Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per far muovere le foto

di

Sei un tipo a cui piace tanto scattare foto, al punto che la Galleria del tuo smartphone è piena di scatti di ogni genere. Spesso, però, ti capita che riguardando le foto che hai scattato alcune di esse ti sembrino un po' troppo noiose e “statiche”, al punto, talvolta, da cestinarle.

Mentre eri alla ricerca di qualche nuovo software per modificare le foto, ti sei imbattuto in qualcosa che non avevi mai visto e che ti è sembrato davvero molto divertente, ovvero app per far muovere le foto. Tramite queste app è possibile modificare le foto, passando da foto statiche a foto dinamiche: la cosa ti incuriosisce davvero molto, dunque vorresti qualche consiglio su quali provare.

No problem. Se sei curioso di saperne di più al riguardo, ti basterà dare un'occhiata a questo mio tutorial, dove ti parlerò delle migliori app che potresti utilizzare per dare nuova vita alle tue foto. Mettiti comodo, prenditi cinque minuti di tempo libero e prosegui con la lettura dei prossimi paragrafi. Buona lettura!

Indice

App per far muovere le foto gratis

Non vedi l'ora di dare un po' di vita alle tue foto, per cui vorresti capire quali app per far muovere le foto gratis potresti utilizzare.

Nessun problema, nel corso dei prossimi paragrafi ti parlerò delle migliori app utili a tale scopo, compatibili sia con smartphone Android (e tablet) che con iPhone e iPad.

VIMAGE — 3D live photo (Android/iOS/iPadOS)

VIMAGE — 3D live photo

La prima app di cui voglio parlarti si chiama VIMAGE — 3D live photo, che è in grado di aggiungere fotogrammi a una foto e ottenere veri e proprio capolavori in momento. L'app è disponibile al download sul Play Store (anche store alternativi) e su App Store. L'app è gratuita, ma è presente anche una versione Pro con prezzi a partire da 2,49 euro al mese.

Una volta installata l'app, aprila e fai tap sul pulsante Inizia il tutorial, poi tocca sul pulsante con l'icona di una X posta in alto a sinistra nella schermata che ti offre di provare la versione Pro dell'app e poi nuovamente sulla medesima icona per uscire dal tutorial (puoi anche seguirlo se vuoi imparare a utilizzare l'app).

Una volta chiuso il tutorial, devi scegliere la foto che desideri modificare, per cui fai tap sul pulsante Consenti dal pop-up che appare a schermo per consentire all'app l'accesso alle tue foto: seleziona la foto che desideri modificare e poi scegli se ritagliarla o meno.

Per aggiungere un effetto di movimento alla foto, tocca sulla scheda Effetto posta in basso, dal menu che si apre scegli quello che preferisci e vedrai subito una sua anteprima sulla foto: se desideri utilizzarlo ti basterà toccare nuovamente su quell'effetto per scaricarlo. Purtroppo non tutti gli effetti sono disponibili con la versione gratuita, ma comunque troverai sicuramente quello che preferisci.

Un effetto che hai inserito non ti piace? Nessun problema, ti basterà tenere premuto sull'effetto attualmente attivo, presente nella barra in basso, e poi toccare sul pulsante con l'icona di un cestino: conferma l'operazione facendo tap sul pulsante Si.

Una volta ottenuto il risultato migliore per le tue esigenze, ti basterà fare tap sul pulsante Esporta posto in alto a destra: decidi se scegliere il formato video o GIF e conferma l'operazione facendo tap sul pulsante Esporta. Purtroppo, con la versione gratuita, non è possibile decidere la risoluzione e nemmeno rimuovere la filigrana dell'app.

Motionleap (Android/iOS/iPadOS)

Motionleap

La seconda app di cui voglio parlarti si chiama Motionleap, il cui funzionamento è differente dalla precedente VIMAGE. Invece di aggiungere fotogrammi a una foto, Motionleap è in grado di far muovere una determinata sezione della foto decisa dall'utente. Se sei alla ricerca di un'app per muovere le immagini, questa è la soluzione migliore.

Anche in questo caso è disponibile download sul Play Store (anche store alternativi) e su App Store. L'app è gratuita, ma è presente anche una versione Pro con prezzi a partire da 2,49 euro al mese.

Una volta installata l'app, aprila e fai tap sul pulsante Immergiti! posto al centro dello schermo. Nella schermata seguente, che ti inviata a prova la versione Pro dell'app, tocca sulla X posta in alto a sinistra e poi sul pulsante Home posto in alto.

Adesso, devi prima di tutto importare la foto che desideri modificare, per cui tocca sul pulsante Nuova creazione e poi su Consenti dal pop-up che appare a schermo: seleziona la foto che desideri modificare.

Per animare la foto non devi far altro che toccare sul pulsante Anima posto in basso e poi toccare sulla voce Tracciato: crea un tracciato intorno all'oggetto o alla porzione di foto che vuoi far muovere. Con le voci successive, potrai, ad esempio, regolare la velocità e decidere in che modo la foto deve muoversi, magari con effetto circolare o boomerang.

Una volta applicate tutte le modifiche alla foto, tocca sul pulsante Esporta posto in alto a destra. Adesso decidi se salvarlo come video (GIF disponibile solo con la versione Pro) o ritagliarlo per i vari social network, come Facebook, Instagram, Snapchat e Twitter. Infine, regola la durata del video e la qualità (massimo 1080p con la versione gratuita) e fai tap sul pulsante Esporta.

La tua foto in movimento, che ora è diventata un breve video, verrà salvata in automatico nella galleria del tuo smartphone.

Movepic (Android)

Movepic

Altra app di cui voglio parlarti è Movepic, il cui funzionamento è molto simile a quello della precedente Motionleap.

