Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare un widget personalizzato

di

Utilizzi da tempo i widget per organizzare la schermata principale del tuo smartphone e sai già come sfruttarli per semplificare alcune operazioni, per esempio prendere appunti, oppure per capire a colpo d’occhio che tempo farà domani. Ebbene, funzioni di questo tipo sono integrate nei widget già presenti nel tuo dispositivo, come Note e Meteo, ma a questo punto vorresti poter personalizzare la tua Home Screen inserendo dei widget più particolari, senza sacrificare la funzionalità.

Ti stai chiedendo, dunque, se esista un modo per abbellire la Home inserendo dei widget personalizzati e – se sì – come creare un widget personalizzato che risponda appieno alle tue esigenze e anche ai tuoi gusti in fatto stile, font e colori. Beh, ho buone notizie per te: sei capitato proprio nel posto giusto! In questa guida, infatti, ti spiegherò passo passo come creare un widget personalizzato servendoti di alcune applicazioni fatte apposta per questo e seguendo i vari passaggi potrai facilmente ottenere un widget efficiente e bello da vedere.

Da parte tua è richiesta soltanto un po’ di inventiva e creatività: nella maggior parte dei casi, i widget sono altamente personalizzabili – intendo fin nei minimi particolari – e se non ci fossi qui io potresti persino rischiare di perderti tra le tante opzioni a tua disposizione. Il tutorial è valido sia per Android che per iPhone/iPad, ma verso la fine ti darò anche qualche dritta riguardante i PC Windows e i Mac. Pronto per dare un nuovo aspetto alla tua Home Screen? Allora cominciamo!

Indice

Come creare un widget personalizzato: Android

Aggiungere Kustom Widget

Se nessuno dei widget preinstallati ti soddisfa e necessiti di un contenuto un po’ più personalizzabile, allora puoi scaricare KWGT Kustom Widget Maker, una delle app più famose per quanto riguarda la creazione di widget su Android.

Le opzioni di personalizzazione dei widget contenuti in quest’app sono di gran lunga superiori rispetto a quelle offerte dai widget di default. All’interno della raccolta troverai diverse categorie di widget (non mancano le più comuni come orologio, meteo e calendario), ma tieni conto che è presente anche della pubblicità (visibile solo all’interno dell’app, non nel widget in sé).

Per installarla, cerca l’app nel Play Store o in uno store alternativo, se hai un device senza servizi Google, digitando semplicemente “kwgt”. Seleziona, dunque, dall’elenco dei risultati l’applicazione KWGT Kustom Widget Maker e, in seguito, premi sul pulsante Installa. Una volta completato il download e l’installazione, apri pure l’app e premi sul pulsante Andiamo! nella prima schermata che vedi.

Salta, poi, le informazioni preliminari su come contattare il team di Kustom Widget, facendo tap sul pulsante Prossimo e decidi quali permessi concedere, toccando le levette corrispondenti dalla schermata Autorizzazioni. A questo punto, premi ancora sul pulsante Prossimo e poi sulla voce Consenti.

Ti troverai davanti a un breve tutorial su come inserire materialmente i widget; guardalo pure se ti va, altrimenti fai tap sul pulsante Chiudi. Ora sei pronto per personalizzare la Home!

Recati, ora, nella schermata principale del tuo smartphone e premi a lungo su un punto qualsiasi dello schermo (l’importante è che sia vuoto, cioè privo di icone ed eventuali widget già inseriti). Ti si aprirà un piccolo menu con le opzioni di personalizzazione disponibili: premi sulla voce Widget e cerca nell’elenco la raccolta Kustom Widget.

L’app permette di creare widget di varie dimensioni; scorri col dito da destra verso sinistra fino a quella desiderata e tieni premuto per inserire il widget nella Home. Potrai sempre ridimensionarlo in un secondo momento facendo un tap prolungato su di esso e trascinando i quattro pallini ai lati del widget.

