Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per criptovalute

di

Se sei un amante della tecnologia e delle novità a essa connesse, allora avrai sicuramente sentito parlare delle criptovalute. Questa nuova forma monetaria ha avuto periodi di grande successo, seguito da momenti di forma decisamente peggiore, ma continua a porsi come interessante prospetto per il futuro.

Se questo mondo ti appassiona e desideri entrarci (o ci sei già dentro), allora avrai sicuramente bisogno di app per criptovalute che ti aiutino ad avere tutto a portata di tap anche su smartphone e tablet. Come dici? È così e vorresti qualche consiglio al riguardo? Perfetto, perché in questo post andremo a vedere, insieme, le più utili e popolari app che si possono prendere in considerazione nel mondo crypto, suddivise in base al compito che assolvono.

Prima di cominciare, però, ci tengo a precisare che nessuno di quelli che seguiranno saranno o dovranno essere considerati come consigli finanziari. Io non ho nessuna intenzione di incitarti all’investimento (settore che non mi compete) e non mi assumo alcuna responsabilità circa eventuali perdite a cui potresti andare incontro usando le app menzionate di seguito. Tutto chiaro? Bene, allora cominciamo.

Indice

App per acquistare criptovalute

Iniziamo con il più logico dei punti di partenza, ovvero le app per acquistare criptovalute. Qualunque sia la piattaforma che deciderai di usare, ricordati sempre che stai affidando i tuoi soldi a enti terzi, quindi assicurati che siano affidabili.

Una buona ricerca prima di operare, potrebbe salvarti da una delle tante truffe che aleggiano laddove circola molto denaro. Tutte quelle che seguiranno sono app per criptovalute in italiano ritenute affidabili nel momento in cui scrivo: scegli quella che ti sembra più adatta a te.

Binance (Android/iOS/iPadOS)

binance app

Binance è un colosso nel settore delle criptovalute, vantando l’exchange più utilizzato al mondo con buon distacco sulla concorrenza. Ogni giorno qui sopra vengono mossi volumi di denaro superiori alla somma dei suoi principali concorrenti (questo per far capire il bacino di utenti che può vantare) con supporto a Bitcoin, Ethereum e tante altre tra le migliori crypto.

Sebbene questo non sia tutto, la solidità del nome e dei capitali che circolano alle spalle, hanno fatto di Binance uno dei migliori exchange internazionali in circolazione. Questo anche grazie alla moltitudine di funzioni che permettono all’utente di fare davvero qualunque cosa.

In primis gli strumenti che mette a disposizione per il trading, con la possibilità d’impostare soglie di prezzo dove acquistare o vendere le proprie monete, l’accesso a strumenti derivati come i future, l’operatività in leva (sconsigliatissima a meno di non sapere cosa si sta facendo) o anche lo scambio peer-2-peer (ovvero diretto tra utenti). Questo rende Binance una delle migliori app per trading criptovalute.

Questa piattaforma è gratuita (come del resto anche le altre che vedremo dopo), ma ha dei piccoli costi di transazione su ogni singolo movimento. Quanto dipende dal livello di account che si possiede, il quale aumenta di pari passa con la quantità di dollari di Binance posseduti ma, per un account base, si parla dello 0,1% su ogni singola transazione.

Oltre a questo va segnalato che, al momento della scrittura di quest’articolo, Binance offre la possibilità di scambiare ben 395 differenti crypto, numero che è destinato a crescere col tempo. Il tutto si va a unire a una miriade di altre funzioni più o meno interessanti, tra le quali alcune che permettono di guadagnare crypto passivamente.

Per iscriverti a Binance puoi scaricare l’app per Android o iOS/iPadOS oppure eseguire la procedura dalla pagina Web.

Tale procedura è molto simile in qualunque caso, consiste nell’introdurre le proprie generalità e una password, poi aggiungere un documento d’identità e un selfie per confermare la propria identità. I passaggi guidati prendono l’utente per mano e lo guidano in semplicità verso l’apertura dell’account, cosa che solitamente avviene in pochi minuti. Se vuoi saperne di più su come registrarti su Binance, ti lascio al mio articolo dedicato.

Young Platform (Android/iOS/iPadOS)

young platform

Se preferisci una piattaforma 100% italiana sia nella sua struttura, che nelle leggi che rispetta per poi arrivare anche alle aziende terze a cui si appoggia, allora Young Platform fa al caso tuo. Qui infatti i depositi passano attraverso due banche italiane: Banca Sella e Banca Azzoaglio, ma puoi addirittura versare denaro sul tuo conto in contanti recandoti in uno dei supermercati che lo consentono.

