Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla Scopri il programma

Come configurare modem

di

Dopo anni di onorata carriera il tuo caro vecchio modem ha smesso di funzionare, di punto in bianco. Beh, succede, d’altronde stiamo parlando di apparecchi costantemente collegati alla rete elettrica (oltre che alla linea telefonica) e che possono essere soggetti agli sbalzi di tensione ed alla conseguente rottura dei componenti interni ed esterni oltre che a malfunzionamenti di vario genere.

Vista la situazione, ti sei quindi precipitato ad acquistare un nuovo modem ma se adesso sei qui e stai leggendo questa guida mi pare evidente il fatto che, nonostante la tua buona volontà, non hai la più pallia idea di dove mettere le mani per configurare il nuovo dispositivo. Mi sbaglio? No, appunto. Ad ogni modo non preoccuparti, posso spiegarti io, passaggio dopo passaggio, come configurare modem.

Lo so, apparentemente potrà sembrarti complicato oltre che totalmente fuori dalla tua portata ma posso assicurarti che attenendoti scrupolosamente alle mie indicazioni e procedendo con la dovuta calma e con il giusto livello di attenzione riuscirai a configurare modem in men che non si dica. Vedrai, dopo aver finito di leggere questo tutorial starai già scorrazzando a destra e a manca in rete così come se nulla fosse mai accaduto.

Se sei dunque realmente interessato a scoprire quali sono i passaggi che vanno effettuati per poter configurare modem, ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero, di metterti ben comodo e di concentrarti sulla lettura delle righe successive. Sono sicuro che alla fine potrai dirti più che soddisfatto e che qualora necessario sarai anche pronto e ben disponibile a fornire tutte le spiegazioni del caso ai tuoi amici bisognosi di riceve una dritta analoga. Scommettiamo?

Nota: Poiché non sono a conoscenza del modello esatto di modem in tuo possesso e poiché non conosco il gestore con il quale hai sottoscritto il tuo abbonamento ad Internet non potrò darti indicazioni esatte al 100%. Ad ogni modo non preoccuparti, cercherò di essere il più chiaro possibile e di fornirti tutte le indicazioni di cui hai bisogno.

Operazioni preliminari

Come configurare modem

Prima di spiegarti in che modo procedere per poter configurare modem, è bene che tu provveda a verificare che il dispositivo in tuo possesso risulti correttamente collegato alla presa telefonica ed al computer e che sia acceso.

Per fare ciò, accertarti che il cavo telefonico sia inserito nella presa a muro e nell’apposito ingresso annesso al modem, che sul dispositivo sia illuminata l’apposita spia (in genere è di colore verde o giallo) in corrispondenza dell’icona indicante l’alimentazione (e in caso contrario provvedi a pigiare il relativo pulsante d’accensione) e che il cavo Ethernet sia stato inserito in una delle porte numerate del modem e nella porta LAN del computer.

Se il modem è di tipo wireless, verifica invece che il tuo computer sia connesso alla rete Wi-Fi generata dal dispositivo. Per fare ciò, accertati che l’icona della connessione Wi-Fi sia presente accanto all’orologio nell’area dedicata della barra di sistema del PC o del Mac.

Accesso al pannello di controllo

Screenshot del pannello di controllo del modem

Una volta effettuate le operazioni accendi di cui sopra, posizionanti dinanzi il computer ed avvia il tuo browser Web preferito o comunque quello che generalmente utilizzi per navigare in Internet. Successivamente collegati all’indirizzo IP del modem digitando quest’ultimo nella barra degli indirizzi e pigiando poi il pulsante Invio sulla tastiera.

Solitamente l’indirizzo IP del modem è 192.168.1.1 oppure 192.168.0.1. Per scoprire l’indirizzo IP esatto del modem, prova a dare uno sguardo sulla parte posteriore del dispositivo, dovrebbe esserci attaccata un’etichetta apposita. In caso contrario, l’indirizzo IP potrebbe essere scritto sul manuale utente del modem presente nella confezione di vendita.

Qualora l’indirizzo IP del modem non dovesse essere indicato né su un eventuale etichetta appiccicata sul dispositivo né sul manuale utente, puoi individuarlo direttamente dal computer seguendo i passaggi che trovi indicati di seguito.