Esplora Kustom Widget

Una volta inserito il widget, premici sopra (questa volta basta un tap breve) e scegli dalla sezione Esplora il contenuto che desideri. Supponiamo tu voglia aggiungere un orologio; premi sullo stile che preferisci e poi sul tasto OK nell’avviso che compare riguardo al ridimensionamento (come abbiamo detto prima, l’app ti avverte circa la possibilità di modificare la scalatura del widget in qualsiasi momento). Premi nuovamente sul tasto OK dopo aver letto il messaggio di benvenuto e aver caricato il preset.

Il “preset” non è altro che il widget che andrai a personalizzare dal menu Editor che ti si è appena aperto. Scegli cosa modificare selezionando di volta in volta le varie schede relative a Oggetti, Sfondo, Livello, Variazioni globali, Collegamenti e Tocco.

Sfondo Kustom Widget

La personalizzazione più comune è quella che riguarda lo sfondo. Premi dunque sulla sezione corrispondente e scegli un colore facendo tap sul codice che inizia con il cancelletto. Muovi il dito sulla ruota dei colori fino a quando non trovi quello che ti piace; una volta fatto, premi sul bottone Applica e, se ritieni, effettua ulteriori modifiche spostandoti sulle altre schede. Per esempio, dalla scheda Livello, puoi aumentare la dimensione del widget premendo ripetutamente sul (+) oppure digitando direttamente un numero (es. 50) campo di testo.

Ridimensiona Kustom Widget

Quando hai finito, ricordati di salvarlo premendo sull’icona del floppy disk in alto a destra. Torna a questo punto alla Home e vedrai che i cambiamenti sono già stati apportati in automatico. Se hai bisogno di ulteriori informazioni sull’utilizzo di quest’app, ti rimando all’altro tutorial che ho scritto su come creare un widget.

Come alternativa a KWGT puoi servirti di Magic Widgets e – se ti piace lo stile di iPhone e intendi emularlo sul tuo device Android – Widgets iOS 14. Tutte e tre le app citate sono gratuite e non presentano pubblicità invasive (almeno non sui widget). Ti consiglio Magic Widgets per una personalizzazione un po’ più colorata e fantasiosa, mentre Widgets iOS 14 è adatta a chi ama lo stile minimale e allo stesso tempo elegante di iPhone e vorrebbe ricreare sul proprio smartphone qualcosa di simile.

Come creare un widget personalizzato: iPhone

Home Widgetsmith

L’aggiornamento ad iOS 14 ha reso possibile anche ai possessori di iPhone di creare widget personalizzati per dare un tocco di stile alla loro schermata Home. La premessa necessaria, prima di entrare nel vivo del tutorial, è che è indispensabile aver già installato sul proprio iPhone la quattordicesima versione del sistema operativo, resa disponibile dal settembre 2020 e presentante alcune novità importanti proprio per quanto riguarda l’interfaccia utente.

Assicurati dunque di aver già installato iOS 14 dalle Impostazioni del tuo iPhone, in particolare dal menu Generali > Aggiornamento Software. Se ancora non l’hai fatto, puoi procedere aiutandoti con la mia guida completa su come scaricare iOS 14. Se usi un iPad, potrai usare i widget, ma in questo caso, fino alla versione 14 del sistema operativo iPadOS, questi compariranno solo nell’apposito menu laterale della Home Screen e non si potranno posizionare liberamente come invece accade su iPhone.

I widget, dicevamo, rappresentano la novità estetica più importante introdotta da questo aggiornamento. Per crearne di personalizzati, il mio consiglio è quello di scaricare Widgetsmith, un’app popolarissima utilizzata da migliaia di utenti per dare vita all’interfaccia dei propri sogni.

Widgetsmith offre moltissimi widget personalizzati basati su meteo, calendario, promemoria, attività e molto altro ancora. Il primo parametro da impostare, banalmente, è quello relativo alle dimensioni: puoi scegliere tra widget grandi, medi e piccoli e dopodiché sbizzarrirti scegliendo lo stile, il font e il colore o la foto di sfondo.

