Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come organizzare la schermata Home Android

di

Hai da poco acquistato uno smartphone Android. Si tratta del primo telefono basato su questo sistema operativo che utilizzi e, quindi, è la tua prima vera occasione per familiarizzare con le funzionalità del sistema del robottino verde. Appena hai acceso e eseguito la configurazione iniziale dello smartphone, hai avuto accesso alla Home screen di quest’ultimo e, con tuo gran rammarico, ti è sembrata un po’ spoglia e anonima.

Noti solo qualche icona e uno sfondo — abbastanza triste — a tinta unita; è così, vero? In tal caso, devi sapere che hai la possibilità di cambiare tutto in modo semplice e intuitivo. D’altronde l’alto tasso di personalizzazione è proprio uno dei fiori all’occhiello di Android. Se me lo lasci fare, dunque, ti fornirò il mio aiuto spiegandoti come organizzare la schermata Home Android.

L’ordine delle icone delle applicazioni, il loro aspetto, le loro dimensioni, il modo in cui vengono raggruppate, lo sfondo stesso della schermata: hai la possibilità di impostare tutto questo e altro ancora a tuo piacimento e ti mostrerò come farlo nel modo più chiaro e semplice. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Scegliere un launcher

Nova Launcher

Qual è il primo passo per creare la propria Home screen ideale? scegliere un launcher, ovvio! Qualora non lo sapessi, un launcher è un’applicazione che, una volta installata e impostata come predefinita, sostituirà la schermata Home del tuo device offrendoti notevole libertà di personalizzazione.

Devi sapere, inoltre, che spesso i launcher dispongono anche di una serie di widget, sfondi e icone differenti rispetto a quelli preinstallati sul dispositivo. Insomma: utilizzando un launcher avrai veramente la possibilità di rendere l’interfaccia del tuo smartphone uguale in tutto e per tutto a come vorresti che fosse.

Nell’elenco che segue, ti propongo un breve elenco dei migliori launcher disponibili su Android.

  • Nova Launcher — è considerato ad oggi uno dei più validi launcher per Android, se non il più valido in assoluto. La semplicità di utilizzo, la versatilità, l’estrema possibilità di personalizzazione e la velocità delle animazioni sono alcuni dei suoi punti di forza. Il launcher è disponibile in versione base completamente gratis e ti assicuro che quest’ultima è veramente completa. In alternativa ne è disponibile una versione a pagamento (4,50 euro) che offre funzioni avanzate, come la possibilità di nascondere le app e creare cartelle nel drawer.
  • Microsoft Launcher — si tratta del launcher sviluppato direttamente dalla casa di Redmond. Nella sua veste estetica è estremamente minimale, moderno ed elegante. Microsoft Launcher ti offre una buona possibilità di personalizzazione ed è molto efficiente con un ridotto consumo di batteria e risorse hardware. Inoltre, può essere utilizzato anche in orizzontale ed è completamente gratuito.
  • Apus Launcher — un altro launcher molto popolare per la sua grande possibilità di personalizzazione. Ha integrata una funzione che permette di liberare RAM e velocizzare il tuo dispositivo. Inoltre, Apus Launcher ti offre la possibilità di organizzare le app simili in cartelle in modo molto efficiente e automatico. Questo launcher è gratuito ma presenta banner pubblicitari e app sponsorizzate durante l’utilizzo. Insomma: se sei alla ricerca di qualcosa di essenziale potrebbe non essere il launcher adatto ai tuoi gusti.
  • Action Launcher — un launcher piuttosto accattivante e popolare per il suo aspetto di base moderno. Grazie a questo launcher hai la possibilità di richiamare l’elenco delle app installate scorrendo con il dito da sinistra, inoltre Action Launcher modifica in automatico il colore della barra di ricerca e dell’elenco delle app per adattarlo a quello del tuo sfondo. Il launcher in questione è disponibile in versione base e in versione avanzata (con più funzionalità) a 4,99 euro.
  • Smart Launcher 5 — uno dei launcher più apprezzati e aggiornati. Presenta un’interfaccia piuttosto essenziale con la possibilità di adattare i colori di quest’ultima allo sfondo in uso. Utilizzando questo launcher è possibile ordinare le icone delle app in modo automatico per categoria. Inoltre, Smart Launcher è ottimizzato per l’uso a una mano e permette di effettuare ricerche di contatti, app e contenuti sul Web in modo rapido grazie alla barra Smart Search, ottima anche la selezione di sfondi preinstallati. Tra i punti di forza maggiori l’assenza totale di banner pubblicitari o app sponsorizzate e l’estrema leggerezza di utilizzo.

