Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come capire se un video è coperto da copyright

di

Navigando su Internet, ti sei imbattuto in un video molto bello e ora vorresti condividerlo, almeno in parte, sul tuo canale YouTube o in altri tuoi progetti online. Prima di procedere in tal senso, però, vorresti giustamente assicurarti che il video in questione non sia protetto da copyright, ma non sai proprio come riuscirci. Beh, se le cose stanno così, posso provare a darti io una mano.

Se mi dedichi qualche minuto del tuo tempo, avrò infatti modo di illustrarti come capire se un video è coperto da copyright adottando una serie di strumenti reperibili facilmente online. In linea di massima, quello che bisogna fare è verificare le condizioni d’uso dell’opera e, in caso di ulteriori dubbi, effettuare delle ricerche online per tentare di venire a capo della situazione.

Se sei pronto per procedere, mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per concentrarti sulla lettura delle prossime righe e, cosa ancora più importante, cerca di attuare le "dritte" che sto per darti. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come scoprire se un video è protetto da copyright

Ora è giunto il momento di vedere nel dettaglio come scoprire se un video è protetto copyright. Come ti ho già anticipato nell’introduzione dell’articolo, è possibile raggiungere questo scopo verificando le condizioni d’uso dell’opera e, se necessario, effettuando qualche ricerca online. Lascia che ti spieghi nel dettaglio come procedere in ambedue i casi.

Verificare le condizioni d’uso dell’opera

Condizioni d'uso di un sito

Verificare le condizioni d’uso dell’opera è il modo migliore per capire se un video è protetto da copyright, se è riutilizzabile per altri lavori e, in quest’ultimo caso, quali condizioni bisogna soddisfare per poter fare ciò.

Come puoi verificare le condizioni d’uso di un video? Dipende da dove questo è stato pubblicato originariamente: se il video è tratto da un sito proprietario (ad esempio il blog personale di un travel blogger), prova a cercare la sezione Condizioni d’uso (o Termini d’uso) che solitamente è raggiungibile cliccando un link situato in fondo alla home page. Una volta giunto in questa sezione, individua il paragrafo Copyright (o, in altri casi, Condizioni e licenza d’uso del sito e simili), nel quale dovrebbe essere indicato se il materiale presente sul sito (video compresi) è protetto dal diritto d’autore e se può essere riutilizzato (con relative limitazioni del caso).

Se nei termini d’uso viene esplicitamente indicato che è vietato riprodurre, copiare e/o scaricare i video e gli altri contenuti che sono presenti nello stesso, significa che il filmato di tuo interesse, essendo ospitato sul sito in questione, è soggetto al diritto d’autore e non può essere utilizzato in altri progetti (a meno che tu non ottenga una licenza d’uso specifica, dopo averne fatto richiesta al proprietario dell’opera).

In altri casi, può darsi che il sito o la piattaforma che ospita il filmato non abbia una sezione dedicata alle condizioni d’uso: se questo è caso del video che vorresti riutilizzare, può darsi che al termine dello stesso venga indicato se è protetto da copyright o meno, con scritte del tipo "© [anno di pubblicazione/proprietario dell’opera] Tutti i diritti sono riservati". In alternativa, devi tentare con una ricerca online, come ti spiegherò tra breve.

Fare una ricerca online

Ricerca video su Google

Seguendo le indicazioni del capitolo precedente non sei riuscito a determinare se un video è protetto da copyright o meno? In tal caso, puoi provare a effettuare una ricerca online e vedere se così riesci a fugare i tuoi dubbi in merito.

Il primo consiglio che mi sento di darti è quello di provare a cercare su Google (o su un qualsiasi altro motore di ricerca) il titolo del video, l’autore, la descrizione delle scene o i personaggi eventualmente presenti in esso. Se cercando queste informazioni sul motore di ricerca ti vengono mostrati dei risultati che potrebbero consentirti di avere qualche informazione in più, cliccaci sopra per scoprire se il filmato è protetto da copyright o meno.

