Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare USB bootable

di

Hai la necessità di installare Windows o Linux su un computer con il lettore DVD rotto o su un PC portatile privo di unità ottica? Vorresti installare nuovamente macOS sul tuo Mac o su quello di un amico ma non hai a disposizione una copia del sistema operativo su DVD? Se la risposta ad una di queste due domande è affermativa non devi preoccuparti, non si tratta di un’impresa impossibile. Per effettuare queste operazioni è infatti sufficiente creare USB bootable. Come dici? Non hai la più pallida idea di come fare? Beh, in tal caso posso aiutarti io.

Seguendo le indicazioni contenute in questa guida e ricorrendo all’impiego delle risorse che ti suggerirò nelle seguenti righe anche tu, al pari di molti altri utenti, riuscirai a creare USB bootable. Prima che tu possa allarmarti e possa pensare al peggio voglio però rassicurarti subito su una cosa. Contrariamente a quel che può sembrare a discapito del termine apparentemente minaccioso (bootable, appunto!) creare USB bootable è in realtà molto semplice, non temere.

Se sei quindi realmente intenzionato a scoprire che cosa bisogna fare per poter creare USB bootable ti suggerisco di metterti ben comodo e di concentrarti attentamente sulla lettura delle seguenti righe. Vedrai che alla fine sarai pronto a darmi ragione sul fatto che creare USB bootable era in realtà un vero e proprio gioco da ragazzi.

Occorrente ed operazioni preliminari

Prima di entrare nel vivo del tutorial e di vedere come creare USB bootable, assicurati di avere tutto l'occorrente necessario a portare a termine l'operazione. Non si tratta di nulla di particolare, ma meglio essere prudenti e cominciare con il piede giusto!

Come creare USB bootable

  • Una chiavetta USB da 4-8GB – per creare una chiavetta USB bootable con Windows, macOS o Linux devi avere dai 4GB agli 8GB di spazio libero sull'unità. Assicurati inoltre che la chiavetta da utilizzare risulti vuota o che comunque su di essa non siano presenti file importanti poiché per poterla utilizzare sarà necessario formattarla.
  • Una buona connessione Internet – in quanto dovrai scaricare i file d'installazione del sistema operativo da copiare sulla chiavetta USB, e si tratta di file molto "pesanti".
  • Una corretta configurazione di BIOS/UEFI – per utilizzare le chiavette USB create seguendo questo tutorial, dovrai impostare correttamente il BIOS/UEFI del computer. Ad esempio, per installare Linux e le versioni più datate di Windows (es. Windows 7 a 32 bit) su un computer recente basato su UEFI, dovrai recarti nelle impostazioni di quest'ultimo e disattivare la funzione Secure Boot che impedisce l'esecuzione di software non firmati. In altri casi, invece, dovrai attivare la modalità BIOS legacy che simula l'uso dei vecchi BIOS sui PC basati su UEFI (l'UEFI è un'evoluzione del BIOS qualora non lo sapessi). Inoltre, nel malaugurato caso in cui la chiavetta d'installazione del sistema operativo non partisse, dovrai entrare nelle impostazioni del BIOS o dell'UEFI e impostare la porta USB come unità di boot primaria. Per approfondimenti relativi a tutte queste procedure, consulta il mio tutorial su come entrare nel BIOS: lì trovi spiegato tutto.

Creare USB bootable di Windows

Cominciamo da Windows. Il sistema operativo di casa Microsoft è disponibile in varie versioni, più o meno recenti, e per ognuna di esse bisogna seguire una procedura differente.

Windows 10

Se vuoi creare una chiavetta USB con Windows 10 non devi far altro che scaricare il Media Creation Tool: si tratta di un software gratuito sviluppato da Microsoft che scarica automaticamente i file d'installazione di Windows e li copia su una chiavetta USB. Per scaricarlo sul tuo computer, collegati al sito Internet di Microsoft e pigia sul pulsante Scarica ora lo strumento.

