Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come comandare un PC a distanza

di

Ci risiamo: il tuo amico imbranato e negato con la tecnologia (tanto che spesso non si ricorda nemmeno di accendere il cellulare, per dirne una) ne ha fatta una delle sue: per l’ennesima volta ha messo a soqquadro il suo computer e vuole che tu vada a casa sua per riparare i disastri che ha combinato.

Sì, lo so, è una seccatura, soprattutto oggi che hai un impegno molto importante e non hai tempo per andare a trovarlo e quindi aiutarlo. D’altro canto, però, sei un suo caro amico e non vuoi procurargli un ulteriore dispiacere. Allora che ne dici di fare quadrare il cerchio e dare una sistemata al PC del tuo amico stando comodamente a casa tua, utilizzando mouse, monitor e tastiera del tuo PC?

Come dici? Credi sia impossibile fare una cosa del genere? Eh no, mi dispiace ma ti sbagli di grosso. Che tu ci creda o no, tutto quello che ti occorre è un programma per comandare un PC a distanza, un software che, attraverso Internet, ti consente di comandare e controllare un computer in remoto, il tutto in maniera sorprendentemente facile e veloce. Non conoscevi l’esistenza di programmi di questo tipo? Beh, allora eccoti servito: nel corso di questo tutorial troverai tutte le spiegazioni che ti servono. Ti auguro una buona lettura.

Indice:

Programmi per comandare un PC a distanza

Per comandare un PC a distanza, è necessario che, sia sul tuo dispositivo che anche su quello da comandare, sia installato lo stesso software per la gestione della connessione in remoto.

Ci sono però anche alcuni software che permettono anche l’accesso a un PC tramite la propria app scaricabile su dispositivi mobili Android e iOS. Fatta questa premessa, se vuoi sapere come comandare un PC a distanza, allora non ti resta che continuare a leggere i paragrafi successivi dove ti indicherò alcune soluzioni utili al tuo scopo.

TeamViewer (Windows/macOS/Linux/Android/iOS)

TeamViewer è un famoso software che permette la gestione di una connessione in remoto fra due dispositivi. Questo programma è disponibile gratuitamente sia su computer che su dispositivi mobili.

TeamViewer è infatti disponibile sia su Windows, macOS e Linux, sia su Android, iOS e Windows 10 Mobile. Esiste anche una versione disponibile per ChromeOS e BlackBerry. Puoi effettuare il download per la tua piattaforma preferita tramite il collegamento al sito Web ufficiale.

Devi però prendere in considerazione che TeamViewer è gratuito solo e soltanto se lo utilizzi per scopi personali; per tutte le altre tipologie di usi (come quello commerciale) è necessario che effettui l’acquisito di una licenza d’uso.

In questa guida tratterò l’argomento ipotizzando il controllo di un PC a distanza tramite un altro PC. Puoi però utilizzare l’app compatibile con il tuo dispositivo mobile per controllare un PC seguendo quanto ti indicherò. Tieni però presente che, effettuando la connessione da dispositivo mobile, l’interfaccia dell’app sarà leggermente differente da quella del software per PC.

Ad ogni modo, il primo passo da compiere per iniziare ad utilizzare TeamViewer è scaricarlo su entrambi i computer. Dovrai quindi scaricarlo sia nel computer da controllare in remoto, che su quello da cui vuoi effettuare il controllo.

Raggiungi quindi il link del sito Web di TeamViewer, che ti ho fornito in precedenza, e fai clic sulla scheda relativa al dispositivo su cui vuoi installarlo. In questo tutorial, tratterò l’installazione da un PC Windows, ma ti avviso che l’installazione sarà simile sugli altri dispositivi. Fai quindi clic sul pulsante Scarica TeamViewer, in modo da iniziare a scaricare il file TeamViewer_Setup.exe.

Scaricato il file, dovrai fare doppio clic su di esso, così da avviare la procedura d’installazione. Potrai decidere se installare TeamViewer oppure avviarlo senza installarlo sul tuo PC.

La scelta che ti trovi davanti non è da prendere alla leggera. Se usi TeamViewer sporadicamente, potresti non voler effettuare alcuna installazione, sia sul PC dal quale effettuerai il controllo da remoto, che su quello da controllare. Se però hai necessità di connetterti continuamente a uno o più dispositivi in remoto, allora dovrai necessariamente effettuare l’installazione, in quanto questa è necessaria, se vuoi che il programma rimanga in esecuzione in background.

Se quindi rientri nel primo esempio che ti ho menzionato, allora dovrai attivare la casella Avviare soltanto. Se invece lo usi frequentemente, allora dovrai fare clic sulla casella Installa. Sul computer da controllare in remoto, dovrai invece scegliere l’opzione Installare per controllare in seguito questo computer da remoto.

La seconda scelta da effettuare è quella relativa al tipo di uso che intendi fare per TeamViewer. Se stai utilizzando la versione gratuita per uno scopo strettamente personale, allora dovrai selezionare la casella per scopi privati/non commerciali.

