Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come liberare memoria RAM

di

Quando si ha a che fare con computer non proprio nuovissimi, o che comunque sono equipaggiati con un hardware al di sotto della media, la prima cosa che bisogna fare per velocizzarli è ottimizzare quanto più possibile la memoria RAM liberandola da tutti quei residui che possono lasciare i programmi dopo la loro esecuzione. Esistono molti software per compiere questo genere di operazione, ma non tutti mantengono le promesse e funzionano sui sistemi operativi più moderni.

Ecco perché quest’oggi ho deciso di proporti questa mia guida dedicata proprio all’argomento, andando a parlarti di tutti quelli che a mio modesto avviso rappresentano i migliori tools della categoria e che, soprattutto, risultano essere veramente efficaci. Se la cosa ti interessa, prenditi dunque cinque minuti o poco più di tempo libero per te, posizionati bello comodo dinanzi il tuo fido computer ed inizia subito a concentrarti sulla lettura di questo mio articolo incentrato, appunto, su come liberare la memoria RAM.

Non dovrai fare nulla di particolarmente complicato, hai la mia parola. Tutti i programmi di cui sto per parlarti sono facilissimi da impiegare anche da parte di chi, un po’ come te, non si reputa propriamente uno “smanettone”. Ah, quasi dimenticavo: per completezza d’informazione provvederò anche a spiegarti come fare per riuscire nell’impresa senza installare nuovi strumenti sul computer, agendo direttamente tramite i tool inclusi in Windows e macOS, operazione questa che risulta essere un tantino più articolata ma comunque non complessa. Per sapere di più, continua pure a leggere.

Indice

Programmi per liberare la memoria RAM

Vuoi scoprire quali sono i migliori programmi per riuscire a liberare la memoria RAM del computer? Allora dovresti proprio mettere alla prova quelli che trovi indicati ed esplicati qui di seguito. Ce ne sono sia per Windows che per Mac. Scegli quello che preferisci e scaricalo subito sul tuo computer. Alla fine, ne sono certo, potrai dirti ben contento e soddisfatto.

Memory Cleaner (Windows)

La prima tra le risorse utili per liberare la memoria RAM di cui voglio parlarti è Memory Cleaner. Si tratta di un programma gratuito che permette di ottimizzare la RAM del computer su tutte le versioni di Windows, comprese quelle a 64 bit. Funziona splendidamente e, cosa ancor più importante che lo rende efficace come pochi, agisce usando alcune funzioni proprie del sistema.

Per servirtene, devi innanzitutto collegarti al sito Internet di Memory Cleaner e cliccare sul pulsante blu Download Now!, per scaricare il programma sul tuo PC. A download completato, apri il file .exe appena ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, clicca prima su Si per due volte di fila e poi su Accept.

Come liberare memoria RAM

Una volta fatto ciò, ti ritroverai al cospetto della schermata principale di Memory Cleaner sul desktop. Per liberare la RAM del tuo PC, clicca prima su Trim Processes’ Working Set e poi su Clear System Cache e dovresti vedere la RAM occupata sul tuo computer scendere di almeno 100-150MB.

Come liberare memoria RAM

Se sei soddisfatto del risultato ottenuto e vuoi rendere automatico il processo di liberazione della RAM da parte di Memory Cleaner, clicca sulla scheda Options del programma e scegli le opzioni che preferisci mettendo il segno di spunta su di esse. Con Trim Processes’ Working Set when usage exceeds 80% e Clear System Cache when usage exceeds 80% puoi impostare il programma in modo che ottimizzi la RAM quando occupata almeno all’80%, mentre con Processes’ Working Set every 5 minutes e Clear System Cache every 5 minutes puoi impostare il programma in modo che ottimizzi la RAM ogni 5 minuti indipendentemente dalla percentuale di memoria occupata.

Se scegli qualcuna di queste opzioni, ti consiglio di impostare Memory Cleaner per l’avvio automatico all’accesso a Windows mettendo il segno di spunta accanto alla dicitura Start Memory Cleaner with Windows.

