Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per organizzare schermata home

di

Da un po' di tempo trovi che la schermata home del tuo smartphone sia noiosa e poco funzionale. Scovare un'app è diventata un'impresa, visto quante ne hai installate, e quei widget sono sì utili, ma esteticamente ti sembrano un po' piatti.

Ti stavi chiedendo, dunque, se esistesse un modo per migliorare la home del tuo dispositivo, magari con delle app che facessero il grosso del lavoro al posto tuo. Beh, la tua creatività è insostituibile, ma delle app simili esistono eccome e possono davvero aiutarti a rendere il tuo device più organizzato.

In questa guida, ti segnalerò una serie di app per organizzare schermata home di facile utilizzo e adatte sia ad Android che a iPhone/iPad. Per ogni sistema operativo ti proporrò delle app per widget, icone e sfondi, in modo che tu possa personalizzare il tuo smartphone/tablet sotto ogni aspetto, da cima a fondo. Come dici? Non vedi l'ora di iniziare? Benissimo! Solo lascia che ti auguri buona lettura e soprattutto buon… restyling!

Indice

App per organizzare la schermata home: Android

Se stai cercando delle app per organizzare schermata home Android, posso proporti alcune soluzioni ideali per rendere il tuo smartphone/tablet non soltanto più funzionale, ma anche più carino esteticamente.

Nova Launcher

Nova Launcher

Nova Launcher è uno dei launcher più popolari di sempre. Le opzioni di personalizzazione offerte sono molto avanzate, ma il suo utilizzo non è precluso nemmeno agli utenti più principianti.

Il suo vantaggio principale consiste nel rendere disponibile anche agli smartphone più vecchiotti un'interfaccia che ricalca quella delle versioni più moderne di Android, che può essere ulteriormente personalizzata con diversi temi di icone scaricabili dal Play Store e store alternativi, e anche con una disposizione diversa dei vari elementi sullo schermo (le griglie – quindi i vari spazi in cui è divisa la schermata – possono essere modificati in modo da accogliere più o meno icone e widget).

È disponibile inoltre la modifica dell'effetto di scorrimento tra le varie schermate, l'animazione di apertura/chiusura di un'app ecc.

Dell'app è disponibile anche una versione premium, Nova Launcher Prime, dal costo di 3,99€. Rispetto alla versione base, Nova Launcher Prime offre la possibilità di eseguire dei comandi personalizzati attraverso dei gesti (doppio tap, “pizzico” ecc.), di creare cartelle o schede personalizzate nel cassetto delle app, di nascondere alcune app senza disinstallarle e tanto altro ancora. Tutte le funzionalità premium sono contrassegnate con l'etichetta Prime all'interno dell'app base.

Dopo aver scaricato Nova Launcher dal Play Store o dal tuo market di riferimento, aprilo e – se ritieni – effettua subito le prime modifiche dalla schermata iniziale. Ad esempio, puoi impostare subito il colore del tema, la grandezza e la forma delle icone, il motore di ricerca da utilizzare quando digiti qualcosa nel box di ricerca ecc. Quando hai fatto, scorri fino alla fine della schermata e premi il pulsante con la spunta che sarà comparso in basso a destra.

Una volta fatto tap sulla spunta, tornerai alla schermata home che avevi prima di installare Nova Launcher. Devi infatti provvedere a impostarlo come launcher predefinito; per farlo, riapri Nova, seleziona l'icona in alto Impostazioni Nova e fai tap sul banner arancione Non impostato come predefinito. Nella schermata che si apre, vedrai un elenco con tutti i launcher disponibili. Presumibilmente ne hai due: Launcher di sistema, il tuo launcher attuale, e Nova Launcher. Premi sul secondo per impostarlo. Ecco fatto!

Ora non ti resta che rendere unica la tua schermata home. Puoi procedere selezionando ancora l'icona Impostazioni Nova e facendo tap sulla voce corrispondente a quello specifico aspetto/elemento che desideri personalizzare.

Nova Launcher

Ti suggerisco di concentrarti in primis sulla scelta della griglia, che condizionerà la disposizione di icone e widget e quindi l'organizzazione complessiva della tua schermata home. Per impostare la griglia, fai tap sulla voce Schermata home (sempre dalle Impostazioni Nova), premi ancora su Griglia schermata home e scorri i numeri che vedi a destra e in basso rispetto all'anteprima per decidere quante icone potranno essere incolonnate e allineate lungo tutta la schermata. Quando hai fatto, sfiora la voce OK.

