Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come accendere il computer

di

Hai acquistato un nuovo computer e non riesci ad accenderlo o ne hai dimenticato la password d’accesso? Il sistema operativo fa i “capricci” e hai necessità di accedere alla modalità provvisoria, ma non sai come fare? Sei fuori casa e hai bisogno di accendere il computer da remoto? Se queste sono le domande che ti stai ponendo, posso rassicurarti, perché ci sono io a darti tutte le risposte.

Nella guida di oggi, ti illustrerò come accendere il computer in base alle diverse esigenze che potresti avere. Pertanto, ti illustrerò come eseguire queste procedure sia su computer con sistema operativo Windows che su Mac. Inoltre, ti darò alcuni consigli su come avviare un computer in modalità provvisoria o direttamente da remoto. Nel caso in cui, invece, dovessi avere problemi di accesso, in quanto hai dimenticato la password dell’account, ti indicherò come bypassarla per accedere al desktop.

Dopo aver letto questa mia guida, sono sicuro che troverai la risposta al tuo problema. Mettendo in pratica i suggerimenti che ho preparato per te, non ci sarà più alcun ostacolo tra te e il tuo computer. Come dici? Sei impaziente di cominciare? Allora non perdiamo allora altro tempo e iniziamo! Buona lettura!

Indice

Come accendere il computer

Se hai bisogno di sapere come accendere il computer, nelle prossime righe ti indicherò come eseguire quest’operazione sia su PC Windows che su Mac. Ti darò anche alcuni suggerimenti per eseguire l’accensione del PC tramite la tastiera.

Windows

Se hai acquistato un nuovo computer con sistema operativo Windows, puoi eseguire la sua accensione premendo il tasto Power che trovi sul case. Non sai cos’è un case? È quella struttura del computer che contiene all’interno tutti i componenti hardware, alla quale puoi connettere le periferiche, come ad esempio la stampante, la tastiera, il mouse e il monitor.

Sul pannello frontale, in genere, puoi individuare due tasti fisici: uno con il simbolo Power, per accendere e spegnere il computer, e uno più piccolo, per eseguirne il reset e il riavvio.

Su un laptop, cioè un computer portatile, invece, il pulsante Power dovrebbe trovarsi nella sezione in alto a destra della tastiera.

Su alcuni computer è anche possibile eseguire l’accensione tramite input di una periferica, come la tastiera o il mouse. Questa funzionalità potrebbe non essere supportata sul tuo computer, ma puoi verificarlo accedendo al BIOS del PC. Riavvialo e premi immediatamente i tasti Esc, Canc, F2 o F8.

All’interno della schermata del BIOS, puoi trovare l’opzione che cerchi in APM configuration, nella sezione Power. La dicitura da impostare su Enabled è quella che riporta la voce Power by PS/2 keyboard, Power on by keyword oppure Power on by mouse. Spostati poi sulla scheda Save & exit e seleziona Save changes and reset, confermando tramite il pulsante Yes.

Un’altra soluzione, non disponibile su tutti i PC, è quella che consiste nell’usare l’opzione RTC del BIOS, per eseguire l’accensione automatica del computer a un giorno e un orario stabilito. Accendendo al BIOS, così come ti ho indicato nelle righe precedenti, accedi alla scheda Power e individua la voce Power on by RTC.

Attiva, quindi, l’opzione impostandola su Enabled e indica, nei campi successivi, il giorno, l’ora, i minuti e i secondi quando deve essere eseguita l’operazione di accensione programmata.

Quando hai finito, raggiungi la scheda Save & exit e seleziona Save changes and reset, premendo poi il pulsante Yes. Questa opzione funziona però se hai disabilitato l’Avvio rapido di Windows, di cui ti ho parlato in questo paragrafo.

In generale, se vuoi sapere altri metodi per eseguire l’accensione automatica di un PC Windows, ti consiglio di leggere la mia guida dedicata.

Se, oltre ai metodi sopra indicati, hai necessità di accedere al computer in modalità UEFI, ti consiglio di procedere tramite le Impostazioni di Windows. Per accedervi, premi la combinazioni di tasti Windows+[i], e fai clic sulla voce Aggiornamento e sicurezza, nella nuova schermata che ti viene mostrata. A questo punto, seleziona la voce Ripristino, che trovi nella barra laterale di sinistra, e fai clic sul pulsante Riavvia ora, sotto la voce Avvio avanzato. Il computer quindi eseguirà il riavvio, entrando in modalità UEFI.

macOS

Se possiedi un Mac, puoi accendere il computer utilizzando il tasto Power. Questo si può trovare in diverse posizioni in base al modello di cui sei in possesso.

