Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per affittare casa

di

Stai cercando di affittare la tua casa ma non vorresti rivolgerti a costose agenzie immobiliari? Vorresti concernenti qualche giorno di relax in una zona di mare o di montagna e vorresti qualche “dritta” su come trovare le case in affitto più convenienti? Allora, in entrambi i casi, credo proprio che potresti trovare utili le app per affittare casa di cui sto per parlarti.

Queste ultime funzionano davvero bene, sia per coloro che cercano di dare la propria casa in affitto, sia per coloro che invece vogliono cercare una sistemazione per vacanze o periodi più lunghi. Se hai un immobile in più e vuoi farlo rendere, puoi metterlo su queste piattaforme e aspettare che qualcuno s'interessi ad esso. Viceversa, se stai cercando il tuo prossimo “nido”, basta rivolgersi ai potenti motori di ricerca offerti dalle app in questione, piazzare qualche filtro e scegliere dai risultati una delle tante abitazioni disponibili.

Interessante, vero? Allora continua a leggere: nelle prossime righe vedremo alcune delle applicazioni per affittare casa che ritengo migliori, sia per Android che per iPhone e iPad. Devi solo scegliere quelle che ti sembrano più adatte a te e iniziare a usarle secondo le mie indicazioni. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Migliori app per affittare casa

Iniziamo dalle app per affittare immobili per lunghi periodi, sia dal punto di vista di chi cerca una sistemazione, sia da quello di chi la offre.

Immobiliare.it (Android/iOS/iPadOS)

immobiliare.it app

La prima app di cui ti voglio parlare è Immobiliare.it, disponibile sia per dispositivi Android (compresi store alternativi) che per iOS/iPadOS, relativa all'omonimo sito Internet. La puoi scaricare direttamente dai rispettivi store. Una volta aperta, le prime cose che ti chiede di impostare sono la lingua e il Paese dove andare a ricercare gli immobili.

Iniziamo col vedere come cercare una casa, poi passeremo alle operazioni per metterla in affitto. Una volta nella schermata Home, trovi alcune anteprime e una barra di ricerca nella parte alta della pagina. Facendo tap su di essa, puoi eseguire una ricerca per nome della zona, area sulla mappa, distanza da un punto o sulla base della linea della metro.

Qualunque sia la tua scelta, una volta impostato questo parametro l'app ti mette a disposizione vari filtri che ti permettono di affinare la ricerca. Puoi scegliere la tipologia, il prezzo, la superficie, la classe energetica e moltissimi altri parametri per restringere al massimo le opzioni. In alto nella pagina trovi le voci Compra, Affitta o Aste, che riguardano ovviamente la possibilità di comprare o meno l'immobile.

Fai quindi tap sulla voce Affitta e, quando hai finito, premi il pulsante Cerca per vedere quali sono le opzioni a tua disposizione. Ti apparirà una lista più o meno corposa di case e appartamenti, con alcune foto a mostrarne le qualità in anteprima. Se vuoi sapere di più su un singolo immobile, facci tap sopra e scorri la pagina per vederne le caratteristiche inserite dal proprietario.

Se hai trovato quello che t'interessa, scegli una delle opzioni per metterti in contatto. Puoi chiamare, inviare un messaggio o fissare direttamente una visita per vedere la struttura, il tutto tramite i tre pulsanti che si trovano in fondo alla pagina. Una volta deciso il primo passo, l'app avrà terminato il suo lavoro e l'affitto verrà stabilito di persona o, comunque, tramite una comunicazione diretta tra le parti. L'app non prende nessuna commissione per il servizio offerto.

Se vuoi dare in affitto la tua casa o appartamento, allora sarai felice di sapere che puoi inserirla gratuitamente su Immobilare.it. Per farlo, ti basta andare alla schermata Home e premere il pulsante Pubblica annunci. Se non hai ancora creato un profilo, però, dovrai farlo per completare questo passaggio quindi, dalla finestra che si apre, fai tap sulla voce Registrati per continuare con la mail oppure scegli di accedere tramite account Google o Facebook.

