Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come assegnare IP statico

di

Grazie alla tecnologia DHCP, i router che usiamo per connettere in rete tutti i nostri dispositivi assegnano automaticamente un indirizzo IP diverso a ciascuno di questi. Si tratta senza ombra di dubbio di un meccanismo utilissimo, che però può creare dei problemi quando si ha bisogno di effettuare delle configurazioni avanzate. In casi come questi, infatti, è buona norma assegnare un IP statico (vale a dire che non cambia mai) a tutti i dispositivi della propria rete locale, in modo da poterli identificare sempre in maniera univoca e non dover rivedere la propria configurazione di tanto in tanto.

Come dici? La questione ti interessa ma non sei molto esperto in ambito informatico? Temi che la procedura da mettere in pratica possa essere eccessivamente lunga e complicata? Ma no, non devi preoccuparti! Contrariamente a quello che potresti pensare, assegnare un IP statico è in realtà un procedimento abbastanza semplice da eseguire e che può essere effettuato senza alcun tipo di problema sia dai cosiddetti “smanettoni” sia da chi, un po’ come te, non è molto pratico in fatto di computer, connessioni Internet e via di seguito.

Se sei quindi effettivamente interessato a scoprire cosa bisogna fare per assegnare un IP statico a PC, smartphone, tablet, console ecc. ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero e di concentrarti sulla lettura delle indicazioni che sto per fornirti. Segui dunque la mia guida e, in quattro e quattr’otto, riuscirai a configurare la tua rete senza grossi problemi. Che ne dici, Scommettiamo?

Indice

Operazioni preliminari

Come assegnare IP statico dal router

Prima di entrare nel vivo di questa guida e di spiegarti, nel concreto, come assegnare IP statico ai dispositivi di tuo interesse, devi essere ben consapevole di ciò che stai andando a fare.

Tanto per cominciare, devi sapere che un indirizzo IPv4 (che è la tipologia di IP che andremo a trattare in questa guida) è composto da quattro terzine di numeri, compresi tra 1 e 255; gli indirizzi IP privati, in particolare, iniziano quasi sempre con le sequenze 192.168 oppure 10.0, a seconda della tipologia di rete configurata e della famiglia di indirizzi IP gestita dal router.

Va da sé che, prima di fare qualsiasi cosa, è indispensabile prendere nota dell’indirizzo IP del router mediante il quale è generata la rete locale. Puoi risalire a questa informazione con facilità, sia su Windows che su macOS, nel seguente modo.

  • Windows — apri il Prompt dei comandi o una finestra di PowerShell, digita l’istruzione ipconfig e premi il tasto Invio della tastiera. L’indirizzo che cerchi è posto in corrispondenza della dicitura Gateway predefinito.
  • macOS — apri il Terminale richiamandolo dal Launchpad, digita il comando ipconfig getifaddr en0, se stai usando una rete Ethernet, oppure ipconfig getifaddr en1, se stai usando il Wi-Fi. Premi quindi il tasto Invio e attendi che l’informazione compaia sullo schermo.

Se hai bisogno di una mano in più nel portare a termine questa operazione, da’ pure uno sguardo alla mia guida su come trovare l’indirizzo IP del router.

Ottenuta l’informazione necessaria (che ti sarà utile anche in seguito), è ora il momento di capire come “costruire” l’indirizzo IP locale da assegnare: le prime tre terzine devono essere identiche a quelle dell’indirizzo del router, mentre la quarta deve assumere un valore da 1 a 253, escludendo quello in uso dal router (altrimenti potresti provocare conflitti e malfunzionamenti).

Dunque, se l’IP del router è 192.168.1.1, puoi tranquillamente usare gli IP statici 192.168.1.2, 192.168.1.3, 192.168.1.150 e così via. Inoltre, ricorda di non usare mai lo stesso IP locale per due differenti device appartenenti alla stessa rete, altrimenti finiresti con il provocare un conflitto d’indirizzi IP e il malfunzionamento di entrambi i dispositivi.