Piccola chicca è il portale chiamato Young Platform Academy, laddove si possono trovare oltre 100 articoli che insegnano ai novizi le basi della finanza e della criptofinanza. A questo si aggiunge Young Platform Step, app che ti permette di vincere il token YNG svolgendo semplici compiti come passeggiate o rispondendo a quiz. Questa moneta potrà poi essere convertita in valuta fiat o conservata per ottenere sconti sulle transazioni.

Parlando appunto di costi, la percentuale da pagare per conversione in euro è del 2,5% mentre, per passare da crypto a crypto, si parla dell’1,35%. Tramite il token YNG però, puoi abbassare del 50% tali costi risparmiando parecchio denaro nel caso tu sia solito fare parecchie operazioni. Maggiori info qui.

Qui potrai trovare una trentina di criptovalute listate, la quale si aggiorna molto spesso andando a includere nuove realtà emergenti di ogni tipo. Per registrarti la procedura è molto semplice, ti basta scaricare l’app per Android o iOS/iPadOS, oppure collegarti al sito Web. Una volta qui pigia il pulsante Registrati, immetti le credenziali richieste, fornisci i dati di un documento d’identità e fatti un selfie per verificare che tu sia chi dici di essere.

Queste sono procedure standard uguali per tutte le piattaforme, rese molto semplici dalle guide che ti vengono mostrate. Per maggiori dettagli su come registrarsi su Young Platform, come comprare Bitcoin, Ethereum o altre valute su Young, ti lascio ai miei tutorial dedicati.

Crypto.com (Android/iOS/iPadOS)

crypto.com app

Crypto.com è un exchange relativamente giovane se lo si paragona col successo che ha ottenuto, ma merita assolutamente di essere preso in considerazione. Le sue fortune derivano, oltre che da una sapiente e aggressiva campagna di marketing, anche da un’interfaccia semplicissima e ideale per i novizi, un servizio solido e una sicurezza ai massimi livelli (ma quest’ultimo punto è comune a tutti quelli citati).

Le sue funzioni sono sicuramente più minimaliste rispetto a quelle degli altri, con la semplice possibilità di comprare crypto ma senza nessuno strumento per il trading. Questo perché esiste una seconda piattaforma con app dedicata (ovvero Crypto.com Exchange), dove si possono trovare strumenti per i pro.

Oltre alla classica compravendita, va segnalata la possibilità di mettere a rendita le valute possedute con percentuali variabili (un po’ come gli interessi della banca), oltre alla carta di debito Crypto.com. Questa permette di ottenere cashback sui prodotti acquistai che vanno dall’1 all’8%, a seconda di quanti token CRO si posseggono. Maggiori info qui. Le monete che si possono trovare qui sono oltre 250, con dei costi per i movimenti che partono da 0,04% e arrivano fino a un massimo dello 0,4% su ogni singola transazione. Maggiori info qui.

Per registrarsi su Crypto.com devi scaricare l’app per Android o iOS/iPadOS oppure procedere dal sito Web. Nel caso tu scelga questa strada, dovrai comunque passare attraverso l’app a meno che tu non voglia usare il Crypto.com Exchange.

In ogni caso, anche qui basta inserire le varie credenziali richieste poi inviare un documento d’identità e farsi un selfie, proprio come per tutti gli altri. Se vuoi sapere come usare Crypto.com, ti lascio al mio tutorial dedicato.

App per monitorare criptovalute

Passiamo adesso a delle app per monitorare criptovalute, quindi che permettono di tenere sotto controllo il mercato e i prezzi dei singoli asset, in modo da mantenersi sempre “sul pezzo” rispetto ai cambiamenti di andamento.

CoinMarketCap (Android/iOS/iPadOS)

coinmarketcap app

Il punto di riferimento per chiunque si affacci al settore delle criptovalute è sicuramente CoinMarketCap, laddove vengono riportate tutte le informazioni fondamentali e i prezzi in tempo reale. Qui infatti non si trova solo una lista con i valori di ogni singola moneta e i suoi guadagni o perdite in tempo reale, ma molti altri dati.

