Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come funziona la fibra Vodafone

di

Stai pensando di attivare un’offerta Vodafone fibra ma, prima di procedere in tal senso, vorresti capire un po’ meglio come funziona il tutto? Ti piacerebbe sapere quali sono i costi da sostenere per l’allaccio della linea, i tempi di attivazione, come gestire la linea e altre informazioni di questo genere? Allora sappi che sei nel posto giusto!

Nelle prossime righe, sarò ben felice di aiutarti a capire come funziona la fibra Vodafone facendo luce su tematiche come la copertura del segnale, velocità e costi della connessione, tempi di attivazione e via discorrendo. In questo modo, potrai avere le idee più chiare circa il da farsi.

Se sei pronto per iniziare, direi dunque di mettere sùbito da parte le chiacchiere ed entrare nel vivo del tutorial. Coraggio: mettiti bello comodo, concentrati sulla lettura del tutorial e cerca di comprendere il funzionamento della fibra di Vodafone. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura.

Indice

Copertura fibra Vodafone

Come attivare Internet sul cellulare Vodafone

La prima cosa che devi fare, se vuoi attivare una linea fibra con Vodafone, è verificare la copertura disponibile nella tua zona. Prima di spiegarti come effettuare la verifica della copertura fibra Vodafone, però, è doveroso da parte mia illustrarti le tecnologie in fibra ottica attualmente usate dal celebre operatore multinazionale, così non avrai dubbi sulle sigle che incontrerai proprio nel momento della verifica in questione.

Innanzitutto chiariamo che la fibra ottica è una modalità di collegamento alla Rete che si serve di cavi in vetro (o per l’appunto fibre ottiche) per il passaggio dei dati. Questo consente di garantire prestazioni sensibilmente migliori rispetto alle classiche linee ADSL, che invece sfruttano i cavi in rame per il passaggio dei dati, il che causa dispersione del segnale e limit la banda di frequenza ai canonici 20 Mega.

Il divario tra l’ADSL e la fibra ottica, per quanto concerne le velocità di download e upload, è notevole: in alcune aree, la fibra riesce anche a garantire 1.000 Mega (cioè 1 Gigabit) in download. Tutto, comunque, dipende dal tipo di copertura disponibile. Le principali tipologie di fibra attualmente disponibili – dalle quali dipendono le prestazioni in download e upload erogate – sono le seguenti.

  • FTTH (Fiber To The Home) — è la tecnologia che offre le prestazioni migliori, in quanto i cavi in vetro vengono portati direttamente nelle abitazioni, facendo spostare i dati esclusivamente sui cavi in fibra, dalla centrale al modem (e viceversa), cosa che rende possibile il raggiungimento di 1.000 Mbps (1 Gbps) in download. In fase di attivazione è richiesto l’intervento da parte di un tecnico specializzato per la sostituzione dei cavi in rame con quelli in vetro. In fase di verifica della copertura, puoi riconoscere la fibra FTTH dal bollino verde sul quale è riportata la scritta Fibra.
  • FTTC (Fiber To The Cabinet) — offre prestazioni minori rispetto alla fibra FTTH, in quanto in questo caso i dati viaggiano su vetro soltanto dalla centrale all’armadio su strada: da lì fino all’edificio vengono usati i cavi in rame e, quindi, si verificano le dispersioni di cui ti parlavo prima, specialmente se l’armadio è molto lontano. Comunque, sia, in questo caso è possibile disporre di connessioni alquanto veloci, in grado di raggiungere i 100 Mbps o, in alcuni casi, i 200 Mbps in download. In fase di verifica della copertura, puoi riconoscere la fibra FTTC dal bollino giallo che riporta la dicitura Misto Fibra-Rame.
  • FTTE (Fiber To The Exchange) — è una tecnologia che impiega esclusivamente portanti trasmissive in rame a partire dal permutatore della centrale locale fino alla abitazione. Teoricamente consentirebbe di raggiungere anche i 200 Mbps in download, ma di solito non si va oltre i 20-40 Mbps. La tecnologia FTTE è contrassegnata dal bollino rosso che riporta la scritta Rame.

Bollini fibra AGCOM

Per quanto concerne la verifica della copertura della fibra ottica, recati sul sito Web di Vodafone e clicca sul pulsante rosso Attiva online situato sulla destra. Fornisci, dunque, il tuo indirizzo completo nel campo di testo apposito, avendo cura di selezionare il suggerimento corretto dall’elenco che compare sullo schermo, così da evitare errori, e fai clic sul pulsante Verifica la copertura e attiva online.

