Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come cambiare faccia ad una foto

di

Vuoi modificare le tue foto in modo da creare effetti che lascino a bocca aperta i tuoi amici? Hai una quantità enorme di meme in testa che ti piacerebbe creare ma ti mancano gli strumenti per farlo? Se hai bisogno di scoprire come cambiare faccia ad una foto, allora sei nel posto giusto perché qui di seguito ti mostrerò tutti i metodi e gli strumenti con cui è possibile farlo.

Molto spesso si tende a pensare che questa sia un’operazione che richiede programmi costosi e/o complicati da usare, ma non è sempre così. Esistono alcune strade percorribili che sono completamente gratuite e permettono di fare tutto in pochi e semplici clic, anche a chi del fotoritocco non sa assolutamente nulla.

In questo tutorial vedremo, dunque, come procedere da PC attraverso programmi appositi, gratuiti e a pagamento, per poi passare a siti Web che consentono di fare tutto online e finendo con app per smartphone e tablet, ideali per chi vuole avere sempre tutto a portata di mano. Se non vedi l’ora di scambiare i volti dei tuoi soggetti per creare dei fotomontaggi divertenti, allora prenditi qualche minuto di tempo libero e continua a leggere questa guida fino all’ultima riga!

Indice

Come cambiare la faccia ad una foto da PC

L’utilizzo di mouse, tastiera e tavoletta grafica facilitano di molto il processo di fotoritocco e possono renderlo più preciso, ecco quindi che iniziamo questa rassegna da alcuni programmi per cambiare la faccia ad una foto da PC.

Come cambiare faccia ad una foto con Photoshop

photoshop

Photoshop è il programma di modifica delle foto più professionale e completo in assoluto, quindi una guida non può che partire da lui. Come sicuramente ben saprai, non è gratuito ma è possibile provarlo gratis per 7 giorni, dopodiché occorre sottoscrivere un abbonamento pari a 12,19 euro/mese, salvo promo. Disponibile per Windows e macOS, ti ho spiegato come scaricarlo e installarlo, in questa guida.

Per iniziare la procedura occorre come prima cosa aprire entrambe le foto che si desiderano utilizzare per lo scambio in due finestre differenti (tramite il menu File > Apri). Su quella a cui andrà “rubata” la faccia, è necessario andare a selezionare i contorni del volto tramite lo strumento Lazo. Questo passaggio non richiede una particolare precisione, l’importante è rimanere entro i confini del volto e non tagliare parti fondamentali come occhi o bocca. Ad ogni modo, per un risultato ottimale puoi seguire la procedura che ti ho illustrato nel mio tutorial su come scontornare con Photoshop.

photoshop

Fatto questo occorrerà spostare la faccia ritagliata sull’immagine alla quale dovrà essere applicata. Per farlo, una volta selezionati i contorni, bisogna premere Ctrl+C (cmd+c su Mac) dal file di partenza, spostarsi su quello di destinazione e premere questa volta Ctrl+V (cmd+v su Mac). Il software importerà quindi la selezione, ma a questo punto è molto probabile che le proporzioni (o per lo meno la posizione) dell’una rispetto all’altra siano completamente fuori fase.

Il metodo più veloce per risolvere la cosa è recarsi sul ritaglio, abbassarne l’opacità a un valore intorno al 50% e iniziare a modificarlo utilizzando la scorciatoia Ctrl+T (cmd+t su Mac) per usare la funzione Trasforma (accessibile anche dal menu Modifica.

Durante la fase di trasformazione, è necessario cambiare posizione e proporzioni fino a fare in modo che gli occhi dei due visi coincidano (più o meno) sia nella posizione che nell’inclinazione generale della testa. Per questa ragione l’opacità al 50% aiuta molto, poiché permette di vedere attraverso e posizionare le immagini nel modo migliore.

photoshop

Una volta trovati i punti giusti, è necessario andar a far combaciare i colori dei due file, i quali saranno probabilmente abbastanza diversi. Prima d’iniziare, però, occorre selezionare il volto ritagliato andando sul suo livello e premendo Ctrl+clic del mouse. Da qui, per procedere, bisogna andare nel menu Immagine > Regolazioni > Corrispondenza colore.

