Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Black Friday 2017
Scopri le migliori offerte della settimana dell'Amazon Black Friday 2017. Vedi le offerte Amazon

Indirizzo PEC

di

Hai mai sentito parlare di posta elettronica certificata? Si tratta di uno strumento, chiamato molto più comunemente PEC, attraverso il quale si possono inviare (o ricevere) email aventi un valore legale equiparato a quello di raccomandate con ricevuta di ritorno.

Può essere usato con qualsiasi client di posta elettronica, sia da computer che da dispositivi portatili, e non necessita di dispositivi esterni per essere utilizzata: non c’è bisogno di acquistare né chiavette USB né smart card per potervi accedere.

Con la guida di oggi, ti illustrerò quindi come creare un indirizzo PEC approfittando di alcune delle migliori proposte disponibili attualmente sul mercato. Vanno bene sia per i privati che per i professionisti e le imprese (che dal 2013 devono avere obbligatoriamente un indirizzo PEC attivo). Troverai sicuramente anche qualcosa che fa al caso tuo.

Per aprire un indirizzo di posta elettronica certificata devi scegliere il tuo gestore preferito, ossia l’azienda con la quale desideri aprire la tua casella PEC, compilare un modulo d’iscrizione con tutti i tuoi dati e pagare quanto dovuto. Successivamente sarai invitato a spedire alcuni documenti (in genere una copia della carta d’identità) via Internet o via fax e l’indirizzo di posta certificata ti verrà attivato entro pochi minuti.

Tra le aziende che offrono le caselle PEC più economiche ci sono Aruba che con il suo piano PEC Standard per 5 euro + IVA all’anno propone una casella da 1GB e PosteCert, il servizio di Poste Italiane, che con il suo piano PEC Base Privati propone un indirizzo PEC da 100MB con 200 invii al giorno per 5,50 euro + IVA all’anno.

Di soluzioni gratuite non ce ne sono, purtroppo. L’unica che era disponibile, Posta Certificat@ del Governo Italiano, è stata chiusa a dicembre 2014 a causa degli elevati costi di gestione e la scarsa risposta del pubblico. Solo gli ex-utenti di questo servizio entro il 18 settembre 2015 possono richiedere 1 anno di PEC gratis a uno dei gestori aderenti all’iniziativa, ma si tratta di una soluzione temporanea e solo per poche persone. Maggiori info qui.

aruba pec

Se sei interessato a un servizio PEC più professionale, dai un’occhiata a Libero PEC che costa 25 euro + IVA all’anno e offre una casella di posta con spazio illimitato. Per attivarla basta affrontare una rapida procedura di registrazione gratuita che puoi avviare facendo click sul pulsante Attiva subito.

In alternativa c’è anche la proposta di LegalMail che offre varie soluzioni orientate al mondo dei liberi professionisti: PEC Bronze che al prezzo di 25 euro + IVA all’anno prevede una casella da 5GB con archivio di sicurezza, notifiche via SMS e accesso mobile; PEC Silver che per 39 euro + IVA all’anno (in prova gratis per 6 mesi) offre una casella da 8GB, accesso mobile, notifiche via SMS e archivio di sicurezza  e PEC Gold che per 75 euro + IVA all’anno propone una casella da 15GB con accesso mobile, archivio di sicurezza e notifiche via SMS.

Rimanendo in ambito professionale, ma uscendo dall’argomento PEC, ti segnalo anche il servizio Vanity Mail di ItaliaOnline che permette di creare un indirizzo di posta elettronica standard (non avente valore legale) immediato e facile da ricordare sfruttando i domini @giallo.it e @blu.it. Costa 7,99 euro (in promo fino a giugno 2015, poi costerà 9,99 euro) e offre 1GB di spazio per le proprie email.