Adesso fai clic sul pulsante Accetto e poi sul pulsante , nella finestra di controllo utente. Dovrai quindi attendere qualche istante così da vedere la schermata principale di TeamViewer.

Avviato quindi il programma, troverai sulla sinistra una sezione con una dicitura Consenti controllo remoto. Al di sotto di essa ti verranno mostrati un ID e una Password. Questi dati sono importanti e dovrai segnarteli: sono i dati di accesso da utilizzare per accedere a quel computer.

Prima però di procedere, ti consiglio di cambiare la password: di default, infatti, questa è di dinamica e ciò significa che questa si aggiornerà ogni volta che chiuderai e aprirai nuovamente TeamViewer.

Per cambiare la password fai clic con il tasto sinistro del mouse sull’icona con il simbolo di una freccia posto a fianco della password. Dal menu contestuale, fai clic su Imposta password personale; digita quindi nel campo Password e Conferma password, una password personale che rimarrà invariata nel tempo. Infine, fai quindi clic su Ok, per tornare alla schermata principale di TeamViewer.

Al centro dell’interfaccia di TeamViewer, potrai trovare invece una voce indicante la dicitura Controlla computer remoto.

Vedrai quindi un campo di testo da compilare: ID interlocutore, cioè l’ID del computer da controllare. Dopo che l’avrai digitato, seleziona la casella Controllo remoto. L’altra casella disponibile, Trasferimento di file, serve semplicemente per effettuare il trasferimento di file tra un PC e un altro. Dato che però il tuo obiettivo è comandare un PC a distanza, allora dovrai selezionare la prima opzione, Controllo remoto.

Fai quindi clic sul pulsante Connetti e inserisci la password dell’interlocutore. Fai poi clic sul pulsante Accedi, per avviare la connessione remota.

Tale connessione si avvierà se entrambi i dispositivi sono accesi, con una connessione a Internet attiva e con TeamViewer avviato (anche in background). Se il PC comandato in remoto è in uso da un’altra persona, ti consiglio di avvisarla di non toccare più mouse e tastiera o vi potreste sovrapporre nell’utilizzo.

Quando la connessione sarà effettivamente stabilita, vedrai all’interno della finestra di TeamViewer il desktop dell’altro computer, con la possibilità di comandarlo a distanza, muovendo il puntatore del mouse e potendo anche digitare del testo tramite la tua tastiera.

In alto sono disponibili diversi strumenti per gestire il controllo remoto. Facendo clic su Visualizza, potrai modificare le impostazioni relative alla qualità della trasmissione, nel caso in cui uno dei due computer (o entrambi) non possiedano una connessione a Internet adeguata. Potrai anche modificare la risoluzione e la scala del desktop remoto.

Lo strumento Comunica, invece, ti permetterà di avviare una chat testuale o VOIP (audio soltanto oppure con webcam) con l’interlocutore. Infine, ti segnalo lo strumento File & Extra, che ti consentirà di trasferire dei file tra un computer e l’altro o effettuare degli screen della sessione.

Per interrompere la connessione remota tra te e il computer controllato, dovrai semplicemente fare clic sul pulsante X in alto nella finestra del programma, così da chiudere TeamViewer.

Altri metodi per comandare un PC a distanza

Oltre al programma di cui ti ho parlato nel paragrafo precedente, esistono altri programmi che possono risultare utili al tuo scopo. In questo caso, se hai necessità di comandare un PC a distanza e vuoi optare per una soluzione alternativa, ti consiglio di visionare l’elenco dei programmi che ti indicherò nelle prossime righe: sono sicuro che potranno altrettanto utili al tuo scopo.

  • Chrome Remote Desktop – tra i tanti strumenti per la connessione remota, ti consiglio proprio questo per via della sua facilità di utilizzo, oltre al fatto che è gratuito. Dovrai, infatti, tramite il tuo browser Google Chrome (disponibile sia su Windows, macOs e Linux) raggiungere il sito Web che ti ho fornito e installare l’estensione Chrome Remote Desktop, così da poter effettuare il controllo remoto tra due dispositivi. Se lo desideri, puoi anche scaricare l’app per Android, disponibile tramite il PlayStore, oppure l’app per iOS, disponibile sull’App Store. Queste app ti permetteranno di effettuare un controllo remoto tra un dispositivo mobile e un PC.
  • Microsoft Remote Desktop – è un’applicazione realizzata da Microsoft che ha come scopo quello di controllare da remoto un computer o un server con sistema operativo Windows. Quest’app è disponibile in modo del tutto gratuito tramite il Microsoft Store di Windows; puoi però scaricare anche le app gratuite per Android (PlayStore) o per iOS (App Store).
  • ShowMyPC – se stai cercando un’alternativa a TeamViewer, puoi scaricare il programma ShowMyPC, che è disponibile in forma gratuita per uso personale sui soli dispositivi con sistema operativo Windows. Nel caso in cui però volessi usare la versione multipiattaforma (Windows/macOS/Linux), dovrai utilizzare la versione realizzata in Java.