Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come bloccare un sito su iPhone

di

Hai bisogno di prestare l’iPhone a un tuo fratello più piccolo e non vuoi che, utilizzandolo, quest’ultimo possa visitare determinati siti Internet? Non ti preoccupare: iOS dispone di una funzione che permette di limitare in miniera piuttosto semplice e veloce la navigazione Web impostando delle liste di siti da “oscurare”. Se vuoi scoprire come bloccare un sito su iPhone utilizzandola, segui le indicazioni che trovi di seguito e prova a metterle in pratica.

Ti assicuro che è davvero facilissimo impostare questo tipo di restrizioni: basta accedere alle impostazioni di iOS, selezionare un paio di voci e indicare gli indirizzi da bloccare. Nell’ultima parte della guida, poi, non mancherò di segnalarti alcune soluzioni alternative, cioè alcune app di terze parti, che possono bloccare o limitare l’accesso ai siti Internet. Sta solo a te scegliere la soluzione più adatta alle tue necessità e sfruttarla.

Allora, sei pronto per iniziare? Sì? Allora direi di non perdere altro tempo prezioso e di passare subito all’azione. Dai, mettiti bello comodo per concentrarti sulla lettura di questa guida e cerca di seguire passo-passo le “dritte” che sto per darti: se lo farai, non avrai problemi a bloccare l’accesso a uno o più siti Web sul tuo iPhone. Ti auguro buona lettura e ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Bloccare siti su iPhone

Come ti accennavo in apertura del post, per bloccare un sito su iPhone non bisogna necessariamente rivolgersi a soluzioni di terze parti, in quanto iOS (il sistema operativo installato su iPhone e iPad) integra una funzione ad hoc che permette di inibire l’accesso a uno o più siti specificati dall’utente: lascia che ti spieghi come adoperarla al meglio.

Tanto per cominciare, avvia l’app Impostazioni facendo tap sull’icona grigia con gli ingranaggi che si trova nella schermata Home del tuo “melafonino” e recati nella sezione Tempo di utilizzo > Utilizza codice “Tempo di utilizzo”. Dopodiché imposta un PIN per proteggere la modifica delle impostazioni che stai per attivare, immettendolo nell’apposito campo di testo (per due volte di seguito) e seleziona la voce Contenuti e privacy (sempre dalla schermata Tempo di utilizzo).

Adesso, digita il PIN che hai impostato poc’anzi, sposta su ON la levetta dell’interruttore che si trova in corrispondenza della dicitura Contenuti e privacy, fai tap sulla voce Restrizioni dei contenuti e, nella schermata che si apre, pigia sulla voce Contenuti Web e poi seleziona la dicitura Limita i siti Web per adulti.

A questo punto, dato che vuoi bloccare l’accesso a un sito Web specifico, devi utilizzare l’impostazione mediante la quale è possibile inibirne la visualizzazione dei singoli indirizzi. Pigia, dunque, sulla voce Aggiungi un sito web… situata all’interno della sezione NON CONSENTIRE MAI, digita l’URL del sito Web che desideri bloccare nel campo di testo http://www.example.com posto in alto e pigia sul pulsante Fine per salvare le modifiche fatte.

A partire da questo momento, Safari bloccherà l’accesso al sito Web che hai specificato poc’anzi. Se proverai ad accedervi, infatti, vedrai comparire la dicitura Non puoi caricare la pagina all’indirizzo: “[URL del sito che hai bloccato]” L’accesso è limitato., a conferma che l’operazione è andata a buon fine.

Qualora volessi tornare sui tuoi passi e sbloccare un sito che avevi precedentemente bloccato su iPhone, avvia nuovamente l’app Impostazioni, fare tap sulla voce Tempo di utilizzo, pigia sulla voce Contenuti e privacy e inserisci, nell’apposito campo di testo, il codice che hai impostato precedentemente.

Dopodiché fai tap sull’opzione Restrizione dei contenuti, pigia sulla voce Contenuti web presente nella schermata che si è aperta, fai uno swipe da destra verso sinistra sull’URL del sito bloccato (si trova nella sezione NON CONSENTIRE MAI, in fondo alla schermata) e pigia sul pulsante rosso Elimina che compare sulla destra.

Altre soluzioni utili per bloccare un sito su iPhone

Volendo, ci sono anche altre soluzioni utili per bloccare un sito su iPhone. Qualche esempio? Le app per il parental control e alcune impostazioni specifiche che è possibile personalizzare nel pannello di gestione del router.

