Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come attivare PEC

di

Tra le domande che ricevo più spesso da parte dei miei lettori vi sono quelle che riguardano la PEC, in particolar modo il suo funzionamento e i requisiti, tecnici ed economici, necessari alla sua adozione. Con l’intento di fare finalmente luce sulla questione, ho deciso di realizzare questo tutorial, per spiegare in maniera semplice e passo dopo passo, come attivare una PEC.

Come dici? Anche tu sei interessato all’argomento in quanto avresti bisogno di inviare comunicazioni elettroniche dotate di valore legale ma non sai come procedere? In questo caso, devi assolutamente leggere questa guida, in modo da comprendere al meglio che cos’è la PEC, cioè la Posta Elettronica Certificata, e a cosa serve. Te ne parlerò nel dettaglio nei prossimi capitoli e ti illustrerò inoltre quali sono le migliori offerte per questo tipo di sistema.

Fatte queste doverose premesse, direi che possiamo passare al nocciolo dell’argomento e vedere, insieme, ciò che è necessario fare per ottenere un indirizzo di posta elettronica certificata. Mettiti seduto bello comodo davanti al computer, perché sto per iniziare. Ti auguro una buona lettura e un buon lavoro!

Indice

Che cos’è la PEC e a cosa serve

Se hai bisogno di informazioni dettagliate circa le caratteristiche e il funzionamento di una casella PEC, è necessario come prima cosa che ti spieghi cos’è questo servizio e quali sono i vantaggi dati dal suo utilizzo.

La PEC, acronimo di Posta Elettronica Certificata, è uno strumento che serve per inviare o ricevere email con valore legale, pari a quello di una raccomandata con ricevuta di ritorno (se la comunicazione è inviata e ricevuta da PEC a PEC). Ciò è possibile grazie a un sistema di controllo che permette di certificare l’autenticità di un messaggio inviato e ricevuto e, in aggiunta, un sistema di notifiche che permette di sapere se e quando un messaggio è stato accettato e consegnato al destinatario.

La PEC non è obbligatoria per i cittadini, mentre lo è per i liberi professionisti iscritti agli ordini o ai collegi e per le le aziende (anche quelle individuali) che, a partire dal 2013, devono fornire un recapito di posta certificata al Registro delle Imprese.

Uno tra i punti di forza della PEC è la possibilità di essere utilizzata tramite l’apposito pannello di Webmail fornito dal gestore, come se si trattasse di un tradizionale indirizzo email. Inoltre può essere utilizzata all’interno di un qualsiasi client di posta elettronica, in quanto basta configurarla utilizzando i parametri POP3 e IMAP. In molti casi, viene offerta anche la possibilità di utilizzare la PEC da dispositivi mobili, in quanto l’interfaccia del pannello di Webmail è ottimizzata per smartphone e tablet e alcune aziende forniscono delle apposite app per sistemi come Android e iOS.

Fatte queste dovute premesse, passiamo al sodo: nel corso dei prossimi capitoli, ti parlerò di quelle che sono attualmente le migliori offerte PEC disponibili per privati, professionisti e le imprese. Purtroppo, attualmente non è possibile ottenere una PEC in maniera gratuita, però ci sono alcuni provider, di cui ti parlerò a breve, che offrono la possibilità di ottenere una casella gratuitamente per alcuni mesi. Se vuoi saperne di più e vuoi scoprire come attivare PEC, continua a leggere: trovi spiegato tutto qui sotto.

Attivare una PEC

Il primo passo che devi compiere per attivare un indirizzo di posta elettronica certificata è scegliere un gestore, ossia un’azienda con cui sottoscrivere un abbonamento mensile o annuale per ottenere la casella PEC. L’elenco completo dei gestori autorizzati è presente a questa pagina Web: clicca sui loro nomi, per scoprire tutte le offerte disponibili.

Come ti spiegherò tra poco, i prezzi per l’apertura di una PEC variano a seconda della grandezza della casella, ovvero dello spazio disponibile per messaggi ed allegati, e dei servizi associati a quest’ultima: notifiche via SMS, archivio di sicurezza, accesso da dispositivi mobili e via discorrendo.

Una volta scelta la soluzione più adatta alle tue esigenze, devi effettuare il pagamento del servizio (solitamente tramite carta di credito) e inviare la documentazione richiesta per la convalida della tua identità. In genere, basta compilare e inviare un modulo con i propri dati personali e una copia fronte/retro di un documento d’identità in corso di validità. L’operazione può essere svolta in via telematica o via fax, seguendo le indicazioni fornite dal gestore.

Detto ciò, scopriamo insieme quali sono i principali provider PEC e analizziamo in dettaglio tutte le loro offerte: scommetto che non farai fatica a trovare qualcosa di adatto a te!

