Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come comprimere PDF online

di

Hai bisogno di ridurre urgentemente le dimensioni di un file PDF per poterlo spedire via email ai tuoi colleghi ma non sai come riuscirci? Che ne dici di affidarti a un servizio online? In questo modo, potrai “alleggerire” i tuoi documenti facilmente, in pochissimi secondi e senza perdere tempo a installare nuovi software sul computer.

Tutto quello di cui hai bisogno è un programma di navigazione online, come Chrome, Firefox o Safari, e una connessione a Internet mediamente veloce, nulla di più. E le belle notizie non finiscono qui! I servizi di cui sto per parlarti sono gratuiti al 100% (almeno nella loro versione base), permettono di elaborare anche file di grosse dimensioni e non richiedono alcuna iscrizione da parte tua (o comunque la cosa non è obbligatoria). Puoi visitarli e dargli direttamente “in pasto” i file da elaborare.

Allora, si può sapere che ci fai ancora lì impalato? Prenditi due minuti di tempo libero e scopri subito come comprimere PDF online seguendo le indicazioni che trovi di seguito. Sono sicuro che, al termine della lettura, potrai dirti ben contento e soddisfatto di quanto appreso e che sarai anche pronto a fornire utili suggerimenti al riguardo a tutti tuoi amici. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Smallpdf

Come comprimere PDF online

Il primo servizio per comprimere PDF online che ti consiglio di provare è Smallpdf, il quale permette di ottimizzare un solo documento alla volta ma non presenta limiti stringenti per l’upload e assicura il massimo livello di privacy per gli utenti cancellando tutti i file caricati sui suoi server nell’arco di 1 ora. Opera riducendo la risoluzione dei documenti a 144 dpi, che è lo standard medio per la visualizzazione dei contenuti su schermo. Da notare poi che di base è gratis, ma permette di elaborare un massimo di due file all’ora. Per eliminare tale limitazione, occorre sottoscrivere un abbonamento a pagamento (costa 5 euro/mese oppure 40 euro/anno) che offre anche altri vantaggi.

Per utilizzare SmallPDF, collegati alla sua pagina iniziale e trascina il documento da ottimizzare nella finestra del browser, più precisamente nel riquadro in cui c’è scritto Trascina qui il PDF. In alternativa, puoi selezionare il file “manualmente”, cliccando sulla voce Scegli file e prelevandolo dal computer. Se poi il PDF che vuoi comprimere si trova online, su servizi quali Dropbox oppure Google Drive, clicca sulle relative icone in basso a destra e prelevali da lì, effettuando prima il login al tuo account.

Attendi, dunque, che il servizio carichi il file scelto e che si occupi di “alleggerirlo” (operazione che potrebbe durare pochi secondi o qualche minuto, a seconda delle dimensioni del PDF originale e della velocità della tua connessione Internet). A procedura completata, ti sarà indicato di quanto è stato possibile diminuire le dimensioni del file.

Potrai quindi scaricare il PDF compresso sul tuo computer facendo clic sul bottone Scarica il file. Il file verrà salvato nella cartella Download (se non hai modificato le impostazioni predefinite del browser). Se lo preferisci, puoi salvare il documento anche su Dropbox oppure su Google Drive, sempre facendo clic sulle relative icone situate in basso a destra.

Online2PDF

Come comprimere PDF online

Se preferisci avere un maggiore controllo sulla qualità dei documenti da ottenere, prova a usare Online2PDF: si tratta di un servizio Web che consente di ottimizzare i documenti PDF scegliendo tra vari livelli di qualità, di eliminare le protezioni contro la stampa e la modifica, di convertire da e verso il formato Excel e molto altro ancora. Supporta il caricamento di un numero massimo di 20 documenti in contemporanea e presenta un limite di upload complessivo di 150 MB (ciascun file, però, non può superare i 100 MB). Da notare che i dati caricati suoi suoi server vengono eliminati poco dopo l’elaborazione.