Prosegui impostando il layout delle icone, lo stile del dock, lo stile dei widget (se più o meno arrotondati) ecc. Ancora una volta, ti suggerisco di concentrarti sulle impostazioni della Schermata home (prima voce del menu Impostazioni Nova). In seguito, potrai decidere se intervenire anche su aspetti più specifici, come lo stile delle cartelle, della barra e della finestra di ricerca di Nova, sulle gesture e su tutti gli altri parametri modificabili dal menu.

Per ulteriori informazioni su Nova Launcher, ti consiglio di consultare la mia guida dedicata ai migliori launcher Android.

Niagara Launcher

Niagara Launcher ‧ essenziale

Come recita il sottotitolo, Niagara Launcher è un launcher “essenziale”. Ciò significa che rende l'utilizzo dello smartphone più agevole anche con una sola mano, mettendo al primo posto l'efficienza ergonomica (non importa quanto grande sia il tuo telefono).

Se gli altri launcher integrano la classica struttura a griglia, Niagara è molto più versatile, offrendoti la possibilità di impilare tutte le tue app in una comoda lista.

La lista è simile a quella della tua app Rubrica, ma al posto dei contatti ci sono i nomi delle applicazioni. A destra dell'elenco trovi l'alfabeto; facendo scorrere il dito sulle lettere, puoi raggiungere rapidamente l'app che ti interessa in base all'iniziale del suo nome.

“Essenzialità” non vuol dire “mancanza di personalizzazione”: anche Niagara, infatti, può essere personalizzato con icon pack, font e sfondi che trovi già disponibili all'interno dell'applicazione. È anche possibile nascondere le icone delle app che non usi per rendere l'interfaccia ancor più minimale.

Per iniziare effettivamente a usarlo, scaricalo dal Play Store o da un marketplace alternativo, aprilo e premi il pulsante Accetta e continua per accettare l'Informativa sulla privacy e i Termini di servizio.

Seleziona le tue app preferite dalla schermata che segue (Niagara consiglia di selezionarne 8) e infine premi sul pulsante con la spunta in basso a destra. Dalla schermata successiva, potrai impostare Niagara come launcher predefinito. Sotto al banner di benvenuto (in alto, sotto orario e data) dovresti vedere la scritta Certo. Selezionala e premi su Niagara Launcher nell'elenco dei launcher che comparirà. Fatto! Non sono necessarie azioni ulteriori.

Trovi tutte le app facendo scorrere il dito da sinistra verso il centro dello schermo (le preferite che hai selezionato in precedenza si trovano già sulla home).

App per organizzare schermata home

Ovviamente puoi sempre personalizzare il tuo nuovo launcher aprendo il menu completo delle app (swipe da sinistra) e scorrendo fino alla fine, ovvero fino alla voce Impostazioni Niagara. Supponiamo che tu voglia dare un tocco più personale alla tua home screen: in questo caso, seleziona dalle Impostazioni la voce Aspetto e poi premi sulla voce Icon pack, Forma delle icone, Carattere o Sfondi a seconda di ciò che desideri personalizzare.

Di Niagara Launcher esiste anche una versione a pagamento – Niagara Pro – che puoi installare recandoti nel menu completo delle app, scorrendo fino in fondo, selezionando la voce Niagara Pro e decidendo se sottoscrivere l'abbonamento (5,99€/anno) o pagare una volta per sempre (14,99€/una tantum).

Niagara Pro mette a disposizione più widget (tra cui quelli del calendario e del meteo, oltre ai widget pop-up) e ti permette di supportare il progetto e gli sviluppi futuri dell'app.

KWGT Kustom Widget Maker

KWGT Kustom Widget Maker

Se desideri semplicemente dare un nuovo look alla tua schermata home grazie all'ausilio dei widget, puoi scaricare l'app KWGT Kustom Widget Maker dal Play Store o da store alternativi.

La versione gratuita mette a disposizione oltre 1.000 widget e tantissime opzioni di personalizzazione; se però volessi ottenere ancora più funzioni, potresti considerare l'acquisto di KWGT Kustom Widget Pro Key, disponibile sul Play Store a 4,99€. Tra le altre cose, come l'importazione di tue skin personali, la Key ti permette di rimuovere gli annunci e supportare lo sviluppatore.

Dopo aver effettuato il download di KWGT, aprila e premi il pulsante Andiamo! nella schermata iniziale. Avanza tra le varie schede relative al tutorial facendo tap sul pulsante Prossimo e regolando all'occorrenza i vari parametri che ti vengono presentati. Ad esempio, nella schermata autorizzazioni, puoi decidere se consentire o negare l'accesso alla Posizione facendo tap sulla levetta corrispondente. Ti consiglio di lasciarla su ON; in caso contrario, il widget meteo non potrà aggiornarsi automaticamente.

Seleziona una cartella in cui salvare il backup di KWGT facendo tap sul pulsante Select folder, oppure fai tap sul pulsante Maybe later se non ti interessa salvare un backup.

