Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come rimpicciolire un file PDF

di

Devi inviare dei file PDF abbastanza “corposi” via email, così hai cercato di ridurre il loro peso racchiudendoli all’interno di un archivio ZIP ma il risultato che hai ottenuto non è stato un granché, i documenti hanno mantenuto quasi intatto il loro peso originario. E se provassi ad “alleggerire” direttamente i documenti che devi spedire anziché raggrupparli in un archivio compresso? Se la cosa ti interessa, puoi leggere questa mia guida su come rimpicciolire un file PDF per capire come fare.

Al contrario di quello che si potrebbe pensare, non è un’operazione complessa. Tutto quello che devi fare è utilizzare un programma o un servizio online adatto allo scopo, come quelli che sto per segnalarti, e dare “in pasto” a quest’ultimo i documenti da comprimere. Potrai ottenere risultati davvero buoni. Ti avverto però: non aspettarti miracoli. Se i tuoi documenti sono già ben compressi, nessuna delle soluzioni che stiamo per scoprire insieme – e più in generale nessun software o servizio di questo tipo – potrà aiutarti a rimpicciolire un file PDF, tienilo ben a mente.

Detto ciò, se sei dunque effettivamente intenzionato a scoprire quali strumenti utilizzare e soprattutto come fare per riuscire a rimpicciolire un file PDF, ti suggerisco di metterti ben comodo dinanzi il tuo fido computer, di prenderti qualche minuto di tempo libero e di concentrarti sulla lettura delle indicazioni che trovi proprio qui di seguito. Sei pronto? Si? Benissimo, allora procediamo.

Rimpicciolire un file PDF su Windows

Come comprimere un file PDF

Cominciamo questa rapida guida su come rimpicciolire un file PDF parlando di ORPALIS PDF Reducer, un’applicazione gratuita per Windows che, come suggerisce facilmente il nome, permette di ridurre il peso dei documenti in formato PDF. È molto facile da utilizzare e dà il meglio di sé con i file contenenti molte immagini o elementi grafici, i documenti composti da solo testo vengono ridotti di pochissimo.

Per scaricare PDF Reducer sul tuo PC, collegati al sito Internet del programma tramite il link che ti h fornito poc’anzi e clicca sul pulsante Free download. Compila poi il modulo che ti viene proposto inserendo nome, cognome e indirizzo email (puoi inserire anche dei dati fittizi), imposta la voce Individual nel menu a tendina I am a, rimuovi il segno di spunta dalla voce Receive news and offers (per non ricevere email promozionali da parte di ORPALIS) e clicca sul pulsante Submit per avviare il download.

A download ultimato, apri l’archivio ZIP che contiene il software e avvia l’eseguibile pdfreducerfree.exe presente al suo interno. Nella finestra che a questo punto ti viene mostrata sul desktop, fai clic sul bottone Next, metti il segno di spunta su I accept the terms in the license agreement per accettare le condizioni d’uso del programma e concludi il setup pigiando prima su Next per due volte consecutive e poi su Install e Finish.

A questo punto, non ti rimane che cliccare su OK per accedere alla schermata principale dell’applicazione e selezionare il PDF da comprimere usando il pulsante […] collocato accanto al campo Source. Successivamente, clicca sul pulsante […] collocato accanto al campo Destination per indicare la cartella in cui salvare i PDF compressi ed avvia il processo di riduzione dei documenti cliccando su Start batch.

Per sapere esattamente le dimensioni dei file prima e dopo la procedura di riduzione, seleziona la scheda Logs di ORPALIS PDF Reduce che si trova in basso a destra.

Se lo ritieni opportuno, puoi anche personalizzare le impostazioni relative alla compressione dei documenti recandoti nel menu Options di ORPALIS PDF Reducer e scegliendo i parametri di tuo gradimenti nelle schede Compression Images. A seconda di quelle che son le tue necessità, puoi regolare la risoluzione delle immagini nei PDF di output, la loro qualità e molto altro ancora.

Rimpicciolire un file PDF su Mac

Come rimpicciolire un file PDF

Possiedi un Mac? Allora puoi rimpicciolire un PDF servendoti di Anteprima, il software disponibile “di serie” su tutti i computer Apple per aprire e visualizzare immagini ed altre tipologie di documenti, e dei profili di compressione aggiuntivi. Come si fa? Te lo spiego subito.

Tanto per cominciare collegati a questo sito Internet e clicca sul pulsante Clone or download collocato sulla destra e poi sulla voce Download ZIP presente nel menu che ti viene mostrato per scaricare i profili di compressione per Anteprima sul tuo computer.

A download completato apri, facendo doppio clic su di esso, l’archivio Apple-Quartz-Filters-master.zip appena scaricato e copia tutti i file estratti da quest’ultimo nella cartella Macintosh HD > Libreria > PDF Services. Se non sai come arrivarci, seleziona la voce Computer dal menu Vai che si trova nella parte in alto a sinistra della barra dei menu, fai doppio clic sull’icona dell’hard disk su cui è installato macOS (es. Macintosh HD) e successivamente recati nelle cartelle Libreria e poi in quella PDF Services.

Dopo aver copiato i profili di compressione sul tuo Mac, apri il documento in formato PDF che è tua intenzione andare a rimpicciolire (facendo doppio clic su di esso) e seleziona la voce Esporta… dal menu File collocata nella parte in alto a sinistra dello schermo. Nella finestra che si apre, seleziona la voce PDF dal menu a tendina Formato dopodiché individua il menu a tendina Filtro quartz e scegli, in base a quelle che sono le tue necessità, una delle nuove opzioni disponibili: Reduce to 075 dpi average qualityReduce to 075 dpi low qualityReduce to 110 dpi average quality, ecc.

