Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Settimana del Black Friday
Scopri le migliori offerte dell'Amazon Black Friday. Vedi le offerte Amazon

Come installare una stampante di rete con indirizzo IP

di

Hai da poco acquistato una nuova stampante Wi-Fi e adesso non vedi l’ora di usarla per stampare su carta tutti quei documenti di cui avevi bisogno. Il problema, però, è che non sai come portare a termine la sua installazione, poiché non avevi mai usato prima un dispositivo di stampa in modalità senza fili.

Capisco il tuo imbarazzo, ma non c’è nulla di cui devi preoccuparti, in quanto oggi sono qui per darti una mano! Nel corso di questa guida, infatti, ti spiegherò come installare una stampante di rete con indirizzo IP nel giro di poche e semplici mosse. Non temere se non sei un massimo esperto in termini di tecnologia, poiché le procedure che mi accingo a spiegarti sono tutt’altro che complesse e possono essere messe in pratica davvero da tutti.

Dunque, senza attendere un secondo in più, ritaglia qualche minuto di tempo libero per te e leggi con molta attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine di questa guida, sarai perfettamente in grado di raggiungere l’obiettivo che ti eri prefissato. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

Operazioni preliminari

Se è tua precisa intenzione riuscire a installare una stampante di rete con indirizzo IP ma ti sei bloccato perché, ad esempio, non sei riuscito a scaricare il software utile a effettuare la connessione automatica del dispositivo, devi innanzitutto accendere la stampante e connetterla al router per poi recuperare il suo indirizzo IP. Trovi spiegato tutto qui sotto.

Collegare la stampante alla rete

Come installare una stampante di rete con indirizzo IP

Il primo passo che devi compiere, come appena detto, è connettere la stampante alla rete. Se la stampante in tuo possesso è dotata di display LCD, tutto ciò che devi fare è premere il pulsante menu/configurazione situato sulla stessa (oppure sfiorare l’apposito tasto, se il display è dotato di touch-screen), recarti nell’area relativa alle impostazioni del menu e, da lì, accedere alla sezione relativa alla configurazione della rete. A seconda del modello della stampante in tuo possesso, i nomi delle voci di menu potrebbero variare leggermente.

Ad ogni modo, una volta raggiunta l’apposita sezione delle impostazioni, scegli il metodo di collegamento di cui intendi avvalerti (ad es. cavo Ethernet o Wi-Fi) ed effettua le operazioni più adatte alla scelta da te effettuata.

  • Connessione tramite cavo Ethernet – collega un’estremità del cavo alla porta Ethernet posta sul retro del router e inserisci l’altra estremità nella medesima porta presente sulla stampante. Fatto ciò, attendi qualche secondo affinché la connessione venga portata a termine: quando ciò avviene, dovresti visualizzare, sul display della stampante, un messaggio indicante l’avvenuto collegamento alla rete. Non dovrebbe essere richiesta configurazione aggiuntiva.
  • Connessione tramite Wi-Fi – scegli la rete di tuo interesse dalla lista delle connessioni wireless rilevate e, aiutandoti con il tastierino della stampante, immetti la chiave di accesso di quest’ultima. Se tutto è filato liscio, dovresti visualizzare un messaggio di notifica indicante l’avvenuta connessione. Non dovrebbe essere necessario configurare null’altro.

Una volta terminata la configurazione della rete, provvedi ad accettare i termini d’utilizzo della stampante, la normativa sulla privacy e, se necessario, ad abilitare gli aggiornamenti automatici, rispondendo in maniera affermativa ai messaggi che ti vengono mostrati.

Se, invece, la tua stampante non è dotata di display, puoi tentare di stabilire la connessione tra quest’ultima e il router sfruttando la tecnologia WPS (o Wi-Fi Protected Setup), la quale consente di collegare un dispositivo alla rete Wi-Fi mediante la pressione di un singolo tasto.