Su iMac e iMac Pro, il pulsante di accensione si trova nella parte posteriore del computer, nell’angolo in basso a sinistra, osservando il monitor. Su Mac Pro, questo pulsante si trova nella parte posteriore, proprio sopra l’ingresso del cavo di alimentazione. Infine, su Mac mini, puoi trovarlo sul retro a sinistra.

Se possiedi un notebook Mac, puoi trovare il tasto di accensione nell’angolo in alto a destra della tastiera, a fianco i tasti F1-F12. Sui modelli MacBook Pro con Touch ID, posizionando il dito su questo, puoi eseguire l’accensione del computer.

Come accendere il computer in modalità provvisoria

Se riscontri anomalie nell’uso del computer, puoi tentare di risolverle accedendo in modalità provvisoria su Windows o in modalità sicura su Mac, eseguendo poi le procedure specifiche per la risoluzione del problema che riscontri. Nelle prossime righe, ti indicherò come accedere a questa modalità sul computer da te in possesso.

Windows

Se possiedi un PC con Windows, puoi entrare modalità provvisoria premendo la combinazione di tasti Windows+R e digitando, nella casella di testo dello strumento Esegui di Windows, il termine msconfig. Premi, quindi, il pulsante OK, per accedere alla schermata principale di questo strumento.

Raggiungi adesso la scheda Opzioni di avvio e metti un segno di spunta sulla casella a fianco della dicitura Modalità provvisoria, in basso a sinistra. A questo punto, scegli una delle opzioni sottostanti, in base alle tue esigenze.

Ad esempio, scegliendo Minima, si avvierà il computer in modalità provvisoria senza alcun accesso a Internet, che puoi invece garantire, se selezioni l’opzione Rete. Premi quindi il pulsante OK per riavviare il sistema.

Se hai aggiornato il PC a Windows 10, puoi usare un altro metodo alternativo, che consiste nell’accedere alla modalità provvisoria tramite UEFI. Per fare ciò, come prima cosa,  premi la combinazioni di tasti Windows+[i], per accedere alle Impostazioni di Windows.

Nella nuova schermata appena aperta, fai clic sulla voce Aggiornamento e sicurezza, seleziona la voce Ripristino, che trovi nella barra laterale di sinistra, e premi sul pulsante Riavvia ora, nella sezione Avvio avanzato.

Eseguita questa operazione, attendi qualche secondo affinché vengano caricate alcune opzioni per l’avvio avanzato di Windows. A questo punto, fai clic sul pulsante Risoluzione dei problemi, scegli poi Opzioni avanzate, e premi sui pulsanti Impostazioni di avvio e, poi, su Riavvio.

Fatto ciò, il PC si riavvierà, mostrandoti una schermata con alcune opzioni di Windows. Premi, quindi, il pulsante 4 della tastiera per accedere alla modalità provvisoria senza supporto di rete, mentre premi il tasto 5 per accedervi con la connessione a Internet attiva.

Per tornare poi alla modalità normale di Windows, ti basta riavviare il computer, premendo sul pulsante Start e facendo poi clic sull’icona con il simbolo di spegnimento. A questo punto, scegli la voce Riavvia il sistema, per riavviare Windows alla modalità normale.

macOS

Accedere alla modalità sicura di Mac è un gioco da ragazzi. Come prima cosa, esegui lo spegnimento del computer, facendo clic sull’icona con il simbolo di una mela morsicata, nell’angolo in alto a sinistra, e scegliendo la voce Spegni, nel menu contestuale.

Dopo che il computer si sarà spento, attendi una decina di secondi e premi il pulsante di accensione. Subito dopo l’avvio, tieni premuto il tasto maiusc sulla tastiera, finché non vedi apparire il logo Apple con una barra di stato in basso.

Durante questo processo, il Mac inizia a eseguire strumenti di diagnostica sui componenti hardware e su quelli software. Inoltre, vengono disabilitate alcune funzionalità per prevenire l’apertura automatica di alcuni elementi di avvio o di login.

Per sapere se effettivamente sei entrato nella modalità sicura di Mac, dopo aver eseguito l’accesso, fai clic sull’icona con il simbolo di una mela morsicata e premi sulla voce Informazioni su questo Mac, nel menu contestuale. Nella nuova schermata, premi il pulsante Resoconto di sistema e scegli la voce Software, nella barra laterale di sinistra.