  • Se stai utilizzando Windows, puoi conoscere l’indirizzo IP per accedere al pannello di controllo del modem digitando cmd nel campo di ricerca accessibile previo clic sul pulsante Start sulla barra delle applicazioni oppure nell’apposito campo accessibile dalla parte in alto a destra della Start Screen. In seguito, premi Invio per avviare il programma che è stato selezionato in maniera automatica. Nella finestra che a questo punto andrà ad aprirsi, digita il comando ipconfig e poi premi il tasto Invio sulla tastiera del tuo PC per ottenere la lista completa degli indirizzi relativi alla tua connessione. Troverai l’indirizzo IP del modem accanto alla voce Gateway predefinito.
  • Se stai utilizzando macOS, puoi conoscere l’indirizzo IP grazie al quale riuscire ad accedere al pannello di gestione del modem cliccando sull’icona di Preferenze di sistema (puoi trovare l’icona sul Dock, nella cartella Applicazioni oppure puoi accedervi mediante il Launchpad) e pigiando poi sulla voce Network. Nella finestra che a questo punto ti verrà mostrata, seleziona il nome della connessione in uso e clicca sul pulsante Avanzate… che si trova in basso a destra. Cliccando poi sulla scheda TCP/IP troverai l’indirizzo a cui devi collegarti indicato accanto alla dicitura Router.

Per accedere al pannello di controllo del modem ti verrà chiesto di digitare un nome utente e una password. Di solito la combinazione da utilizzare è admin/admin o admin/password ma a volte bisogna usare altre impostazioni. In tal caso, puoi dare un ulteriore sguardo al manuale utente del modem per scoprire la combinazione giusta da utilizzare. Qualora dovessi avere difficoltà nell’individuare nome utente e password del tuo modem, puoi consultare il mio tutorial su come trovare la password di modem e router.

Configurazione

Come configurare un router

Una volta eseguito l’accesso al pannello di controllo del modem dovrebbe partire in automatico la procedura di configurazione iniziale del dispositivo per la tua connessione ad Internet. Tieni però conto del fatto che per alcuni modelli di modem ciò non accade. Nel caso in cui la procedura di configurazione automatica non dovesse avviarsi da sé cerca quindi di individuare il pulsante per avviarla, ad esempio ConfiguraSetup o Wizard, e cliccaci sopra.

A questo punto, il processo per configurare modemr di solito è molto semplice. Basta impostare una nuova password di accesso a quest’ultimo (se richiesto) ed impostare tutti i parametri relativi alla propria connessione.

Nella maggior parte dei casi, la procedura per configurare modem è in grado di individuare in maniera automatica i parametri necessari per poter navigare in Internet sfruttando il servizio di connettività reso disponibile dal proprio gestore telefonico. Qualora così non fosse procedi andando a selezionare PPPoe/LLC oppure PPPoA/VC-Mux come tipo di connessione, 8 e 35 o, in alcuni casi, 36 come valori di VPI e VCI e – solo se necessario – inserisci username e password di accesso alla connessione.

Per accertarti che tutto sia andato per il verso giusto verifica che nel pannello di configurazione del modem venga indicato che è stata stabilita una connessione ad Internet e che sul modem le spie siano accese e di colore verde.

Se al termine del wizard il tuo modem non dovesse connettersi correttamente a Internet (ricorda che a volte ci vogliono diversi minuti per far diventare tutte le luci verdi), prova a cambiare da PPPoe/LLC PPPoA/VC-Mux (o viceversa) e/o contatta il servizio clienti del tuo provider per sapere quali sono i parametri esatti da utilizzare.

Registrazione abbonamento e servizi

Come configurare modem Infostrada

Alcuni gestori, dopo aver provveduto a configurare un nuovo modem, richiedono l’esecuzione di una semplice procedura di registrazione dell’abbonamento ad Internet in essere. Per effettuare questa operazione, apri una nuova scheda del tuo browser Web preferito ed attendi qualche istante affinché venga visualizzata l’apposita pagina per la registrazione dell’abbonamento sottoscritto e dei servizi ad esso associati. Se questa pagina non appare in maniera automatica, prova a ricaricare la scheda corrente del browser facendo clic sull’apposito bottone a forma di freccia collocato in alto.