Qualora la tua stampante fosse in possesso di questa caratteristica, puoi collegarla alla rete premendo il tasto WPS presente sulla stampante (solitamente si trova sulla parte anteriore dell’apparecchio) ed, entro due minuti, premendo il medesimo tasto presente sul router. A connessione avvenuta, dovrebbe essere stampato automaticamente un foglio indicante lo stato della rete: conservalo, perché potresti averne bisogno.

Se neppure in questo modo dovessi riuscire a collegare la stampante alla rete, non ti resta che agire avvalendoti del software di configurazione della stessa, solitamente distribuito insieme alla stampante (o reperibile su Internet): il tutto consiste nell’accendere la stampante e, dopo aver installato l’apposito programma sul computer, avviarlo ed eseguire la procedura guidata, per far sì che la stampante acquisisca i parametri di connessione alla rete Wi-Fi. Per maggiori informazioni su quest’argomento, ti invito a consultare la mia guida su come configurare una stampante Wi-Fi.

Ottenere l’indirizzo IP

Come installare una stampante di rete con indirizzo IP

Una volta finalizzato il collegamento della stampante alla rete, è necessario conoscerne l’indirizzo IP, in modo da utilizzarlo per la configurazione successiva dei dispositivi dai quali stampare (PC, smartphone, tablet e così via). Puoi ottenere questa informazione in vari modi: se la tua stampante è dotata di display LCD, per esempio, devi recarti nelle impostazioni della stessa e, da lì, accedere alle sezioni reteinformazioni sulla rete.

In alternativa, sempre tramite il menu della stampante, puoi scegliere di stampare una pagina di riepilogo dello stato del dispositivo, che, in alcuni casi, viene chiamata pagina di auto-diagnosi. Per farlo, devi cercare l’apposita funzionalità nel menu delle impostazioni della stampante: solitamente, essa si trova nell’area Impostazioni > Stato > Stampa riepilogo, oppure in Informazioni > Stato della rete/Stato della stampante > Stampa riepilogo.

Chiaramente, anche in questo caso, i nomi dei menu e delle relative voci variano in base al modello della stampante in proprio possesso.

Se, invece, la tua stampante non è dotata di schermo LCD (o se non trovi l’apposita voce di menu), puoi procedere con la stampa della pagina riepilogativa previa pressione di un apposito tasto o di una combinazione di tasti: per esempio, su alcune stampanti HP, potresti dover premere contemporaneamente i tasti continua (quello con l’icona del rombo, solitamente azzurro/blu) e annulla (quello con l’icona del cerchio, solitamente rosso) per 5 secondi. Su altre, invece, potresti dover premere e tenere premuti i tasti Wireless (quello con l’icona delle antenne) e Informazioni (il tasto identificato dall’icona (i)).

Ad ogni modo, per conoscere la combinazione di tasti specifica per il tuo modello di stampante, puoi effettuare una breve ricerca su Google, utilizzando la chiave stampa pagina riepilogo [marca e modello stampante], oppure far riferimento al modello della stampante in tuo possesso.

Una volta ottenuto l’indirizzo IP della stampante appena collegata (che puoi trovare sotto le voci Indirizzo IPIP address dei menu di stato del dispositivo, oppure delle pagine di riepilogo), sei pronto a passare alla fase successiva: l’installazione della stampante tramite l’indirizzo IP.

Come installare una stampante di rete tramite indirizzo IP

Una volta collegata la stampante a Internet, è necessario configurarla all’interno del dispositivo che si intende utilizzare per effettuare, di fatto, la stampa. Di seguito, ti spiego come effettuare quest’operazione su Windows, macOS, Android e iOS. Prima di procedere, assicurati che la stampante sia accesa e correttamente collegata a Internet.

Windows

Come installare una stampante di rete tramite indirizzo IP - Windows

Configurare una stampante di rete tramite indirizzo IP, su Windows, è davvero semplice. Tanto per cominciare, se utilizzi Windows 10, apri il menu Start (l’icona della bandierina posta nell’angolo inferiore sinistro dello schermo) e premi il pulsante ⚙️ situato al suo interno.