Come assegnare IP statico al PC

I passaggi da compiere per assegnare IP statico al PC sono davvero molto semplici: di seguito ti spiego come procedere sui sistemi operativi Windows 10 e macOS.

Come assegnare IP statico Windows 10

Come assegnare IP statico al PC

Per assegnare un IP statico al computer Windows 10, fai così: per prima cosa, clicca sull’icona della rete che si trova in prossimità dell’orologio (quella con le tacchette o raffigurante un computer), individua il nome della rete alla quale sei collegato nel pannello proposto e clicca sulla voce Proprietà, situata in sua corrispondenza.

Giunto nella nuova finestra, individua il riquadro Impostazioni IP, premi il pulsante Modifica residente subito sotto e imposta il menu a tendina che compare in seguito su Manuale. Ora, sposta su ON l’interruttore corrispondente alla dicitura IPv4 e compila il modulo che compare su schermo, inserendo le seguenti informazioni.

  • Indirizzo IP: digita l’IP che intendi assegnare al computer, prendendo come riferimento quello del router (ad es. 192.168.1.X, sostituendo a X un numero compreso tra 2 e 253).
  • Lunghezza prefisso subnet: digita l’indirizzo 255.255.255.0.
  • Gateway e DNS preferito: digita lo stesso indirizzo IP del router.
  • DNS alternativo: lascia vuoto.

Quando hai finito, clicca sul pulsante Salva per applicare le modifiche apportate e, se necessario, disconnettiti e ricollegati nuovamente alla rete.

Come assegnare IP statico al Mac

Come assegnare IP statico al Mac

Per poter impostare un IP statico sul Mac, procedi in questo modo: per prima cosa, fai clic sull’icona della rete (a forma di tacchette, se utilizzi il Wi-Fi, oppure indicante il simbolo , se invece sei collegato tramite cavo Ethernet) e clicca sulla voce Preferenze Rete, situata nel menu che compare.

Ora, se sei collegato tramite rete senza fili, clicca sulla voce Wi-Fi situata sulla barra laterale di sinistra, poi sul pulsante Avanzate e successivamente sulla scheda TCP/IP situata in alto. A questo punto, imposta il menu a tendina Configura IPv4 sull’opzione Manualmente e compila i campi che ti vengono proposti con le informazioni richieste.

  • Indirizzo IPv4: immetti l’IP da assegnare al computer, basandoti su quello del router (ad es. 192.168.1.X, dove X deve essere un valore compreso tra 2 e 253).
  • Maschera di sottorete: immetti il valore 255.255.255.0.
  • Router: immetti l’indirizzo IP del router.

Quando hai finito, clicca sul pulsante OK per applicare i cambiamenti e il gioco è fatto.

Se, invece, sei connesso tramite rete cablata, clicca sulla voce Ethernet e, dopo aver impostato il menu a tendina Configura IPv4 su Manualmente, immetti i medesimi parametri di configurazione visti poco fa.

Nota: se non vedi l’icona della rete tra quelle situate sulla barra dei menu del Mac, apri le Preferenze di sistema, cliccando sul simbolo dell’ingranaggio situato sul Dock, e clicca sulla voce Rete, per visualizzare la schermata delle impostazioni. Per rendere visibile l’icona, apponi il segno di spunta accanto alla dicitura Mostra stato Wi-Fi nella barra dei menu.

Come assegnare IP statico alla stampante

Come assegnare IP statico alla stampante

I passaggi da compiere per impostare un indirizzo IP statico su di una stampante dipende dalla marca e dal modello esatto del dispositivo. Per questo motivo, non mi è possibile indicarti una procedura valida per tutte le stampanti, tuttavia posso fornirti alcune indicazioni generali che, nella maggior parte dei casi, vanno più che bene.

Per esempio, se la tua stampante è dotata di schermo LCD, premi innanzitutto il tasto fisico di menu/configurazione situato sulla stessa (oppure pigia il pulsante presente su schermo, se il display è di tipo touch-screen), accedi alle impostazioni del dispositivo e poi alla sezione relativa alla configurazione della rete.