Per iniziare, cerca Widgetsmith sull’App Store e scaricala premendo sul pulsante Ottieni e verificando la tua identità tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple (se richiesto). In seguito, apri l’applicazione appena installata e premi su una delle opzioni disponibili tra Add Small Widget, Add Medium Widget e Add Large Widget (l’anteprima a lato ti permette di farti un’idea sulle dimensioni effettive).

Ora supponiamo tu voglia creare un widget medio: premi sulla seconda opzione Add Medium Widget e, dalla schermata che si apre (Style), procedi con la scelta dello stile. Le alternative disponibili, questa volta, sono Photos, Time, Date, Weather, Step Counting, Health & Activity, Calendar, Reminders, Tides e Astronomy (le trovi man mano che scorri la lista).

Nel nostro esempio, vogliamo creare un widget di un orologio: per fare lo stesso, scorri fino alla sezione Time e seleziona lo stile che ti è più congeniale (quando ci premi sopra, i contorni dello stile diventano blu). Vai avanti a personalizzarlo sfiorando la scheda Aesthetic / Theme che trovi nella parte inferiore dello schermo. Puoi scegliere tra temi gratis e a pagamento (sono quelli con sopra il simbolo del lucchetto); tieni conto che l’abbonamento mensile a Widgetsmith Premium costa 1,99 €, oppure 21,99 € all’anno.

Personalizzare widget Widgetsmith

Se per ora non hai intenzione di pagare, comunque, puoi sempre selezionare un tema free come ad esempio Index Card. Noterai che sotto sono disponibili altre opzioni di personalizzazione come Location e Time Format; se hai esigenze particolari, puoi intervenire anche su questi parametri, per esempio optando per un fuso orario diverso da quello dell’Italia oppure per un formato dell’ora come quello degli Stati Uniti, vale a dire con le sigle AM e PM.

In ogni caso, per continuare con la personalizzazione, dovrai tornare alla scheda Aesthetic / Theme e da lì premere sul pulsante blu Customize Theme. Ti si aprirà una nuova schermata con all’interno tante altre schede, una per ciascun parametro da modificare. Come prima, effettua la tua scelta premendo sul font e sui colori che più si addicono al tuo stile: da Tint Color puoi cambiare il colore dell’ora, mentre da Background Color modifichi il colore dello sfondo. Border Color, molto semplicemente, ti permette di selezionare il colore dei bordi: puoi uniformarlo a quello dello sfondo premendo sulla prima opzione None.

Ignora l’ultima scheda Artwork se non hai un abbonamento Premium; l’unico stile disponibile agli utenti free è il natalizio Candy Cane.

Quando sei soddisfatto, premi sul pulsante Save in alto a destra e poi sulla voce Apply to This Widget Only se non hai in programma di creare altri widget abbinati (diversi come contenuti, ma che adottino lo stesso stile). In caso contrario, sfiora la voce Update Theme Everywhere.

Aggiungi widget Widgetsmith

A questo punto, torna indietro premendo sul pulsante ( in alto a sinistra e poi di nuovo sul pulsante Save. Chiudi l’applicazione e torna alla Home. Premi su un punto vuoto della stessa e poi sul pulsante (+) sempre in alto a sinistra. Scorri la lista dei widget fino alla voce Widgetsmith e poi premici sopra. Ti verrà chiesto di selezionare la dimensione del widget che hai creato poco fa: nel caso di un widget medio, ti basta fare uno swipe verso sinistra e alla fine premere sul pulsante in basso Aggiungi widget. Ecco che il widget è comparso: per completare l’operazione, tocca ancora un punto vuoto dello schermo. Facile, vero?

Oltre a Widgetsmith, la più famosa della categoria, esistono altre app per la creazione di widget personalizzati come Color Widgets, Colorful Widgets e ScreenKit. La prima è sostanzialmente simile a Widgetsmith; la peculiarità delle altre due, invece, consiste nel mettere a disposizione anche dei pacchetti di icone da abbinare ai widget creati per ottenere un effetto davvero unico e “tuo” al cento per cento.