Se, invece, usi una versione precedente di Windows, apri il Pannello di Controllo classico, cercandolo nel menu Start. Dopodiché clicca sulla voce Visualizza dispositivi e stampanti (situata sotto la categoria Hardware e suoni) e, per avviare l’aggiunta di una nuova stampante, clicca sul pulsante Aggiungi stampante, situato in alto.

Se tutto è andato per il verso giusto, Windows dovrebbe avviare la ricerca delle stampanti rilevabili nelle vicinanze. Se la stampante configurata in precedenza compare automaticamente nell’elenco, non ti resta che cliccare sul suo nome, seguire la procedura guidata per l’installazione automatica dei driver e il gioco è fatto!

In caso contrario, puoi procedere con l’aggiunta "manuale" del dispositivo nel seguente modo: clicca sul link La stampante desiderata non è nell’elenco/La stampante che voglio non è elencata, apponi il segno di spunta accanto alla voce Aggiungi una stampante utilizzando un nome host o un indirizzo TCP/IP e clicca sul pulsante Avanti.

Ora, imposta il menu a tendina Tipo di dispositivo su Rilevamento automatico, immetti l’indirizzo IP della stampante nel campo Nome host o indirizzo IP e apponi il segno di spunta accanto alla voce Interroga la stampante e seleziona automaticamente il driver da utilizzare.

Come installare una stampante di rete tramite indirizzo IP

Quando hai finito, clicca sul pulsante Avanti e attendi che il sistema si colleghi alla stampante per scaricare, se previsto, i driver da utilizzare per il suo funzionamento. In alcuni casi, potrebbe essere necessario confermare l’installazione degli stessi cliccando, quando richiesto, sul pulsante Avanti.

Ad ogni modo, una volta terminata la fase di rilevamento della stampante e quella d’installazione dei driver, specifica il nome della stampante all’interno dell’apposito campo di testo e clicca sul pulsante Avanti. In seguito, scegli se condividere o meno la stampante con gli altri utenti della rete e, fatta la tua scelta, premi nuovamente il pulsante Avanti.

Per concludere, scegli se stampare una pagina di prova, premendo sull’apposito tasto, e clicca sul pulsante Fine, per terminare la fase di configurazione della stampante (che, a questo punto, dovrebbe essere pienamente funzionante).

Se hai bisogno di qualche informazione in più su come avviare una stampa da Windows, ti invito a leggere il tutorial specifico che ho realizzato sull’argomento.

macOS

Come installare una stampante di rete con indirizzo IP

Se utilizzi macOS, puoi aggiungere la stampante tramite il suo indirizzo IP seguendo questi passaggi: per prima cosa, accedi alle Preferenze di sistema cliccando sull’icona a forma d’ingranaggio situata nella barra Dock, fai clic sull’icona Stampanti e scanner e premi il pulsante [+] collocato in basso a sinistra.

In seguito, fai clic sulla scheda IP annessa alla finestra che va ad aprirsi, immetti l’indirizzo IP della stampante all’interno del campo Indirizzo e seleziona il Protocollo da utilizzare per la connessione, avvalendoti dell’apposito menu a tendina (se non sai cosa scegliere, lascia invariata l’opzione predefinita).

In seguito, immetti un nome per la stampante, digitandolo nell’apposito campo di testo, e verifica che il driver specificato all’interno del menu a tendina Usa sia corretto (il sistema è in grado di selezionarlo automaticamente, "interrogando" la stampante).

Come installare una stampante di rete con indirizzo IP

In caso contrario, clicca sul menu a tendina menzionato poc’anzi, scegli la voce Seleziona software… e, aiutandoti con il campo di ricerca situato nella schermata successiva, immetti il modello della stampante da te in uso per selezionare il driver giusto. Quando l’hai trovato, clicca sul suo nome e premi il pulsante OK, per confermare la selezione.

A questo punto, clicca sul pulsante Aggiungi e attendi che venga ultimata la configurazione del dispositivo di stampa, il quale, a partire da questo momento, può essere utilizzato per stampare documenti, immagini e altri tipi di file. Se non sai come stampare da Mac, ti invito a dare un’occhiata alla guida che ho dedicato proprio a quest’argomento.