I launcher si possono installare come qualsiasi altra app dal Play Store o da altri store per Android. Per impostarli come predefiniti sul proprio dispositivo, bisogna accedere al menu Impostazioni > App > Avanzate > Impostazioni predefinite > Avvio app (le voci possono cambiare leggermente da device a device). Maggiori info qui.

Come organizzare le icone nella schermata Home di Android

Icone schermata Home Android

Tutte le icone delle applicazioni che vedi nella schermata Home del tuo dispositivo possono essere spostate, raggruppate, aggiunte e rimosse a piacimento. Inoltre, lo stesso aspetto delle icone può essere modificato. Ti mostrerò, nei prossimi capitoli, come fare tutto questo.

Prima di procedere, una precisazione: per le indicazioni che trovi di seguito mi sono basato sull’utilizzo di uno smartphone Xiaomi con Android ed EMUI aggiornati, rispettivamente, alla versione 10 e 12.0.5. Sul tuo modello le voci dei menu potrebbero variare leggermente, ma ti assicuro che sarai comunque in grado di capire perfettamente le istruzioni e metterle in pratica.

Aggiungere e rimuovere icone

Aggiungere icone

Hai installato un’app che ritieni molto utile e vorresti che l’icona relativa fosse visualizzata nella schermata Home del tuo dispositivo così da poter poi aprirla in modo immediato ogni volta che ne hai necessità? Ti spiego subito come aggiungere le icone alla Home screen allora. Tutto quello che devi fare è aprire il drawer di Android, si tratta del “cassetto” virtuale in cui vengono visualizzate tutte le applicazioni installate sul tuo smartphone.

Il pulsante del drawer, in diverse versioni del sistema Android è posto proprio nella schermata principale del dispositivo nella parte bassa (il Dock) tra le varie icone delle app. Il pulsante è solitamente rappresentato come un cerchio bianco con sei punti al centro. Premi quindi questo pulsante o, se non dovessi vederlo, ti basta scorrere con il dito sullo schermo del telefono partendo dal bordo inferiore del display.

A questo punto, una volta aperto l’elenco delle varie app, per aggiungerne l’icona alla schermata Home, ti basta tenere premuto il dito sull’icona stessa, muoverlo verso l’alto e trascinare l’icona posizionandola proprio sulla Home screen: ti assicuro che è molto facile, prova tu stesso!

Se, al contrario, vuoi rimuovere un’icona dalla schermata Home, tieni premuto il dito sull’icona e, nel menu a tendina, premi sulla voce Rimuovi.

Se vuoi rimuovere più di un’icona contemporaneamente tieni premuto con il dito in un punto della schermata in cui non sono presenti app, vedrai apparire dei piccoli cerchi grigi sulle icone della schermata. Fai tap, quindi, sui cerchi delle app che vuoi rimuovere per apporvi la spunta e, infine, premi sulla voce Rimuovi in alto al centro. Per altri dettagli sull’aggiungere app alla schermata Home ti rimando a questo mio tutorial.

Spostare icone

Spostare icone

Una delle icone delle app che usi maggiormente è andata a finire, per errore, in una pagina differente dalla Home screen del tuo dispositivo e vorresti sapere come riportarla nella sua posizione originaria? Ti accontento subito.

Tieni premuto con il dito sull’icona dell’app che vuoi spostare e, mantenendo premuto il dito, trascina l’icona verso il bordo sinistro o destro del display del tuo telefono, per spostarla nella pagina precedente o successiva della Home screen. Tieni l’icona sul bordo del display fino a quando non viene mostrata la pagina desiderata della Home screen e, a quel punto, trascina l’icona nel punto che preferisci.

Per spostare più di un’icona contemporaneamente ti basta tenere premuto con il dito in un punto privo di icone dello schermo. Metti quindi la spunta sulle icone che vuoi spostare premendo su ognuna, dopodiché trascina una di esse per spostare anche tutte le altre. Posizionale, poi, nel punto che preferisci. Visto com’è facile?

Hai notato che, scorrendo le pagine del menu con le varie app, l’ultima fila di icone in basso continua ad essere visualizzata anche nelle altre schermate? Quell’ultima fila è detta Dock e, normalmente, serve a contenere le che vorresti sempre tenere a portata di tap. Puoi spostare nel Dock qualsiasi icona tenendo premuto il dito su di essa e trascinandola in un punto vuoto della fila del Dock.

