Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come alleggerire PDF

di

Hai bisogno di inviare tramite email alcuni document in formato PDF ma non potendo contare su una connessione ad Internet particolarmente veloce ed a causa del loro peso non esattamente “piuma” stai riscontrando seri problemi nel riuscire nel tuo intento? Beh, allora perché non provi ad alleggerire PDF? In questo modo, dovresti riuscire a risolvere le tue problematiche in un battibaleno.

Come dici? La cosa ti interessa ma non hai la benché minima idea di come fare? Tranquillo… posso darti una mano io! Nelle righe successive provvederò infatti ad indicarti, passo dopo passo, come alleggerire PDF ricorrendo all’uso di alcuni appositi servizi online e software per computer dall’utilizzo estremamente semplice ed immediato. Vedrai, alla fine mi ringrazierai.

Allora? Sei pronto per scoprire insieme a mee come fare per alleggerire PDF? Si? Fantastico! Direi dunque di non perdere ulteriore tempo prezioso, di mettere al bando le ciance e di cominciare subito a concentrarci sul da farsi.

Smallpdf (online)

Come alleggerire PDF

Se vuoi scoprire come alleggerire PDF in maniera facile e veloce, la prima soluzione a cui ti suggerisco di rivolgerti è Smallpdf. Si tratta di un servizio online a costo zero che consente di ridurre il peso dei documenti in formato PDF direttamente dal browser, senza dover installare alcun tipo di software sul computer in uso. Funziona su tutti i principali sistemi operativi (Windows, macOS, Linux) e con tutti i browser Web più diffusi (Chrome, Firefox, Internet Explorer, Safari).

Tieni presente che se hai la necessità di comprimere più file PDF contemporaneamente, puoi sottoscrivere il piano a pagamento di Small PDF che costa 6$/mese e consente, fra le altre cose, di elaborare più file alla volta. I documenti, una volta elaborati, vengono cancellati dai server di Smallpdf nell’arco di poche ore.

Per alleggerire PDF con Smallpdf, tutto ciò che devi fare altro non è che collegarti al sito Internet del servizio utilizzando il link che ti ho fornito poc’anzi e trascinare con il puntatore il documento su cui è tua intenzione andare ad agire nel riquadro Trascina il PDF qui che si trova al centro dello schermo. In alternativa, puoi selezionare il documento da comprimere cliccando sulla voce Scegli file e “prelevandolo” dal tuo computer.

Attendi poi che la procedura di upload venga avviata e portata a termine (la durata del processo dipende dal peso del file e dalla velocità della connessione Internet in uso) e che il servizio elabori il documento. Successivamente Small PDF ti comunicherà il peso del file prima e dopo la compressione e ti consentirà di effettuarne il download pigiando sul bottone Scarica il file. Semplicissimo, vero?

iLovePDF (online)

Come alleggerire PDF

In alternativa al servizio per alleggerire PDF che ti ho già segnalato, puoi rivolgerti a iLovePDF. Trattasi di una soluzione online che non solo consente di comprimere i PDF ma, per non far mancare proprio nulla, permette anche di convertire varie tipologie di file, ruotare le pagine dei documenti, unirle, dividerle e molto altro ancora.

La versione base del servizio, che è completamente gratuita, non richiede registrazioni e consente di elaborare un solo file alla volta. Il suo limite di upload è di ben 200 MB. Ci tengo inoltre a farti presente come questo servizio tuteli la privacy degli utenti provvedendo a cancellare in maniera automatica i file che vengono caricati sui suoi server (operazione che viene effettuata a poche ore dall’upload).

Per alleggerire PDF con iLovePDF, collegati al sito utilizzando il link che ti ho dato qualche rigo più su e trascina il documento su cui è tua intenzione andare ad agire nella finestra del browser. Qualora il trascinamento non dovesse funzionare, seleziona il documento in maniera “manuale” cliccando sul pulsante Seleziona PDF file.

Attendi dunque che venga portato a termine l’upload del file (la durata del processo dipende dal peso del file e dalla velocità della connessione Internet in uso) e seleziona il livello di compressione da applicare a quest’ultimo. A seconda di quelle che sono le tue preferenze ed esigenze, puoi scegliere fra le seguenti opzioni:

  • Compressione consigliata – Ottimizza al massimo le dimensioni del PDF senza influire in maniera troppo negativa sulla sua qualità visiva;
  • Massima compressione – Permette di comprimere i PDF al massimo a scapito della qualità (quindi otterrai PDF “leggerissimi” con immagini sgranate);
  • Meno compressione – Mette la qualità al primo posto ma genera documenti abbastanza “pesanti”.

Dopo aver selezionato una delle tre opzioni summenzionate, clicca sul pulsante Comprimere PDF e attendi che il PDF venga prima elaborato e poi scaricato automaticamente sul tuo computer nella sua versione alleggerita.