Segui ora la procedura guidata online che ti viene mostrata a schermo digitando tutti i dati che ti vengono richiesti (es. il numero della linea telefonica su cui è stato attivato l’abbonamento, il tuo indirizzo di posta elettronica, il tuo codice fiscale ecc.). Successivamente accetta le condizioni del contratto.

In alcuni casi, dopo aver fatto ciò dovrai disconnetterti momentaneamente da Internet. Per effettuare questa operazione, ti basta spegnere e riaccendere il modem. Successivamente attendi che tutte le luci del dispositivo siano nuovamente di colore verde dopodiché potrai finalmente cominciare a navigare online con il tuo modem appena configurato la linea in uso.

In seguito, prova a digitare www.aranzulla.it nella barra degli indirizzi del tuo browser preferito. Se tutto è filato per il verso giusto, il mio sito verrà caricato in maniera corretta a conferma del fatto che la procedura mediante cui configurare modem è effettivamente riuscita.

Altri settaggi

Come configurare un router

Ora che hai finalmente provveduto a portare a termine tutta la procedura di configurazione base per il tuo modem ed ora che sei riuscito a stabilire una connessione Internet, puoi passare alla fase due con le impostazioni un po’ più avanzate. Nulla di complicato, non temere.

Prima ti ho detto che comunemente si accede ai pannelli di configurazione dei modem usando la combinazione admin/admin, questo è un buon motivo per cambiare questa impostazione ed usare dei dati di autenticazione personalizzati.

Per fare ciò, recati nella sezione SicurezzaManutenzione Amministrazione del modem, individua il modulo per cambiare nome utente e password di accesso al pannello del dispositivo (da non confondere con la password per la connessione Wi-Fi, che è un’altra cosa), provvedi a compilare quest’ultimo con dei dati non facilmente individuabili e clicca sul pulsante per salvare le impostazioni. Per maggiori dettagli, da’ uno sguardo alla mia guida su come cambiare password al modem.

Altre impostazioni che ti suggerisco di cambiare nel tuo modem sono quelle relative ai firewall e alle porte da aprire in questi ultimi per utilizzare eMule, uTorrent ed altri programmi P2P.

Ad esempio, se utilizzi un modem Netgear con interfaccia Genie puoi cambiare le impostazioni del firewall semplicemente recandoti nella sezione Avanzate, facendo clic sulla voce Protezione collocata sul lato sinistro, pigiando poi su Regole firewall e cliccando sul pulsante + Aggiungi, per utilizzare uno dei preset disponibili, oppure sul bottone + Aggiungi servizio personalizzato, per impostare prima un nuovo servizio personalizzato. Per maggiori informazioni, consulta pure la mia guida su come aprire le porte del router.

Nei più moderni modem Wi-Fi, bisogna inoltre configurare la chiave di protezione per la rete senza fili. Al fine di evitare che soggetti terzi non autorizzati possano accadere alla tua rete Wi-Fi e sfruttare la connessione ad Internet a tua insaputa ti consiglio quindi di usare una chiave di tipo WPA2/AES molto lunga e che non abbia alcun senso compiuto. Se vuoi approfondire l’argomento, consulta la mia guida su come mettere password rete wireless.

Dopo aver apportato tutte le modifiche, non dimenticare di fare clic sul pulsante ApplicaSalva o Salva modifiche per salvare le nuove impostazioni nel pannello di controllo del modem. Tieni presente che in alcuni casi il modem potrebbe riavviarsi in maniera automatica.

Per concludere, ti segnalo anche che puoi visualizzare in qualsiasi momento le statistiche relative alla tua connessione nella sezione Stato del pannello di controllo del modem e che puoi effettuare il reset del dispositivo premendo con la punta di una penna oppure con una graffetta l’apposito pulsante collocato sul retro o sul lato dello stesso e continuando a tenere premuto per una decina di secondi circa, praticamente sino a quando non vedi le luci del modem spegnersi e/o cominciare a lampeggiare.