photoshop

A questo punto si aprirà una schermata con dei cursori che permettono di gestire i colori delle due immagini e dalla quale occorre rendere il ritaglio il più possibile fedele alla base. Fatto questo il passo successivo è quello di tornare sul menu in alto, andare sulla voce Selezione e, tra le voci che appaiono scegliere Modifica per poi dirigersi su Contrai in modo da rimpicciolirla di un numero di pixel variabile a seconda della necessità.

photoshop

Completata questa fase, con ancora la selezione attiva è necessario spostarsi sul file di sfondo, duplicarlo premendo Ctrl+J (cmd+j su Mac) e, dallo sfondo in copia andare a eliminare la porzione di viso ritagliato premendo il pulsante Backspace/Canc della tastiera con la selezione sempre attiva sul ritaglio. Una volta fatto questo si sarà creato un “buco” che va riempito tramite la fusione dei due file.

Per procedere basta selezionare i livelli da unire facendo clic su di essi avendo cura di mantenere premuto il pulsante Ctrl. Dopodiché, per fonderli, dal menu in alto basta dirigersi sulla voce Modifica e scorrere in basso fino a trovare Fusione automatica livelli da dove si aprirà un pannello con varie voci da lasciare inalterate e dare Ok, per concludere.

Photoshop applicherà la seconda faccia sulla prima con un livello di precisione variabile. Da qui potranno essere fatte ulteriori modifiche e regolazioni sfruttando i vari strumenti del programma e l’immagine originale rimasta intatta, in quanto la fusione è stata fatta su una copia.

Per salvare il risultato finale, bisogna andare nel menu File > Salva con nome, in alto a sinistra. Per approfondimenti relativi a come usare Photoshop, ti rimando alla mia guida dedicata.

Come cambiare faccia ad una foto con GIMP

gimp

Anche con GIMP, celebre software di fotoritocco gratuito e open source (disponibile per Windows, macOS e Linux) si può sostituire il volto in una foto facilmente. Se vuoi scoprire come scaricarlo e installarlo, leggi la mia guida dedicata.

Una volta aperto GIMP, è necessario andare a importare le due foto su cui operare, in modo da poter lavorare in modo semplice e “pulito” (puoi riuscirci tramite il menu File > Apri). Una volta deciso il volto da ritagliare, prima d’iniziare occorre andare sul menu Livello (in alto), scorrere in basso fino a trovare Trasparenza e cliccare su Aggiungi canale alfa per abilitare la trasparenza.

gimp

Fatto questo è tempo d’iniziare a selezionare i contorni del volto utilizzando lo strumento Selezione a mano libera che si trova nel pannello in alto a sinistra. Da qui si può dare il via alla fase di selezione, dove col mouse bisogna cliccare sul contorno della parte che s’intende utilizzare come sostituta cercando di scontornare senza uscire dai bordi. Per maggiori informazioni su questa fase, puoi dare un’occhiata al mio tutorial su come scontornare con GIMP.

gimp

Finito di selezionare, prima di procedere è indispensabile invertire la selezione aprendo il menu a tendina alla voce Seleziona e cliccando sull’opzione Inverti. Ora tutto tranne il volto è incluso, quindi basterà pigiare sul tasto Canc/Backspace della tastiera per eliminare tutte le parti superflue. Arrivati qui rimane solo la testa: la si può trasportare sull’altra premendo Ctrl+C (cmd+c su Mac) per poi spostarsi sulla finestra di destinazione e schiacciare Ctrl+V (cmd+v su Mac).

gimp

Ora che si ha il volto da applicare occorre adattarne le dimensioni. Lo si può fare grazie alla combinazione di tasti Maiusc+S che permettono la trasformazione delle dimensioni e giocando con posizione e grandezza per andare a piazzarla in modo da coprire la vecchia testa, creando quindi una sostituzione molto semplice ma che si presta bene a lavori come meme o altri tipi di effetti che non richiedono eccessiva raffinatezza.

Per salvare il risultato finale, basta andare nel menu File > Salva con nome, in alto a sinistra. Se qualche passaggio non ti è chiaro o vuoi maggiori dettagli su come usare GIMP, ti invito a consultare il mio tutorial dedicato al programma.

