Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come iniziare un’email in inglese

di

La società in cui viviamo è ormai sempre più globale e interconnessa e la conoscenza della lingua inglese è divenuta pian piano requisito essenziale per la comunicazione, sia in ambito lavorativo che semplicemente per viaggiare o per mantenersi in contatto con amici che vivono a distanza. Nonostante l’avvento dei social network abbia in parte modificato le regole della comunicazione online, le email costituiscono ancora oggi buona parte dei messaggi scambiati su Internet.

La conoscenza media dell’inglese non è purtroppo delle migliori nel nostro Paese e i dubbi e le lacune aumentano quando si parla di aspetti specifici come la scrittura di un’email, che sia essa scritta in maniera informale, formale o per proporre la propria candidatura per un posto di lavoro. Come dici? Anche tu hai ancora qualche dubbio su come iniziare un’email in inglese? Non devi preoccuparti, nonostante l’inglese sia una lingua abbastanza semplice e versatile dal punto di vista della comunicazione orale, è proprio quando si parla di forma scritta che emergono regole e forme di apertura standard spesso difficili da ricordare.

Se vuoi dunque imparare come iniziare un’email in inglese nel migliore dei modi, ti consiglio di concederti qualche minuto e leggere con attenzione il contenuto di questa mia guida, magari prendendo qualche appunto e provando di persona a scrivere qualche email di esempio. Sono sicuro che nel giro di qualche tempo diventerai molto bravo e sarai in grado di dare qualche lezione anche a amici finora più esperti di te. Non perdiamoci in chiacchiere e cominciamo!

Indice

Come iniziare un’email in inglese informale

Come iniziare un'email in inglese informale

Voglio partire dalla categoria più semplice e che richiede meno regole da ricordare, ossia come iniziare un’email informale in inglese. Quando ti parlo di email informale non mi riferisco solo al registro di comunicazione da mantenere con amici o parenti che non parlano la tua lingua, ma anche alla tipologia di conversazione da adottare con colleghi o contatti della tua azienda che risiedono all’estero. Gli inglesi sono infatti molto meno formali di noi italiani e sono soliti conversare in maniera semplice anche in ambito lavorativo. Il tono da mantenere è in questo caso molto colloquiale e si ha la possibilità di inserire emojii all’interno del testo.

Nonostante questa tipologia di email sia andata, nel corso degli anni, a essere sempre meno utilizzata, in favore della comunicazione più rapida e immediata dei social network e delle app per chattare come WhatsApp, c’è chi ancora oggi non vuole abbandonare lo stile classico delle email e le continua a utilizzare come mezzo prevalente, soprattutto nel già citato ambito lavorativo.

Un’email informale in inglese presenta un numero di regole ridotto, potrai dunque utilizzare grassetti, punti esclamativi e frasi molto discorsive, proprio come se il destinatario del messaggio fosse di fronte a te. Quelle che trovi qui in basso sono le principali forme di apertura che ti consiglio di utilizzare per iniziare un’email in inglese informale.

  • Hello/Hi/Hey — l’equivalente del nostro ciao è il modo migliore per iniziare una conversazione informale. Ti consiglio di preferire la forma Hello/Hi a Hey se il tuo interlocutore non è propriamente un tuo amico, in quanto quest’ultima è sicuramente una forma più colloquiale
  • It’s nice to hear from you again — letteralmente è bello sentirti nuovamente. Ti consiglio di utilizzare questa forma se non sei tu il primo a avviare la conversazione
  • Dear — è la forma più classica, usata anche nell’inglese formale, ma che funziona molto bene anche in questo caso. Vuol dire caro. Ti suggerisco di preferirla a quanto visto sopra con persone con le quali hai meno confidenza
  • Thanks for your emailgrazie per la tua email, da preferire se sei tu a iniziare la conversazione
  • Thank you for writing to megrazie per avermi scritto, da preferire se sei tu a rispondere
  • I Hope you are wellspero tu stia bene. Ti consiglio di utilizzare questa forma se è da molto tempo che non senti la persona con cui stai conversando e vuoi dunque sapere come sta

Come iniziare un’email in inglese formale

Come iniziare un'email in inglese formale

Passiamo ora a qualcosa di più difficile, cioè come iniziare un’email in inglese formale. In questo caso dovrai prestare maggiore attenzione e utilizzare un linguaggio più specifico. Ti dico fin da subito che nell’inglese formale è bene utilizzare le forme estese dei verbi, anziché quelle contratte: dovrai dunque preferire la frase I am writing to you alla sua versione ridotta I’m writing to you.

L’email formale è diretta a persone che solitamente non conosci o comunque con le quali è necessario mantenere una certa distanza, ad esempio nei rapporti di lavoro. Soprattutto in quest’ultimo caso, scrivere delle valide email formali in inglese richiede una buona competenza e, proprio perché si tratta di un contesto professionale, sarà necessario non commettere errori così da poter comunicare una buona immagine di te e dell’azienda nella quale lavori.

Dovrai inoltre preferire l’uso di parole più complesse e ricercate, così da dare l’idea di una maggiore importanza nel tono di comunicazione. Ad esempio non usare termini come now, preferisci invece la forme currently. Ricorda sempre però che, a differenza dell’italiano formale, in cui si usano spesso periodi molto lunghi, l’inglese predilige comunque frasi molto più sintetiche e dalla struttura semplice. Un altro aspetto molto importante da ricordare è costituito dalle forme di cortesia, alle quali gli anglosassoni e gli americani sono molto legati. Si tratta di formule di apertura, ma anche di chiusura, consolidate che equivalgono a espressioni classiche che usiamo anche in italiano, ad esempio come “Gentilissimo/a”. Ricorda infine che nell’inglese formale non esiste il lei. Potrai utilizzare indistintamente il tu, sia che tu stia parlando con un tuo amico che con il direttore di una banca!