A download completato, inserisci nel PC una chiavetta da almeno 4GB, avvia l'eseguibile del Media Creation Tool (MediaCreationTool.exe) e clicca sui pulsanti  e Accetta

A questo punto, scegli di creare un supporto di installazione per un altro PC mettendo il segno di spunta accanto all'apposita opzione, pigia su Avanti e scegli la versione di Windows 10 da scaricare (verrà scelta automaticamente l'edizione più adatta al computer in uso, per modificare manualmente le opzioni bisogna togliere il segno di spunta dalla voce Usa le opzioni consigliate per questo PC).

Come creare USB bootable

Per concludere, scegli di creare un'unità flash USB con i file d'installazione di Windows 10, clicca sul pulsante Avanti e seleziona la chiavetta USB su cui copiare il sistema operativo. Un ultimo clic su Avanti e il Media Creation Tool provvederà prima a scaricare i file d'installazione di Windows 10 sul computer e poi a copiarli sulla chiavetta. L'operazione – principalmente a causa del corposo download – potrebbe andare avanti a lungo.

Come creare USB bootable

Una volta creata la tua chiavetta USB con i file d'installazione di Windows 10, potrai usarla in qualsiasi PC per installare il sistema operativo. Naturalmente la copia del software andrà attivata con un product key valido. Se vuoi saperne di più, leggi il mio tutorial su come scaricare Windows 10 in cui ti ho parlato più approfonditamente del download e dell'installazione di Windows 10.

Nota: se utilizzi un Mac, non puoi scaricare il Media Creation Tool di Microsoft. Tuttavia, collegandoti al sito Internet di Microsoft usando il link che ti ho fornito in precedenza, potrai scaricare le immagini ISO di tutte le edizioni di Windows 10.

Windows 8.x

Se vuoi creare una chiavetta USB per l'installazione di Windows 8.x, puoi utilizzare l'apposito Media Creation Tool disponibile per il download cliccando qui. Il suo funzionamento è praticamente identico a quello per Windows 10, quindi non mi dilungherò in inutili spiegazioni.

Nel caso in cui incontrassi delle difficoltà nell'utilizzo del Media Creation Tool per Windows 8.x, leggi il mio tutorial su come installare Windows 8 da USB in cui puoi trovare tutte le istruzioni di cui hai bisogno.

Come creare USB bootable

Windows 7

Purtroppo Windows 7 non dispone dello stesso Media Creation Tool dei suoi successori. Per creare una chiavetta USB contenente i file d'installazione di questo sistema operativo, devi prima procurarti una sua immagine ISO e poi copiarla su una chiavetta USB usando un apposito software gratuito.

Per procurarti un'immagine ISO di Windows 7 puoi collegarti a questa pagina del sito Internet di Microsoft e immettere il product key del sistema operativo nell'apposito campo di testo (funziona solo per le versioni retail del sistema operativo, quindi non vale per le copie OEM preinstallate sui computer) oppure, se hai un dischetto d'installazione di Windows 7, puoi trasformarlo facilmente in un'immagine ISO seguendo le indicazioni che trovi nel mio tutorial su come estrarre file ISO da DVD e CD.

Come creare USB bootable

Dopo aver reperito tutta “l’attrezzatura” necessaria, clicca qui in modo tale da collegarti all pagina principale del software Windows 7 USB/DVD Download tool, un programma gratuito che serve appunto per creare una penna USB per l’installazione di Windows. Una volta visualizzata la pagina del software pigia sul pulsante download per avviare la procedura di download dello stesso sul tuo computer.

A scaricamento completato apri il pacchetto di installazione Windows7-USB-DVD-Download-Tool-Installer-en-US.exe e clicca prima su Esegui, poi su Next, poi su Install e infine su Finish.

Procedi ora facendo doppio clic sull’icona di Windows 7 USB/DVD Download tool che è stata aggiunta al desktop oppure cerca il programma accedendo alla sezione in cui sono raggruppati tutti i programmi e le applicazioni del menu visibile pigiando sul pulsante Start di Windows o dalla Start Screen.

