Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come attivare PEC Aruba

di

Dietro consigli di alcuni amici hai deciso di aprire una casella PEC con Aruba, nota società italiana che opera nei settori del Web hosting, del cloud e delle pratiche online. Non essendo, però, molto pratico di nuove tecnologie non sai bene “dove mettere le mani” e vorresti un aiuto per attivare una PEC Aruba. Nessun problema: se le cose stanno così, sappi che sono qui per aiutarti.

Per compiere l’operazione in questione, non devi far altro che scegliere il piano in abbonamento più adatto alle tue esigenze, registrare un account tramite il sito ufficiale di Aruba ed effettuare il pagamento del prodotto. Ad attivazione avvenuta, potrai accedere al servizio di posta elettronica certificata e cominciare a usufruirne per inviare e ricevere comunicazioni elettroniche aventi lo stesso valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Come dici? Vado troppo veloce? Hai ragione, forse è meglio procedere con ordine. Prenditi, allora, qualche minuto di tempo libero e dedicati alla lettura di questo mio tutorial. Sto per spiegarti, per filo e per segno, i vari passaggi che devi effettuare per portare a termine l’attivazione di una PEC Aruba. Buona lettura!

Indice

Attivazione PEC Aruba: costo

PEC Aruba costo

Prima di spiegarti nel dettaglio come attivare una PEC Aruba, voglio assicurarmi che tu abbia compreso le principali caratteristiche delle caselle di posta elettronica certificata, le quali differiscono in maniera sostanziale dagli indirizzi email tradizionali. Mi sembra poi doveroso indicarti il costo del servizio (ti anticipo che non è possibile attivare PEC Aruba gratis).

Ebbene, la PEC, acronimo di posta elettronica certificata, è uno strumento che può essere impiegato da cittadini, aziende e dalla Pubblica Amministrazione per l’invio di email aventi lo stesso valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno. Ciò accade in quanto le email inviate da PEC a PEC possiedono un sistema di notifiche che ne certifica l’accettazione da parte del gestore e anche l’avvenuta consegna al destinatario.

Dal 2013, inoltre, per tutte le imprese, le ditte individuali e i Liberi Professionisti iscritti a un ordine o collegio è obbligatorio possedere un indirizzo PEC. Avere un indirizzo PEC può essere utile anche per i privati cittadini (ma è facoltativo), vista la semplicità di utilizzo e la valenza legale delle comunicazioni inviate tramite la stessa.

Per inviare un’email tramite PEC, inoltre, non è necessario avere dispositivi o software particolari: basta accedere alla relativa interfaccia Web offerta oppure usare un qualsiasi programma di posta elettronica che supporti i protocolli IMAP o POP3 (es. Microsoft Outlook e Mozilla Thunderbird). Spesso, inoltre, vengono altresì rese disponibili delle apposite app per smartphone e tablet, proprio come quella offerta da Aruba per Android e iOS/iPadOS.

Per quel che concerne il discorso prezzi, Aruba propone diversi piani in abbonamento con costi variabili in base alle proprie esigenze: eccoli in dettaglio.

  • PEC Standard – permette di ottenere una casella PEC da 1 GB, accessibile da Web, client e da smartphone e tablet, tramite app. Include anche uno strumento di protezione antivirus e il suo costo è di 5,00 euro + IVA all’anno. Dal secondo anno, invece, il prezzo è di 7,90 euro + IVA all’anno.
  • PEC Pro – permette di ottenere una casella PEC da 2 GB di spazio e 3 GB di archivio. Le altre caratteristiche sono le notifiche SMS e il filtro antivirus e anti-spam. È accessibile tramite Web, client e anche tramite l’apposita app per device mobile. Costa 25 euro + IVA all’anno.
  • PEC Premium – permette di ottenere una casella PEC con 2 GB di spazio e 8 GB di archivio. Costa 40 euro + IVA all’anno e anche in tal caso si tratta di una soluzione accessibile da Web, client e da applicazione per smartphone. Offre anche il filtro antivirus e anti-spam e le notifiche via SMS.

