Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come liberare spazio su OneDrive

di

Ormai da tempo ti sei affidato a OneDrive, il celebre servizio di cloud storage di casa Microsoft, per archiviare online i tuoi documenti e sincronizzare le foto tra tutti i tuoi device. Adesso, però, ti sei accorto che lo spazio d'archiviazione a tua disposizione sta per terminare.

Vorresti dunque qualche “dritta” su come liberare spazio su OneDrive e vorresti sapere se posso darti una mano nel riuscire in questo scopo. Detto, fatto! Se mi dedichi pochi minuti del tuo tempo libero, posso mostrarti la procedura dettagliata per aumentare lo spazio d'archiviazione a tua disposizione su OneDrive, sia eliminando file non più necessari che attivando uno dei piani in abbonamento che permettono di ottenere più spazio.

Come dici? È proprio quello di cui hai bisogno? Allora non dilunghiamoci oltre e vediamo come procedere. Mettiti comodo, ritagliati cinque minuti di tempo libero e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi. Seguendo le indicazioni che sto per darti e provando a metterle in pratica, ti assicuro che riuscirai liberare spazio su OneDrive senza riscontrare alcun tipo di problema. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

OneDrive

Prima di entrare nel vivo di questo tutorial e spiegarti nel dettaglio come liberare spazio su OneDrive, potrebbe esserti utile sapere che il celebre servizio di cloud storage di Microsoft offre 5 GB di spazio d'archiviazione gratuito.

Lo spazio in questione viene occupato da tutti i file (es. PDF, video e immagini ecc.) che hai caricato personalmente su OneDrive e che puoi visualizzare accedendo alla sezione I miei file del tuo account. Inoltre, occupano spazio anche i documenti creati tramite le Web application di Office, come Word, Excel, Power Point ecc.

Non occupano spazio, invece, tutti i file disponibili nella sezione Elementi condivisi di OneDrive del quale non sei il proprietario, cioè tutti quei file che altri utenti hanno condiviso con te.

Inoltre, a differenza di altri servizi analoghi a OneDrive (es. Google Drive), non occupano spazio neanche i messaggi e gli allegati della casella di posta elettronica associata al tuo account Microsoft. Infatti, devi sapere che Microsoft Outlook offre 15 GB di spazio di archiviazione dedicato esclusivamente alla posta elettronica.

Se hai esaurito lo spazio a tua disposizione, puoi aumentare lo spazio su OneDrive attivando uno dei piani in abbonamento che permettono di ottenere ulteriore spazio d'archiviazione. In alternativa, se non hai intenzione di mettere mano al portafoglio, puoi liberare spazio andando a cancellare alcuni file. Tutto chiaro fin qui? Bene, allora passiamo all'azione.

Come liberare spazio su OneDrive da PC e Mac

OneDrive

Tutto quello che devi fare per liberare spazio su OneDrive da PC e Mac è accedere al servizio in questione e, dopo aver verificato quali sono i file che occupano più spazio, eliminare quelli di tuo interesse.

Per procedere, collegati dunque alla pagina principale di OneDrive, inserisci le credenziali associate al tuo account Microsoft nei campi Email, telefono o Skype e Password e clicca sul pulsante Accedi, per accedere a OneDrive.

Nella schermata principale del tuo account, in basso nella barra laterale a sinistra, puoi sùbito visualizzare lo spazio occupato dai tuoi file e, di conseguenza, quello ancora a tua disposizione. Inoltre, premendo sullo spazio occupato, puoi accedere alla sezione Gestisci archiviazione e, selezionando l'opzione Cosa occupa spazio?, controllare quali sono gli elementi che occupano maggiore spazio d'archiviazione.

Per iniziare a liberare spazio su OneDrive, seleziona l'opzione I miei file nella barra laterale a sinistra, seleziona il singolo file che intendi eliminare (puoi anche selezionare più file contemporaneamente), premi sulla voce Elimina collocata nel menu in alto e, nella schermata Eliminare?, clicca nuovamente sull'opzione Elimina per confermare la tua intenzione e spostare il file in questione nel Cestino del tuo account.

Allo stesso modo puoi procedere anche per cancellare una cartella e i file contenuti al suo interno. Se, invece, vuoi eliminare alcuni file di una specifica cartella senza cancellare quest'ultima, fai clic sulla cartella di tuo interesse, apponi il segno di spunta accanto ai file da eliminare e clicca sulla voce Elimina per due volte consecutive.

