Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come inviare PDF con WhatsApp

di

Hai bisogno di inviare rapidamente un documento PDF a un tuo amico e sai perfettamente che WhatsApp potrebbe essere un ottimo sistema di condivisione, ma non hai la più pallida idea di come fare per raggiungere il tuo intento, in quanto non hai mai fatto nulla del genere prima d'ora? Non temere, il tutto è molto più semplice di quanto tu possa pensare!

Qualora te lo stessi chiedendo, per attivare il supporto ai PDF in WhatsApp non bisogna seguire nessuna procedura particolare: basta usare l'apposita funzione di invio file integrata nell'app e il gioco è fatto. Una volta condivisi, i documenti possono essere visualizzati all'interno della chat sotto forma di miniatura oppure per intero con qualsiasi applicazione adatta allo scopo.

L'unica cosa alla quale fare attenzione è la grandezza del documento PDF: nel momento in cui scrivo questa guida, infatti, WhatsApp non consente di inviare file dalle dimensioni superiori a 2GB. Non temere, però: difficilmente un file di tipo PDF riesce a essere così “pesante”! Ora però non dilunghiamoci troppo in chiacchiere, passiamo al sodo e vediamo insieme come inviare PDF con WhatsApp su tutte le piattaforme supportate. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come inviare PDF con WhatsApp: Android

Come inviare PDF con WhatsApp: Android

Per inviare un file PDF con WhatsApp per Android, apri innanzitutto l'applicazione e recati nella chat con la quale vuoi condividere il documento in questione. Fatto ciò, premi sul simbolo della graffetta situato nella parte destra del campo d'inserimento del testo, fai tap sull'icona Documento (il simbolo del foglio) e, se necessario, concedi all'app il permesso di accedere ai file in memoria, premendo più volte consecutive sul pulsante Consenti/Autorizza.

Se tutto è filato liscio, dovresti ora visualizzare una sorta di gestore file, contenente tutti gli elementi (PDF e non) residenti nella cartella Documenti di WhatsApp; se il tuo file PDF non è presente tra questi, fai tap sulla dicitura Sfoglia altri documenti… situata in alto e, se ti viene richiesto, scegli di voler procedere usando il gestore file di sistema (ad es. Files di Google).

A questo punto, non ti resta che usare la schermata successiva, per selezionare il file PDF di tuo interesse; se non figura tra quelli elencati, premi sul pulsante per visualizzare tutte le posizioni della memoria (che, in Files di Google, è il simbolo ☰ situato in alto a sinistra), fai tap sul nome della memoria interna del telefono oppure della microSD (se presente) e raggiungi la cartella che contiene il file PDF di tuo interesse.

Quando l'hai trovato, fai tap sulla sua anteprima e, in seguito, conferma di voler condividere il file premendo sulla dicitura Invia, che dovrebbe comparire sullo schermo.

Come inviare PDF con WhatsApp: Android

In alternativa, puoi inviare un file PDF tramite WhatsApp anche senza avviare quest'ultima applicazione: per farlo, apri il documento in questione all'interno dell'app che sei solito usare per farlo (ad es. il lettore PDF di Android), fai tap sul pulsante ⫶ residente in alto a destra, seleziona la voce Invia file… dal menu che compare sullo schermo e tocca l'icona di WhatsApp, residente nel pannello Condividi tramite/Condividi con.

Se, in luogo del pulsante menu, vedi il simbolo della condivisione (raffigurante tre puntini uniti da una linea oppure un foglio con la freccia verso l'alto), premilo e, successivamente, fai tap sull'icona di WhatsApp residente nel piccolo pannello che compare sullo schermo.

Il gioco è praticamente fatto: adesso, non ti resta che selezionare la chat o le chat con cui condividere il documento, facendo tap sulle rispettive anteprime, e confermare l'invio del file premendo sul pulsante a forma di aeroplanino, collocato in basso a destra.

A seguito di questa operazione, se il file non supera le dimensioni consentite, ne verrà avviato il caricamento sul server e vedrai, in corrispondenza della sua anteprima, una piccola icona raffigurante un'orologio. A caricamento completato, l'icona si trasformerà in una spunta singola, in una spunta doppia oppure in una spunta blu, a seconda che sia stato inviato, consegnato o letto dal mittente.

