Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come entrare nel BIOS Acer

di

Ritieni di essere diventato abbastanza esperto nell’utilizzo del PC e ti senti pronto a esplorare, dopo tanto tempo, il BIOS del tuo computer Acer, con il preciso obiettivo di ottimizzare qualche impostazione e di acquisire qualche competenza aggiuntiva riguardo il suo pannello gestionale. Non avendo però osato addentrarti in questa impresa prima d’ora, non conosci i passaggi da compiere per entrare nel BIOS Acer e sei alla ricerca di una guida che possa insegnarti a farlo.

Ebbene, sono felice di comunicarti che ti trovi proprio nel posto giusto: di seguito, infatti, intendo insegnarti le tecniche più utili per accedere al BIOS del tuo computer. Prima di andare avanti, però, ho da farti una premessa molto importante: i PC e i notebook messi in commercio dopo l’avvento di Windows 8, non sono dotati del classico BIOS ma di una versione più “avanzata” dello stesso, denominata UEFI. Tale sistema svolge lo stesso compito del suo predecessore, cioè la gestione e la configurazione delle periferiche connesse al computer, ma con dei notevoli miglioramenti: per esempio, UEFI supporta dischi di dimensione maggiore a 2 TB, include funzionalità avanzate di sicurezza e protezione del sistema e, tra le altre cose, dispone di un’interfaccia semplificata utilizzabile anche attraverso il mouse. Accedere a UEFI, però, può rivelarsi leggermente più complesso rispetto a quanto succedeva con il BIOS.

Tu, però, non devi aver paura, in quanto sarà mia cura spiegarti sia come entrare in UEFI sui computer più recenti, sia come accedere al BIOS su quelli più “datati”: le procedure che andrò a proporti sono di semplice applicazione e possono essere messe in pratica anche da chi, come te, si approccia per la prima volta alle opzioni di configurazione di base del computer. A questo punto, non mi resta altro da fare che augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come entrare nel BIOS Acer con Windows 10

Se disponi di un computer Acer equipaggiato con sistema operativo Windows 10, allora il metodo più semplice per accedere alla configurazione UEFI del PC (che ti ricordo essere il “successore” del BIOS) è quella di intervenire tramite un riavvio avanzato del sistema operativo. All’atto pratico, tutto ciò che devi fare è recarti nelle opzioni di avvio previste da Windows 10, scegliendo quella più adatta al tuo caso.

Come? Semplicissimo: per prima cosa, apri il menu Start cliccando sull’icona a forma di bandierina collocata nell’angolo inferiore sinistro dello schermo e premi sul pulsante  collocato nella barra laterale del summenzionato menu (subito sotto il pulsante di spegnimento).

In alternativa, puoi ottenere lo stesso risultato digitando la parola impostazioni nel campo di ricerca del menu Start (o nella barra di Cortana) e cliccando sul primo risultato ricevuto, o, ancora, facendo clic destro sul tasto Start e pigiando sulla voce Impostazioni residente nel menu che viene successivamente mostrato a schermo.

A questo punto, pigia sull’icona Aggiornamento e sicurezza annessa alla nuova finestra visualizzata, scegli l’opzione Ripristino dal pannello successivo e, per accedere alle opzioni d’avvio, premi sul pulsante Riavvia ora corrispondente alla sezione Avvio avanzato.

Se hai effettuato correttamente tutti i passaggi, dovresti vedere lo schermo colorarsi di blu e offrire un menu contenente diverse opzioni per riavviare il computer: per entrare nel BIOS Acer, dunque, devi cliccare sull’icona Risoluzione dei problemi (contrassegnata dal simbolo a forma di cacciavite e chiave inglese), poi sull’icona Opzioni avanzate e, per concludere, sui pulsanti Impostazioni firmware UEFIRiavvia.

Nota: se ci sono aggiornamenti in sospeso, Windows provvederà a effettuarli prima ancora di mostrare le opzioni di avvio avanzato.

Dopo qualche secondo, il computer dovrebbe essere riavviato e dovresti visualizzare a schermo il pannello di configurazione UEFI: come ti ho già spiegato all’inizio di questa sezione, UEFI è il “successore” del BIOS, cioè un piccolo sistema operativo messo a punto per agire sulle impostazioni delle periferiche del computer, dotato di funzionalità più avanzate rispetto al suo predecessore.

UEFI, come è semplice immaginare, è diviso in sezioni: per esempio, la scheda Principale contiene le generiche informazioni di base sull’hardware del computer e sui parametri di data e ora, la sezione Avanzate permette di agire su parametri come la frequenza del processore, della ventola, dei dispositivi integrati sulla scheda madre (ad es. la scheda di rete, il disco e eccetera), la scheda Sicurezza permette di agire sulle impostazioni di protezione del computer (come il Secure Boot) e così via.

Le versioni di UEFI più moderne, tra le altre cose, permettono di navigare tra le varie impostazioni, oltre che con la tastiera, anche con l’ausilio del mouse (cosa non possibile per BIOS). Per una panoramica più completa sul funzionamento di BIOS e UEFI, ti suggerisco un’attenta lettura del mio tutorial su come accedere al BIOS, in cui ti ho fornito spiegazioni ancor più dettagliate in merito.

Aspetta, mi stai dicendo che non sei riuscito ad accedere al pannello delle impostazioni UEFI di Acer seguendo i precedenti passaggi? Ciò significa che il computer potrebbe essere ancora dotato del vecchio BIOS. Non disperare, puoi sempre tentare di entrare in quest’ultimo seguendo i passaggi che ti descrivo di seguito.