Una volta chiusa la finestra principale del programma, Memory Cleaner viene minimizzato nell’area di notifica (accanto all’orologio di Windows). In questo modo, potrai accedere rapidamente a tutte le sue funzioni facendo un semplice clic destro sulla sua icona. Con il clic sinistro, invece, il programma si massimizza nuovamente e mostra la sua schermata principale. Buona ottimizzazione!

Minimem (Windows)

In alternativa al software di cui sopra, ti suggerisco di mettere alla prova Minimem. Si tratta di un software gratuito grazie al quale è possibile liberare la RAM del computer permettendo all’utente di scegliere quali processi debbono essere ottimizzati perché impegnano memoria, appunto.

Per servirtene, provvedi in primo luogo a collegarti al sito Internet del programma e clicca sul collegamento Minimem (version 2.1 – 32 and 64 bits): Minimem2.1.msi, in modo tale da scaricare il programma sul computer.

A download ultimato, apri il file .msi ottenuto, seleziona la voce I Agree e clicca su Next per due volte, poi su Si e su Close. Se sul tuo computer non risulta installato .NET Framework 2.0, ti verrà chiesto di procedere in tal senso prima di poter avviare il programma.

Come liberare memoria RAM

Successivamente avvia il software richiamandolo dal menu Start dopodiché fai doppio clic sulla sua icona appena aggiunta all’area di notifica di Windows (acanto all’orologio) e, nella finestra che vedrai apparire sul desktop, potrai scegliere per quali processi attuare l’ottimizzazione. Per riuscirci, seleziona il processo di riferimento nella parte destra della finestra e pigia sul pulsante con la freccia che sta al centro.

Come liberare memoria RAM

Regola dunque tutte le altre impostazioni del caso scegliendo ogni quanto effettuare l’ottimizzazione della RAM tramite il menu a tendina in basso a destra, scegliendo di non attuare alcuna ottimizzazione se il consumo di RAM è inferiore al valore specificato nel menu a tendina a sinistra e se ottimizzare o meno i processi in primo piano lasciando selezionata o rimuovendo la spunta dalla voce Do not optimize the foreground process. Per applicare e confermare la configurazione scelta, pigia prima sul bottone Apply e poi su OK.

Se poi invece che attendere il verificarsi delle condizioni impostate vuoi ottimizzare la RAM subito, clicca sulla voce Optimizee now che sta nella parte in alto a sinistra della finestra del programma ed è fatta.

Dopo aver impostato il tutto, ti suggerisco di regolare il funzionamento di Minmem in modo tale che si avvii in automatico all’avvio di Windows. Per riuscirci, fai clic destro sull’icona del programma nell’area di notifica e seleziona, dal menu che appare, la voce Start with Windows.

Memory Clean 2 (Mac)

Utilizzi un Mac e stai cercando uno strumento per liberare la memoria RAM del tuo computer a marchio Apple? Allora ti consiglio di provare Memory Clean 2. Si tratta di un’applicazione gratuita (ma eventualmente è disponibile anche in una variante a pagamento mediante acquisti in-app, per sbloccare funzioni aggiuntive) che permette di ottimizzare la memoria del computer rapidamente e con un solo clic. Va ad integrarsi direttamente nella barra di stato ed è sufficientemente efficace.

Per servirtene, provvedi in primo luogo ad effettuarne il download collegandoti alla pagina per il download dell’app presente sul Mac App Store Online e premendo poi sul bottone Vedi in Mac App Store. Nella finestra che compare sulla scrivania, premi dunque sul pulsante Ottieni/Installa, digita la password del tuo account Apple (se richiesta) ed attendi che la procedura di download e di installazione venga avviata e portata a termine.

Come liberare memoria RAM

Successivamente apri l’app richiamandola dal Launchpad, chiudi le finestre relative ad ulteriori software promozionali apparse sulla scrivania e fai clic destro sull’icona di Memory Clean 2 (quella con la RAM) che sta nella barra dei menu.

Si aprirà dunque il menu del programma in cui troverai indicati tutti i dettagli relativi alla RAM in uso e non. Per avviare l’operazione di pulizia, seleziona l’opzione Clean Memory. Ecco qui!