Come inviare PDF da WhatsApp a email

Come inviare PDF con WhatsApp: Android

Se poi hai ricevuto un file PDF tramite WhatsApp e vuoi inviarlo via email, fai così: individua il messaggio contenente il documento all'interno della chat tramite la quale ti è stato inviato, effettua un tap prolungato su di esso e, successivamente, tocca prima l'icona () situata nell'angolo in alto a destra di WhatsApp e poi la voce Condividi, situata nel piccolo menu che compare.

A seguito di questa operazione, dovresti veder comparire la schermata di condivisione di sistema; quando ciò avviene, fai tap sul simbolo dell'app che usi per inviare le email disponibile nella lista che compare sullo schermo, in modo da avviare la composizione di un nuovo messaggio avente, come allegato, il file PDF contenuto nella chat.

Fai attenzione, però: come testo dell'email, per impostazione predefinita, comparirà la scritta Documento da parte di [nome WhatsApp dell'utente che lo ha inviato]; se non vuoi che il messaggio contenga alcun riferimento al mittente, elimina questa dicitura, prima di inviarlo.

Come inviare PDF con WhatsApp: iPhone

Come inviare PDF con WhatsApp: iPhone

Anche WhatsApp per iPhone consente di inviare rapidamente documenti PDF, a patto che essi non superino le dimensioni consentite. Per riuscirci, avvia l'app di messaggistica sul tuo iPhone, apri la chat con la quale condividere il file e fai tap sul pulsante [+], visibile in basso a sinistra.

Ora, scegli l'opzione Documento dal menu che compare sullo schermo, autorizza l'accesso alla memoria da parte di WhatsApp premendo sul pulsante Consenti (se necessario) e attendi qualche istante, affinché il pannello di File venga mostrato su schermo. Per impostazione predefinita, dovresti visualizzare subito la lista dei file aperti/creati di recente; se il documento PDF non compare tra questi, fai tap sull'icona Sfoglia collocata in basso a destra, poi sulla voce < Sfoglia residente in alto a sinistra e serviti del gestore file interno, per selezionare il documento PDF di tuo interesse.

Per concludere, esamina l'anteprima del file per accertarti che sia, effettivamente, quello che vuoi recapitare al tuo contatto e premi sul pulsante Invia, per spedirlo. Durante l'upload del documento, vedrai comparire un indicatore di caricamento circolare; a upload completato, l'indicatore scomparirà e il file verrà effettivamente recapitato al destinatario.

Come inviare PDF con WhatsApp: iPhone

In alternativa, puoi inviare un file PDF su WhatsApp direttamente dal menu di condivisione di iOS, anche a più destinatari: per farlo, apri il documento di tuo interesse nell'app con la quale sei solito gestirlo, premi sul simbolo della condivisione (il quadrato con la freccia verso l'alto) e fai tap sull'icona di WhatsApp dal pannello che compare in seguito.

Se non la vedi, effettua più swipe verso sinistra fino a visualizzare il pulsante Altro, premilo, fai tap sulla voce Modifica situata in alto a destra e sposta su ON la levetta relativa a WhatsApp. Premi dunque sulla voce Fine per due volte consecutive e seleziona l'app di messaggistica, la cui icona dovrebbe ora essere visibile, dalla lista delle opzioni di condivisione.

Per concludere, apponi il segno di spunta accanto a ciascuno degli utenti con i quali condividere il file, premi sulla voce Avanti situata in basso a destra e finalizza la condivisione del documento, facendo tap sulla voce Invia visibile in alto.

Come inviare PDF da WhatsApp a email

Come inviare PDF da WhatsApp a email

Hai ricevuto un PDF su WhatsApp e vorresti inviarlo tramite email? Nulla di più semplice: apri innanzitutto la chat nella quale risiede il documento che ti è stato recapitato, fai tap sull'anteprima di quest'ultimo, per aprirlo, e premi sul pulsante della condivisione (il quadrato con la freccia verso l'alto) collocato in basso a sinistra.