Anche in questo caso è disponibile download sul Play Store e su store alternativi per gli smartphone privi di servizi Google. L'app è gratuita, ma sono presenti dei banner pubblicitari poco invasivi. Inoltre, è presente anche una versione Pro con prezzi a partire da 2,19 euro al mese e con una prova gratuita di tre giorni.

Una volta installata l'app, aprila, fai tap sul pulsante Consenti dal pop-up che appare a schermo e infine su Start.

Una volta giunto nella schermata principale dell'app, tocca sul pulsante + posto in basso e poi dal menu che appare seleziona la foto che desideri modificare. Dalla barra in basso, tocca sulla voce Animate e poi su Path: crea un tracciato intorno all'oggetto o alla porzione di foto che vuoi far muovere.

Tramite le altre voci, invece, potrai decidere come far muovere la foto, ad esempio toccando sulla voce Loop, aumentare e diminuire la velocità di movimento (Speed) e persino bloccare una parte dell'immagine (Anchor) in modo da creare un effetto di movimento ancora più strano.

Una volta terminate tutte le modifiche, tocca sulla voce Export posta in alto: decidi se salvare in formato Video o GIF (solo versione Pro), il formato in cui ritagliarla scegliendo tra i preset presenti nella sezione Crop e infine la qualità video (massimo a 720p con la versione gratuita): infine procedi facendo tap sul pulsante Export.

La tua foto in movimento verrà salvata in automatico nella galleria del tuo smartphone.

App per far muovere la bocca nelle foto

Un amico ti ha appena inviato una foto molto divertente, nella quale la bocca del soggetto si muove. Vorresti provare anche tu a fare una cosa simile, ma il tuo amico non ha voluto svelarti quale app per far muovere la bocca nelle foto ha utilizzato.

Nessun problema, sono qui proprio per aiutarti. Di seguito ti parlerò di alcune app che potrebbero fare al caso tuo.

Wombo (Android)

Wombo

Utilizzi uno smartphone Android e vuoi scoprire come far muovere la blocca al soggetto di una foto? In questo caso ti consiglio di utilizzare l'app Wombo, disponibile al download sul Play Store o su store alternativi.

L'app è gratuita, ma sono presenti dei banner pubblicitari poco invasivi. Inoltre, è presente anche una versione Pro con prezzi a partire da 4,09 euro al mese e con una prova gratuita di tre giorni.

Una volta installata l'app, aprila, fai tap sul pulsante Consenti o Mentre usi l'app dal pop-up che appare a schermo e infine su Get Started.

Giunto nella schermata principale dell'app, scatta un selfie e poi fai tap sul pulsante Start Lip Syncing: seleziona la canzone che preferisci dall'elenco che appare e poi tocca sul pulsante con l'icona di una W posto in basso.

Dopo qualche secondo di attesa ecco la “magia”: verrà realizzato un breve video con il tuo volto e la tua bocca che si muovono, come se stessi realmente cantando la canzone di sottofondo. Adesso non ti rimane che fare tap sul pulsante Save se vuoi salvare il video nella galleria o su Share se decidi di condividerlo con gli amici.

Talkr (iOS/iPadOS)

Talkr

Possiedi un iPhone o un iPad e vuoi scoprire come far muovere la blocca al soggetto di una foto? In questo caso ti consiglio di utilizzare l'app Talkr, disponibile al download su App Store.

Una volta installata l'app sul tuo device, aprila e fai tap per due volte sul pulsante + posto in basso a destra: adesso dal menu che appare decidi se scattare un selfie o utilizzare una foto presente nella galleria.

Una volta scelta la foto, l'app andrà in automatico a riconoscere il volto: procedi facendo ripetutamente tap sul pulsante Next posto in basso a destra e infine tocca sul pulsante Done posto in alto a sinistra.

Adesso, seleziona il volto che hai appena aggiunto dalla galleria dell'app e scegli se registrare un audio, facendo tap sul pulsante di registrazione (l'icona con un pallino rosso) o selezionarne uno dalla memoria interna del dispositivo facendo tap sul pulsante con l'icona di una cartella.

Una volta aggiunto l'audio, l'app andrà in automatico a modificare l'immagine in modo tale che la bocca si muova sincronizzato con l'audio registrato.

Per salvare la foto in movimento ti basterà fare tap sul pulsante di condivisione, consentire la registrazione dello schermo e poi, dal menu che appare, toccare sulla voce Save Video.

App per spostare le foto

App per spostare le foto

Stai cercando anche delle app per spostare le foto da un dispositivo all'altro? In questo caso potresti passare per la sincronizzazione cloud di servizi come Google Foto e Foto di iCloud o, in alternativa, ad app e servizi online che consentono il trasferimento diretto di vari tipi di file, comprese le foto: ti faccio sùbito qualche esempio.

  • InShare (Android) — app che permette di trasferire file tra dispositivi in maniera del tutto gratuita. Il trasferimento avviene tramite Wi-Fi con due dispositivi che utilizzano la medesima app, o in alternativa, tra l'app e un browser Web, in modo da poter trasferire i dati anche su PC e dispositivi iOS.
  • Snapdrop (Web) — servizio di trasferimento file tramite il quale è possibile inviare facilmente file tra due dispositivi connessi alla medesima rete Wi-Fi. Il servizio è accessibile da qualsiasi browser Web e device, consentendo il trasferimento dei dati su rete locale, quindi con il massimo livello di privacy e velocità, in quanto i file non vengono caricati su server cloud. Maggiori info qui.
  • Send Anywhere (Android/iOS/iPadOS) — applicazione gratuita che permette di trasferire dati tra due dispositivi per un massimo di 10 GB di dati in maniera del tutto gratuita. Superata tale soglia è necessario sottoscrivere un piano a pagamento. Maggiori info qui.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.