È poi possibile aumentare lo spazio disponibile nella propria casella pagando 5 euro + IVA all’anno per ogni GB aggiuntivo. Il piano Standard può arrivare a massimo 1 GB di spazio extra, mentre i piani Pro e Premium si possono espandere senza limiti.

Da notare che c’è anche la possibilità di attivare PEC Aruba su dominio, a partire da 7,90 euro + IVA all’anno per chi ha già un dominio personalizzato su Aruba.

Per ulteriori dettagli, ti consiglio di consultare la sezione del sito della PEC Aruba con la tabella comparativa.

Come attivare casella PEC Aruba

PEC Aruba

Passiamo ora all’azione e andiamo a scoprire come attivare casella PEC Aruba. Per riuscirci, visita la sezione del sito Internet di Aruba dedicata alla PEC, individua il piano che ritieni più adatto alle tue esigenze e fai clic sul relativo pulsante Acquista, per proseguire.

Nella schermata successiva, premi sul bottone Prosegui e completa l’ordine, dopodiché se già possiedi un account dedicato ai servizi Aruba inserisci le credenziali di accesso nei campi di testo Username e Password e fai clic sul tasto Accedi; se invece non sei registrato, premi sul pulsante Registrati, compila il modulo che ti viene proposto con tutti i dati richiesti (nome, cognome, indirizzo ecc.) e clicca sul pulsante Prosegui e completa ordine.

Ad accesso eseguito, indica il nome della casella PEC che vuoi acquistare, serviti del menu a tendina adiacente per scegliere un dominio, digita una password sicura da usare per l’accesso alla casella PEC nei due appositi box e premi sul pulsante Prosegui.

Nella pagina successiva, specifica i dati dell’intestatario della casella PEC e clicca di nuovo sul pulsante Prosegui. Ora che visualizzi il riepilogo dell’ordine, analizza per bene i dati proposti e se è tutto regolare spunta le caselle relative all’accettazione delle condizioni contrattuali; seleziona poi un metodo di pagamento tra carta di credito, PayPal, bonifico bancario e bollettino (solo nei primi due casi è supportato il rinnovo automatico della sottoscrizione), premi sul pulsante per confermare e completare l’ordine ed esegui il pagamento.

A processo ultimato, riceverai anche un’email (alla casella di posta elettronica standard indicata in fase di registrazione) con la conferma dell’attivazione della tua casella PEC e le istruzioni per iniziare ad avvalertene.

A questo punto, se vuoi accedere alla tua casella PEC Aruba tramite interfaccia Web, collegati alla pagina iniziale del servizio e scegli quale versione utilizzare tra Smart (più moderna e funzionale) e Classic (per chi preferisce la vecchia interfaccia), dopodiché immetti i dati di accesso del tuo account negli appositi campi di testo e premi sul pulsante ACCEDI. Dopo aver provveduto ad attivare PEC Aruba dopo pagamento, ti ritroverai al cospetto dell’interfaccia principale del servizio di Webmail.

Se, invece, vuoi usare la PEC di Aruba tramite un classico programma per email (es. Microsoft Outlook o Thunderbird), non devi far altro che avviare la configurazione di un nuovo account usando i seguenti parametri.

  • Server posta in arrivo (IMAP): imaps.pec.aruba.it
  • Porta: 993
  • Richiede SSL:
  • Server posta in uscita (SMTP): smtps.pec.aruba.it
  • Porta: 465
  • Richiede SSL:
  • Richiede autenticazione:
  • Nome completo o nome visualizzato: il tuo nome
  • Nome account o Nome utente: il tuo indirizzo di posta certificata Aruba (es. nome@pec.it)
  • Indirizzo email: il tuo indirizzo di posta certificata Aruba (es. nome@pec.it)
  • Password: password scelta in fase di registrazione al servizio Aruba PEC

Per maggiori dettagli, ti consiglio di leggere la mia guida specifica su come configurare la PEC Aruba e di consultare l’apposita pagina Web per la configurazione della casella di posta elettronica certificata su client (ti sconsiglio il protocollo POP3 in quanto ormai obsoleto).

Se utilizzi la PEC di Aruba su un domino personalizzato, devi usare le stesse coordinate IMAP che ti ho indicato poc’anzi, inserendo però come nome account l’indirizzo PEC con il dominio personalizzato (es. nomecasella@pec.nomedominio.xx).

