Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Settimana del Black Friday
Scopri le migliori offerte dell'Amazon Black Friday 2018. Vedi le offerte Amazon

Come collegarsi in remoto ad un altro PC

di

È inutile che provi a telefonare di nuovo a casa: se i tuoi parenti sono usciti e non sono ancora tornati a casa, non potranno rispondere al telefono fisso. Lo so, sei in ansia; vorresti che si recassero davanti al tuo computer per controllare se la scansione antivirus ha dato esito positivo e non vuoi aspettare ancora. Ma dopo che hai chiamato una decina di volte in un’ora, forse dovresti incominciare a pensare ad una soluzione alternativa.

Come dici? Non hai idea di cosa fare? Beh allora rimboccati le maniche perché nel corso di questo tutorial ti spiegherò come potrai collegarti in remoto ad un altro PC. Effettuare questa procedura potrebbe tornarti molto utile perché ti permetterà di effettuare tutti i controlli che desideri sul tuo PC in maniera del tutto autonoma, senza dover domandare ad altri.

Come? Ma che domande? Scaricando un programma! Vuoi sapere quale software ti consiglio per collegarti al tuo PC di casa a distanza e quale di questi utilizzare quando sei fuori casa? Beh, allora non ti resta che metterti seduto comodo e prenderti qualche minuto di tempo libero per leggere questo mio tutorial. Ti auguro una buona lettura.

Indice:

Programmi per collegarsi in remoto ad un altro PC

Collegarsi in remoto ad un altro PC è semplice: dovrai semplicemente installare su entrambi i dispositivi, quello da te in uso e quello a cui dovrai collegarti, un software per la gestione della condivisione remota del computer.

Alcuni di questi software sono disponibili soltanto per alcuni sistemi operativi, altri sono multipiattaforma; altri ancora permettono l’utilizzo di app per dispositivi mobili per collegarsi a un PC in remoto. Se vuoi quindi saperne di più, ti invito a leggere i paragrafi che seguiranno, dove ti elencherò alcune soluzione che possono fare al caso tuo.

LogMeIn (Windows/macOS/Android/iOS)

LogMeIn è un servizio che permette di effettuare il collegamento tra due PC a distanza, l’unico requisito richiesto è la creazione di un account gratuito e una connessione a Internet attiva per effettuare effettivamente il collegamento in remoto. Questo programma però richiede la sottoscrizione di un abbonamento per essere utilizzato. Puoi però attivare una prova gratuita di 14 giorni per testare le funzionalità di LogMeIn.

Collegati quindi al sito Web ufficiale di LogMeIn e fai clic sul pulsante verde Avvia una prova gratuita, sotto la dicitura Pro Central. Dopo aver fatto clic sul pulsante, verrai indirizzato in una nuova pagina per la registrazione di un nuovo account gratuito. Puoi scaricare LogMeIn anche su Android e iOS.

Compila quindi i campi richiesti, attiva la casella Uso personale/Lavoro e poi spunta la casella sottostante per l’accettazione delle condizioni di utilizzo del programma. Fai quindi clic sul pulsante Crea account per registrare l’account.

Nella pagina che visualizzerai, clicca sul pulsante Scarica l’installer che si trova sotto la dicitura Aggiungi questo computer. Attendi quindi che parta il download dei file LogMeIn.msi e, quando l’avrai scaricato, fai doppio clic su di esso.

Spunta la casella Ho letto e accetto i termini del contratto di licenza e poi fai clic sul pulsante Avanti per sei volte. Quando ti apparirà la finestra di controllo dell’account utente, fai clic sul pulsante . Ad installazione ultimata, fai clic sul pulsante Fine. Durante l’installazione ti verrà anche notificato il nome utente del computer su cui stai installando LogMeIn, che dovrai annotare.

Alla prima apertura del programma, ti verrà richiesto di creare una chiave di accesso per poter effettuare futuri accessi remoti al PC. Inserisci quindi una password a tua scelta e fai clic sul pulsante Salva.