Utilizzare app per il parental control

Utilizzare app per il parental control è un’ottima soluzione per bloccare un sito su iPhone, soprattutto quando si tratta di agire sul “melafonino” dei propri figli. Una delle migliori app di questo genere è Qustodio, che permette di monitorare tutte le attività che vengono svolte sui dispositivi e bloccare i siti indesiderati. Ti anticipo già che può essere utilizzata gratis, ma alcune funzioni avanzate (come il controllo delle chiamate) sono disponibili soltanto nella sua versione Premium, il cui abbonamento parte da 2,50 euro/mese (maggiori info qui).

Dopo aver installato e avviato l’app, pigia sul bottone Sono nuovo su Qustodio, crea il tuo account compilando il modulo che vedi a schermo con tutte le informazioni richieste (nome, email, password, etc.) e segui le istruzioni che compaiono a schermo per portare a termine la procedura (non dovrai fare altro che pigiare di volta sul pulsante Successivo e accettare le condizioni d’uso del servizio).

A registrazione effettuata, indica di chi è il dispositivo sul quale hai installato l’app: pigia, dunque, sul bottone Dispositivo genitore posto in basso e fai tap sul pulsante OK, vediamolo situato in basso per visualizzare il breve tutoria riguardante il funzionamento dell’applicazione. Scorri, dunque, le schede informative che vedi a schermo e pigia sul bottone Chiudi tour.

A questo punto, pigia sul bottone Inizia a usare Premium (se vuoi utilizzare gratuitamente le funzioni avanzate del servizio per 3 giorni) oppure chiudi la schermata che pubblicizza la versione a pagamento di Qustodio, fai tap sul simbolo (+) situato in basso, compila il modulo relativo al primo figlio da monitorare e pigia sul pulsante Successivo che si trova in fondo.

Ora non devi far altro che scaricare l’app di Qustodio (che ti ricordo essere disponibile anche per Android)  sul dispositivo che vuoi controllare, accedere a quest’ultima con le credenziali dell’account che hai creato poc’anzi e pigiare sul bottone Dispositivo bambino. Dopodiché pigia sul nome del figlio che utilizza il dispositivo, assegnagli un nome (es. iPhone di [nome tuo figlio]), pigia sul bottone Successivo e segui la procedura guidata che ti viene mostrata a schermo per ultimare la configurazione (ti basterà pigiare su Successivo, Consenti e Installa profilo iOS e autorizzare la gestione remote del dispositivo dalle Impostazioni di iOS).

Ora, pigia sul pulsante Regole dall’app di Qustodio installata sul dispositivo genitore (dopo aver pigiato sul nome del figlio che vuoi monitorare), fai tap sulla voce Filtri web e seleziona le categorie di siti Web che vuoi bloccare o per i quali vuoi ricevere un’avviso prima di concedere il permesso di visualizzarlo. Per bloccare un sito in particolare, pigia sulla scheda Eccezioni, fai tap sul bottone Aggiungi eccezione, scrivi l’indirizzo del sito che vuoi bloccare nel campo di testo Aggiungi siti web e poi fai tap sui pulsanti Blocca e Salva.

Nel caso in cui volessi disinstallare Qustodio, ricordati prima di disabilitare la protezione attivata: avvia nuovamente l’app sul dispositivo controllato, accedi alle sue impostazioni, pigia sulla voce Disabilitare la protezione, poi su Rimuovi Qustodio e conferma l’operazione pigiando sui pulsanti Rimuovi e Okay.

Bloccare un sito dal router

Volendo, puoi anche bloccare un sito dal router: così facendo, tutti i dispositivi collegati alla tua rete Internet (e non solo l’iPhone) non potranno accedere alle pagine Web che deciderai di “oscurare”. Molti router, infatti, integrano una funzione di parental control configurabile direttamente dal loro pannello di gestione.

Per procedere, devi innanzitutto entrare nel pannello di gestione del router (per riuscirci, solitamente basta collegarsi all’indirizzo 192.168.1.1 oppure all’indirizzo 192.168.0.1, ma per maggiori informazioni su come procedere leggi questa guida), individuare l’impostazione riguardante il Parental Control o il Controllo Genitori e apporre il segno di spunta sulla casella riguardante tale funzione. Dopodiché bisogna cliccare sul bottone Aggiungi indirizzo/Aggiungi URL, digitare l’URL del sito da bloccare nell’apposito campo di testo e salvare le modifiche mediante l’apposito pulsante.

Purtroppo non posso fornirti istruzioni più specifiche in merito a come abilitare la funzione di parental control del router in tuo possesso, in quanto le procedure variano in base alla marca e al modello di dispositivo in proprio possesso.

Se dovessi avere difficoltà a configurare il tuo dispositivo, dovresti trovare utili le guide dedicate in maniera specifica alle principali marche di router attualmente in circolazione: D-LinkNetgearTP-LinkTIM, VodafoneFastweb e Infostrada. Ti consiglio anche la lettura dell’approfondimento su come bloccare un sito dal router.