Ora, indica il tipo di rete in uso (ad es. Wi-Fi o cavo Ethernet), accedi alla sezione relativa alle impostazioni IP avanzate e scegli di voler modificare l’indirizzo IP. Compila i campi che ti vengono proposti nel seguente modo.

  • Indirizzo IPv4: l’indirizzo locale da usare per la stampante, basato su quello del router (ad es. 192.168.1.X, sostituendo a X un numero compreso tra 2 e 253).
  • Maschera di sottorete/subnet mask: inserisci il valore 255.255.255.0, oppure 255.255.248.0 se sulla rete sono presenti più di 254 dispositivi.
  • Gateway predefinito e DNS primario: inserisci l’indirizzo IP del router.
  • DNS secondario: lascia vuoto questo campo.

Quando hai finito, dai conferma premendo il tasto OK e attendi qualche secondo, affinché le impostazioni vengano applicate.

Se, invece, la stampante non è dotata di schermo touch-screen, devi necessariamente agire dal pannello Web della stessa, tramite un PC, uno smartphone o un tablet collegato alla stessa rete: dunque, per prima cosa, trova l’indirizzo IP attuale della stampante (se non sai come fare, segui le istruzioni che ti ho fornito in questa guida) e digitalo all’interno del browser che sei solito usare. Se previsto, immetti il nome utente e la password necessari per accedere al pannello.

A questo punto, recati nel menu di Rete, seleziona la tipologia di rete alla quale sei connesso (ad es. Wireless) e premi sull’opzione relativa all’indirizzo di rete o indirizzo IP; a questo punto, specifica di voler usare un indirizzo IP manuale e compila i campi proposti in modo analogo a quanto ti ho spiegato poco fa. Ricorda, ultimate le modifiche, di applicarle premendo sull’apposito tasto.

Come assegnare IP statico alla PS4

PS4

Per poter assegnare un indirizzo IP statico alla PS4, devi agire necessariamente nelle impostazioni della stessa. Dunque, avvalendoti del pad, seleziona la barra degli strumenti superiore e premi sull’icona della valigetta (Impostazioni).

Ora, seleziona la voce Rete, ripeti la stessa operazione con l’opzione Configura connessione Internet e, a seconda delle tue necessità, scegli se usare una rete Wi-Fi (immettendo la relativa chiave d’accesso) oppure cablata. Fatta la tua scelta, seleziona la voce Personalizzata.

Superato anche questo step, ti verrà chiesto di impostare le proprietà della connessione: seleziona, dunque, la voce Manuale, digita l’indirizzo IP da assegnare alla console, basandoti su quello del router (ad es. 192.168.1.X, sostituendo a X una cifra compresa tra 2 e 253) e, nel campo Maschera di sottorete, immetti l’indirizzo 255.255.255.0.

Successivamente, inserisci l’indirizzo IP del router (ad es. 192.168.1.1) all’interno dei campi Gateway predefinito e DNS primario e lascia vuoto il campo DNS secondario. Infine, premi sul pulsante Avanti, imposta il valore MTU su Automatico e scegli di non usare proxy.

Esegui, dunque, la verifica della connessione e tutto dovrebbe essere andato per il meglio. In caso di ulteriori dubbi o problemi, consulta pure il mio tutorial su come connettere la PS4 a Internet.

Come assegnare IP statico a Raspberry

Come assegnare IP statico dal router

La procedura da svolgere per impostare un IP statico sul Raspberry varia a seconda della distribuzione di Linux usata sullo stesso; in questo caso, farò riferimento a Raspberry Pi OS (ex Raspbian), tuttavia i passaggi sono facilmente replicabili sulle distribuzioni maggiormente conosciute.

Tanto per cominciare, avvia il Terminale cliccando sull’apposita icona presente nella barra dei menu; se non lo trovi, apri il menu Raspberry (quello raffigurante un lampone, collocato in alto a sinistra) e richiama il Terminale/Terminal dal menu Accessori/Accessories.

