Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come creare app iPhone

di

Dando uno sguardo ad App Store sul tuo iPhone ti sei reso conto che ci sono tante, anzi tantissime applicazioni per tutti i gusti e per tutte le esigenze. Ciononostante non sei ancora riuscito a trovare la risorsa che fa al caso tuo e stai prendendo in considerazione l’idea di creare app iPhone? Beh, se le cose stanno così sappi che l’idea è ottima, anzi di più e che grazie alle indicazioni che sto per fornirti potrai riuscire a raggiungere il tuo obiettivo senza troppe complicazioni. Fidati.

Chiaramente tieni presente che per creare app iPhone ci vuole una buona dose di impegno. Tuttavia studiando un po’ la materia e facendo quale piccolo esperimento di sicuro riuscirai ad ottenere dei risultati di buon livello in breve tempo.

Se è dunque tua intenzione creare app iPhone ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero e di dedicarti alla lettura di questa guida. Sono sicuro del fatto che saprai trarre il meglio dalle mie spiegazioni e che magari dopo qualche piccola arrabbiatura e dopo degli inevitabili passi falsi riuscirai a realizzare una o più applicazioni degne di nota. Sei pronto? Bene, allora cominciamo.

Per poter creare app iPhone è indispensabile avere un Mac su cui poter installare l’applicazione gratuita Xcode. Se non ne hai mai sentito parlare sappi che Xcode è il software attraverso il quale è possibile realizzare app per iOS avendo a disposizione un editor grafico, un editor di codice e diversi modelli preimpostati che consentono di prendere confidenza con l’ambiente di sviluppo.

Per scaricare Xcode clicca qui, pigia sul pulsante Visualizza nel Mac App Store ed una volta visualizzata la finestra del Mac App Store fai clic sul pulsante Ottieni per avviare la procedura di download e di installazione dell’applicazione.

Screenshot che mostra come creare app gratis

Per quanto concerne invece il linguaggio di programmazione da utilizzare per creare app iPhone viene sfruttato Objective-C. Si tratta di un linguaggio di programmazione che risulta abbastanza intuitivo per tutti coloro che hanno esperienze di programmazione in Java e C++. Se tu non sei fra questi ti suggerisco di cercare su Google delle guide ad Objective-C (ce ne sono tantissime), di consultare l’approfondimento su iOS di HTML.it che permette di scoprire passo-passo tutte le operazioni da compiere per sviluppare le applicazioni usando questo linguaggio e di dare uno sguardo all’apposita sezione sul sito ufficiale di Apple in cui c’è una bella introduzione alla piattaforma (purtroppo solo in lingua inglese).

In linea di massima è comunque possibile affermare che l’Objective-C è un linguaggio incentrato sugli oggetti il che significa che durante il processo di sviluppo devi focalizzare la tua attenzione sulla creazione di oggetti, sulla comparazione e sull’interrogazione degli stessi per ricevere informazioni.

Oltre che in Objective-C a partire dall’estate del 2014 Apple permette di creare app iPhone anche in Swift, un nuovo linguaggio di programmazione che risulta estremamente intuitivo e che si candida a sostituire progressivamente in maniera definitiva il “campione in carica”.

Se vuoi imparare a creare app iPhone con Swift ti suggerisco di cliccare qui per scaricare tramite iBooks il manuale ufficiale di Apple che spiega in dettaglio come funziona questo linguaggio di programmazione. Il manuale è totalmente gratuito ma purtroppo è disponibile solo ed esclusivamente in lingua inglese.

Screenshot che mostra come creare app iPhone

Riguardo l’interfaccia utente ti suggerisco invece di creare app iPhone seguendo le linee guida della semplicità e delle interfacce umane. Detta in soldoni cerca di dare un design familiare alla tua applicazione provando a renderla il più intuitiva possibile per tutti.

Una volta finito di creare app iPhone ti toccherà testare quest’ultima in modo da individuare eventuali bug e poterli risolvere prima di dare la tua creazione in pasto ad altri utenti. Per testare l’app trasferisci quest’ultima sul tuo iPhone e sperimentane il funzionamento direttamente sul dispositivo per individuare quel che effettivamente non va.

Sappi che per provare la tua app su iPhone è indispensabile registrare il dispositivo sul sito di Apple Developer Program, creare un certificato di autenticazione per firmare la app e creare una app ID che identifichi la tua applicazione. La licenza da sviluppatore singolo permette di testare le app su un numero massimo di 100 dispositivi.

Per registrarti all’Apple Developer Program ti basta cliccare qui. Nella nuova pagina Web che andrà ad aprirsi dovrai indicare se desideri iscriverti all’Apple Developer Program sfruttando il tuo ID Apple attuale oppure se preferisci crearne uno nuovo. Il costo della registrazione ammonta a 99$ all’anno.

Screenshot che mostra come creare app gratis

Dopo aver sperimentato l’applicazione da te creata e dopo aver corretto gli eventuali bug individuati potrai finalmente fare richiesta ad Apple per pubblicare la tua creazione su App Store. Per effettuare questa operazione accedi alla sezione iTunes Connect disponibile sul sito Developer di Apple. Fatto ciò dovrai pigiare sul pulsante Add New Application e compilare, mediante l’apposita procedura guidata visibile a schermo, i moduli presenti nella nuova schermata visualizzata fornendo tutte le informazioni riguardanti l’app.

Tieni presente che una volta inviata la tua app ad Apple il processo di verifica può durare anche più di una settimana quindi… cerca di portare pazienza e non preoccuparti nel caso in cui non dovessi ricevere delle risposte immediate.

Sappi inoltre che se desideri creare app iPhone ma lo studio dei linguaggi di programmazione non fa per te puoi comunque cimentarti nell’impresa sfruttando il servizio Apps Builder. Per saperne di più a riguardo e per capire come usare questa comoda risorsa online ti invito a consultare la mia guida su come sviluppare applicazioni iPhone.