Sul computer da controllare, collegati al sito Web di LogMeIn e collegati con le tue credenziali di accesso precedentemente create. Fai clic su Accedi in alto e inserisci la tua email e la password corrispondente all’account LogMeIn.

Dal pannello di controllo, fai clic sul pulsante Aggiungi computer e poi fai clic su Scarica l’installer. A download ultimato, esegui l’installazione proprio come ti ho indicato nelle righe precedenti.

Anche in questo caso, non appena avrai aperto LogMeIn, ti verrà richiesto di creare una chiave di accesso. Creane uno così da aver configurato anche questo computer. Quando avrai avviato LogMeIn, effettua l’accesso con le tue credenziali.

Quello che ti resta da fare adesso e fare clic sui nomi dei computer che vedrai nella lista contatti, fare clic sull’icona con il simbolo di un monitor e inserire il nome utente e la chiave di accesso del computer sui cui vuoi effettuare il collegamento. Fai clic su Ok per accedere al computer in remoto.

All’interno della finestra troverai tutti gli strumenti utili per la gestione del collegamento in remoto, come il cambio di risoluzione e di qualità della trasmissione, oltre alla possibilità di inviare file o iniziare un conversazione con l’interlocutore.

TeamViewer (Windows/macOS/Linux/Android/iOS)

Un altro programma che può essere utile al tuo scopo è TeamViewer. Questo software ti permette di gestire un collegamento in remoto con un altro PC, condividendone il desktop. Puoi scaricare gratuitamente TeamViewer sia sul tuo computer che sul tuo dispositivo mobile.

Puoi infatti installare questo programma sia su Windows, che su macOS e Linux; è disponibile la versione mobile per Android, iOS, Windows 10 Mobile e BlackBerry. Se invece possiedi un computer con sistema operativo ChromeOS, non dovrai preoccuparti, in quanto esiste una versione anche per questo sistema.

Scarica quindi la versione più adatta alle tue esigenze, tramite il sito ufficiale del produttore. Il prelievo gratuito è solo per uso personale; per uso commerciale è necessario acquistare una licenza.

Data la disponibilità di questo software su tantissime piattaforme, affronterò l’installazione di TeamViewer da PC Windows a Windows. A parte comunque possibili differenze, seppur minime, nell’installazione di questo programma sui diversi sistemi operativi, la procedura di utilizzo è simile in tutte le versioni.

Inizia quindi scaricando il programma su entrambi i computer su cui vuoi utilizzare TeamViewer. Effettua quindi il download sia sul PC da dove effettuerai il collegamento, sia sul PC sul quale dovrai collegarti.

Dal sito ufficiale del produttore, tramite il link che ti ho fornito, fai quindi clic sulle tab relative ai sistemi su cui vuoi installarlo. In questo caso, fai clic ad esempio sul pulsante Scarica TeamViewer, dalla tab Windows, così da scaricare il file TeamViewer_Setup.exe.

Dopo averlo scaricato, fai doppio clic sul file per iniziare il processo di installazione. Dalla schermata fai clic su una delle opzioni a schermo: Avviare soltanto, nel caso in cui tu non voglia effettuare l’installazione di TeamViewer oppure su Installa, nel caso in cui tu voglia installarlo sul tuo PC.

Il primo caso è utile se vuoi effettuare un collegamento in remoto giusto per quell’occasione; mentre la seconda opzione è necessaria se effettui spesso collegamenti in remoto ad altri PC, come ad esempio nel caso in cui tu abbia necessità di connetterti al tuo PC domestico mentre ti trovi fuori casa.

Sul computer su cui dovrai collegarti, fai clic sull’opzione Installare per controllare in seguito questo computer da remoto.

Adesso fai clic sull’opzione Per scopi privati/non commerciali se stai utilizzando TeamViewer per un uso personale. Fai quindi clic sul pulsante Accetto e poi su , nella finestra di controllo utente. Attendi qualche instante per completare l’installazione e arrivare alla schermata principale di TeamViewer.