Altri programmi per cambiare faccia ad una foto

photoworks

Se i consigli che ti ho dato finora non ti sono sembrati adatti alle tue esigenze, qui sotto ci sono altri programmi che possono essere utilizzati in alternativa per cambiare il volto in una foto.

  • PhotoWorks (Windows) — è un programma per l’editing d’immagini abbastanza completo che permette anche di cambiare volto su una foto. Offre una prova gratuita e lo si può ottenere a un prezzo che parte dai 14 €.
  • PaintShop Pro (Windows) — una delle più antiche e “agguerrite” soluzioni alternative di Photoshop. Il suo vantaggio è di non avere un canone mensile ma un pagamento secco per la versione del programma a cui si è interessati.
  • Pixelmator Pro (macOS) — ottima alternativa a Photoshop disponibile solo su macOS. È a pagamento, costa 39 euro, ma si può provare gratis per 15 giorni.

Come cambiare faccia ad una foto online

Per cambiare volto su una foto esistono anche molte alternative che non richiedono si scaricare nessun programma, ma possono benissimo essere utilizzate online dal browser. Bada bene: le foto caricate finiscono finiscono sui server dei servizi usati, il che potrebbe rappresentare un potenziale rischio per la privacy.

PhotoFunia

photofunia

Il primo sicuramente è PhotoFunia che è un sito nato appositamente per creare fotomontaggi online in pochissimi passaggi. Per utilizzarlo basta andare sul suo sito e navigare tra le centinaia di effetti disponibili grazie ai quali sbizzarrirsi, tra i quali sono compresi anche quelli di sostituzione volti.

Nella colonna di sinistra sono infatti racchiusi nelle varie categorie, scorrendo in bassi è facile incontrare quella chiamata appunto Facce e dentro la quale si trovano tutta una serie di corpi sui quali andare a posizionare il viso della persona scelta. Per eseguire lo scambio occorre selezionare l’effetto desiderato, cliccare sul pulsante Scegli foto il quale permette d’importare il file dal PC o di catturare un’istantanea tramite webcam.

Una volta decisa l’immagine, la si ritaglia muovendo i bordi dello strumento messo a disposizione dal sito, si conferma cliccando su Ritaglia per poi concludere l’operazione selezionando la voce GO. Una volta terminato viene messa a disposizione un’anteprima scaricabile attraverso il pulsante Scarica che si trova appena sopra l’immagine, in alto a destra.

Pixiz

pixiz

Pixiz è un sito Web (ma che offre anche la versione mobile per Android e iOS) dal quale fare delle cose molto simili a quelle già viste con il sito precedente, seppur con alcune differenze. Qui infatti sono presenti effetti dinamici grazie ai quali creare delle GIF e altre opzioni nel caso il sito precedente non disponesse di ciò che si cerca.

Il procedimento per creare gli effetti è semplicissimo: una volta scelto il risultato che si vuole ottenere, bisogna cliccarci sopra per aprire il menu dal quale caricare la foto, tramite il pulsante Seleziona foto.

Una volta caricata o scattata la foto con la Webcam, basta fare clic sull’opzione Andare per terminare il processo e vedere l’anteprima di ciò che il sito ha realizzato. Se è venuto bene, lo si può scaricare con l’apposito tasto o condividerlo sui social network grazie a una delle altre possibilità offerte.

Photopea

Photopea è un sito che permette lavori molto più raffinati e precisi di quelli sopracitati, per questo è consigliabile usarlo per chi cerca più del mero divertimento.

Si tratta, infatti, di una vera e propria alternativa a Photoshop online, che ne ricalca interfaccia e parte delle funzionalità (senza riuscire a essere altrettanto completo, ovviamente). Puoi dunque usarlo seguendo le indicazioni che ti ho dato per il programma di casa Adobe.

Per approfondimenti, ti lascio al mio tutorial dedicato in cui spiego come usare Photopea nei minimi dettagli.

