Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla Scopri il programma

Come aggiornare applicazioni

di

Dopo aver dato una sbirciata sul cellulare del tuo amico ti sei reso conto che le stesse app presenti sul tuo smartphone non offrono le medesime funzionalità. Beh, molto probabilmente è perché non hai scaricato l’ultimo aggiornamento disponibile per le stesse. Come dici? Ci avevi già pensato da te ma non hai la benché minima idea di come fare? Nessun problema, te lo spiego io. Prenditi cinque minuto o poco più di tempo libero, mettiti bello comodo ed inizia subito a concentrarti sulla lettura di questa guida su come aggiornare applicazioni… vedrai che alla fine avrai le idee perfettamente chiare sul da farsi!

Nelle righe successive andrò infatti ad indicarti, in maniera semplice ma dettagliata, tutto ciò che risulta necessario fare per riuscire ad aggiornare applicazioni su quelle che sono le principali piattaforme mobile del momento – Android, iOS e Windows Phone – in modo tale da permetterti di compiere senza problemi questa operazione e poter fruire delle più recenti versioni di tutte le app sul tuo dispositivo.

Come dici? La cosa ti interessa ma essendo poco pratico in fatto di nuove tecnologie temi di non essere all’altezza dell’operazione? Suvvia, non cercare di trovare scuse! Ti ripeto, aggiornare applicazioni è un vero e proprio gioco da ragazzi e sono certo che pur non disponendo di elevate competenze tecniche al riguardo sarai perfettamente in grado di portare a termine “la missione” nel giro di poco tempo. Scommettiamo?

Attenzione: A prescindere dalla piattaforma mobile in uso sul dispositivo, per aggiornare applicazioni è indispensabile che questo risulti connesso ad Internet. Considerato che update particolarmente corposi comportano – come facilmente intuibile – un ingente consumo di traffico, ti suggerisco di effettuare le operazioni di aggiornamento via Wi-Fi e non quando sei connesso alla rete dati così da evitare eventuali tariffazioni extra da parte del tuo operatore di telefonia mobile (ovviamente tutto dipende da cosa prevede il tuo piano e dal quantitativo di GB resi disponibili dal tuo gestore).

Vai direttamente a ▶︎ Aggiornare applicazioni su Android | Aggiornare applicazioni su iOS | Aggiornare applicazioni su Windows Phone | In caso di problemi

Aggiornare applicazioni su Android

Manualmente

Utilizzi uno smartphone o un tablet Android? Allora se vuoi aggiornare applicazioni tutto ciò che devi fare altro non è che afferrare il tuo dispositivo, accedere alla schermata in cui risultano raggruppate tutte le app, pigiare sull’icona di Google Play Store (l’icona del sacchetto bianco con il simbolo “play” al centro), fare tap sull’icona ad hamburger collocata in alto a sinistra e verificare che nel menu laterale sia selezionato il tuo account Gmail. In caso di problemi, effettua l’accesso con l’account Google corretto seguendo le indicazioni che trovi nel mio tutorial su come cambiare account Play Store.

Successivamente seleziona la voce Le mie app e i miei giochi dalla barra che compare lateralmente. Una volta fatto ciò, pigia sull’icona dell’applicazione da aggiornare, pigia sui pulsanti Aggiorna e Accetto ed il gioco è fatto. Se vuoi effettuare l’update in contemporanea di più app che sono in attesa di essere aggiornate, torna nel menu Le mie app e i miei giochi del Google Play Store e pigia sul pulsante Aggiorna tutto che si trova in alto a destra.

Una volta avviata la procedura mediante cui aggiornare applicazioni su Android, in corrispondenza dell’app o delle app di riferimento ti verrà mostrata una barra indicante il grado di avanzamento del download e dell’installazione dell’update.

Automaticamente

Oltre che così come ti ho indicato nelle righe precedenti, su Android è possibile aggiornare applicazioni anche in maniera automatica, senza che tu debba muovere un dito. Mi chiedi come? Semplice: tutto ciò che devi fare è recarti nelle impostazioni del Play Store e verificare che la funzione di aggiornamento automatico delle app sia attiva (ed in caso contrario attivarla!).

Per fare ciò, apri Google Play Store, pigia sull’icona ad hamburger collocata in alto a sinistra e verifica che nel menu laterale sia selezionato il tuo account Gmail. Successivamente seleziona la voce Impostazioni dalla barra laterale di sinistra, vai su Aggiornamento automatico app e, se possiedi uno smartphone oppure un tablet Android dotato di supporto per la SIM, apponi il segno di spunta accanto alla voce Aggiornamento automatico app solo tramite Wi-Fi (in questo modo non andrai a consumare dati quando sei connesso in 3G/LTE) o accanto alla voce Aggiorna automaticamente le app in qualsiasi momento (se non hai limitazioni in fatto di erosione traffico dati cellulare puoi anche optare per questa opzione) ed il gioco è fatto.

A partire da questo momento, tutte le applicazioni installate sul tuo smartphone o sul tuo tablet dovrebbero aggiornarsi automaticamente.

Aggiornare applicazioni su iOS

Manualmente

Come aggiornare applicazioni

Se invece possiedi un iPhone oppure un iPad e ti interessa capire in che modo bisogna procedere per riuscire ad aggiornare applicazioni, il primo passo che devi compiere è quello di afferrare il tuo iDevice, accedere alla home screen del dispositivo, pigiare sull’icona di App Store (la “A” su fondo azzurro), scorrere la schermata verso il basso ed assicurarti di aver effettuato l’accesso al tuo account Apple (in corrispondenza della dicitura ID Apple: dovresti trovare il tuo indirizzo di posta elettronica o comunque quello utilizzato l’account). Qualora così non fosse, rimedia subito pigiando sul bottone Accedi e digitando i tuoi dati di login.