OneDrive

A questo punto, premi sulla voce Cestino collocata nella barra laterale a sinistra, per visualizzare tutti i file e le cartelle che hai precedentemente eliminato, clicca sull'opzione Svuota cestino collocata nel menu in alto e premi sul pulsante , in modo da cancellare definitivamente i file in questione e liberare spazio su OneDrive.

Tieni presente che questa operazione è irreversibile e, in caso di ripensamenti, non potrai più recuperare i file cancellati. Per questo motivo, prima di spostare un file nel Cestino di OneDrive, ti consiglio di scaricarlo sul tuo computer premendo sull'apposita voce Scarica.

Ti segnalo che puoi eliminare i file di tuo interesse anche tramite il client di OneDrive per PC Windows e macOS, che permette di caricare e sincronizzare file su OneDrive direttamente dal proprio computer.

Se hai un PC con Windows 10 o Windows 11, avvia Esplora File (l'icona a forma di cartella gialla collocata nella barra delle applicazioni) e clicca sulla voce OneDrive presente nel pannello di sinistra. Se, invece, hai scaricato OneDrive sul tuo Mac, avvia il Finder premendo sulla sua icona (il volto sorridente) presente nella barra Dock e clicca sulla voce OneDrive collocata nella barra laterale a sinistra.

A questo punto, fai clic destro sui file che intendi eliminare e seleziona l'opzione Elimina/Sposta nel Cestino dal menu che si apre. Tieni presente, però, che i file in questione verranno spostati nel Cestino di OneDrive ed eliminati automaticamente dopo 30 giorni. Questo significa che fino alla cancellazione definitiva continueranno a occupare spazio.

Se vuoi procedere manualmente, premi sul pulsante Apri Cestino OneDrive comparso a schermo dopo l'eliminazione del file, in modo da accedere alla versione Web del servizio e procedere allo svuotamento del Cestino, così come ti ho indicato in precedenza.

Infine, ti sarà utile sapere che tramite OneDrive per PC Windows puoi attivare il backup di alcune importanti cartelle del computer (Desktop, Documenti e Immagini) che, di conseguenza, occupano lo spazio d'archiviazione a tua disposizione.

Se desideri verificare lo stato di attivazione di questa opzione ed eventualmente disattivarla, clicca sull'icona di OneDrive presente nella barra delle applicazioni su Windows, premi sull'icona della rotella d'ingranaggio e seleziona l'opzione Impostazioni dal menu apertosi.

Fatto ciò, seleziona la scheda Backup, clicca sul pulsante Gestisci backup e seleziona l'opzione Interrompi il backup relativa a ciascuna cartella per la quale questa opzione è attiva. Per approfondire l'argomento, puoi dare un'occhiata alla mia guida su come funziona OneDrive.

Come liberare spazio su OneDrive da smartphone e tablet

OneDrive iPhone

Come ben saprai, OneDrive è disponibile anche sotto forma di applicazione per dispositivi Android (anche su store alternativi, per i device senza servizi Google) e iPhone/iPad. Anche in questo caso, la procedura per liberare spazio è semplice e veloce.

Per procedere, prendi dunque il tuo smartphone o tablet, avvia l'app di OneDrive e, se ancora non lo hai fatto, accedi con il tuo account Microsoft.

Adesso, se hai un dispositivo Android, fai tap sulla voce Me collocata nel menu in basso, in modo da visualizzare lo spazio occupato e, di conseguenza, quello ancora a tua disposizione. Accedendo alla sezione File, invece, puoi visualizzare tutti i file che hai caricato e i documenti creati e la relativa dimensione.

Per liberare spazio, fai tap sull'icona dei tre puntini relativa al file che intendi cancellare, seleziona l'opzione Elimina dal menu apertosi e premi nuovamente sulla voce Elimina, per confermare la tua intenzione. Allo stesso modo puoi procedere anche per eliminare una cartella e tutti i file contenuti al suo interno.

Se, invece, vuoi cancellare un singolo file contenuto all'interno di una cartella, per prima cosa premi sul nome della cartella di tuo interesse, fai tap sull'icona dei tre puntini relativa al file da eliminare e seleziona l'opzione Elimina per due volte consecutive.