Come liberare memoria RAM

Se vuoi configurare il programma in modo tal che entri in azione da solo all’avvio del Mac, quando viene raggiunto un certo quantitativo di RAM occupata ecc., clicca sulla voce Preferences che trovi sempre annessa al menu di Memory Clean 2 ed intervieni sulle varie opzioni nella finestra che compare.

Se poi invece che sfruttare l’app dalla barra dei menu preferisci agire dalla finestra del programma, fai clic sinistra sulla relativa icona che trovi nella part in alto a destra dello schermo del computer e vedrai comparire la finestra di Emory Clean 2 sul desktop. In tal caso, per pulire la RAM pigia sul bottone Clean.

Funzioni “di serie” per librare la memoria RAM

Come ti dicevo ad inizio articolo, è possibile librare la memora RAM del computer anche sfruttando delle funzioni “di serie”, ovvero mettendo in pratica alcune operazioni che richiedono il solo impiego degli strumenti e delle funzioni di Windows e macOS, senza dover scaricare ed usare software di terze parti. Trovi maggiori dettagli al riguardo qui di seguito.

Su Windows

Per liberare la memoria RAM su Windows senza utilizzare questo o quell’altro programma, puoi avvalerti del Prompt dei comandi, immettendo un comando ad hoc, appunto, all’interno di quest’ultimo.

Per servirtene, provvedi però prima a richiamare lo strumento Monitoraggio risorse dal menu Start, in modo tale da poterti rendere conto del quantitativo di memoria impegnata prima e dopo “l’operazione di pulizia”. Una volta visualizzata la finestra di Monitoraggio risorse sul desktop, accedi alla sezione Memoria.

Da li, potrai renderti conto del quantitativo di memoria impegnata tramite i grafici sulla destra ed i dati che trovi nella parte sinistra. C’è la percentuale di memoria fisica impegnata dai processi ed il relativo elenco, il quantitativo di memoria fisica usata e quella disponibile, la quantità di memoria modificata, in standby, quella libera e quella riservata per l’hardware. Ci trovi anche i dettagli relativi alla memoria cache, a quella totale ed a quella installata.

Adesso, richiama il Prompt dei comandi mediante il menu Start ed una volta visualizzata la relativa finestra sul desktop digita il comando DIR / s e schiaccia il tasto Invio sulla tastiera del computer.

Come liberare memoria RAM

Controlla ora i dati relativi alla memoria riportate nella finestra di Monitoraggio risorse. Confrontando i dati attuali con quelli precedentemente visualizzati, potrai renderti conto che la memoria del tuo PC è stata liberata.

Su Mac

Stai utilizzando un Mac? In al caso, puoi liberare la memoria RAM sfruttando un comando apposito per il Terminale.

Per cui, provvedi in primo luogo a richiamare lo strumento Monitoraggio attività facendo clic sulla sua icona (quella con il tracciato) che trovi nella cartella Altro del Launchpad, in modo tale da poter visionare quanta memoria risulta essere effettivamente impegnata e quali processi la stanno occupando.

Una volta visualizzata la finestra di Monitoraggio attività sulla scrivania, seleziona la scheda Memoria. Troverai l’elenco completo di tutti i processi in esecuzione e la memoria da loro occupata nell’elenco che ti verrà mostrato, in corrispondenza delle colonne Nome processo e Memoria.

Nella parte in basso della finestra, invece, c’è un grafico riguardante l’utilizzo della memoria ed i dati relativi a quest’ultima, alla memoria app, quella wired e quella compressa oltre che alla memoria fisica, ai file nella cache ed allo spazio di scambio utilizzato.

Adesso, apri il Terminale richiamandolo dal Launchpad, facendo clic sulla sua icona (quella con la finestra nera) che trovi sempre nella cartella Altro. Una volta visualizzata la relativa finestra, inerisci il comando sudo purge e schiaccia il tasto Invio sulla tastiera.

Come liberare memoria RAM

Digita dunque la password relativa al tuo account utente su macOS, schiaccia ancora il tasto Invio sulla tastiera dopodiché digita il comando exit e pigia ancora su Invio.

Controlla ora le info relative alla memoria riportate nella finestra di Monitoraggio attività. Facendo un raffronto con i dati precedentemente visualizzati, ti renderai subito conto del fatto che la memoria del tuo Mac è stata liberata.