In corrispondenza della voce Modalità di avvio, puoi leggere la dicitura Sicuro che ti conferma di essere entrato nella modalità sicura di Mac.

Per tornare alla modalità normale di macOS, ti basta semplicemente riavviarlo. Premi, quindi, l’icona con il simbolo di una mela morsicata, situata in alto a sinistra, e scegli la voce Riavvia, nel menu contestuale. Non premere alcun tasto sulla tastiera e attendi che venga visualizzata la schermata di login.

Come accendere il computer da remoto

Accendere un computer da remoto può essere un ottimo metodo da utilizzare quando si vuole accedere, se si è fuori casa, ad alcuni file presenti nell’hard disk del proprio PC oppure bisogna avviare un software specifico di cui si ha bisogno.

In questi casi, può venire incontro TeamViewer, un famoso programma per la gestione del desktop da remoto, che permette anche l’accensione di un computer che si trova nella stessa rete o tramite IP. Nelle prossime righe, ti illustrerò come configurare e abilitare questa funzionalità per l’accensione in remoto di un computer collegato alla rete LAN.

Configurazione del computer

Prima di procedere con l’installazione di TeamViewer, è necessario configurare il computer per predisporlo all’accensione da remoto.

Su Windows, non è garantito che questa funzionalità di TeamViewer possa funzionare, se il computer non supporta la tecnologia Wake-up on LAN (WoL) da BIOS. Per verificarlo, premi il pulsante Start, fai clic sull’icona di spegnimento e seleziona Riavvia il sistema.

A questo punto, non appena vedi lo schermo nero, premi ripetutamente il tasto per l’accesso al BIOS (può essere Esc, Canc, F2, F8), per visualizzarne la schermata principale.

Dato che i BIOS delle schede madri non sono tutti uguali, cerca una scheda denominata Power e verifica se è presente l’opzione Wake-on-LAN o Power on by PCI-E/PCI. Se così, impostala su Enabled o su AC and battery e poi spostati sulla scheda Save & exit, seleziona Save changes and reset e confermando tramite il pulsante Yes.

Dopo aver fatto ciò, il computer si riavvierà tornando al desktop di Windows.

Oltre la procedura sopra menzionata, è necessario verificare che la scheda di rete supporti la tecnologia WoL. Per fare ciò, premi con il tasto destro sul pulsante Start, in basso a sinistra, e seleziona la voce Gestione dispositivi, nel menu contestuale. Nella nuova schermata, individua la voce Schede di rete, espandila e fai clic con il tasto destro sulla scheda di rete LAN o Ethernet.

Adesso, nel menu contestuale, scegli la voce Proprietà e spostati poi sulla scheda Risparmio energia. Attiva quindi tutte le caselle che vedi a schermo: Consenti al computer di spegnere il dispositivo per risparmiare energia, Consenti al dispositivo di riattivare il computer e Consenti solo a Magic Packet di riattivare il computer.

Inoltre, sui computer con Windows 8 o successivi, bisogna disabilitare la funzionalità di Avvio rapido, che non è compatibile con la tecnologia WoL. Per fare ciò, fai clic con il tasto destro sul pulsante Start, in basso a sinistra, e scegli la voce Sistema, nel menu contestuale. Nella barra laterale di sinistra, scegli Alimentazione e sospensione e fai clic sulla dicitura Impostazioni di risparmio energia aggiuntive, sulla destra.

Nella nuova schermata, fai clic sulla voce Specifica comportamento pulsanti di alimentazione, che trovi sulla sinistra, e premi poi Modifica le impostazioni attualmente non disponibili. A questo punto, togli il segno di spunta sulla casella Attiva avvio rapido e premi il pulsante Salva cambiamenti.

Su Mac, invece, la procedura è molto più semplice, in quanto è richiesta soltanto l’attivazione della funzionalità WoL nelle impostazioni di macOS.

Per eseguire quest’operazione, fai clic sull’icona con il simbolo della mela morsicata, situata in alto a sinistra, e scegli la voce Preferenze di sistema, nel menu contestuale. Nella nuova schermata, fai clic sul Risparmio energia e attiva la casella Riattiva per l’accesso della rete Ethernet, per completare la configurazione.

Installazione di TeamViewer

Dopo aver eseguito la configurazione del computer, puoi scaricare TeamViewer gratuitamente dal sito Web ufficiale, sia per Windows che per macOS. Dopo aver raggiunto il link che ti ho fornito, fai clic sulle schede con le diciture Windows o Mac e premi il pulsante Scarica TeamViewer.

