Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come cambiare visualizzazione delle icone

di

Dopo aver scoperto come cambiare la grandezza dei caratteri e come cambiare la risoluzione dello schermo, è arrivato il momento di occuparci di un altro argomento apparentemente semplice, anzi banale, ma che può cogliere di sorpresa chi è alle primissime armi con il mondo del computer o si ritrova a che fare per la prima volta con un sistema operativo diverso rispetto a quello a cui era abituato.

Mi riferisco a come cambiare visualizzazione delle icone, in modo che si possano consultare agevolmente i file contenuti in una cartella o sul desktop, renderli più facili da reperire e visualizzarne tutti i dettagli senza perdere troppo tempo. Come nei due articoli precedenti, ti mostrerò come compiere questa operazione su tutti e tre i principali sistemi operativi per computer: Windows, Mac OS X e Ubuntu Linux.

Se vuoi scoprire come cambiare visualizzazione delle icone su Windows, non devi far altro che cliccare con il pulsante destro del mouse in un punto della cartella aperta o del desktop in cui non ci sono icone, selezionare la voce Visualizza dal menu che compare e cliccare su una delle opzioni disponibili.

Le voci Icone molto grandi, Icone grandi, Icone medie e Icone piccole permettono di visualizzare le icone normalmente in fila in varie dimensioni; Elenco permette di visualizzare le icone piccolissime in elenco; Dettagli visualizza le icone in stile elenco arricchendole con dettagli quali la data di creazione e la grandezza dei file; Titoli visualizza delle icone/anteprima di grandezza media con alcuni dettagli relativi ai file sotto ai loro titoli, mentre Contenuto visualizza una sorta di “Dettagli” con icone più grandi e anteprime.

Se utilizzi Windows 7 o Vista, puoi regolare velocemente il tipo di visualizzazione delle icone nell’Esplora Risorse cliccando sul pulsante Modifica visualizzazione collocato in alto a destra e spostando l’indicatore che compare verso l’opzione desiderata.

Se utilizzi Mac OS X, puoi cambiare visualizzazione delle icone in Finder (ossia nelle cartelle), facendo click destro in un punto senza icone e selezionando la voce Vista dal menu che compare oppure usando i quattro pulsanti collocati dopo le frecce nella barra degli strumenti. Tra le opzioni disponibili ci sono Come icone che visualizza le icone in formato classico; Come elenco che visualizza le icone piccole con tutti i dettagli tecnici dei file; Come colonne che dispone i file su più colonne e Come Cover Flow che mostra un elenco con sopra l’anteprima grande dei file selezionati.

Per personalizzare le dimensioni e la spaziatura delle icone presenti sul desktop, basta recarsi su quest’ultimo, fare click destro in un punto privo di icone e selezionare la voce Mostra opzioni vista dal menu che compare. Nella finestra che si apre, puoi regolare le dimensioni delle icone spostando l’indicatore della barra Dimensione icona e la spaziatura fra un’icona e l’altra usando l’indicatore di Spaziatura griglia. Le modifiche hanno effetto immediato.

Infine, per cambiare visualizzazione delle icone su Ubuntu, non devi far altro che aprire una qualsiasi cartella, cliccare sul menu collocato vicino alle lenti d’ingrandimento (in alto a destra) e selezionare da lì il tipo di visualizzazione che preferisci. Sono disponibili le visualizzazioni Vista a icone (che visualizza le icone normalmente in file, con la possibilità di regolarne le dimensioni usando i pulsanti con le lenti d’ingrandimento), Vista a elenco (che visualizza icone piccole e dettagli tecnici) e Vista compatta che visualizza icone minuscole in fila.

Le icone sul desktop di Ubuntu possono essere ordinate e ridimensionate in maniera indipendente l’una dall’altra, semplicemente facendoci click destro sopra e selezionando la voce Ridimensiona icona dal menu che compare. L’ideale per chi ama personalizzare la scrivania virtuale del proprio PC fin nei minimi dettagli.