A te la scelta: se il tuo obiettivo è la creazione di widget personalizzati, ti consiglio di soffermarti su Widgetsmith; in alternativa, le app citate rappresentano delle ottime soluzioni per decorare la schermata Home in maniera esclusiva.

Come creare un widget personalizzato: Windows

Aggiungere riquadro a Start

Anche sui PC Windows è possibile avvalersi delle comodità e del piacere estetico offerto dai widget. In realtà, sulle ultime versioni del sistema operativo è stata esclusa la possibilità di creare dei widget (in gergo “gadget”) come su Windows 7, motivo per cui, se li rivuoi, dovrai avvalerti di alcune soluzioni alternative come quelle che ti ho proposto nel mio tutorial su come mettere l’orologio sul desktop.

In alternativa, se sei interessato a un widget personalizzabile per il meteo, puoi consultare quest’altra mia guida in cui ti spiego passo passo come visualizzare un comodo widget (o gadget) sul desktop, tenendo sempre presente che le opzioni di personalizzazione, nel caso dei widget per PC, sono un po’ più limitate.

Ancora, se preferisci sfruttare una funzione “nativa” di Windows 10 e successivi, ti consiglio di aggiungere delle Live Tiles al menu Start, vale a dire dei riquadri dinamici visibili a destra dell’elenco dei programmi che hanno la stessa identica funzione dei widget.

Per inserire una Live Tile, apri il menu Start cliccando sull’icona della bandierina, in basso a sinistra, e cerca nell’elenco dei programmi un’applicazione da usare come “widget”. Puoi scegliere quelle di Microsoft e che di solito trovi già installate, come MSN Meteo e Microsoft News. Se, invece, sul tuo PC non ci sono, puoi scaricarle dal Microsoft Store e da lì procedere all’installazione cliccando sul pulsante Ottieni.

Una volta fatto, clicca sull’applicazione (ad esempio Meteo) e avviala. Ti si aprirà una finestra da cui scegliere varie preferenze (es. la località nel caso del meteo). Dal menu in alto clicca poi sul tasto Aggiungi a Start e premi sul pulsante , per confermare.

Ridimensionare riquadro Start

A destra del menu Start è già comparsa una nuova icona più grande delle altre e soprattutto dinamica: modificane la grandezza facendo clic con il tasto destro e, dopo aver passato il puntatore del mouse sulla voce Ridimensiona, scegli tra Piccolo, Medio, Largo e Grande.

È possibile creare un widget praticamente per tutte le applicazioni messe a disposizione da Microsoft, ad esempio News. Prova e trova il tuo stile!

Come creare un widget personalizzato: Mac

macOS

Le versioni più recenti di macOS hanno introdotto dei widget riprogettati pensati per comparire direttamente nel Centro Notifiche del sistema operativo. Per accedere a quest’ultimo basta fare clic sulla data o sull’ora presente in alto a destra, nella barra dei menu, o in alternativa, è possibile scorrere con due dita dal bordo destro del trackpad.

Aggiungere un widget è molto facile: basta cliccare sul pulsante Scegli widget in fondo al Centro Notifiche (dopo eventuali notifiche o widget già presenti) e poi, da questa vista, fare clic sul pulsante Aggiungi (+) posto nell’angolo di qualsiasi widget. Se il widget è disponibile in varie dimensioni, compariranno tre “taglie”: S, M e L, una per ciascuna grandezza. Questo è il tipo di personalizzazione più comune; per il resto, i widget nativi di macOS non offrono molte possibilità in questo senso.

Una volta scelti e ordinati i widget che preferisci, clicca sul pulsante Fine, in basso a destra, per salvare le tue preferenze. Per ulteriori informazioni su come aggiungere i widget su macOS, consulta pure il tutorial apposito che ho dedicato all’argomento.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.