Come cambiare faccia ad una foto su smartphone e tablet

Dai dispositivi mobili fare profondi lavori di editing potrebbe risultare un po’ più complicato, ma non significa che non vi siano app di altissima qualità che permettano di fare lavori eccellenti. Quelle elencate qui sotto garantiscono tutto il necessario per il successo.

Come cambiare faccia ad una foto su Android

faceapp

Se utilizzi Android, FaceApp è sicuramente una delle soluzioni che offrono i risultati migliori e con uno sforzo davvero minimo. Una volta scaricata e installata dal Play Store o da store alternativi (premendo sul pulsante Installa), basta avviarla e, nella parte in basso dello schermo, sarà possibile scegliere se scattare una foto, se prendere dei file già esistenti dalla Galleria del dispositivo o, ancora, se usare il motore di ricerca delle celebrità (fornendo appositi permessi). Ti segnalo, tuttavia, che opera tramite cloud, quindi le foto caricate finiscono finiscono sui suoi server (il che potrebbe rappresentare un potenziale rischio per la privacy).

Una volta decisi i file, ci si ritrova con un menu in basso dal quale è possibile accedere a numerosissime funzioni. Per trovare Sostituzione volto basta scorrere un po’ da destra verso sinistra fino alla voce desiderata e fare tap sopra di essa. Si aprirà un menu che offre diversi tipi di scambio di volti o fusione grazie ai quali trovare i possibili tratti somatici di un eventuale figlio tra i soggetti.

Restando sul classico, per eseguire una sostituzione a regola d’arte occorre selezionare Scambio di volto, scegliere dalla Galleria o altrove la seconda faccia per concludere l’effetto. Una volta finito, nel caso rispecchi le aspettative, basta pigiare su Applica per tornare al menu principale dal quale usare altri tipi di editing o salvare la foto tramite il pulsante Salva, collocato in alto a sinistra.

Come cambiare faccia ad una foto su iPhone

reface

Se iPhone è possibile usare il già citato FaceApp o, in alternativa, Reface, che permette di “piazzare” la propria faccia su tantissime scene diverse, il che comprende foto di personaggi famosi, foto di frutta e tantissimo altro ancora. Una volta scaricata dall’App Store, visitando il link che ti ho appena fornito, premendo sul pulsante Ottieni e verificando la propria identità tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple, occorre aprirla e si apre così il menu principale. che presenta in anteprima alcune delle opzioni più interessanti per creare effetti divertenti.

Una volta scelto quello che si desidera ottenere, l’app chiederà se andare a prendere il volto originale dalla Galleria o se scattare un selfie dalla fotocamera. Una volta scelto questo passaggio non occorre far altro che pigiare sull’effetto richiesto e tutto verrà eseguito in automatico. Anche in questo caso valgono le precisazioni circa la privacy dei servizi cloud date prima.

Anche tornando al menu principale e scegliendo un nuovo risultato sarà automaticamente selezionata l’immagine appena caricata, velocizzando l’operazione. Se si desidera cambiare, in alto a sinistra sul riquadro degli effetti c’è l’icona Cambia immagine sulla quale sarà sufficiente fare tap. Per scaricare o condividere il risultato, appena sotto l’anteprima sono visualizzate le due icone che permettono, rispettivamente, di salvarlo o condividerlo dove si preferisce.

Altre app per cambiare faccia ad una foto

cupace

Se le soluzioni citate poc’anzi non ti hanno soddisfatto, qui sotto ci sono altre app utili per manipolare le foto su smartphone e tablet.

  • Cupace (Android) — permette di scambiare i volti andando a selezionare personalmente le zone che si vogliono sostituire, il che garantisce maggiore precisione ma richiede più tempo in quanto non è presente la funzione automatica.
  • Face Swap Live (Android/iOS/iPadOS) — un editor molto completo che permette di modificare gli scatti con un livello abbastanza profondo oltre che, ovviamente, scambiare i volti tra i soggetti.
  • FacePlay (Android/iOS) — è un’app che permette di “piazzare” il volto di chiunque su dei corpi prestabiliti per permettergli di assumere le sembianze di elfi, principesse e molte altre cose. Si potrà quindi diventare i protagonisti di piccoli video davvero molto interessanti.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.