Come attivare PEC Aruba su Android

Smartphone Android

Se vuoi capire come accedere al tuo account di posta elettronica certificata da smartphone o tablet e più precisamente se desideri scoprire come attivare PEC Aruba su Android, provvedi in primo luogo a eseguire il download e l’installazione dell’app Aruba PEC Mobile, che è quella ufficiale.

Per cui, visita la relativa sezione del Play Store e fai tap sul pulsante Installa. Se stai usando un dispositivo senza i servizi Google, puoi scaricare l’app anche da uno store alternativo. In seguito, avvia l’app selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla schermata home e/o al drawer.

Dopo aver avviato l’applicazione, esegui l’accesso alla tua PEC Aruba, compilando i campi Email e Password con i dati di login, e fai tap sul bottone Accedi.

A login effettuato, avrai la possibilità di gestire il tuo account PEC, ricevere i messaggi e inviarne di nuovi (completi di allegati). Per sfogliare tutte le cartelle della casella, basta fare tap sul pulsante collocato in alto a sinistra e selezionare una delle voci che compaiono di lato.

In alternativa, potrai anche configurare l’account tramite protocollo IMAP in un’app di posta elettronica di terze parti.

Come attivare PEC Aruba su iPhone

PEC Aruba

Vediamo, adesso, come attivare PEC Aruba su iPhone (oltre che su iPad, non cambia nulla). Innanzitutto, devi preoccuparti di scaricare e installare l’app Aruba PEC Mobile sul tuo device a marchio Apple.

Per compiere l’operazione in questione, provvedi quindi a collegarti alla relativa sezione dell’App Store, dopodiché premi sul pulsante Ottieni, su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. Successivamente, avvia l’applicazione selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla home screen e/o alla Libreria app.

Una volta visualizzata la schermata principale dell’app, effettua il login con i dati relativi al tuo account di posta elettronica certificata Aruba e servitene in maniera analoga a come ti ho già segnalato nel passo precedente relativo ad Android.

Anche in questo caso, se vuoi, puoi configurare la PEC di Aruba in Apple Mail o altri client terzi usando il protocollo IMAP.

Come attivare PEC Aruba scaduta

PEC Aruba

Se hai bisogno di attivare PEC Aruba scaduta, sappi che puoi effettuarne il rinnovo solo se non sono ancora trascorsi 90 giorni dalla data di scadenza. In tal caso, la casella PEC viene etichettata con lo stato “sospeso”, con la sola possibilità di consultare la posta, ma non si possono inviare o ricevere messaggi.

In tale circostanza, se vuoi procedere al rinnovo puoi attenerti alle indicazioni che ti ho fornito nella mia guida dedicata in maniera specifica proprio a come rinnovare PEC Aruba.

Se, invece, sono trascorsi oltre 90 giorni dalla scadenza della tua casella di posta elettronica certificata con Aruba, questa verrà eliminata. Di conseguenza, non sarà possibile attivare nuova la casella PEC scaduta, ma dovrai procedere con un nuovo acquisto.

Come attivare notifiche PEC Aruba

PEC Aruba

Per impostazione predefinita, non è necessario attivare notifiche PEC Aruba, in quanto tutti i passaggi relativi all’invio e alla ricezione delle email PEC vengono notificati con delle ricevute di avvenuta accettazione (presenta una spunta accanto all’oggetto) e consegna al destinatario (presenta due spunte accanto all’oggetto).

Se, invece, hai inviato un messaggio a una casella di posta elettronica non certificata non avrai le notifiche relative alla consegna del messaggio, ma solo quelle riguardanti l’accettazione.

In caso di problemi

Call center

Nel caso in cui riscontrassi dei problemi per attivare PEC Aruba o qualora avessi dei dubbi, puoi provare a risolvere il tutto mettendoti in contatto con il servizio clienti della casella di posta elettronica certificata. Puoi riuscirci visitando la sezione del sito Internet di Aruba dedicata all’assistenza e decidere di procedere telefonicamente, tramite email oppure via chat.

Per maggiori dettagli, leggi la mia guida specifica su come contattare Aruba.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.