Al termine del tutorial, premi il pulsante Chiudi. Tornerai alla tua home screen: per aggiungere il tuo primo widget di KWGT, fai tap a lungo su un'area vuota e seleziona la voce Widget che sarà appena comparsa. Scorri la lista fino a che non vedi Kustom Widget e seleziona una grandezza. I widget sono ordinati dal più piccolo al più grande: se ne desideri uno che occupi poco spazio, premi sul primo (KWGT 1×1). Per un widget medio, sfiora il riquadro KWGT 4×2. Per un widget grande, sfiora il riquadro KWGT 4×4.

Una volta selezionata la dimensione ideale, se nella schermata è presente abbastanza spazio, comparirà un riquadro nero semitrasparente in cui potrai andare a inserire il widget effettivo. Per procedere, fai tap su di esso e dai un'occhiata in primis a cosa offre il Pacchetto Base, un set di 22 widget “essenziali”. Se questi non ti soddisfano, puoi premere sulla voce in alto Discover new packs e scaricare da lì nuovi set di widget con stili diversi. Ovviamente, dopo aver selezionato un widget, dovrai premere il pulsante Salva (il floppy disk in alto a destra) per trasferirlo sulla tua home.

In alternativa, puoi creare un tuo widget da zero, facendo tap sul pulsante Crea in alto e seguendo le istruzioni che ti ho già fornito in questa guida.

X Icon Changer — Change Icons

X Icon Changer — Change Icons

Per personalizzare le icone della tua home, ti consiglio di scaricare X Icon Changer, un'app totalmente gratuita che ti consente non solo di cambiare l'aspetto delle applicazioni, ma anche di rinominarle.

Più precisamente, i cambiamenti verranno applicati al collegamento alle varie app presente sulla home screen, mentre l'icona originale rimarrà nel cassetto delle app.

Dopo averla scaricata e aver atteso qualche istante per l'installazione, apri X Icon Changer e scegli l'icona della prima app che intendi personalizzare. Nella schermata successiva, seleziona l'icona che desideri assegnarle ed eventualmente digita nell'apposito campo un nuovo nome.

Nel menu in basso sono disponibili diversi pacchetti di icone per altrettanti stili diversi; puoi scaricarne altri facendo tap sul tasto (+) e selezionando un pacchetto tra quelli contrassegnati con la freccia blu (i pacchetti con accanto la spunta verde corrispondono a quelli già installati). Per importare un nuovo pacchetto, dovrai guardare una breve pubblicità-video.

Quando sei soddisfatto dei cambiamenti apportati, fai tap sul pulsante OK in alto a destra. Presumibilmente, ti verrà chiesto di recarti nelle Impostazioni del dispositivo per gestire i permessi dell'app, e in particolare il permesso a creare scorciatoie (ti ricordo infatti che non andremo a intervenire sull'icona originale dell'app, bensì su una scorciatoia ad essa collegata). Premi dunque il pulsante OK e, nella schermata che si apre, seleziona la voce Altri permessi (o simile). A questo punto, premi sulla voce Collegamenti schermata Home e fai tap sulla voce Sempre. Perfetto! Puoi tornare a X Icon Changer e premere di nuovo il pulsante OK. La scorciatoia verrà subito aggiunta alla tua schermata Home; prosegui allo stesso modo per tutte le app che desideri visualizzare nella schermata iniziale.

Sfondi

Sfondi

Cosa manca? Certo, gli sfondi! Se, dopo aver personalizzato i vari elementi della tua home screen, desideri impostare uno sfondo in tinta, puoi scaricare dal Play Store o dallo store che usi di solito una delle tante app che raccolgono decine di sfondi divisi per categoria. Personalmente ti consiglio Sfondi, app sviluppata direttamente da Google che raggruppa tantissimi background in varie sezioni (Natura, Trame, Vita, Terra, Arte, Città ecc.).

Se vuoi impostare come sfondo un pattern, per esempio, apri l'app Sfondi, seleziona la categoria Trame e scorri fino a quando non trovi un pattern che ti piace. Puoi anche attivare la rotazione automatica degli sfondi, facendo tap sulla voce Sfondo giornaliero che trovi in alto a sinistra.

Una volta trovato uno sfondo che ti soddisfa, premici sopra e in seguito fai tap sul pulsante Imposta sfondo. Dalla schermata successiva, decidi se impostarlo come sfondo della schermata Home, della schermata di blocco o di entrambe facendo tap sulla voce corrispondente. Perfetto! Sfondo impostato.

Per altri sfondi per Android e per indicazioni più generali su come personalizzare la schermata home di Android, ti lascio ai miei tutorial dedicati.