Finita la registrazione torna alla Home, ripremi Pubblica annunci e inserisci tutte le caratteristiche del tuo immobile, cercando di essere più onesto possibile. Completa l'operazione con qualche bella foto che ne mostri le qualità e hai finito, la tua casa finirà nella piattaforma pronta per essere vista dagli interessati. Puoi anche scegliere di promuovere il tuo annuncio per una migliore visibilità a un prezzo che parte da 24,95 euro per 3 mesi.

Idealista (Android/iOS/iPadOS)

idealista app

Idealista è un'altra app per Android (disponibile anche su store alternativi) e iOS/iPadOS basata su un noto sito Internet che permette di trovare facilmente casa.

Una volta scaricata l'app sul tuo dispositivo e aperta, la prima cosa che ti chiede è in quale Stato vuoi cercare casa. Fatto questo scegli se creare un account o meno (ma ti sarà necessario nel caso tu voglia pubblicare un annuncio), e sei pronto per fruire del servizio di questa piattaforma.

Nel caso tu voglia cercare casa, dalla Home tocca la casella Affitto e poi inserisci una zona nel riquadro Dove vuoi cercare. Quando hai fatto, premi il pulsante Cerca per ottenere un numero variabile di risultati. Per affinare la ricerca, puoi usare il pulsante Filtra che ti dà accesso a delle opzioni per restringere la ricerca, come prezzo, tipo di casa, numero di bagni e molto altro ancora.

Una volta impostato tutto premi il pulsante Vedi […] case e scorri tra i risultati. Quando hai trovato quella che t'interessa, fai tap sull'anteprima per vederne i dettagli. Se ti soddisfa, scegli una delle opzioni a piè di pagina per contattare direttamente il proprietario e decidere con lui i termini dell'affitto. Anche per quest'app, non ci sono commissioni sul servizio.

Se invece vuoi pubblicare il tuo annuncio su Idealista, sappi che è gratuito per i primi due annunci a patto che siano affitti inferiori a 2.000€/mese. Gli utenti che utilizzano l'app in modo più consistente e per generare un flusso di cassa considerevole, dovranno pagare il servizio. Maggiori info qui.

Per mettere un annuncio su Idealista, ti basta andare nella Home, fare tap sulle tre linee orizzontali e selezionare la voce Pubblica il tuo annuncio. Per portare a termine l'operazione, sarà sufficiente riempire con cura tutti i campi mostrati nella procedura guidata.

Altre app per affittare casa

casa.it app

Se ancora non sei riuscito a trovare o affittare la casa, allora lascia ch'io ti dia qualche opzione in più per raggiungere il tuo scopo.

  • Casa.it (Android/iOS/iPadOS) — app specializzata per il territorio italiano con un'interfaccia semplice e che fa sentire a proprio agio l'utente.
  • Sara Immobiliare (Android/iOS/iPadOS) — l'app dell'agenzia immobiliare Sara, dove poter trovare e mettere in affitto il tuo immobile tramite esperti del settore.
  • Trovit (Android/iOS/iPadOS) — altro motore di ricerca molto efficiente per trovare tutte le case in affitto in una determinata zona o per mettere a disposizione la propria.

Se cerchi i migliori siti per vendere e comprare casa, ti lascio al mio tutorial dedicato all'argomento: spero possa tornarti utile.

App per affittare casa vacanze

Il tuo obiettivo è quello di affittare una casa per turismo? Allora le app per affittare casa vacanze che trovi qui di seguito dovrebbero fare al caso tuo.

Airbnb (Android/iOS/iPadOS)

airbnb

Se si pensa alle case vacanze, allora Airbnb è sicuramente il primo nome che viene alla mente. Su questa app, disponibile per Android (compresi store alternativi) e iOS/iPadOS si possono trovare stanze, alloggi, case o intere ville in affitto praticamente ovunque nel mondo. I prezzi sono generalmente un po' sotto la media, dal momento che si tratta nella maggior parte dei casi di abitazioni di privati.

Il suo funzionamento è davvero semplice, in quanto, una volta selezionate date, persone e luogo d'interesse, mostra tutte le opzioni disponibili in un elenco o in una mappa. Qui è poi possibile aggiungere dei filtri premendo le due linee coi puntini nella barra di ricerca, dove poi scegliere l'intervallo di prezzo, il tipo di alloggio e molti altri dettagli legati alla sistemazione.