  • Apri il menu Start di Windows 10 cliccando, ancora una volta, sul tasto a forma di bandierina collocato in basso a sinistra.
  • Premendo e tenendo premuto il tasto Shift/Maiusc della tastiera, clicca sull’icona Arresta e scegli la voce Arresta/Aggiorna e arresta. In questo modo, spegnerai completamente il computer disattivando l’avvio veloce di Windows 10.
  • Completato lo spegnimento, accendi il computer e premi immediatamente il tasto F2: dopo qualche secondo, dovresti poter visualizzare la schermata del BIOS. Se il tasto F2 non dovesse funzionare, puoi ripetere la procedura pigiando, invece, il tasto Canc.

Come entrare nel BIOS Acer con Windows 8.1

Accedere al BIOS Acer con Windows 8.1 non è difficile, anzi: la procedura è piuttosto simile a quella già vista per Windows 10, a meno delle modalità di accesso al pannello delle Impostazioni di sistema.

Tanto per iniziare, pigia la combinazione di tasti Win+I per aprire la sezione delle Impostazioni di Windows 8.1 e, da lì, scegli la voce Modifica impostazioni PC collocata nella parte bassa del pannello. In alternativa, puoi premere il pulsante Start di Windows 8.1 (l’icona a forma di bandierina collocata in basso a sinistra), immettere la parola impostazioni nell’apposito campo di ricerca e cliccare sul primo risultato visualizzato.

Giunto alla schermata successiva, clicca sull’icona Aggiorna e Ripristina, premi poi sulla voce Ripristina e, per accedere alle opzioni d’avvio, pigia sul pulsante Riavvia corrispondente alla sezione Riavvio avanzato.

A questo punto, esattamente come visto in precedenza, puoi accedere alla configurazione di UEFI premendo in sequenza i pulsanti Risoluzione dei problemiOpzioni avanzateImpostazioni firmware UEFIRiavvia. Tutto qua!

Qualora il pulsante “Impostazioni firmware UEFI” non dovesse comparire tra le opzioni selezionabili, con molta probabilità il computer in tuo possesso è dotato di BIOS: per accedervi, Arresta il sistema premendo e tenendo premuto il tasto Shift/Maiusc, riaccendi il computer e premi subito dopo il pulsante F2 (o Canc) per accedere alla schermata di configurazione del BIOS.

Come entrare nel BIOS Acer con Windows 7 e precedenti

Disponi di un computer Acer non molto recente, dotato di sistema operativo Windows 7 e su cui è presente il BIOS? Allora puoi accedervi nel modo “classico”, cioè impartendo una combinazione di tasti in fase d’avvio del computer.

Per farlo, spegni completamente la macchina cliccando sul pulsante Start e selezionando la voce Arresta/Arresta il sistema, dopodiché riaccendila e, alla comparsa della schermata di avvio (quella che mostra il logo di Acer oppure una serie di scritte apparentemente senza senso), premi il tasto F2 e attendi che venga visualizzato il pannello delle impostazioni del BIOS.

Se la procedura illustrata poc’anzi non dovesse sortire effetto, oppure se dovessi ritrovarti in una sezione non prevista (ad esempio quella di ripristino del computer allo stato di fabbrica), riavvia il computer e prova a ripetere i passaggi precedenti utilizzando il tasto Canc o, se si tratta di un modello particolarmente vecchio, premendo il tasto F1 o la combinazione di tasti Ctrl+Alt+Esc.

Ancora nulla di fatto? Allora ti consiglio di effettuare una ricerca su Google, usando come chiave di ricerca la frase “entrare nel BIOS Acer [modello specifico del computer]“, in modo da ottenere informazioni mirate sul tasto (o sulla combinazione di tasti) da premere per raggiungere il risultato sperato.

Nota: se hai bisogno di reimpostare il BIOS ai parametri d’avvio originali, accendi il computer e, subito dopo, premi e tieni premuto il tasto F10 finché lo speaker della scheda madre non emette un doppio beep, segno che le impostazioni d’avvio sono state ripristinate.

Sei finalmente riuscito a entrare nel BIOS del computer e, adesso, vorresti qualche indicazione supplementare su come muoverti al suo interno, magari per formattare il computer o installare un nuovo sistema operativo? Allora leggi senza esitare il mio tutorial su come entrare nel BIOS, in cui ho affrontato l’argomento con dovizia di particolari.

Come aggiornare il BIOS Acer

Sebbene la maggior parte degli utenti ignori questa pratica, i BIOS dei computer possono essere aggiornati, esattamente come succede per i “comuni” sistemi operativi, come Windows: molto spesso, tali aggiornamenti sono utili ad aumentare la compatibilità hardware del computer, a risolvere errori presenti nelle versioni precedenti o, ancora, a chiudere falle di sicurezza che potrebbero rivelarsi dannose.

Devo però avvisarti che quella di aggiornare il BIOS è una pratica tanto importante quanto pericolosa: infatti, è sufficiente un errore apparentemente piccolo (come un’impostazione errata o un file di aggiornamento sbagliato), oppure un’improvvisa interruzione di corrente durante la procedura, per compromettere irrimediabilmente il funzionamento del computer e, nel peggiore dei casi, friggere la scheda madre.

Pertanto, prima ancora di prendere qualsiasi decisione in merito, ti esorto fortemente a leggere la guida su come aggiornare il BIOS che ho realizzato apposta per te: in essa ti illustro i passaggi da compiere per effettuare questa procedura, mettendoti inoltre in guardia su tutti i rischi connessi alla stessa. Se non sei sicuro di ciò che andrai a fare, non avere paura di chiedere assistenza a qualcuno che abbia un po’ più di esperienza in materia: lascia che costui ti chiarisca ogni dubbio e che, almeno per le prime volte, ti guidi passo-passo sul da farsi.