Andando con ordine, per prima cosa scarica l’app sul tuo dispositivo Android o iOS/iPadOS, poi aprila per vedere tutte le criptovalute in ordine di capitalizzazione. Facendo tap su ognuna di esse puoi aprire una schermata dettagliata che contiene un grafico del prezzo, le informazioni base e alcune news (in inglese) su quel determinato asset.

Se però volessi dare un’occhiata agli exchange, dalla schermata Home fai uno swipe verso sinistra e trovi la classifica delle piattaforme per volume di scambio. Qui puoi quindi capire quali sono gli exchage con più liquidità e, in linea puramente teorica, anche quelli più affidabili.

Facendo tap sul cerchio con la sagoma di un omino, puoi creare un profilo che ti servirà per dare vita a un portafoglio personalizzato. In questo portafoglio puoi inserire i tuoi asset e la loro quantità, in modo tale da avere sempre un luogo dove andare a vedere il valore dei tuoi investimenti. Per accedere al tuo portafoglio, fai tap sull’omonima voce che trovi nel menu in basso e inserisci qui i tuoi asset.

Investing.com (Android/iOS/iPadOS)

investing app

Una delle cose più difficili per un investitore italiano che vuole restare sempre informato sulle crypto è trovare notizie di qualità e affidabili localizzate nella sua lingua. Se non si mastica l’inglese, ci si trova spesso a doversi confrontare con un settore ancora abbastanza acerbo e ricco di articolo di dubbia qualità.

Investing.com è il portale che prende tutte le fonti più affidabili e le racchiude in un’app davvero semplice e completa, ideale per chi ha sete d’informazioni. Di quest’app esiste una versione generica dedicata a tutti i mercati finanziari, una solo sulla borsa e una interamente dedicata alle crypto.

Quest’ultima, disponibile per Android e iOS/iPadOS, è quella che ti consiglio di scaricare in quanto meno dispersiva e più dedicata al settore di tuo interesse. Dalla schermata home puoi vedere le varie monete con il prezzo in tempo reale e, facendo tap sopra, informazioni utili e grafico del prezzo.

Dal menu in basso puoi accedere alla sezione Notizie che racchiude gli articoli più rilevanti, un convertitore per calcolare eventuali trade, un Portafoglio dove racchiudere i tuoi asset per tenerne traccia una volta creato un account e la sezione Altro, dove sono racchiuse altre funzioni avanzate e le impostazioni dell’app stessa.

Altre app utili

crypto marketcap app

Queste sono altre app più o meno simili ma che potrebbero tornarti utili per tenere traccia delle crypto e del loro andamento sul mercato.

  • CoinGecko (Android/iOS/iPadOS) — molto simile a CoinMarketCap, laddove si possono trovare informazioni, prezzi e creare un portafoglio personalizzato.
  • Crypto Market Cap (Android) — versione “leggera” con interfaccia più minimalista di CoinMarketCap, utile per dare solo uno sguardo veloce al mercato.
  • TradingView (Android/iOS/iPadOS) — app professionale per eseguire analisi di prezzi e predire il comportamento degli asset. Utile per i trader ma fin troppo complicata per gli investitori.

App per guadagnare criptovalute gratis

cryptotab

Guadagnare criptovalute gratis senza fare nulla è certamente un qualcosa che tutti sognano. Ovviamente, però, nessuno regala niente anche nel mondo crypto. Detto ciò in Binance, Young Platform e Crypto.com, dei quali ti ho parlato prima, esistono delle forme di rendita passive che vengono pagate in crypto e che possono essere una buona soluzione (le trovi accuratamente spiegate nei rispettivi tutorial che ti ho già linkato).

Se poi cerchi delle app per minare criptovalute, posso segnalarti CryptoTab. Questo non è nient’altro che un browser che usa la potenza del tuo dispositivo (sia esso Android/iOS/iPadOS o PC), per minare Bitcoin. Tutto apparentemente bello… se non fosse che i ricavi sono davvero infinitesimali e il dispendio energetico, oltre che l’usura del mezzo, sono abbastanza alti.

A questo va ad aggiungersi il fatto che non è un software molto trasparente riguardo a cosa faccia o quali dati conservi dalla tua navigazione, quindi meglio usarlo dopo averci pensato su dieci volte e solo se si è consci del rischio che si corre (personalmente non te la consiglio, per essere onesti, ma per dovere di cronaca ho voluto segnalarti la sua esistenza). Per maggiori dettagli, ti lascio al mio articolo su come minare criptovalute dove potrai trovare altre soluzioni valide.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.