App per organizzare la schermata home: iPhone/iPad

Schermata home iPhone e iPad

Hai un iPhone o un iPad e temi di avere poche opzioni per la personalizzazione della home screen? Non temere, anche se le opzioni disponibili sono inferiori rispetto ad Android, ci sono molte cose che puoi fare: ecco qualche esempio.

Comandi

Comandi

Prima di parlarti di alcune interessanti app che permettono di personalizzare la home screen di iPhone, voglio suggerirti di approfondire un po' l'uso di Comandi: un'app predefinita di iOS (ma anche iPadOS e macOS) che permette di automatizzare tantissime operazioni mediante la creazione o il download di script personalizzati. Lo so, detta così sembra una roba super difficile, ma invece ti assicuro che basta poco per prenderci la mano.

Per esempio, seguendo le indicazioni che trovi in questo mio tutorial puoi fare in modo che lo sfondo di iPhone cambi in base all'ora del giorno, mentre seguendo quest'altra guida puoi creare dei collegamenti con icone personalizzate in home screen, in modo da avere delle applicazioni con icone diverse da quelle di default.

E questa è soltanto una briciola di quello che può fare questa potentissima app: studiatela bene e ne scoprirai delle belle!

Widgetsmith

Widgetsmith

Widgetsmith è l'app di widget più popolare per iPhone e iPad. Si tratta di un'ampia raccolta di widget altamente personalizzabili. Ne è disponibile anche una versione a pagamento (1,99€/mese o 21,99€/anno) con funzioni avanzate, quali l'accesso a widget come quelli con informazioni avanzate su maree e meteo.

Dopo aver scaricato l'app, aprila e scegli se aggiungere un widget piccolo (Small #1), medio (Medium #1) o grande (Large #1). Supponiamo tu voglia aggiungere un widget medio: in questo caso, premerai sul riquadro Medium #1 per poi selezionare uno degli stili disponibili. Gli stili (Style) corrispondono al contenuto del widget, quindi foto, orologio, calendario, meteo ecc.

Per aggiungere un widget calendario, scorri fino alla sezione Date (sempre nella scheda Style) e premi sullo stile che ti piace di più. In seguito, premi sulla scheda Aesthetic / Theme in basso e seleziona il tema che preferisci. Al termine, premi il pulsante Customize Theme per cambiare Font, colore della scritta (Tint Color), colore dello sfondo (Background Color), colore del bordo (Border Color) e per inserire eventualmente una decorazione (Artwork). Quando sei soddisfatto, sfiora in alto la voce Save. Torna indietro sfiorando la voce Back e, dalla schermata che vedi, premi ancora sulla voce Save.

A questo punto, torna alla home del tuo iPhone/iPad, tieni premuto a lungo su un punto vuoto dello schermo e sfiora il pulsante (+) comparso in alto a sinistra. Scorri l'elenco dei widget fino alla voce Widgetsmith, selezionala e seleziona la dimensione del widget che hai appena creato. Nel nostro esempio era media: scorri dunque il dito da destra a sinistra dello schermo e vedrai comparire l'anteprima di un widget medio. Fai dunque tap sul pulsante Aggiungi widget. Per fissare il widget che adesso vedi “tremare”, fai tap semplicemente su un punto vuoto dello schermo.

Se desideri ricevere ulteriori indicazioni sull'utilizzo di Widgetsmith, puoi consultare il mio tutorial su come creare widget su iPhone.

Vellum Wallpapers

Vellum Wallpapers

Vellum Wallpaper è una raccolta di sfondi per iPhone/iPad selezionati con cura e disponibili tutti gratuitamente. Nel caso volessi rimuovere gli annunci e accedere a collezioni di sfondi aggiuntive, però, puoi considerare l'acquisto di Vellum Premium, disponibile come acquisto in-app a 1,99€.

Dopo aver scaricato e installato l'applicazione, apri Vellum Wallpaper e nega l'invio delle notifiche e scorri tra le varie categorie disponibili fino a quando non trovi quella di tuo interesse; io personalmente ti segnalo Earth By Google, una serie di scatti presi direttamente da Google Earth che mostrano la bellezza naturale del nostro pianeta.

Dopo aver selezionato Earth By Google o un'altra raccolta, scorri tra i vari sfondi disponibili e seleziona quello che preferisci. Salta il tutorial facendo tap in qualsiasi punto dello schermo e premi il pallino bianco in basso per procedere al salvataggio dello sfondo sui tuoi album. Acconsenti facendo ancora tap sulla voce OK e prosegui con l'impostazione dello sfondo come ti ho già spiegato in questo tutorial.

Per altri sfondi per iPhone e per indicazioni più generali su come personalizzare la schermata home di iPhone, ti lascio ai miei tutorial dedicati.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.