Adesso, clicca sul pulsante Browse che si trova nella sua schermata principale per selezionare l’immagine ISO di Windows da usare per creare l’USB bootable. Prosegui andando a cliccare prima su Next, poi su USB Device e infine su Begin Copying in modo tale da avviare la copia dei file dall’immagine ISO alla chiavetta USB.

Come creare USB bootable

A copia avviata vedrai una barra di avanzamento di colore verde apparire nella finestra del programma. Al raggiungimento del 100% potrai finalmente dirti soddisfatto: sei riuscito a creare USB bootable tutto da solo (o quasi)!

A questo punto se desideri sfruttare la chiavetta avviabile appena creata sul computer in uso lasciala collegata a quest’ultimo, riavvia il PC e poi attieniti alla procedura di installazione del sistema operativo che ti viene mostrata a schermo. Se invece desideri sfruttare la chiavetta avviabile appena creata su un alto computer scollegata dal PC in uso, collegala al PC su cui desideri agire assicurandoti che risulti spento, avvia quest’ultimo pigiando sull’apposito pulsante di accensione presente sul case ed attendi che la procedura di installazione di Windows venga avviata. Se utilizzi un PC recente basato sull'UEFI, potresti aver bisogno di disattivare il Secure Boot e/o di attivare la modalità BIOS Legacy come ti ho spiegato nel mio tutorial su come entrare nel BIOS/UEFI.

Dopo aver effettuato il boot della chiavetta attendi che vengano caricati tutti i file necessari per l’installazione di Windows dopodiché effettua l’installazione del sistema operativo attenendoti alla semplice procedura guidata che ti verrà mostrata a schermo. Se ti serve una mano in tal senso, consulta il mio tutorial su come installare Windows 7.

Creare USB bootable di Linux

Hai intenzione di provare Linux? In tal caso devi procurarti l'immagine ISO della distro che vuoi provare (es. Ubuntu, Mint o Debian) e devi trasferirla su una chiavetta USB di almeno 4GB utilizzando Rufus.

Come creare USB bootable

Rufus, qualora non ne avessi mai sentito parlare, è una piccola applicazione gratuita che permette di creare unità USB bootabili per tutte le principali distro Linux e tutte le versioni più diffuse di Windows. Al momento è disponibile solo per Windows (nel senso che va eseguita su Windows per poi creare le chiavette USB contenenti le distro Linux) ma in futuro la situazione potrebbe anche cambiare.

Per scaricare Rufus sul tuo PC, collegati al suo sito Internet ufficiale e fai clic sulla voce Rufus 2.xx che si trova a metà pagina. A download completato, avvia l’eseguibile Rufus-xx.exe e clicca su . Seleziona quindi l'unità relativa alla tua chiavetta USB dal menu a tendina Dispositivo/Unità, clicca sull'icona del CD che si trova in basso a destra per selezionare l’immagine ISO di Linux da copiare sulla chiavetta e verifica che nei menu Schema partizione e tipo sistema destinazione e File System ci siano selezionate le opzioni Schema partizione MBR per BIOS o UEFIFAT32 .

Come creare USB bootable

Per concludere, metti il segno di spunta accanto alla voce Formattazione rapida (se non c'è ancora) e clicca prima sul pulsante Avvia e poi su Scrivi in modo immagine ISO e per avviare la creazione della chiavetta USB con Linux.

Per avviare la chiavetta USB su un PC equipaggiato con l'UEFI, avrai quasi sicuramente bisogno di disattivare il Secure Boot e potresti anche aver bisogno di modificare "manualmente" dei file presenti nel drive. Per scoprire più in dettaglio come fare, consulta il mio tutorial su come installare Ubuntu da USB

Nota: qualora Rufus non dovesse soddisfare le tue aspettative, puoi usare UNetbootin che ha qualche funzione in meno ma è compatibile anche con Linux e macOS.

Creare USB bootable di macOS

Se è tua intenzione creare USB bootable di macOS la prima cosa che devi fare è procurarti una pendrive di capienza sufficiente, personalmente ti suggerisco di reperirne una con almeno 8 GB di spazio libero. Assicurati inoltre che la chiavetta da utilizzare risulti vuota o che comunque su di essa non siano presenti file importanti poiché per poterla utilizzare sarà necessario formattarla.