Nella nuova pagina apertasi, ti verrà mostrato l’esito della tua richiesta e potrai così scoprire da quale tecnologia è raggiunta la tua abitazione. Più precisamente, nella parte in alto, ti sarà mostrato un messaggio del tipo In [indirizzo digitato prima], sei coperto da tecnologia [nome della tecnologia] fino a [velocità massima raggiungibile].

Copertura Fibra Vodafone

Per maggiori informazioni su come verificare la copertura Vodafone, ti rimando alla lettura dell’approfondimento che ho dedicato interamente all’argomento. Se vuoi avere delucidazioni di carattere tecnico sulle tecnologie elencate nelle righe precedenti, invece, dai un’occhiata a questa pagina presente sul sito di Vodafone.

Prezzi fibra Vodafone

Le più utili app per investire soldi

Passiamo ora al capitolo prezzi. Per quanto concerne il canone mensile delle offerte in fibra di Vodafone, sappi che questi variano in base all’offerta che si sottoscrive e, soprattutto, al periodo in cui lo si fa. Generalmente le offerte in fibra di Vodafone hanno prezzi che oscillano tra i 25 e i 30 euro mensili.

Nei periodi promozionali, l’operatore potrebbe proporre le offerte in fibra anche a prezzi inferiori, ma solitamente dopo 12 mesi dalla sottoscrizione del contratto, il canone aumenta (a meno che non si decida di effettuare il downgrade della linea e passare all’ADSL). Nei periodi di promo l’attivazione è gratis, altrimenti ha un costo di 48 euro.

Per quanto concerne i vincoli, solitamente le offerte dell’operatore hanno un vincolo contrattuale di 24 mesi. In caso di recesso anticipato, bisogna pagare 60 euro per la disattivazione della linea in fibra ottica, ai quali bisogna aggiungere una penale di 45 euro + eventuali costi accessori. Se nella propria offerta è inclusa l’opzione Vodafone Ready, che permette di avere la Vodafone Station, effettuando il recesso anticipato bisogna pagare anche la parte rimanente dell’opzione (che può ammontare anche a 288 euro da pagare in un’unica soluzione o a rate).

Per maggiori informazioni sulle migliori offerte Vodafone fibra, ti rimando alla lettura dell’approfondimento che ho dedicato all’argomento. Se hai bisogno di qualche delucidazione su vincoli e costi delle offerte Vodafone, invece, ti rimando a questa pagina presente sul sito dell’operatore, così che tu possa prendere visione delle Condizioni generali del contratto aggiornate e verificare il tutto (ricordati di scaricare quelle relative alla rete fissa, cliccando sulla scheda Rete Fissa posta nella parte superiore della pagina).

Modem fibra Vodafone

Vodafone Station

Per quanto concerne il modem fibra Vodafone, sappi che le offerte dell’operatore includono il modem Vodafone Station, che nel momento in cui scrivo è disponibile nelle varianti Vodafone Station Revolution e Vodafone Power Station, a seconda dell’offerta che si sottoscrive e della tecnologia disponibile.

Il modem è incluso nell’opzione Vodafone Ready, a cui ho fatto menzione poc’anzi. Il costo dell’opzione ammonta a 288 euro, da pagare in un’unica soluzione oppure rateizzabile: 6 euro/mese per 48 mesi; 6 euro/mese per 24 mesi + 144 euro in un’unica soluzione oppure 6 euro/mese per 12 mesi più 216 euro in un’unica soluzione.

In caso di recesso anticipato, come ti dicevo, Vodafone richiede l’addebito delle rate residue come corrispettivo per la cessione della Vodafone Station. Tali rate possono essere pagate in un’unica soluzione o con la stessa cadenza e metodo di pagamento concordati in fase di sottoscrizione del contratto (se non si esprime nessuna scelta, l’importo viene addebitato in un’unica soluzione).

Volendo, è possibile attivare una delle offerte Vodafone senza includere l’opzione Ready e adoperare un modem/router di terze parti, come quelli che ti ho segnalato nella mia guida all’acquisto. In questo caso, dovrai provvedere a configurare il modem impostando i parametri di configurazione riportati in questa pagina del sito di Vodafone.