Allo stesso modo, tenendo premuto con il dito sull’icona e spostandola in un altro punto vuoto della schermata puoi rimuoverla dal Dock, fai subito una prova! Come dici? Vorresti qualche informazioni in più sullo spostamento e la gestione in generale delle icone delle app? In tal caso ti consiglio la guida in cui ho trattato in modo approfondito l’argomento.

Come forse avrai notato già, il Dock ha degli spazi limitati: non è possibile quindi inserivi un numero infinito di app. Puoi impostare tu un numero massimo di applicazioni che possono farne parte. Come? Leggi questo capitolo per scoprirlo.

Personalizzare icone

Personalizzare icone

Come ti ho accennato in precedenza, l’aspetto delle icone è interamente personalizzabile. Puoi personalizzare sia singole icone sia gruppi di icone e puoi installare pacchetti di icone direttamente dal Play Store (o dalle sue alternative). Per mostrarti il modo più semplice per farlo utilizzerò Nova Launcher, ma i passaggi sono grossomodo gli stessi anche per gli altri launcher. Per cominciare, tieni premuto il dito in un punto libero della schermata Home o di un’altra pagina del menu e fai tap sulla voce Impostazioni.

Premi, quindi, sulla voce Aspetto, dopodiché, premi sulla voce Stile icone per scegliere la forma che preferisci (ti basta premere sulle sagome sotto la voce Forma delle icone e tornare indietro per applicare le modifiche). Visto com’è facile? Se non gradisci l’estetica delle icone preinstallate sul tuo dispositivo hai in ogni momento la possibilità di installare dei pacchetti di icone.

Per farlo, è sufficiente aprire il Play Store o un altro store per Android e digitare icon pack nella barra di ricerca posta in alto (quella con la voce Cerca app e giochi). Scegli quindi il pacchetto di icone che preferisci, e premi sul pulsante Installa. A questo punto, apri nuovamente le impostazioni di Nova Launcher come ti ho indicato sopra, e premi sulla voce Aspetto.

Premi, quindi, sulla voce Stile delle icone e, infine, fai tap sulla voce Tema delle icone. Nella lista, dovresti trovare il pacchetto di icone che hai appena scaricato. Premi sul suo nome e torna indietro per applicare le modifiche. Puoi anche personalizzare queste nuove icone esattamente come ti ho spiegato sopra, prova tu stesso!

In alternativa, puoi aprire le app che spesso sono fornite direttamente con i pack di icone e scegliere, dal loro interno, il launcher da utilizzare e quindi applicarle alla tua Home screen.

Vuoi modificare l’icona di una sola app e non quelle di tutte le app presenti sul tuo device? In questo caso, puoi utilizzare applicazioni come Icon Changer Free, che permettono di creare dei collegamenti personalizzati alle app con icone di propria scelta. Maggiori info qui.

Creare cartelle

Rinominare cartella

Se dopo aver letto i precedenti capitoli di questo tutorial ti stai ancora chiedendo come organizzare la schermata Home Android, evidentemente hai bisogno di rendere più ordinate le icone presenti in quest’ultima. A tal scopo, posso consigliarti l’utilizzo delle cartelle.

Creare una cartella su Android è davvero semplice e permette di categorizzare le app in modo molto comodo: tieni il dito premuto sull’icona della prima app che vuoi includere nella cartella, trascinala sopra l’icona di un’altra app che intendi inserire nella stessa cartella e il gioco è fatto, le due app saranno raggruppate insieme.

Per spostare anche altre app nella cartella tieni premuto il dito sull’icona dell’applicazione che vuoi inserire e trascinala sopra quella della cartella. Vedrai aprirsi la schermata del raggruppamento, colloca, quindi, l’icona in un punto libero.

Se vuoi rinominare una cartella premi sull’icona di quest’ultima, successivamente, premi sul nome della cartella visualizzato in alto. Verrà richiamata su schermo la tastiera di Android: digita, quindi, il nome che preferisci e premi sulla spunta blu di conferma in basso.

Non pensavi che sarebbe stato così facile, vero? Qualora tu volessi rimuovere completamente una cartella e le relative icone contenute in essa, esegui un tap prolungato su di essa e poi trascinala in alto sulla voce Rimuovi. Con un tap prolungato su un’icona che vedi nella cartella e trascinando la stessa icona fuori dalla cartella puoi ricollocare l’app nella Home screen o in un’altra schermata a tua scelta.

Ti ricordo, infine, che nei drawer di alcuni launcher, come ad esempio Nova Launcher in versione a pagamento (di cui ti ho parlato anche prima), hai la possibilità di creare cartelle.