Online2PDF (online)

Come alleggerire PDF

Online2PDF è un altro ottimo servizio Web che consente di modificare e convertire i file PDF in vari modi e che, ovviamente, permette di ridurne il peso complessivo nel giro di qualche clic. Con questo servizio puoi caricare fino a 20 file per un peso complessivo di 100 MB.

Per alleggerire PDF con Online2PDF, la prima cosa che devi fare è quella di collegarti alla pagina principale del servizio utilizzando il collegamento che ti ho appena fornito. Successivamente trascina i documenti da comprimere sul pulsante Seleziona i file oppure clicca su quest’ultimo e seleziona i documenti presenti sul tuo computer.

A questo punto, espandi il menu a tendina Modalità e, a seconda di quelle che sono le tue necessità, seleziona la voce Crea un nuovo file PDF per ogni pagina oppure Conversione standard.

In seguito, clicca sulla scheda Compressione che si trova in basso a sinistra e imposta le tue preferenze relative alla qualità delle immagini, la risoluzione delle immagini presenti nei documenti compressi e la modalità di colore di questi ultimi. Chiaramente, minore è la qualità/risoluzione delle immagini e più leggero è il file PDF di output.

Una volta regolate le tue preferenze, clicca sul pulsante Converti ed attendi che i tuoi file vengano caricati online e compressi (la durata del processo dipende dal peso del file e dalla velocità della connessione Internet in uso). A fine procedura, otterrai un archivio ZIP contenente i tuoi PDF in formato compresso.

FileOptimizer (Windows)

dimdim2

Hai bisogno di alleggerire PDF in serie e preferisci agire mediante un apposito software e dal tuo PC con su installato Windows? Allora ti consiglio di provare FileOptimizer. Si tratta di un programma gratuito ed open source, in grado di ottimizzare varie tipologie di file scegliendo tra vari profili di compressione. È anche portatile, quindi per potertene servire non hai bisogno di effettuare alcuna installazione,

Per scaricare FileOptimizer sul tuo PC, collegati alla pagina di download del programma utilizzando il collegamento che ti ho fornito poc’anzi e clicca prima sulla cartella che si trova in cima all’elenco (ossia quella relativa alla versione più recente del programma, es. 7.80.1298) e poi sulla voce FileOptimizerFull.zip.

Attendi quindi che il download del software venga avviato e portato a termine dopodiché apri l’archivio ZIP che contiene FileOptimizer ed estraine il contenuto in una cartella qualsiasi. In seguito, avvia l’eseguibile FileOptimizer64.exe se utilizzi un sistema operativo a 64 bit oppure l’eseguibile FileOptimizer32.exe se ne utilizzi uno a 32 bit.

Provvedi quindi a trascinare i file PDF su cui è tua intenzione andare ad agire nella finestra del software e clicca sul pulsante Optimize all files per avviarne l’ottimizzazione. Tieni presente che file originali verranno sovrascritti in maniera automatica con quelli compressi, quindi ti consiglio di effettuarne una copia di backup prima di utilizzare il programma.

Un altro dettaglio di cui ti suggerisco di tener conto è il fatto che per impostazione predefinita, FileOptimizer utilizza una risoluzione di 150 dpi per generare i PDF. Per adoperare un profilo di compressione differente, clicca sul pulsante Options annesso alla finestra del programma, seleziona la scheda PDF e scegli una delle risoluzioni disponibili nel menu a tendina Profile. 300 DPI è la risoluzione consigliata per la stampa (quindi quella che generalmente offre un buon compromesso tra peso e qualità) mentre 150 DPI quella per la visualizzazione su schermo (assicura una qualità meno alta ma permette di avere PDF più “leggeri”).

ShrinkIt (macOS)

ridupdf3

Se invece utilizzi un Mac e non ti va di ricorrere all’uso di uno dei servizi online che ti ho segnalato nelle righe precedenti, puoi alleggerire PDF mediante l’applicazione ShrinkIt. Utilizzare questa applicazione è semplicissimo, forse fin troppo! Non ha infatti opzioni da configurare: tutto quello che bisogna fare è avviarla e darle “in pasto” il documento da comprimere.

Per poter alleggerire PDF su Mac con ShrinkIt, collegati dunque al sito Internet dell’applicazione tramite il collegamento che ti ho fornito poc’anzi e poi e pigia sul pulsante Download ShrinkIt per scaricarla sul tuo computer.

Attendi che la procedura di download dell’applicazione venga avviata e portata a termine dopodiché trascina l’icona del software nella cartella Applicazioni di macOS e fai doppio clic sull’icona della app per avviarla subito.

Una volta visualizzata la finestra dell’applicazione sulla scrivania, trascina il PDF su cui è tua intenzione andare ad agire nella finestra di ShrinkIt ed aspetta qualche istante affinché il software elabori il documento. ShrinkIt provvederà dunque a sostituire il documento originale con la sua versione compressa e ne creerà una copia di sicurezza (in versione non ottimizzata) nella stessa cartella.