Come attivare la fibra Vodafone

Attivare offerta Vodafone online

Se sei arrivato a leggere fino a questo punto della guida, vuol dire che sei effettivamente interessato a sapere come attivare la fibra Vodafone. Beh, sappi che sostanzialmente è possibile fare ciò nei seguenti modi.

  • Online — puoi attivare l’offerta recandoti sul sito di Vodafone, cliccando sul pulsante Offerte FIbra e ADSL e cliccando sul pulsante Attiva online posto sulla destra. Dopo aver fornito l’indirizzo al quale intendi attivare la linea e aver cliccato sul bottone Verifica la copertura e attiva online, clicca ancora una volta sul pulsante Attiva online situato sulla destra, compila il modulo che ti viene proposto con tutte le informazioni richieste e segui le indicazioni che ti vengono date a schermo per il completamento della procedura.
  • Chiamando il 190 — contattando il Servizio Clienti dell’operatore è possibile chiedere la sottoscrizione di una nuova offerta ed effettuare la disponibilità della fibra ottica nella propria zona fornendo tutti i dati del caso al consulente che gestirà la tua pratica.
  • In negozio — recandoti in uno dei tanti Vodafone Store presenti sul territorio italiano, puoi sottoscrivere una nuova offerta compilando il modulo che ti verrà fornito dal consulente che ti assisterà.

A prescindere dalla modalità di attivazione della tua offerta fibra, sappi che ti verrà chiesto una copia di un documento di identità in corso di validità per portare a termine l’operazione: tienilo a portata di mano.

Per quanto concerne i tempi di attivazione, invece, questi dipendono da vari fattori, ma stando a quanto dichiarato da Vodafone il tutto avviene entro 60 giorni dall’invio della richiesta. Quando la tua linea sarà attiva, riceverai un SMS che ti informerà della cosa al numero di cellulare che hai fornito in fase di sottoscrizione del contratto.

Come gestire la fibra Vodafone

Vodafone Fai da te

Dopo aver attivato la linea, puoi gestire la fibra Vodafone e/o la tua Vodafone Station sfruttando l’area Fai da te e l’app Vodafone Station.

  • Area Fai da te — recati sul sito di Vodafone, clicca sul bottone verde Fai da te (in alto a destra) e poi sul pulsante Registrati. Compila, quindi, il modulo di registrazione che ti viene proposto seguendo le indicazioni che compaiono a schermo (se hai difficoltà, puoi aiutarti con le indicazioni che ti ho fornito in quest’altro approfondimento). Sulla destra dovresti trovare il box La mia linea: oltre a indicare il numero della stessa e la tipologia di Vodafone Station in tuo possesso, potrai ricevere istruzioni su come configurare la Vodafone Station cliccando sul link Configura la station. Se nella tua offerta non è inclusa una Vodafone Station bensì un modem di produttori terzi, cliccando sul link Credenziali modem alternativo avrai la possibilità di avere indicazioni su come configurarlo correttamente. Aprendo il menu Gestione linea, invece, puoi effettuare un test della linea, segnalare problemi di linea, avere istruzioni sulla Vodafone Station e chiedere il subentro. Per gestire il modem Vodafone Station da computer, invece, devi entrare nel pannello di gestione del dispositivo: per farlo, digita l’indirizzo http://vodafone.station/ oppure http://192.168.1.1/login.html nel browser e fornisci nome utente e password indicati sull’etichetta del modem in tuo possesso. In questo modo, visualizzare stato e collegamenti della linea, verificare le chiamate ricevute al telefono, agire sulle impostazioni del Wi-Fi, etc., mediante i pulsanti posti in alto.
  • App Vodafone Station — sei hai già provveduto a configurare la Vodafone Station, sappi che puoi gestirla con l’app ufficiale disponibile per Android (scaricabile dal Play Store e da store alternativi) e iOS/iPadOS. Per riuscirci, dopo aver installato l’applicazione e aver preso visione del breve tutorial introduttivo che ti viene proposto al suo primo avvio, fornisci la password della tua Vodafone Station nel campo di testo apposito e premi sul pulsante Invia password. Successivamente, pigia sulla dicitura Avvia app, premi il tasto laterale della Vodafone Station, così da mettere in comunicazione il router e il tuo dispositivo mobile, e il gioco è fatto. Nella schermata Dashboard dell’app, potrai accedere alla sezione dedicata alla gestione del Wi-Fi, a quella dedicata ai dispositivi connessi e alle sezioni per effettuare lo speed test, gestire il telefono, la diagnostica della linea e verificare lo stato della rete.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.