Aruba

Tra i provider più noti che offrono la possibilità di attivare un indirizzo di posta elettronica certificata, vi è Aruba, famosa azienda di servizi di hosting. Ci sono tre piani per l’acquisto di una casella PEC con Aruba, ma non vi è la possibilità di provare i servizi con un periodo di prova gratuito. Nelle righe che seguono, ti parlo nel dettaglio delle caratteristiche delle offerte disponibili.

  • PEC Standard: permette di attivare una casella PEC da 1 GB al costo è di 5 € + IVA all’anno che, dopo il primo rinnovo, diventano 6 €/anno.
  • PEC Pro: permette di attivare una PEC con 2 GB di spazio e 3 GB di archivio. Il costo è di 25 € + IVA all’anno.
  • PEC Premium: permette di attivare una casella PEC con 2 GB di spazio e 8 GB di archivio. Il costo è di 40 € + IVA all’anno.
  • PEC su Dominio: è un abbonamento dedicato a chi vuole ottenere una casella PEC su un dominio preesistente. Il prezzo è di 5 € + IVA all’anno.

Tutte le caselle PEC di Aruba includono il filtro antivirus/antispam e possono essere utilizzate anche tramite l’app Aruba PEC Mobile per Android e iOS. I piani PEC Pro e PEC Premium offrono anche le notifiche via SMS.

Per attivare una casella PEC con Aruba, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca prima sul bottone Acquista e poi su Prosegui e completa l’ordine. Adesso, effettua l’accesso con i dati del tuo account oppure clicca sul pulsante Registrati e completa l’ordine per creare un account e proseguire con l’acquisto e l’attivazione del piano da te scelto.

Ad acquisto effettuato, puoi scegliere di configurare la casella PEC in un client di posta elettronica utilizzando i parametri di configurazione indicati nella guida ufficiale.

PostaCert

Se desideri attivare una casella PEC, ti consiglio di valutare i piani in abbonamento per privati o per aziende offerti da Poste Italiane, con il suo servizio PosteCert, di cui ti parlo più nel dettaglio qui di seguito.

  • PEC Base Privati: questo piano in abbonamento, pensato per i privati, riguarda l’attivazione di una casella PEC con una durata che va da 1 a 3 anni con 100 MB di spazio. Il prezzo è di 5,50 € + IVA all’anno.
  • PEC Base Business: è un piano pensato per le aziende, che permette di attivare minimo 5 caselle PEC con una durata massima di 3 anni e 1 GB di spazio.
  • PEC Avanzata Business: sottoscrivendo questo abbonamento, pensato per le aziende, è possibile ottenere minimo 5 caselle PEC da 1 GB di spazio ciascuna, con una durata che va da 1 a 3 anni e la possibilità di conservare gli avvisi e le ricevute.

Ciò che accomuna i tre piani in abbonamento è la possibilità di inviare soltanto un massimo di 200 email al giorno. Per quanto riguarda, invece, i prezzi di PEC Base Business e PEC Avanzata Business, le aziende interessate devono collegarsi sul sito Internet ufficiale di Poste Italiane e premere su collegamento Contatta la direzione commerciale in modo da mettersi in contatto con un referente.

Per attivare l’abbonamento PEC Base Privati, invece, collegati al sito Internet ufficiale di Poste Italiane e fai clic sul collegamento Acquista online. Successivamente, completa l’attivazione e il pagamento, effettuando il login o la registrazione al sito Internet delle Poste.

Nel caso in cui volessi configurare la casella PEC in un client di posta elettronica, collegati alla pagina Web dedicata alla configurazione della stessa, per conoscere i suoi parametri IMAP o POP3.

Libero MailPEC

Se sei sicuro di voler acquistare una casella PEC, e non hai bisogno di provarla gratuitamente per un periodo di tempo limitato, puoi prendere in considerazione anche i piani Libero Mail PEC e Libero Family PEC, offerti da Libero.

Nelle righe che seguono, te ne parlo nel dettaglio, elencandoti le caratteristiche di ciascuno di essi e spiegandoti qual è quello più adatto per i privati e quale si rivolge alle aziende.

  • Libero Mail PEC: è il piano in abbonamento pensato per le aziende, in quanto la PEC attivabile è dotata di uno spazio di archiviazione illimitato. Il costo è di 25 € + IVA all’anno e vi è il rinnovo annuale automatico, salvo disdetta.
  • Libero Family PEC: questo piano in abbonamento è, invece, pensato per i privati in quanto offre una casella PEC da 1 GB al costo di 9,90 € (IVA inclusa) all’anno.

Entrambi i servizi attivabili offrono la possibilità di usufruire della PEC da client di posta elettronica tramite i parametri POP3 e IMAP presenti nella guida ufficiale di configurazione.

Se intendi acquistare la PEC di Libero, collegati al suo sito Internet ufficiale e, una volta scelto il piano più adatto alle tue esigenze, premi sul pulsante Attiva subito. Adesso, effettua il login con i dati del tuo account oppure clicca sulla voce Registrati, se devi ancora creare l’account necessario per completare l’acquisto e l’attivazione.