In questo paragrafo mi limiterò a darti qualche consiglio e a enunciare le principali forme di apertura da usare in contesti formali e di lavoro, affronterò invece nel prossimo capitolo come iniziare un’email in inglese a un’azienda per proporre una tua candidatura.

  • Dear Mr/Ms/MrsGentilissimo/a Sig/Sig.ra. Si tratta della maniera più classica per iniziare un’email in inglese formale quando sei a conoscenza del nome del destinatario. Dovresti utilizzare Mrs se la donna alla quale ti rivolgi è sposata e Ms se non lo è o non conosci questa informazione. In un’ottica di maggiore neutralità e privacy, la forma Mrs è sempre meno utilizzata in favore di un utilizzo generico del termine Ms. Sono d’accordo con questo dettaglio e ti consiglio infatti di utilizzare indistintamente quest’ultima forma
  • Dear Sir/MadamGentilissimo/a Sig/Sig.ra. Preferisci questa versione a quella precedente se non conosci il nome del destinatario
  • GreetingsSaluti. Anche questa forma di apertura è tra le più utilizzate, anche se comunica già una maggiore confidenza con l’interlocutore. Il mio consiglio è di non utilizzarla quando ti interfacci per la prima volta con un destinatario, in quanto presuppone che tu lo conosca già
  • To whom it may concerna chi di competenza, proprio come in italiano è la forma che dovresti utilizzare se vuoi dare un tono impersonale all’email o se non conosci né il nome né il genere del destinatario. Un piccolo trucchetto può consistere nell’utilizzarla nelle email da inviare a più destinatari
  • I am writing with regard to — se vuoi iniziare la tua email riprendendo subito quando indicato in oggetto, è la forma di cortesia da preferire in quanto equivale all’italiano come da oggetto
  • Please find attached — se invece l’obiettivo della tua email formale è di rendere noto l’invio di un allegato, questa frase è la migliore per arrivare subito al dunque, in quanto significa in allegato puoi trovare. Il tuo interlocutore non si perderà di certo la foto o il file che avrai allegato!

Come iniziare un’email in inglese a un’azienda

Come iniziare un'email in inglese a un'azienda

Hai deciso di rispondere a un annuncio di lavoro trovato su Internet o di inviare una candidatura spontanea all’azienda dei tuoi sogni? Non farti spaventare dall’inglese e continua a leggere ciò che sto per dirti, nel giro di pochi attimi saprai perfettamente come iniziare un’email in inglese a un’azienda.

Devi sapere che, soprattutto nel mercato del lavoro inglese, è sempre bene accompagnare il proprio curriculum vitae con una lettera di presentazione o cover letter. Come accade anche in italiano, la cover letter in lingua straniera deve avere lo scopo di incentivare chi legge a aprire il tuo curriculum vitae allegato e a valutare con interesse il tuo profilo. Per raggiungere questo obiettivo dovrai utilizzare uno stile di comunicazione formale, come ti ho spiegato qui sopra, e usare un tono accattivante.

Si tratta dunque di un’email, redatta in lingua inglese, che ha lo scopo di raccontare chi sei, le tue precedenti esperienze di lavoro, la tua formazione scolastica e universitaria e quali sono le tue motivazioni per la posizione che intendi assumere. Dovrai dunque essere chiaro ma soprattutto diretto, gli inglesi amano chi arriva subito al dunque, pertanto dovrai riuscire a catturare l’interesse del tuo interlocutore fin dalle prime righe e dalle forme di cortesia in apertura.

Nonostante non si tratti di una regola ferrea, ti consiglio di indicare in alto a destra le informazioni del mittente, dunque nome, cognome, indirizzo e collegamenti a social come LinkedIn, mentre poco più in basso a sinistra dovrai riportare le informazioni relative al destinatario, cioè il nome dell’azienda alla quale stai inviando la tua candidatura, il suo indirizzo e, se lo conosci, il nome del recruiter che andrà a leggere l’email. Non dimenticare di allegare fin da subito il tuo curriculum vitae per non dimenticarlo!

Ricorda che, subito dopo i saluti, che restano gli stessi della lettera formale, dovrai specificare la fonte dell’annuncio, cioè dove hai visto l’annuncio online, e la job position, ossia la posizione per cui intendi candidarti. Dovrai poi indicare in poche righe le ragioni per cui la tua posizione dovrebbe essere considerata. A seguire trovi un esempio di come iniziare un’email in inglese a un’azienda. Ti consiglio comunque di non copiarla semplicemente, bensì di personalizzarla e di aggiungere del tuo: sarà sicuramente quest’ultimo aspetto a farti preferire in una selezione di lavoro.

Dear Company,

I am writing this email to apply for the position of [indica qui la posizione per la quale ti stai candidando] as advertised in [dove hai visto l’annuncio]. I had experience in this field because I am currently working as [attuale lavoro e il nome dell’azienda per la quale lavori] as well as I graduated in [titolo di studio].

Prosegui poi elencando, in maniera più dettagliata, i tuoi punti di forza, le tue conoscenze linguistiche e il vantaggio che andresti a dare all’azienda con la tua assunzione.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.