Altre personalizzazioni

Layout schermata Home

Su Android hai la possibilità di modificare il numero delle icone visualizzate nelle varie file delle schermate e del Dock. Inoltre, puoi personalizzare completamente l’aspetto del launcher del tuo sistema operativo.

Per spiegarti come farlo, utilizzerò come riferimento Nova Launcher di cui ti ho parlato in questo capitolo del tutorial, ma ti assicuro che sarai in grado di mettere in pratica le istruzioni che ti fornirò anche sugli altri launcher per Android, dato che il loro funzionamento è analogo.

Per prima cosa, esegui un tap prolungato in un punto vuoto della Home screen e premi sulla voce Impostazioni che compare sul display. Premi, quindi, sulla voce schermata Home e, successivamente, se vuoi impostare il layout della Home screen, premi sulla voce Griglia schermata Home.

Pigia, dunque, sui numeri posti al lato della schermata di anteprima per impostare la quantità di icone delle app che vuoi visualizzare nella Home screen e premi sul pulsante OK per confermare la scelta.

Per regolare le dimensioni delle icone della schermata Home, torna sulla voce schermata Home e premi sull’opzione Layout icone. Fai scorrere, quindi, l’indicatore sotto la voce Dimensione icone tenendo premuto il dito su di esso e muovendolo verso destra o sinistra. Per modificare il colore dei nomi visualizzati sotto le icone, ti basta premere sulla voce Colore, premere sull’anteprima di quello che preferisci e tornare indietro per confermare la scelta.

Se, al contrario, preferisci che nella schermata Home le icone non siano indicate da nomi, ti basta premere sull’interruttore accanto alla voce Etichetta. Per modificare il layout del Dock, apri nuovamente il menu della voce schermata Home e premi sulla voce Dock. Premi quindi sulla voce Icone della dock per selezionare il numero di icone che vuoi visualizzare in basso. Se vuoi che il Dock abbia più pagine premi invece sulla voce Pagine della dock, seleziona il numero di pagine desiderato e premi infine sul pulsante OK.

Se desideri modificare la dimensione delle icone nel Dock ti basta premere sulla voce Layout icone e far scorrere il cursore sotto la voce Dimensione icone per impostare la grandezza che ritieni ideale per le icone.

Se, infine, vuoi disattivare completamente il Dock devi premere l’interruttore accanto alla voce Attiva che trovi nel menu Dock. Allora, sei riuscito a dare il tuo tocco alla Home screen? Ancora no? Allora dai un’occhiata qui per altri dettagli al riguardo.

Come organizzare i widget nella Home screen di Android

Widget

Oltre alle icone delle app, nella Home screen del tuo telefono puoi aggiungere vari widget. Come dici? Non hai mai sentito questo termine prima d’ora? Ti spiego subito di che si tratta. Un widget non è altro che un “pezzetto” di app che può essere inserito nella schermata Home di Android per visualizzare immediatamente alcune informazioni (es. i dati sul meteo, le notizie o i Giga residui) e accedere ad alcune funzioni delle applicazioni a cui fanno riferimento.

Ci sono un’infinita quantità di widget, dal momento che ce ne sono sia “di serie” preinstallati in Android (ad esempio la barra di ricerca di Google) che di terze parti, inclusi in moltissime app che puoi installare sul tuo telefono.

Per scoprire quali widget sono disponibili sul tuo smartphone e aggiungerne subito uno alla schermata Home, devi semplicemente tenere premuto su un punto privo di icone della Home screen, selezionare la voce Widget che compare in basso e scorrere, quindi, la lista di tutti i widget disponibili.

Una volta che hai trovato quello che fa al caso tuo, fai tap su di esso o trascinalo tenendo premuto con il dito sulla schermata che preferisci. Ecco fatto, ora troverai il widget che hai scelto sempre in questa pagina del menu di sistema. Per ridimensionarlo, tieni premuto con il dito su di esso e trascinalo in un altro punto, dovrebbe quindi venire visualizzata una cornice attorno al widget, tieni, quindi, premuto agli angoli e muovi le dita per scegliere il formato di dimensioni che ritieni adatto.

Per spostare il widget puoi ripetere il passaggio che ti ho appena spiegato tenendo premuto e trascinando l’oggetto in un altro punto della schermata. Qualora volessi, invece, eliminare il widget ti sarà sufficiente eseguire un tap prolungato su di esso e premere sulla voce Rimuovi del menu. Ogni volta che installi una nuova app sul tuo telefono apri la lista dei Widget come ti ho indicato sopra per scoprire se la stessa applicazione dispone di un widget.