Per mettere subito alla prova Online2PDF, collegati alla sua pagina iniziale e trascina i documenti da alleggerire nel riquadro grigio dove c’è scritto (o semplicemente trascina i tuoi file qui). In alternativa, seleziona i file manualmente premendo sul pulsante Seleziona i file e scegliendo i documenti dal tuo computer tramite l’ulteriore finestra che si apre.

Successivamente, fai clic sul pulsante Compressione che si trova in basso a sinistra e indica i livelli qualitativi che preferisci dai menu a tendina Qualità delle immagini e Risoluzione delle immagini. Per ottenere dei PDF con un rapporto dimensioni/qualità ottimale, ti consiglio di non scendere al di sotto dell’80% di qualità e dei 300 dpi di risoluzione.

Per ridurre ulteriormente la dimensione dei tuoi file, puoi altresì scegliere di trasformare il documento in bianco e nero, selezionando l’opzione che preferisci dal menu a tendina Colori / Bianco e nero (posto poco più in basso).

Una volta regolati i parametri di ottimizzazione come meglio preferisci, pigia sul pulsante Converti e attendi che i documenti vengano prima elaborati e poi scaricati sul tuo computer. Avviene tutto in maniera automatica. Anche in tal caso, se non hai modificato le impostazioni predefinite del browser, i file saranno salvati nella cartella Download del PC.

PDF Compressor

Come comprimere PDF online

Un altro buon servizio al quale puoi rivolgerti per comprime i tuoi PDF online è PDF Compressor. Il nome non lascia spazio a molti dubbi: si tratta di un applicativo online totalmente gratuito e piuttosto semplice da usare che consente di comprimere le dimensioni dei documenti in formato PDF direttamente dalla finestra del browser, in maniera piuttosto pratica e immediata. Non presenta limiti stringerti in fatto di peso massimo dei documenti su cui agire e si possono caricare un massimo di 20 file per volta.

Da notare che, diversamente da altri servizi simili, PDF Compressor non agisce andando a modificare la risoluzione dei file. Inoltre va detto che il servizio tutela la privacy degli utenti cancellando i documenti che vedono caricati sui suoi server a 1 ora dall’upload.

Per usarlo, collegati al sito Internet del servizio e trascina nella pagina visualizzata, in corrispondenza della dicitura Trascina i tuoi file qui, i PDF che vuoi comprimere. In alternativa, fai clic sul bottone Carica i file e seleziona manualmente i file di tuo interesse mediante la finestra che si apre.

Attendi poi qualche istante affinché la procedura di upload venga portata a termine e che i file scelti vengano compressi, dopodiché ti verrà indicato di quanto è stato possibile ridurre le dimensioni per ciascun documento, in corrispondenza della relativa anteprima.

Per scaricare i file PDF compressi singolarmente, pigia sul pulsante Scarica che trovi su ogni anteprima. Se, invece, hai caricato più file e preferisci scaricarli tutti insieme, sotto forma di archivio compresso, pigia sul bottone Scarica tutto che si trova in basso. A meno che tu non abbia apportato modifiche alle impostazioni di default del browser Web che stai usando, troverai i file di output nella cartella Download del computer.

iLovePDF

Come comprimere PDF online

Nessuno degli strumenti di cui ti ho già parlato ti ha convinto in maniera particolare e stai cercando delle alternative? Allora faresti bene a mettere alla prova iLovePDF. Si tratta di un’altra soluzione utile per compiere l’operazione oggetto. Permette di elaborare un solo file alla volta avente un peso massimo di 80 MB.

Di base è gratis e non richiede registrazioni, ma per aggirare le limitazioni appena menzionate occorre creare un account sul sito e sottoscrivere un abbonamento alla versione Premium (a pagamento, al costo di 3,99 euro/mese). Il servizio, inoltre, tutela la privacy degli utenti provvedendo a cancellare in maniera automatica i documenti che vengono caricati sui suoi server a distanza di qualche ora dall’upload.