Il tempo di permanenza più essere di pochi giorni o anche di diversi mesi laddove, in questo caso, ci sono consistenti sconti sul prezzo totale. Una volta scelto l'immobile, si prenota tramite l'app (la quale prende una percentuale di commissione) che fa richiesta al proprietario. Se egli accetta, la prenotazione viene confermata. Per avere maggiori chance di ottenere l'alloggio, è bene inviare nella richiesta qualche riga di saluto, in modo da presentarsi al meglio.

Se invece vuoi pubblicare un annuncio su Airbnb, ti basta aprire l'app e selezionare l'icona del tuo profilo, in basso a destra della schermata Home. Se non hai ancora un profilo, puoi semplicemente crearlo tramite email o una delle altre opzioni disponibili.

Per diventare host su questa piattaforma, premi la voce Pubblica il tuo annuncio e poi segui la procedura guidata che ti propone l'applicazione. Il tutto consiste nel fornire dei dettagli su di te e sull'alloggio in questione, quindi cerca di essere il più onesto possibile. Una volta finito, comparirai nel motore di ricerca e potrai essere contattato dagli utenti. Se vuoi sapere come funziona Airbnb o come affittare casa qui sopra, ti lascio ai miei tutorial appena linkati.

CaseVacanza (Android/iOS/iPadOS)

casevacanza app

CaseVacanza è un'app dove si trovano case di villeggiatura a ottimi prezzi. In linea di massima, offre un'esperienza utente molto semplice. Perfetta per un turismo “mordi e fuggi”, forse meno indicata per chi cerca alloggi per lunghi periodi o fa una vita nomade.

Detto questo, la puoi scaricare sia per Android (anche da store alternativi) che per iOS/iPadOS e, una volta aperta, si presenta con un'interfaccia davvero semplice e intuitiva.

Nella casella Dove vai? che si trova nella Home basta inserire la destinazione, scegliere il periodo di soggiorno dal calendario e le persone in villeggiatura. Spinto il pulsante Ricerca mostra tutte le opzioni disponibili, con possibilità di impostare filtri o vedere la mappa con le anteprime dei prezzi.

Una volta trovato l'alloggio, facendoci tap sopra si apre una schermata con tutti i dettagli sella sistemazione e dell'host. Per prenotare devi premere il pulsante Invia richiesta e attendere che il soggiorno venga confermato. Anche qui hai la possibilità di contattare direttamente l'host per presentarti o per qualsiasi altra domanda inerente il soggiorno. Per prenotare non è necessario aver creato un profilo, ma comunque resta consigliato per avere più possibilità di essere accettati.

Se invece vuoi mettere in affitto il tuo immobile, devi andare alla Home e fare tap sulla voce Profilo. Qui premi il pulsante Area proprietari, registrati con mail o tramite Google e completa gli spazi con i dati richiesti. Infine, per mettere in affitto la casa, completa la procedura guidata per poi poter pubblicare l'annuncio. Anche CaseVacanza prende una commissione su ogni affitto, a carico del cliente.

Altre app per affittare casa vacanze

booking

Se non hai trovato soddisfazione con le opzioni che ti ho appena fornito, forse queste altre app riusciranno a darti quello che cerchi.

  • Booking.com (Android/iOS/iPadOS) — app famosa per cercare hotel ma che, in realtà, contiene al suo interno anche numerosissimi alloggi e case vacanza. Se vuoi sapere come affittare su Booking, ti lascio al mio tutorial dedicato.
  • Holidu (Android/iOS/iPadOS) — qui si trovano agriturismi, case vacanza e appartamenti per brevi villeggiature, con una buona disponibilità di opzioni.
  • HomeToGo (Android/iOS/iPadOS) — app che si presenta come la più ampia selezione al mondo di alloggi vacanza. Vero o meno, comunque resta un'ottima soluzione per le proprie ferie.

Se vuoi sapere come affittare case vacanze o scoprire altre app per case vacanze, ti lascio ai miei tutorial appena linkati.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.