Puoi trovare una lista dei migliori widget per Android nel mio tutorial dedicato al tema. Devi sapere, inoltre, che sul Play Store di Google (e sugli store alternativi) sono presenti varie applicazioni per creare widget personalizzati. Se, ad esempio, hai sul tuo telefono diverse foto di momenti molto importanti e significativi e ti piacerebbe vederne qualcuna ogni volta che apri la Home screen ti consiglio l’app Simple Photo Widget. Quest’ultima ti permette di visualizzare le foto in vari formati di grandezza dandoti la possibilità di scegliere le tue preferite.

Se, invece, voi tenere sempre sotto controllo le performance delle componenti del tuo smartphone ti consiglio Elixir 2 — Widgets. Installando l’app e aprendo il relativo widget, come ti ho indicato sopra, hai la possibilità di creare un’icona personalizzata con, ad esempio, le specifiche e le prestazioni di utilizzo del processore del tuo smartphone.

Un’altra app che può esserti utile è UCCW — Ultimate custom widget. Si tratta di un’applicazione che ti permette di installare tantissimi widget, gratuiti e non, delle tipologie più disparate. Inoltre, tutti i widget che installi grazie a quest’app sono interamente personalizzabili in forma dimensioni e texture.

Come personalizzare lo sfondo della Home screen di Android

Sfondo schermata Home

Ora che hai impostato a tuo piacimento il launcher, le icone, i widget e il layout della schermata Home del tuo telefono l’ultimo passo è scegliere uno sfondo. Per fare questo, essenzialmente, hai a disposizione tre metodi differenti: impostare come sfondo una delle foto memorizzate sul tuo dispositivo, consultare l’elenco degli sfondi preinstallati sul tuo smartphone o, in ultimo, utilizzare delle applicazioni.

Per impostare come sfondo una foto o un’immagine memorizzata sul tuo dispositivo, ti basta premere sull’icona Galleria (potrebbe anche chiamarsi Foto o Immagini). Apri, quindi. la scheda Foto se l’immagine che cerchi è stata scattata con la fotocamera, altrimenti, se si tratta di un’immagine scaricata dalla Rete o ottenuta in altri modi, apri la scheda Album ed esplora le cartelle all’interno.

Una volta scelta l’immagine che vuoi impostare come sfondo, aprila, fai tap sul pulsante collocato in basso a destra e premi sulla voce Imposta come sfondo nel menu che ti viene proposto. Infine, fai tap sul pulsante Applica e premi sulla voce Imposta come schermata Home. Facilissimo, vero?

Se, al contrario, preferisci utilizzare le immagini preinstallate sul tuo dispositivo, accedi al menu Impostazioni >Sfondo di Android (potresti anche trovare quest’ultima voce premendo sulla voce Display). A questo punto, premi sulla cartella Preinstallati. Puoi scegliere, dunque, l’immagine che preferisci e impostarla come sfondo nel modo che ti ho illustrato sopra.

Allora? hai trovato l’immagine che fa al caso tuo? No? In tal caso torna alla voce del menu Sfondo e scorri in basso, alcuni telefoni (come quelli di Xiaomi) in questo menu dispongono di un collegamento ad un app preinstallata per sfondi. Dovresti trovarla sotto la voce Sfondi online. Premi quindi sulla voce All Wallpapers per visionare tutti gli sfondi del database dell’applicazione. Una volta che hai trovato quello che ritieni idoneo, impostalo come sfondo seguendo le indicazioni che ti ho fornito nei paragrafi precedenti.

Per quanto riguarda le altre app da cui puoi ottenere sfondi, il mio consiglio è di provare innanzitutto Sfondi di Google. L’applicazione ti offre una vastissima selezione di sfondi (alcuni dei quali provenienti da Google Earth) in modo completamente gratuito. Se scegli la tua categoria preferita di sfondi l’app può anche impostare in modo automatico uno sfondo diverso ogni giorno. Fantastico, vero?

Un’altra applicazione per sfondi con un database molto fornito è Sfondi HD — Walli Wallpapers. L’app ti offre una selezione di sfondi in alta risoluzione con immagini create da vari artisti. La maggior parte di queste sono gratuite. Ti consiglio di provare anche Kappboom. Anche quest’applicazione ha a disposizione una fornitissima raccolta di sfondi in alta definizione gratuiti e continuamente aggiornati.

Ti ricordo, infine che su Android hai anche la possibilità di impostare degli sfondi animati e perfino rendere delle GIF il tuo sfondo.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.