Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come diminuire dimensioni PDF

di

Prima di condividere un PDF online, è buona norma accertarsi che il documento abbia un rapporto peso/qualità congruo, cioè che non sia troppo pesante, in termini di MB, rispetto alla quantità e alla qualità visiva del suo contenuto. Per compiere quest’operazione possiamo affidarci a diverse soluzioni, alcune offline e alcune online che non necessitano dell’installazione di alcun programma per funzionare.

Sì, hai letto bene. Al contrario di quello che si potrebbe credere, diminuire il peso dei PDF è un’operazione estremamente semplice da portare a termine; non è sempre fattibile, nel senso che in alcuni casi non si riesce ad “alleggerire” i documenti senza intaccare la loro qualità, ma non servono conoscenze tecniche avanzate per riuscirci.

A questo punto, direi di non perdere più tempo e vedere in dettaglio come diminuire dimensioni PDF grazie ad alcune applicazioni e alcuni servizi disponibili gratuitamente online. Tutto quello che dovrai fare sarà scegliere uno di questi strumenti, dargli “in pasto” i file da comprimere e attendere l’esito dell’operazione. Ti ci vorranno pochissimi secondi, vedrai.

Diminuire dimensioni file PDF online

Oggigiorno è possibile ridurre le dimensioni dei documenti PDF direttamente online, avvalendosi di servizi che funzionano direttamente dal browser senza necessitare di plugin esterni. Uno di questi, sicuramente fra i migliori, è iLovePDF che consente non solo di comprimere i PDF, ma anche di convertire varie tipologie di file, ruotare le pagine dei documenti, unirle, dividerle e molto altro ancora.

La versione base del servizio, che è completamente gratuita, non richiede registrazioni e consente di elaborare un solo file alla volta. Il suo limite di upload è di ben 200MB. Da sottolineare come questo servizio tuteli la privacy degli utenti provvedendo a cancellare automaticamente i file che vengono caricati sui suoi server (operazione che viene effettuata a poche ore dall’upload). Allora, sei pronto a provarlo?

Per diminuire il peso di un file con iLovePDF, collegati al sito utilizzando il link che ti ho dato qualche rigo più su, dopodiché seleziona il documento da “alleggerire” e trascinalo nella finestra del browser. Qualora il trascinamento non dovesse funzionare, seleziona il documento in maniera “manuale” cliccando sul pulsante Seleziona PDF file.

Attendi dunque che venga portato a termine l’upload del file e seleziona il livello di compressione da applicare a quest’ultimo. Puoi scegliere fra Compressione consigliata che ottimizza al massimo le dimensioni del PDF senza influire in maniera troppo negativa sulla sua qualità visiva; Massima compressione che permette di comprimere i PDF al massimo a scapito della qualità (quindi otterrai PDF “leggerissimi” con immagini sgranate) e Meno compressione che invece mette la qualità al primo posto ma genera documenti abbastanza “pesanti”.

Dopo aver selezionato una delle tre opzioni summenzionate, pigia sul pulsante Comprimere PDF e attendi che il PDF venga prima elaborato e poi scaricato automaticamente sul tuo computer nella sua versione “snellita”.

Diminuire dimensioni file PDF su Windows

Se hai bisogno di diminuire dimensioni PDF in serie, agendo su più file contemporaneamente, o comunque preferisci non affidarti ai servizi online, ti consiglio di provare FileOptimizer. Si tratta di un programma per Windows, gratuito ed open source, in grado di ottimizzare varie tipologie di file scegliendo tra vari profili di compressione. È anche portatile, il che significa che non necessita di installazioni per poter funzionare.

Per scaricare FileOptimizer sul tuo PC, collegati alla pagina di SourceForge che ospita l’applicazione e clicca prima sulla cartella che si trova in cima all’elenco (ossia quella relativa alla versione più recente del programma, es. 7.80.1298) e poi sulla voce FileOptimizerFull.zip.

A download completato, apri l’archivio zip che contiene FileOptimizer, estraine il contenuto in una cartella qualsiasi e avvia l’eseguibile FileOptimizer64.exe se utilizzi un sistema operativo a 64 bit oppure l’eseguibile FileOptimizer32.exe se ne utilizzi uno a 32 bit.

Provvedi quindi a trascinare i file PDF da comprimere nella finestra del software e clicca sul pulsante Optimize all files per avviarne l’ottimizzazione. I file originali verranno sovrascritti automaticamente con quelli “snelliti”, quindi ti consiglio di effettuarne una copia di backup prima di utilizzare il programma.

Altra cosa importante: per impostazione predefinita, FileOptimizer utilizza una risoluzione di 150 dpi per generare i PDF. Per adoperare un profilo di compressione differente, clicca sul pulsante Options, seleziona la scheda PDF e scegli una delle risoluzioni disponibili nel menu a tendina Profile. 300 DPI è la risoluzione consigliata per la stampa (quindi quella che generalmente offre un buon compromesso tra peso e qualità), 150 DPI quella per la visualizzazione su schermo (assicura una qualità meno alta ma permette di avere PDF più “leggeri”).

Diminuire dimensioni file PDF su Mac

ShrinkIt è una piccola applicazione per Mac che consente di comprimere i file PDF con un semplice drag-and-drop. Basta avviarla, trascinare i documenti da “alleggerire” all’interno della sua finestra principale e il gioco è fatto: non ci sono impostazioni complicate da regolare né noiose installazioni da affrontare. E poi è tutto gratis al 100%. 

Per scaricare ShrinkIt sul tuo computer, collegati al sito del software e clicca sul pulsante Download ShrinkIt. A download completato, trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni di OS X e avvialo.

Trascina infine i PDF da ottimizzare nella finestra di ShrinkIt e il gioco è fatto. L’applicazione creerà automaticamente una copia di backup dei file originali e sostituirà questi ultimi con le loro versioni “alleggerite”.