Mi chiedi come fare per potertene servire? Te lo dico subito. In primo luogo, collegati alla sua home page e trascina il documento su cui è tua intenzione andare ad agire nella finestra del browser. Se il trascinamento non funziona, puoi anche selezionare il documento facendo clic sul bottone Seleziona PDF file situato al centro. Se poi il tuo PDF si trova su Dropbox oppure su Google Drive, puoi caricarlo direttamente da li, previa login al tuo account, facendo clic sulle relative icone collocate a destra.

Completato l’upload, seleziona il livello di compressione da applicare al PDF. A seconda di quelle che sono le tue necessità, puoi scegliere tra le seguenti opzioni, facendo clic sui relativi pulsanti situati in basso.

  • Compressione consigliata – va a ottimizzare al massimo le dimensioni del PDF senza influire in maniera eccessivamente negativa sulla sua qualità visiva.
  • Massima compressione – permette di comprimere i PDF al massimo riducendone però la qualità.
  • Meno compressione – la qualità dei PDF viene mantenuta alta ma i file restituiti saranno meno “leggeri”.

Una volta fatta la tua scelta, pigia sul bottone Comprimere PDF collocato a fondo pagina e attendi che il file venga prima elaborato. Successivamente, verrà scaricato in automatico sul computer, nella cartella Download (sempre se non hai modificato le impostazioni predefinite del browser).

PDF Candy

Come comprimere PDF online

PDF Candy è un altro ottimo strumento Web che, a mio avviso, dovresti provare se stai cercando di comprimere i tuoi documenti PDF. È totalmente gratis, facilissimo da usare e non necessita di registrazioni per funzionare. Inoltre, non impone limiti particolari per quanto riguarda il peso massimo dei file e il numero di documenti che si possono caricare giornalmente.

Per usarlo, collegati al suo sito Internet ufficiale e trascina nella finestra del browser il PDF relativamente al quale ti interessa intervenire. Puoi anche selezionare il documento manualmente, pigiando sul bottone + Aggiungi file al centro dello schermo. Se poi il PDF si trova sul tuo account Dropbox o Google Drive, caricalo direttamente da li selezionando le relative icone ed effettuando il login.

A caricamento avvenuto, verrà immediatamente avviata la compressione del file, dopodiché ti sarà indicato di quanto è stato possibile ridurne le dimensioni e potrai scaricare il documento alleggerito sul tuo PC pigiando sul pulsante Scarica file. Il documento verrà archiviato nella cartella Download del computer (se non hai modificato le impostazioni predefinite del navigatore). Se lo preferisci, puoi anche salvare il file su uno dei servizi di cloud storage supportati, facendo clic sulla relativa icona.

Quanto alla privacy, i file caricati sui server di PDF Candy vengono cancellati nell’arco di un’ora. Inoltre non vengono mai condivisi, rivelati o consegnati a terze parti.

Altri servizi per comprimere PDF online

Come comprimere PDF online

I servizi per comprimere PDF online di cui ti ho parlato nelle righe precedenti sono quelli che a parer mio costituiscono i migliori sulla piazza. In Rete, però, esistono anche ulteriori soluzioni altrettanto valide, come nel caso di quelle che ho provveduto a indicarti qui sotto. Mettile alla prova (dopo averne letto attentamente le politiche sulla privacy dei file caricati) e sono certo che non ti deluderanno.

  • SodaPDF – permette di comprimere i file PDF automaticamente e rapidamente. L’utente ha anche la possibilità di selezionare il livello di compressione secondo esigenza. Tutto gratis e senza registrazioni.
  • PDFAID – altro sito Web appartenente alla categoria oggetto di questa guida. Permette di intervenire su svariati parametri di compressione, scala di grigi compresa, è gratis ed è anche altamente intuitivo.
  • WeCompress – semplice servizio online utile per ridurre il peso dei documenti PDF (ma non solo). Non offre alcun genere di opzione (fa tutto in automatico) ed è dotato di una gradevolissima interfaccia utente.