Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come liberare la memoria del PC

di

Anche se sono fatti numerosi passi in avanti rispetto a qualche anno fa, la gestione della RAM da parte di Windows non è ancora perfetta. Può infatti capitare che alcuni programmi continuino ad occupare spazio sulla memoria inutilmente anche dopo essere stati chiusi e ciò rende particolarmente lento e snervante il lavoro sui computer dotati di un quantitativo basso di RAM.

In questi casi, per migliorare la situazione e rendere un po’ più svelti i PC bisogna imparare come liberare la memoria del PC con programmi ad hoc che provvedono ad individuare i dati superflui presenti sulla memoria del PC e a spazzarli via. Se vuoi, te ne consiglio un paio gratuiti che potrebbero rendere il tuo lavoro al computer leggermente meno stressante.

Se utilizzi Windows 7 o Vista e vuoi liberare la memoria del PC, il mio consiglio è quello di usare Memory Cleaner. Si tratta di un programma gratuito per l’ottimizzazione della RAM che è stato studiato appositamente per le versioni più recenti del sistema operativo Microsoft ed è in grado di agire su aspetti della gestione della memoria che altri software simili non riescono a regolare. Può funzionare sia in maniera “manuale” (cioè agendo solo quando richiesto dall’utente) sia in maniera automatica.

Se vuoi provarlo, collegati al sito Internet di Memory Cleaner e clicca sul pulsante blu Download Now! per scaricare il programma sul tuo PC. A download completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (MemClean.exe) e, nella finestra che si apre, fai click prima su Esegui e poi su per completare il processo d’installazione ed avviare Memory Cleaner.

L’interfaccia utente di Memory Cleaner è semplicissima da usare: nella finestra principale del software trovi una barra verde con indicata la quantità di memoria utilizzata attualmente dal PC e due pulsanti (Trim Processes’ Working Set e Clear System Cache). Cliccando su questi ultimi, nell’ordine che preferisci, puoi liberare subito la memoria del computer andando ad agire sulla cache del sistema e sulla memoria fisica affidata ai processi.

Se invece preferisci che il programma provveda automaticamente a liberare la RAM ad intervalli di tempo regolari o al raggiungimento di una soglia di attenzione (quando c’è l’80% di memoria occupata), recati nella scheda Options e metti i segni di spunta accanto alle opzioni che preferisci: Trim Processes’ Working Set when usage exceeds 80% e Clear System Cache when usage exceeds 80% per liberare la RAM quando la memoria sta per essere occupata tutta oppure Trim Processes’ Working Set every 5 minutes e Clear System Cache every 5 minutes per liberare la RAM ogni cinque minuti. Per far avviare Memory Cleaner automaticamente ad ogni accesso a Windows, metti il segno di spunta anche vicino alla voce Start Memory Cleaner with Windows.

Se vuoi liberare la memoria del PC su Windows XP, invece ti consiglio di usare CleanMem Free (che comunque funziona benissimo anche su Vista e Windows 7). Si tratta di un programma gratuito molto ben fatto che per impostazione predefinita libera automaticamente la RAM ogni 15 minuti ma può essere usato anche “manualmente” per ottimizzare la memoria quando necessario.

Se vuoi provarlo, collegati al sito Internet di CleanMem Free e clicca prima sul pulsante nero Download e poi sulla voce Download@MajorGeeks per scaricare il programma sul tuo PC. A download completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (cleanmem_v2.4.2_setup.exe) e, nella finestra che si apre, fai click sempre su Next e poi su Finish per completare il processo d’installazione di CleanMem Free.

Adesso, avvia CleanMem Mini Monitor dal menu Start > Tutti i programmi > CleanMem di Windows e si aprirà la finestra principale del programma con un indicatore sullo stato della RAM nella parte bassa a destra dello schermo. Per liberare subito la memoria, fai click destro sull’icona del programma comparsa accanto all’orologio di Windows e seleziona le voci Clean Memory Now e Clean File Cache Now dal menu che compare.