Android

Come installare una stampante di rete tramite indirizzo IP

Se disponi di un dispositivo equipaggiato con Android 8.0 o successivi, potresti essere in grado di aggiungere la stampante al sistema utilizzando soltanto il suo indirizzo IP, senza ricorrere a plugin esterni o app di terze parti. Chiaramente, la riuscita di questa procedura varia anche in base al modello di stampante in tuo possesso, poiché non tutti i dispositivi di stampa dispongono di compatibilità nativa con Android.

Mi stai chiedendo come fare? Benissimo, te lo spiego subito. Tanto per cominciare, apri il documento (o il file) che ti interessa stampare, fai tap sul pulsante della condivisione oppure sul bottone indicante il menu principale dell’app e seleziona la voce Stampa dal pannello proposto.

Fatto ciò, sfiora il menu a tendina contente la lista delle stampanti disponibili (si trova in alto), seleziona la voce Tutte le stampanti… e, in seguito, fai tap sull’opzione Aggiungi stampante, per avviare la procedura manuale finalizzata alla configurazione di un nuovo device di stampa.

Successivamente, sfiora la voce Servizio di stampa predefinito, tocca il pulsante Aggiungi stampante tramite indirizzo IP e immetti l’indirizzo IP della stampante nel campo visualizzato a schermo. Quando hai finito, premi il pulsante Aggiungi e il gioco è fatto: nel giro di qualche istante, la stampante dovrebbe essere configurata nel sistema e utilizzabile per avviare nuovi lavori di stampa.

Qualora questa procedura non dovesse andare a buon fine, ti consiglio di installare la stampante avvalendoti dei plugin messi a disposizione dal produttore della stessa, disponibili sul Play Store (ad es. Plugin per i servizi di stampa HP, Plugin di stampa Brother, Epson Print Enabler e così via), oppure utilizzando il sistema Google Cloud Print, cioè il servizio progettato da Google e finalizzato all’utilizzo delle stampanti compatibili, attraverso il cloud. Ti ho spiegato tutto nella mia guida su come stampare da Android.

iOS

Come installare una stampante di rete con indirizzo IP

Le cose, per quanto riguarda iPhone e iPad, sono leggermente diverse rispetto a quanto visto con Android: se la stampante è compatibile con AirPrint (cioè il sistema dedicato alla comunicazione dei dispositivi Apple con le stampanti wireless), questa viene automaticamente rilevata nella lista dei dispositivi di stampa disponibili; altrimenti bisogna ricorrere a soluzioni di terze parti.

Dunque, dopo aver collegato la stampante alla rete, come ti ho mostrato in precedenza, apri il file che ti interessa stampare su iPhone o iPad, fai tap sul pulsante della condivisione (il quadrato con la freccia verso l’alto) e tocca la voce Stampa nel pannello che ti viene proposto.

A questo punto, fai tap sulla voce Seleziona corrispondente al menu Stampante, quindi sul nome della stampante di rete che avevi configurato in precedenza, in modo da selezionarla. Quando hai finito, puoi inviare in stampa il documento toccando il pulsante Stampa collocato in alto a destra.

Qualora la stampante non fosse rilevata in automatico, controlla che essa sia accesa e connessa a Internet; in caso affermativo, è molto probabile che la stampante non sia compatibile con il sistema AirPrint. Per ovviare a questo problema, puoi servirti di Printer Pro: un’app disponibile su App Store, in grado di "espandere" le funzionalità di iOS, aggiungendo il supporto per un gran numero di stampanti non compatibili con AirPrint.

L’app può essere scaricata al prezzo di 7,99€, ma ne è disponibile una versione di prova gratuita, utilizzabile per testare la compatibilità della stampante. Per ulteriori informazioni riguardo l’utilizzo di Printer Pro, ti invito a leggere l’apposita sezione della mia guida su come stampare da iPhone, nella quale ti ho fornito tutti i dettagli del caso.