Oltre ad una chiavetta di sufficiente capienza per creare USB bootable di macOS hai bisogno di file d'installazione del sistema operativo. Se non sai dove reperirli, apri il Mac App Store pigiando sulla sua icona presente nel Launchpad, se richiesto digita la password relativa al tuo account Apple dopodiché fai clic sulla scheda Acquistati collocata in alto a destra. 

Individua quindi l'icona della versione di macOS che desideri copiare sulla chiavetta USB (es. macOS Sierra) dalla schermata che si apre e scaricala sul tuo computer facendo clic sull’apposito pulsante. Qualora non trovassi la versione di macOS di tuo interesse nella scheda Acquistati del Mac App Store, cercala nella sezione principale dello store come se si trattasse di una qualsiasi altra applicazione.

Come creare USB bootable

Tieni conto del fatto che il download di OS è abbastanza “corposo”, ragion per cui per essere portato a termine e necessario del tempo che può variare in base alla velocità della tua connessione ad Internet.

Una volta reperito tutto il “materiale” necessario per creare USB bootable clicca qui per collegarti subito alla pagina di download di DiskMaker X, un’applicazione gratuita che consente di creare una chiavetta USB avviabile di macOS.

Dopo aver visualizzato la pagina dell’applicazione pigia sulla voce Download DiskMaker X numero versione (x.x MB), dove al posto di numero versione troverai indicata la versione dell’applicazione ed al posto di x.x troverai indicato il peso della stessa, dopodiché attendi che il download di DiskMaker X venga avviato e portato a termine. Completato il download pigia sul file che è stato scaricato sul tuo computer, trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni così come ti viene indicato anche a schermo.

Adesso collega la chiavetta USB in tuo possesso ad una delle porte USB del tuo Mac dopodiché pigia sull’icona del Launchpad annessa al Dock e poi fai clic sull’icona di DiskMaker X.

Una volta avviato il programma pigia sul pulsante facente riferimento alla versione di macOS di tuo interesse annesso alla finestra visualizzata a schermo, pigia su Use this copy e poi fai clic sul pulsante An 8 GB USB thumb drive. Per concludere fai clic sul pulsante Erase then create disk per cancellare tutti gli eventuali file presenti sula chiavetta USB che hai scelto di utilizzare e per dare il via alla procedura di creazione di una pendrive mediante cui poter installare il nuovo sistema operativo per il tuo Mac.

Come creare USB bootable

Successivamente digita la password dell’account Amministratore del tuo Mac dopodiché attendi sino alla comparsa di un’apposita finestra di avviso indicante il fatto che la procedura mediante cui creare USB bootable è stata portata a termine.

A questo punto se è tua intenzione sfruttare la chiavetta USB avviabile appena creata sul Mac in uso riavvia il computer lasciando inserita la pendrive, tieni premuto il tasto Alt sulla tastiera e aspetta che compaia il menu di selezione con elencati tutti i dispositivi di boot (es. hard disk principale, partizione di ripristino, DVD e USB). Seleziona quindi il dispositivo dal quale eseguire l’installazione del sistema operativo e clicca sulla freccia collocata sotto la sua icona per avviare il processo d’installazione di macOS.

Come creare USB bootable

Tieni presente che a partire da macOS 10.10 Yosemite, la partizione di ripristino non viene visualizzata più nel menu per la selezione dell’unità di boot. Per accedere alla modalità di ripristino del sistema devi riavviare il computer e tenere premuti i tasti cmd+r fino a quando non compare la barra di caricamento.

Se invece è tua intenzione sfruttare la chiavetta USB avviabile creata su un altro Mac collega quest’ultima al computer su cui intendi agire, riavvialo e poi attieni alle indicazioni che ti ho già fornito nelle precedenti righe. In caso di problemi, consulta i miei tutorial su come installare macOS Sierra e come installare OS X El Capitan per scoprire come risolverli.