Ti segnalo che puoi anche cancellare contemporaneamente più file e cartelle. In tal caso, fai un tap prolungato sul primo file/cartella da eliminare, apponi poi il segno di spunta accanto anche agli altri file/cartelle che desideri cancellare e premi sull'icona del cestino comparsa in alto a destra. Infine, fai tap sulla voce Elimina e il gioco è fatto.

OneDrive

Ti sarà utile sapere che tutti i file cancellati vengono spostati nel Cestino di OneDrive ed è necessario eliminarli definitivamente per liberare spazio. Premi, quindi, sulla voce Me collocata nel menu in basso, fai tap sull'opzione Cestino e premi sulle voci Elimina tutto ed Elimina.

La procedura per liberare spazio OneDrive iPhone è pressoché identica a quanto ti ho appena indicato per farlo su un dispositivo Android. Anche in questo caso, è sufficiente accedere alla sezione File per eliminare i file e le cartelle di tuo interesse.

Per visualizzare lo spazio disponibile, invece, premi sulla tua foto, in alto a destra. Dal menu apertosi, selezionando l'opzione Cestino, puoi anche cancellare definitivamente i file eliminati in precedenza.

Infine, ci tengo a sottolineare che l'app di OneDrive consente di caricare online automaticamente le foto scattate con il proprio dispositivo. Se hai attivato questa funzionalità e adesso vorresti disattivarla, premi sulla voce Me (o sulla tua foto se stai usando OneDrive su iPhone) e fai tap sulle opzioni Impostazioni e Caricamento da fotocamera.

Nella nuova schermata visualizzata, sposta la levetta relativa all'opzione Caricamento da fotocamera da ON a OFF, per disattivare questa opzione ed evitare di occupare tutto lo spazio di OneDrive con le tue foto. Per la procedura dettagliata, ti lascio alla mia guida su come disattivare OneDrive.

Come aumentare spazio su OneDrive

OneDrive

Come ti ho accennato nelle righe iniziali di questa guida, è possibile aumentare spazio su OneDrive senza necessariamente cancellare alcun file.

Infatti, è sufficiente attivare uno dei piani in abbonamento che consentono di ottenere ulteriore spazio d'archiviazione e aumentare quello a proprio disposizione.

  • Solo spazio di archiviazione: al costo di 2 euro/mese consente di ottenere esclusivamente 100 GB di spazio per archiviare i propri file su OneDrive.
  • Microsoft 365 Personal: è il piano in abbonamento che permette di avere 1 TB di spazio d'archiviazione. Inoltre, include Word, Excel, PowerPoint, OneNote e Outlook e l'accesso a tutte le funzioni delle app di Office per smartphone e tablet. Attivando questo piano è possibile installare Office su 1 solo computer e usare le app soltanto su un dispositivo mobile. Costa 7 euro/mese o 69 euro/anno con 30 giorni di prova gratuita.
  • Microsoft 365 Family: oltre a offrire ben 6 TB di spazio d'archiviazione su OneDrive, offre tutti i vantaggi del piano Personal con la possibilità di installare Office su un numero massimo di 6 computer e di usare le app su un numero massimo di 6 dispositivi mobili. Costa 10 euro/mese o 99 euro/anno con 30 giorni di prova gratuita.

Se sei interessato all'attivazione di uno di questi abbonamenti e hai effettuato l'accesso a OneDrive da computer, clicca sulla voce Acquista spazio di archiviazione, in basso a sinistra, e premi sul pulsante Acquista ora relativo al piano di tuo interesse.

Seleziona, poi, l'opzione Aggiungi una modalità di pagamento, scegli quella che preferisci tra PayPal e carta di credito/debito, inseriscine i relativi dati nei campi appositi e premi nuovamente sul pulsante Acquista ora, per attivare l'abbonamento scelto e aumentare lo spazio d'archiviazione su OneDrive.

Se preferisci procedere da smartphone o tablet, avvia OneDrive e, se hai un dispositivo Android, fai tap sulla voce Me collocata nel menu in basso e seleziona l'opzione Aggiorna. Se, invece, hai un iPhone/iPad, premi sulla tua foto, in alto a sinistra, e fai tap sulla voce Acquista funzionalità Premium.

Adesso, a prescindere dal dispositivo in tuo possesso, scegli il piano in abbonamento che preferisci e premi sul pulsante Aggiorna/Avvia la versione di valutazione gratuita, per aumentare lo spazio d'archiviazione a tua disposizione. Per saperne di più, ti lascio alla mia guida su come attivare Microsoft 365.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.