Se la ricerca testuale non dà i risultati sperati, potresti provare a estrarre dei fotogrammi dal video e cercarli su Google usando la ricerca inversa per immagini: così facendo, se il video è ospitato da qualche sito che ne ha messo delle immagini di anteprima, potresti riuscire a rintracciarlo ed, eventualmente, a carpire qualche dettaglio in più circa i suoi diritti di riutilizzo.

Se il video in questione è presente su YouTube, puoi provare a scoprire se è protetto o meno da copyright cercandolo sulla celebre piattaforma di video sharing (utilizzando i parametri che ti ho fornito poc’anzi) e poi adottando i suggerimenti che ti darò nel prossimo capitolo di questo tutorial.

Come capire se un video è coperto da copyright su YouTube

Video di YouTube

Sei giunto su questa guida con l’obiettivo di capire se un video è coperto da copyright su YouTube? Beh, allora questa è la sezione del tutorial che ti interessa più da vicino. Come ti ho già spiegato nell’approfondimento in cui spiego come funziona il copyright su YouTube, è importante capire se un video è protetto o meno dal diritto d’autore perché, nel caso in cui lo riutilizzassi, potresti violare le condizioni d’uso di YouTube e ritrovarti con il canale penalizzato, se non addirittura chiuso!

Per scoprire se un video è soggetto al diritto d’autore, una volta che lo avrai aperto, ti basterà espandere la scheda di quest’ultimo (cliccando sul link Mostra altro su PC o facendo tap sul pulsante su smartphone e tablet) e vedere se ci sono riferimenti all’autore del video. In alcuni casi, potrebbe essere presente la dicitura "© [anno di pubblicazione/proprietario dell’opera] Tutti i diritti sono riservati"; in altri potrebbero essere presenti diciture del tipo "Prodotto da", "Realizzato da", "Questa è un’opera di", a indicare che il video è protetto dal diritto d’autore.

E che dire, invece, quando non viene espressamente indicato che il video è protetto da copyright? Significa forse che puoi usarlo liberamente? No, in quanto l’opera è stata comunque realizzata da un’altra persona, che implicitamente ne detiene i diritti di utilizzo: pubblicando il video di un altro utente sul tuo canale, rischi dunque di ricevere un reclamo per violazione del copyright.

Come indicato su questa pagina dell’assistenza di YouTube, se vuoi riutilizzare parzialmente o totalmente un video (o un qualsiasi altro contenuto protetto da copyright), devi contattare l’autore che ne detiene i diritti e sottoscrivere un accordo con quest’ultimo, in cui esso ti offre l’autorizzazione a utilizzare l’opera.

Non facendo ciò, come ti ho detto poc’anzi, potresti ricevere un reclamo per violazione di copyright con la conseguenza che il video incriminato verrà rimosso e, se subirai altri reclami nel corso del tempo, potresti persino incorrere nella chiusura del canale. Maggiori info qui.

Come usare un video protetto da copyright

Copyright

Grazie alle indicazioni che ti ho dato nei paragrafi precedenti sei riuscito a determinare che il video di tuo interesse è effettivamente protetto dal diritto d’autore? Vorresti comunque sapere come usare un video protetto da copyright, magari perché vuoi condividerlo online?

Beh, come ti ho già accennato nelle righe precedenti, se vuoi condividere materiale protetto da copyright su YouTube, sui social network, etc., devi necessariamente contattare l’autore che ne detiene i diritti e sottoscrivere un accordo che ti autorizza a utilizzare l’opera.

Vista la complessità della cosa, è consigliabile rivolgersi a un legale che abbia le competenze necessarie per avanzare una proposta ufficiale all’autore del video: solo così potrai evitare di incorrere in eventuali problemi derivanti dall’utilizzo del filmato di tuo interesse.

Se, invece, stai cercando video che non siano protetti da copyright, sappi che ci sono tantissime piattaforme che possono tornarti utili per scaricare liberamente clip copyright free, come Pixabay, Pexels, Videvo, VimeoArchive.org e così via. Mi raccomando, dagli almeno un’occhiata!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.