Ora, digita al suo interno il comando sudo service dhcpcd status, seguito dalla pressione del tasto Invio, e verifica che il server sia attivo; in caso contrario, provvedi ad abilitarlo impartendo i comandi sudo service dhcpcd start e sudo systemctl enable dhcpcd, entrambi seguiti dalla pressione del tasto Invio.

A questo punto, impartisci il comando sudo mousepad /etc/dhcpcd.conf seguito dalla pressione del tasto Invio, spostati alla fine del documento, vai a capo e inserisci la seguente parte di codice.

  • interface tipo_interfaccia (eth0 per Ethernet, wlan0 per Wi-Fi)
  • static ip_address=IPdaAssegnare/24
  • static routers=IPDelRouter
  • static domain_name_servers=IPDelRouter

Per esempio, se vuoi usare l’indirizzo IP 192.168.1.41 su connessione Ethernet e il router ha indirizzo IP 192.168.1.1, il codice diventerà il seguente.

  • interface eth0
  • static ip_address=192.168.1.41/24
  • static routers=192.168.1.1
  • static domain_name_servers=192.168.1.1

Una volta inserita la stringa necessaria, utilizza il menu File > Save di Mousepad per salvare il documento, chiudi l’editor di testo e riavvia il Raspberry PI: al riavvio successivo, l’indirizzo IP dovrebbe essere impostato in maniera statica.

Nota: se accedi al computer tramite SSH o altro protocollo che richiede l’utilizzo di sola interfaccia testuale, puoi aprire in modifica il file dhcpcd.conf con l’editor di testo nano, impartendo il comando sudo nano dhcpcd.conf; per salvare il file e uscire, premi la combinazione di tasti Ctrl+X e poi i tasti W e Invio; per riavviare il computer, utilizza il comando sudo reboot.

Come assegnare IP statico dal router

Come assegnare IP statico dal router

Un metodo leggermente più complesso ma decisamente efficace per assegnare IP statico a un dato dispositivo, consiste nell’agire dal router: alcuni apparecchi di questo tipo, infatti, consentono di riservare un indirizzo locale a un particolare indirizzo fisico. In modo tale, ogni volta che il device in questione si collegherà alla rete, sarà il router ad assegnargli sempre lo stesso IP.

Sfortunatamente, però, non sono in grado di fornirti indicazioni precise sul da farsi, in quanto ciascun router prevede una procedura d’azione specifica; in linea generale, ecco gli step da seguire.

  • Collega il dispositivo (PC, stampante, console o altro) alla rete, accendilo e attendi che si colleghi.
  • Avvalendoti del browser che sei solito usare, entra nel pannello di gestione del router. Se non sai come fare, attieniti alle indicazioni che ti ho fornito in questa guida.
  • Identifica la sezione relativa al NAT/Rete locale e, da lì, quella dedicata alle Impostazioni avanzate. In alcuni casi, potresti trovare opzioni denominate DHCP reservation, assegnazione IP o simili.
  • Se tutto è andato per il verso giusto, dovresti ritrovarti al cospetto della lista dei dispositivi connessi al router. Clicca sul pulsante per assegnare un nuovo IP corrispondente al nome del device di tuo interesse, immetti l’indirizzo statico che preferisci nell’apposito campo e clicca sul pulsante per salvare le impostazioni applicate.

Nello specifico caso del router che uso attualmente (un AWM!Fritz Box 7530), dopo aver effettuato l’accesso al pannello di configurazione, devi recarti nelle sezioni Rete locale e Rete (a sinistra), individuare il nome del dispositivo nella parte destra della finestra e cliccare sul simbolo della matita a esso corrispondente.

Ora, per cambiare l’indirizzo IP in uso, clicca sul pulsante Modifica e inserisci quello nuovo all’interno dell’apposita casella di testo; per finire, apponi il segno di spunta accanto alla dicitura Assegnare a questo dispositivo di rete sempre lo stesso indirizzo IPv4 e clicca sul pulsante OK per salvare le modifiche apportate.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.