Successivamente seleziona la scheda Aggiornamenti collocata in basso a destra, individua l’icona dell’app che desideri aggiornare e poi fai tap sul bottone Aggiorna collocato di lato per scaricare “manualmente” la versione più recente della app. Se sono presenti più app da aggiornare puoi anche effettuare i vari update disponibili in maniera simultanea. Per riuscirci, ti basta pigiare sulla voce Aggiorna tutto che trovi in alto a sinistra.

Una volta avviata la procedura mediante cui aggiornare applicazioni su iOS vedrai, in corrispondenza dell’app o delle app di riferimento, un cerchietto indicante il grado di avanzamento del download e dell’installazione dell’update.

Se non vedi il pulsante per l’aggiornamento accanto all’applicazione che intendi aggiornare (ed al suo posto c’è scritto Apri), significa che sul tuo dispositivo c’è già installata la versione più recente dell’applicazione. Se invece l’icona dell’app di tuo interesse è del tutto assente, evidentemente l’applicazione è già stata aggiornata o comunque non ci sono update recenti da segnalare.

Automaticamente

Come aggiornare applicazioni

Non ti va di aggiornare applicazioni di volta in volta e vorresti sapere se è possibile effettuare i vari update disponibili in maniera automatica senza che tu debba fare nulla? Beh, in questo caso ho una buona, anzi ottima notizia da darti: si può fare, eccome! Per riuscirci, ti basta abilitare l’apposita funzionalità di aggiornamento automatico delle app.

Recati dunque nella sezione Impostazioni di iOS (l’icona dell’ingranaggio che si trova in home screen) e seleziona la voce iTunes Store e App Store dalla schermata che si apre. A questo punto, assicurati che le levette relative alle opzioni App e Aggiornamenti siano entrambe attive e il gioco è fatto. Se le levette non sono attive, portale tu su ON semplicemente pigiandoci sopra in modo tale da attivare il download automatico degli aggiornamenti per le app.

Se stai utilizzando un iPhone oppure un iPad in versione Cellular, ti suggerisco inoltre di assicurarti che, sempre nella schermata delle impostazioni relativa all’aggiornamento delle app, non ci sia la levetta attiva sull’opzione Utilizza dati cellulare, altrimenti il tuo dispositivo scaricherà gli aggiornamenti in 3G/LTE e consumerà in breve tempo il quantitativo di traffico dati massimo eventualmente previsto dal tuo piano dati!

Aggiornare applicazioni su Windows Phone

Come rinnovare WhatsApp

Hai un Windows Phone? Allora per aggiornare applicazioni sul tuo smartphone devi aprire il Windows Phone Store, devi pigiare sul pulsante (…) presente in basso e devi selezionare la voce impostazioni dal menu che compare.

Nella schermata che si apre, sposta su  le levette relative alle opzioni Aggiorna le app automaticamente e Aggiorna solo con il Wi-Fi (cosi gli update verranno scaricati solo quando sei connesso ad Internet mediante Wi-Fi e ti permetteranno di evitare di incorrere in consumi inattesi del piano dati della tua SIM) e pigia sul pulsante cerca aggiornamenti.

In questo modo, il tuo Windows Phone verificherà la presenza di aggiornamenti per tutte le app installate sul device e li installerà automaticamente.

In caso di problemi

Pur avendo seguito pedissequamente le indicazioni per aggiornare applicazioni di cui sopra stai riscontrando dei problemi e non riesci ad effettuare l’update delle tue app? Allora tanto per combinare prova a spegnere e riaccendere il tuo smartphone o il tuo tablet, magari si tratta solo di qualche “inghippo” momentaneo che in questo modo puoi riuscire a risolvere.

Anche sui device mobile, un po’ come avviene con i computer, può infatti capitare che processi, funzioni ed impostazioni non assolvano più al loro compito a causa di qualche errore momentaneo e sconosciuto dando non pochi grattacapi che, per fortuna, nella maggior parte dei casi possono essere risolti mediante un semplicissimo riavvio del dispositivo.

Se anche così facendo la situazione non dovesse migliorare, ti suggerisco di provare a risolvere andando ad eliminare la cache del relativo store digitale oppure dell’app di riferimento. Per quanto riguarda Android, ti ho spiegato come fare nella mia guida su come svuotare la cache Android. Nel caso specifico di iOS, invece, puoi seguire le indicazioni che ti ho fornito nel mio tutorial su come svuotare cache iPhone e nel mio post su come liberare spazio su iPad.

Altri suggerimenti utili che puoi prendere in considerazione, ma solo se stati utilizzando un dispositivo Android, sono quelli di aggiornare il Play Store di Google (magari stai utilizzando una versione troppo datata di quest’ultimo che non è più in grado di adempiere perfettamente al suo scopo) e/o di effettuarne una nuova installazione. Per scoprire come fare, puoi seguire, rispettivamente, le indicazioni che ti ho fornito nei miei post su come aggiornare Play Store e su come installare Google Play.

Come ultima spiaggia, puoi valutare il reset completo del dispositivo. Per quanto riguarda Android, puoi scoprire come fare leggendo la mia guida su come resettare Android. Per iOS, trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno nei miei tutorial su come resettare iPhone e come resettare iPad. Nel caso di Windows Phone, invece, puoi seguire le indicazioni che ti ho fornito nel mio articolo su come ripristinare Windows Phone.