Adesso, seleziona l'app di posta elettronica che sei solito usare per inviare e ricevere email dalla lista che ti viene proposta, in modo da avviare la composizione di un nuovo messaggio avente come allegato il file PDF selezionato in precedenza. Tutto qui!

Come inviare PDF con WhatsApp: computer

Come inviare PDF con WhatsApp: computer

Anche WhatsApp per computer e WhatsApp Web consentono di inviare file PDF con estrema facilità: prima di procedere, assicurati che il programma oppure l'applicazione Web di WhatsApp siano correttamente associati alla controparte telefonica e, se non hai ancora provveduto a effettuare questa operazione, procedi attenendoti alle indicazioni che ti ho fornito nella mia guida su come usare WhatsApp su PC.

Ad associazione completata, apri il programma WhatsApp per computer oppure il sito di WhatsApp Web, recati nella chat di tuo interesse e procedi in maniera assolutamente identica a quanto già visto in precedenza: fai clic sul simbolo della graffetta situato in basso a sinistra, seleziona la voce Documento dal piccolo menu che compare sullo schermo e, avvalendoti del pannello di Esplora File/Finder che compare sullo schermo, individua il file da condividere.

Quando l'hai trovato, fai doppio clic su di esso e, se intendi aggiungere un ulteriore file, clicca sul pulsante [+] visibile in basso e segui le medesime istruzioni viste in precedenza, per selezionare il secondo documento. Infine, clicca sul simbolo dell'aeroplanino, situato in basso, per inviare il tutto.

Per velocizzare l'operazione, puoi altresì trascinare il documento PDF direttamente nella chat alla quale inviarlo e, a trascinamento completato, premere poi sul pulsante dell'aeroplanino posto in basso, in modo da avviare la condivisione del file.

Non riesco a inviare PDF con WhatsApp: cosa fare

Non riesco a inviare PDF con WhatsApp: cosa fare

Come dici? Pur avendo seguito pedissequamente le mie indicazioni, non riesci a condividere i tuoi file PDF, in quanto WhatsApp ti avvisa di non avere le autorizzazioni necessarie per procedere? Nessun problema: tutto ciò che devi fare è consentire all'app di WhatsApp di visualizzare i file presenti nella memoria del dispositivo, operazione fondamentale affinché questi ultimi possano essere inviati.

Per riuscirci, se utilizzi uno smartphone Android, apri le Impostazioni del sistema operativo (facendo tap sul simbolo dell'ingranaggio residente nella schermata Home oppure nel drawer), raggiungi le sezioni App,App e notifiche, Applicazioni o simili (dipende dalla versione di Android in uso) e, se necessario, fai tap sulle voci Informazioni app, Mostra tutte le app oppure Gestione app, per visualizzare la lista di tutte le applicazioni installate sul device.

A questo punto, fai tap sulla voce relativa a WhatsApp, poi sulla dicitura Autorizzazioni/Permessi app o simili e recati nel menu File e contenuti multimediali, premendo sull'opzione omonima. Per finire, apponi il segno di spunta accanto alla voce Consenti l'accesso solo ai file multimediali e riprova a inviare il tuo file PDF: dovresti ora riuscire nel tuo intento, senza alcun intoppo.

Se poi il tuo è un iPhone, puoi ottenere lo stesso risultato facendo tap sull'icona Impostazioni del “melafonino” (ha la forma di un ingranaggio e si trova nella schermata Home, oppure nel drawer del dispositivo), poi sulle diciture WhatsApp e Foto e apponendo il segno di spunta accanto all'opzione Tutte le foto.

Se poi il problema non è da ricondursi a un'errata impostazione dei permessi di WhatsApp, ma alle dimensioni eccessive del file, puoi far fronte alla cosa andando a “rimpicciolirlo”, diminuendone la qualità, eliminando le pagine non necessarie o, ancora, andando a estrarre e inviare solo quelle di cui hai bisogno: se non sai come fare, ti rimando alla lettura dei miei tutorial su come ridurre le dimensioni di un file PDF, su come eliminare pagine da un documento PDF e su come estrarre le pagine da un documento PDF. Sono certo che ti torneranno utili!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.