Dal PC su cui vuoi collegarti, nella sezione di sinistra del programma, sotto la dicitura Consenti controllo remoto, annota l’ID e la Password. Questi sono i dati da inserire su TeamViewer dal computer da cui ti collegherai.

Se ti colleghi frequentemente al PC in remoto, ti conviene prima impostare una password statica, in quanto quella fornita è di tipo dinamica, cioè cambia ogni qualvolta il programma viene riaperto.

Fai clic con il tasto sinistro del mouse sull’icona di una freccia a fianco della password. Fai quindi clic su Imposta password personale e, dalla nuova finestra, digita la nuova password dai campi mostrati a schermo. Fai clic su Ok per tornare a TeamViewer.

Dal PC da cui stai effettuando la connessione, nell’altra sezione dell’interfaccia, individua la dicitura Controlla computer remoto e compila il campo ID interlocutore, cioè l’ID che hai precedentemente annotato. Seleziona poi la casella Controllo remoto e fai clic sul pulsante Connetti, inserendo la password dell’interlocutore. Fai clic quindi sul pulsante Accedi, così da avviare il collegamento remoto.

Se i dispositivi sono entrambi accesi, con TeamViewer aperto (anche in background) e una connessione a Internet attiva, il collegamento in remoto si avvierà. In quest’occasione, il desktop del PC in remoto sarà utilizzato da te, quindi l’eventuale intervento di un altro interlocutore potrebbe interferire nell’uso della tastiera e del mouse.

Sono disponibili diverse funzionalità durante un collegamento in remoto tra due computer, visibili nella barra degli strumenti. Potrai infatti modificare la qualità del collegamento se dovessi riscontrare rallentamenti. Puoi anche modificare la risoluzione e la scala del desktop remoto. Queste funzionalità sono riunite sotto la voce Visualizza.

Puoi anche avviare una conversazione testuale o VOIP con l’interlocutore, tramite gli strumenti presenti sotto la voce Comunica. Se hai bisogno invece di trasferire dei file tra i due computer, questa funzionalità è disponibile sotto File & Extra.

Quando hai finito il collegamento in remoto, fai clic sulla X nella finestra per chiudere TeamViewer.

Altri programmi per collegarsi in remoto ad un altro PC

Vuoi altre alternative ai programmi di cui ti ho parlato in precedenza? Non preoccuparti, ti consiglio altri software alternativi per collegarti in remoto a un altro PC.

  • ShowMyPC – un’altra valida alternativa ai programmi che ti ho menzionato è ShowMyPC, programma gratuito disponibile sia per Windows, che per macOS e Linux. È disponibile una versione compatibile solo fra dispositivi con sistema operativo Windows, mentre la versione multipiattaforma è stata realizzata in Java. Se vuoi provare il programma o utilizzarlo per uso personale, puoi collegarti al sito ufficiale del produttore e iniziare a utilizzarlo in modo gratuito. Per usi diversi da quello personale, invece, è necessario acquistare una licenza d’uso.
  • Chrome Remote Desktop – Un utile strumento per i collegamenti in remoto tra due dispositivi è quello sviluppato da Google, tramite l’estensione per il suo browser Google Chrome. Grazie alla diffusione di questo browser sia su Windows che su macOS e Linux, potrai gestire una connessione remoto in multipiattaforma. Per utilizzare questa funzionalità gratuita, puoi collegarti al sito Web che ti ho fornito e installare l’estensione tramite apposito pulsante. Puoi anche scaricare l’app per dispositivi con sistema operativo Android, oppure l’app per iOS.
  • Microsoft Remote Desktop – Microsoft ha realizzato un’applicazione gratuita scaricabile tramite il Microsoft Store di Windows che ti permetterà di gestire un collegamento in remoto con un PC o un server con sistema operativo Windows. Puoi anche scaricare l’applicazione gratuita per dispositivi mobili con sistema operativo Android (PlayStore) o per quelli con iOS (App Store).