Register.it

Se prima di acquistare e attivare una PEC hai bisogno di valutare il servizio, ti consiglio di provare la PEC offerta da Register.it. Il suo piano PEC Agile, di cui sto per parlarti, può infatti essere attivato gratuitamente per 6 mesi, in quanto viene messo a disposizione su uno degli indirizzi offerti dal gestore.

Nelle righe che seguono, ti parlo anche del piano in abbonamento PEC Unica, il quale, però, non include un periodo di prova gratuita: si tratta, infatti, di un piano che prevede l’attivazione di una casella PEC su dominio personale.

  • PEC Agile: questo piano permette l’attivazione di una casella PEC con spazio pari a 2 GB e, dopo i sei mesi di prova, costa 2,08 € al mese.
  • PEC Unica: in questo abbonamento vi è inclusa la possibilità di attivare una casella PEC su dominio da 3 o 5 GB al prezzo, rispettivamente di 2,83 € al mese + IVA e di 4,92 € al mese + IVA.

Le caratteristiche di queste caselle PEC riguardano la possibilità di ottenere il servizio di notifica via SMS e l’accesso da dispositivi mobili. È possibile, inoltre, configurare la PEC in un client di posta elettronica utilizzando i parametri POP3 e IMAP pubblicati sul sito ufficiale dell’azienda.

Detto ciò, se intendi attivare la prova gratuita offerta da PEC Agile, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca sul pulsante Gratis 6 mesi. Nella successiva schermata, apponi il segno di spunta sulla dicitura Dichiaro di accettare espressamente le seguenti clausole relative ai servizi acquistati, per accettare i termini e le condizioni del servizio, dopodiché clicca sul pulsante Procedi, in modo da creare un account e proseguire con l’attivazione della PEC. Se, invece, possiedi già un account per il sito Register.it, clicca sulla voce Accedi.

LegalMail

Se prima di attivare una casella PEC vuoi provarla gratuitamente per una durata limitata, puoi prendere in considerazione l’attivazione del servizio PEC Silver offerto da LegalMail, di cui ti parlerò nelle righe che seguono, indicandoti anche le caratteristiche e differenze con i piani PEC Bronze e PEC Gold.

  • PEC Bronze: permette di attivare una casella PEC da 5 GB al costo di  25 € + IVA all’anno.
  • PEC Silver: è un piano che permette di attivare una casella PEC da 8 GB al costo di 9 € + IVA all’anno.
  • PEC Bronzer: questo abbonamento permette di ottenere una casella PEC da 15 giga al prezzo di 75 € + IVA all’anno.

Tutti gli abbonamenti citati includono la possibilità di ottenere l’archivio di sicurezza, le notifiche via SMS e l’accesso da dispositivi mobili. Se intendi quindi acquistare una PEC, collegati al  sito Internet ufficiale di LegalMail e poi fai clic sul pulsante Prova gratis, in modo da ottenere 6 mesi di prova gratuita.

Per effettuare l’attivazione della PEC, devi poi procedere creando un account o effettuando l’accesso con le tue credenziali di LegalMail. Successivamente, se intendi configurare la PEC in un client di posta elettronica, utilizza i parametri POP3 o IMAP che trovi indicati nella guida ufficiale.

Kolst PEC

Anche l’azienda Kolst offre diversi piani in abbonamento che permettono di ottenere una casella PEC, anche se non vi è inclusa una versione di prova gratuita. Nelle righe che seguono ti parlerò nel dettaglio dei piani disponibili, elencandoti le differenze tra questi ultimi e le loro caratteristiche.

  • Smart: permette di attivare una casella PEC da 1GB al costo di 5 € + IVA all’anno (per il primo anno). Al rinnovo il prezzo è di 6 €/anno.
  • Dominio 5: questo piano permette l’attivazione di una casella PEC da 5 GB con dominio personalizzato. Il primo anno costa 10 € + IVA poi si rinnova al prezzo di 20€/anno.
  • Dominio 10: riguarda l’attivazione di una casella PEC con 10 GB di spazio di archiviazione. Il prezzo è di 30 € + IVA ma per il primo anno; successivamente il costo passa a 40 €/ anno.

Tutti i piani in abbonamento citati offrono il filtro antivirus/antispam, il servizio di invii illimitati e di email alert. Per acquistare una casella PEC tramite questo gestore, collegati al suo sito Internet ufficiale e nella schermata principale, fai clic sul pulsante Acquista, in corrispondenza del piano di tuo interesse.

La procedura di attivazione di una casella PEC prevede l’inserimento del nome di dominio sul quale attivarla, con relativa verifica dello stesso. Se il nome da te scelto è disponibile, continua seguendo le istruzioni che ti vengono indicate a schermo, in modo da effettuare il pagamento di quanto dovuto.

In seguito all’attivazione, puoi eventualmente configurare la casella PEC in un client di posta elettronica in quanto sulla pagina ufficiale dedicata al supporto tecnico sono indicati i parametri POP3 e IMAP.