelle che hanno valutazioni e commenti positivi).

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.