Tieni presente che il profilo adatto alla maggior parte dei casi, vale a dire quello che consente di rimpicciolire un file PDF andando a garantire il miglior compromesso fra peso e qualità del file di output, è Reduce to 150 dpi average quality ma naturalmente più bassa è la risoluzione del documento scelta e più “leggero” sarà il documento ottenuto dopo la compressione.

Servizi online per rimpicciolire un file PDF

PDFFaid

Come rimpicciolire un file PDF

Se vuoi rimpicciolire un file PDF senza installare programmi aggiuntivi sul tuo PC, puoi rivolgerti a PDFaid. Si tratta di un servizio online gratuito che permette di ridurre il peso dei documenti PDF in pochi clic utilizzando qualsiasi browser e qualsiasi sistema operativo. L’unico limite che si ha è quello di non poter caricare file più pesanti di 20 MB.

Per riuscire a rimpicciolire un file PDF con questo servizio, collegati alla pagina principale di PDFaid mediante il link che ti ho fornito poc’anzi e clicca sul pulsante Select PDF file per selezionare il documento da alleggerire. Successivamente, regola gli indicatori e le opzioni che si trovano sotto la dicitura Pdf Compression Options in base alle tue preferenze (in genere vanno bene le impostazioni di default) e clicca sul pulsante Compress PDF per avviare il processo di compressione del documento.

Dopo qualche secondo, comparirà un riquadro che ti avvertirà del completamento dell’operazione: tu fai clic sul collegamento Download PDF, attendi l’apertura della nuova pagina Web con all’interno il documento e poi effettuane il salvataggio sul tuo computer facendo clic sull’apposito bottone per il download che ti viene mostrato a schermo. In alternativa, una volta aperta la nuova pagina Web con il documento richiama prima la funzione di stampa e poi quella per il salvataggio della pagina in formato PDF.

Oltre a ridurre il peso dei file, con PDFaid puoi anche ridimensionare i fogli che compongono i documenti PDF. Basta collegarsi a quest’altra pagina del servizio, cliccare sul pulsante Select PDF file per selezionare il file da modificare e selezionare il formato in cui adattare il documento (es. A3, A4, ecc.) dal menu a tendina che trovi in corrispondenza della dicitura Output Page Size. Successivamente fai clic sul pulsante Scale PDF.

Smallpdf

Come rimpicciolire un file PDF

In alternativa al servizio summenzionato, puoi rimpicciolire un file PDF da browser anche con SmallPDF. Si tratta di un tool online gratuito, utilizzabile senza dover installare alcun plugin ed estremamente facile da utilizzare che consente di comprimere i documenti PDF con un semplice drag-and-drop.

Per utilizzare il servizio, il primo passo che devi compiere è quello di collegarti alla pagina principale dello stesso mediante il link che ti ho appena fornito. Successivamente trascina il file da trattare nel riquadro con su scritto Trascina il PDF qui che risulta collocato al centro dello schermo. In alternativa, puoi selezionare il file su cui vuoi agire pigiando sul collegamento Scegli un file o prelevarlo direttamente dal tuo account Dropbox o Google Drive pigiando sui rispettivi bottoni.

Attendi quindi che l’elaborazione del file scelto venga avviata e portata a termine dopodiché ti verrà comunicato il peso del documento prima e dopo la compressione e potrai scaricare il risultato finale sul tuo computer facendo clic sul pulsante Scarica il file. In alternativa, puoi scegliere di scaricare il file compresso direttamente sul tuo account Dropbox o Google Drive facendo clic sui relativi pulsanti che ti vengono mostrati.

iLovePDF

Per concludere, voglio segnalarti anche iLovePDF. Si tratta di un ulteriore servizio online al quale più rivolgerti per rimpicciolire un file PDF. È molto semplice ed intuitivo da utilizzare. La versione base del servizio, che è completamente gratuita, non richiede registrazioni e consente di elaborare un solo file alla volta. Il suo limite di upload è di ben 200 MB.

Per rimpicciolire un file PDF con iLovePDF, tanto per cominciare provvedi a collegarti al sito Internet del servizio mediante il link che ti ho fornito poc’anzi dopodiché seleziona il documento su cui è tua intenzione andare ad agire presente sul tuo computer e trascinalo nella finestra del browser.

Qualora il trascinamento non dovesse funzionare, seleziona il documento in maniera “manuale” cliccando sul pulsante Seleziona PDF file. Eventualmente puoi anche selezionare i file PDF su cui intendi agire dal tuo account Dropbox o Google Drive semplicemente facendo clic sui relativi pulsanti.

Attendi dunque che venga portato a termine l’upload del file e seleziona il livello di compressione da applicare a quest’ultimo cliccando sui relativi bottoni. A seconda di quelle che sono le tue preferenze ed esigenze, puoi scegliere fra Compressione consigliata che ottimizza al massimo le dimensioni del PDF senza influire in maniera troppo negativa sulla sua qualità visiva, Massima compressione che permette di comprimere i PDF al massimo a scapito della qualità e Meno compressione che mette la qualità al primo posto ma genera documenti abbastanza pesanti.

Successivamente fai clic sul pulsante Comprimere PDF e attendi che il PDF venga prima elaborato e poi scaricato automaticamente sul tuo computer. Nel caso in cui il download automatico del file non dovesse partire, clicca sul bottone con su scritto Scarica il PDF ottimizzato per avviarlo manualmente. In alternativa, pigia sul pulsante con l’icona di Dropbox o quello con l’icona di Google Drive per salvare il file compresso direttamente sul tuo account del servizio di cloud storage che generalmente utilizzi.