Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come convertire RTF in PDF

di

Hai scritto un documento in WordPad, l’hai salvato in formato RTF e ora ti piacerebbe convertirlo in PDF per distribuirlo in pubblico ma non avendo Microsoft Office installato sul PC non sai come fare? Nessun problema.

Ecco come convertire RTF in PDF con una serie di strumenti gratuiti che si possono trovare online e che permettono di ottenere documenti di altissima qualità senza alterare il contenuto dei file originali.

Ce n’è un po’ per tutti i gusti, dai servizi Web ai software per Windows e Mac OSX: devi solo scegliere quello che ti sembra più adatto a te e usarlo seguendo le indicazioni che trovi qui sotto.

La strada più semplice per convertire RTF in PDF è senza ombra di dubbio quella offerta dai servizi online, i quali permettono di trasformare i documenti senza installare programmi o plugin sul PC.

Quello che ti consiglio di provare si chiama Online PDF Converter e può convertire file con un peso massimo di 50MB (100MB se decidi di trasformare più documenti contemporaneamente). Come si usa? Quasi inutile spiegarlo. Visitalo usando il tuo browser preferito, trascina i file RTF da convertire sul pulsante Select files e premi il bottone Convert.

Il file PDF generato dal sito verrà scaricato automaticamente sul tuo PC entro qualche secondo (la durata effettiva della conversione dipende dal peso del documento da trattare e dalla velocità della connessione Internet). Qualora il trascinamento dei file non dovesse funzionare, puoi caricare i documenti RTF “manualmente” facendo click sul pulsante Select files.

Come convertire RTF in PDF

Se preferisci lavorare in locale, puoi trasformare RTF in PDF tramite una stampante PDF virtuale. Di cosa si tratta? Non preoccuparti, sto parlando di semplici software che si “camuffano” da stampante e possono essere richiamati da qualsiasi applicazione (es. WordPad, browser Web) per creare PDF partendo da qualsiasi documento stampabile.

Uno dei più semplici da usare è FreePDF che è completamente gratis e non “sporca” i documenti di output con marchi o scritte promozionali. Per funzionare richiede la presenza di un altro software gratuito, GhostScript, che puoi scaricare direttamente dal sito Internet di FreePDF.

Collegati dunque a questa pagina Web e clicca prima sul link Ghostscript version 9.07 (oppure su 64 bit se utilizzi un sistema operativo a 64 bit) e poi su uno qualsiasi dei collegamenti presenti nella colonna Current version della tabella Download mirrors.

Una volta scaricati i due software, avvia il pacchetto d’installazione di GhostScript (es. gs907w64.exe) e fai click prima su e poi su Next, I Agree, Install e Finish per concludere il setup. Dopodiché avvia l’installer di FreePDF (es. FreePDF4.14.exe) e clicca in sequenza su , Setup ed End per completare l’opera.

A questo punto puoi ottenere dei file PDF dai documenti RTF usando qualsiasi programma tu voglia! Devi semplicemente recarti nel menu File > Stampa, selezionare FreePDF dall’elenco delle stampanti disponibili e cliccare sul pulsante OK.

Imposta infine la qualità del file PDF da ottenere (scegli High quality per la massima qualità) e premi il bottone Salva con nome per completare l’operazione. Più facile di così?

Come convertire RTF in PDF

Utilizzi un Mac? Anche tu puoi sfruttare una stampante PDF per convertire RTF in PDF, e ti dirò di più: ce l’hai già installata sul computer. Ebbene sì! Mac OS X include “di serie” una stampante virtuale che può essere richiamata da qualsiasi applicazioni per creare documenti PDF di qualità altissima.

Per scoprire come funziona, apri un documento RTF con TextEdit o qualsiasi altro software adatto allo scopo e seleziona la voce Stampa dal menu File, dopodiché espandi il menu a tendina PDF che si trova in basso a sinistra (nella finestra che si apre) e scegli la voce Salva come PDF da quest’ultimo. È tutto.

In conclusione ti segnalo l’ottima suite per la produttività OpenOffice, la migliore alternativa gratuita e open source a Microsoft Office che permette di “stampare” in PDF qualsiasi documento senza ricorrere a software esterni. È compatibile con Windows, Mac OS X e Linux e puoi scoprire come funziona leggendo la mia guida a OpenOffice.