Su Windows, fai doppio clic sul file TeamViewer_Setup.exe e attiva le caselle Installa e Per scopri privati/non commerciali. Adesso, premi sul pulsante Accetto-Fine e poi fai clic , nella finestra di Controllo dell’account utente di Windows.

Su Mac, fai doppio clic sia sul file TeamViewer.dmg che sull’icona di una scatola che vedi nella schermata che si è appena aperta. Premi, quindi, sui pulsanti Continua (per due volte consecutive), su Accetta, su Installa, inserisci la password di accesso al Mac, e infine pigia su Installa software.

A termine dell’installazione, premi sui pulsanti Chiudi e Sposta. Nella nuova schermata che vedi a schermo, premi sul pulsante Continua, immetti una password a tua scelta e premi su Continua e infine su Termina.

Nota: devi installare TeamViewer sia sul computer da accendere che su quello da cui invierai i comandi di accensione. Segui le procedure che ti ho descritto sopra per procedere.

Configurazione di TeamViewer

Dopo aver eseguito tutte le procedure che ti ho indicato nei paragrafi precedenti, è il momento di configurare TeamViewer per accedere alla funzionalità WoL del computer.

Avvia TeamViewer tramite la sua icona, premi sulla voce Extra nella barra in alto e fai clic sulla dicitura Opzioni nel menu contestuale (su Mac il percorso è TeamViewer > Preferenze, nella barra dei menu). Ti ritroverai nelle impostazioni di TeamViewer, alla sezione Generale. Nella schermata che ti viene mostrata, individua la dicitura Wake-on-LAN e premi il pulsante Configura.

Adesso, scegli il pulsante Assegna all’account e digita le credenziali di accesso al tuo account TeamViewer; se non è possiedi uno, fai clic sulla dicitura Crea account e segui le istruzioni a schermo.

Dopo aver eseguito l’accesso con l’account TeamViewer, seleziona la voce Altri TeamViewer nella tua rete locale (su Mac scegli ID TeamViewer nella tua rete locale) e digita, nella corrispondente casella di testo ID TeamViewer, il numero associato al computer che invierà il comando di accensione: puoi trovarlo nella schermata principale di TeamViewer, nella scheda Controllo remoto, a fianco la dicitura Il tuo ID.

Puoi anche affidarti all’opzione Indirizzo pubblico per inserire l’indirizzo IP del tuo computer. Ti avviso che, nel caso in cui tu abbia un IP dinamico, devi affidarti a servizi come Dynu, DNSdynamic, No-IP o Afraid.org, per ottenere un dominio gratuito da associare al tuo IP.

Ti consiglio di leggere le mie guide su come trovare un indirizzo IP e come visualizzare un indirizzo IP, tramite le quali puoi approfondire l’argomento.

Accedere al computer in remoto tramite TeamViewer

Per finire, quello che ti resta da fare per accendere un computer, che si trova in stato di Sospensione, Ibernazione o Arresto (non disponibile per Mac), è avviare TeamViewer sul PC che hai autorizzato a inviare il comando (se hai utilizzato l’opzione ID TeamViewer) o un dispositivo qualsiasi per l’accensione da remoto (con l’opzione Indirizzo Pubblico) e accedere alla lista dei dispositivi collegati all’account TeamViewer.

Selezionando il computer da accendere, troverai il suo stato Offline, con un pulsante in basso Riattiva, per riattivarlo.

Come accendere il computer senza password

Se hai dimenticato la password per accedere all’account del tuo computer Windows o Mac, devi seguire delle procedure che permettono di resettarla tramite l’ID Apple o l’Account Microsoft. Se però su Windows hai dimenticato la password dell’account offline, ti consiglio di utilizzare dei software, come ad esempio KON-BOOT o Lazesoft Recover My Password, che ti aiutano a bypassare la richiesta della chiave d’accesso.

In ogni caso, se stiamo parlando di un computer fisso a cui accedi soltanto tu, puoi anche decidere di rimuovere la password di accesso al desktop, tramite le impostazioni del sistema operativo.

Per tutti i casi che ti ho illustrato nelle righe precedenti, ti consiglio di leggere alcune mie guide dedicate all’argomento, come ad esempio come eliminare la password di accesso al Mac e come bypassare la password di Windows, nelle quali troverai la soluzione che più si adatta alle tue esigenze.