Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come mettere la musica su Twitch

di

Per aumentare la qualità delle tue live su Twitch, ti è stato consigliato di mettere una musica di sottofondo durante le dirette. La trovi un’ottima idea; tuttavia, non avendo mai fatto nulla del genere prima d’ora, non sai a quali strumenti affidarti per riuscirci.

Le cose stanno così, vero? Allora lasciati dire che sei capitato nel posto giusto al momento giusto! Nei prossimi paragrafi di questo tutorial, infatti, ti spiegherò come mettere la musica su Twitch elencandoti tutte le opzioni a tua disposizione. Prima, però, sarà mia premura indicarti quale tipologia di contenuti audio è possibile trasmettere sulla celebre piattaforma di proprietà di Amazon senza violarne i termini del servizio.

Se è proprio quello che volevi sapere, non dilunghiamoci oltre e vediamo come procedere. Prenditi tutto il tempo che ritieni opportuno, dedicati alla lettura delle prossime righe e segui attentamente le mie indicazioni. Così facendo, ti assicuro che riuscirai a mettere la musica durante le tue live su Twitch senza riscontrare alcun tipo problema. Buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Twitch

Prima di entrare nel vivo di questo tutorial e spiegarti come mettere la musica su Twitch, potrebbe esserti utile sapere quali contenuti musicali è possibile condividere durante le proprie dirette senza violare i termini d’uso di Twitch.

Innanzitutto, devi sapere che è consentito trasmettere musica sulla celebre piattaforma di streaming video a patto di non violare il copyright. Di conseguenza, è possibile utilizzare brani dei quali si è autori o se ne detiene la licenza o, più semplicemente, trasmettere musica non coperta dal diritto d’autore.

Gli utenti che violano queste linee guida e trasmettono musica in modo inappropriato, come facilmente intuibile, possono essere soggetti alla richiesta di rimozione da parte dei detentori dei diritti musicali dei contenuti utilizzati.

Inoltre, grazie un sistema automatizzato in grado di rilevare se l’audio di un contenuto on demand contiene musica non autorizzata, Twitch può decidere di disattivare l’audio delle live salvate, eliminare le clip incriminate o, in caso di violazioni ripetute, applicare una sospensione permanente dell’account. Maggiori info qui.

Come mettere musica in live su Twitch

Dopo la doverosa premessa iniziale relativa ai contenuti che è possibile trasmettere su Twitch, sei pronto per conoscere quali sono le soluzioni disponibili per mettere musica in live su Twitch senza violare i termini d’uso del servizio. Trovi tutto spiegato nel dettaglio proprio qui sotto.

Soundtrack by Twitch

Soundtrack by Twitch

Soundtrack by Twitch è un strumento creato da Twitch e messo a disposizione gratuitamente per i propri utenti, in modo tale che possano trasmettere contenuti musicali nelle proprie live senza avere problemi con le licenze. Infatti, il software in questione propone una vasta libreria di canzoni che possono essere utilizzate senza rischi e senza alcuna limitazione.

Prima di spiegarti come scaricare e usare Soundtrack by Twitch, ti sarà utile sapere che questo programma è disponibile ancora in versione beta e, nel momento in cui scrivo questa guida, può essere installato solo su PC equipaggiati con Windows 10 (sono richiesti almeno 2 GB di RAM, 40 GB di spazio su disco e un processore Dual-core).

Seppur Soundtrack by Twitch possa essere utilizzato liberamente, devi sapere che è pensato per trasmettere musica in diretta senza che il contenuto audio venga salvato nei VOD, evitando così che l’audio dei propri archivi venga disattivato o che siano inoltrate richieste di rimozione.

Per un corretto funzionamento di Soundtrack by Twitch, quindi, è necessario l’utilizzo di OBS o Streamlabs come software per la trasmissione in diretta su Twitch. Infatti, durante la prima configurazione è prevista anche l’istallazione di un apposito plugin che permette la creazione di un canale audio dedicato (chiamato Audio VOD per Soundtrack by Twitch) tramite il quale la musica trasmessa rimane separata da altre fonti audio.

Chiarito ciò, se ritieni Soundtrack by Twitch una valida soluzione per mettere la musica su Twitch, collegati al sito ufficiale del software e clicca sul pulsante Ottieni Soundtrack, per avviarne il download.

Soundtrack by Twitch

Completato lo scaricamento, fai doppio clic sul file TwitchSoundtrackSetup_[versione].exe e premi sui pulsanti Installa e , per avviare l’installazione e consentire al software in questione di apportare modifiche al computer. Dopodiché attendi che la barra d’avanzamento raggiunga il 100%.

Al primo avvio di Soundtrack by Twitch, clicca dunque sul pulsante Continua, in modo da collegare il tuo canale Twitch. Se, invece, visualizzi la schermata Accedi a Twitch, inserisci i tuoi dati nei campi Nome utente e Password e clicca sul pulsante Accedi, per effettuare il login.

A questo punto, devi configurare Soundtrack by Twitch. Premi, quindi, sulla voce Inizia, apponi il segno di spunta accanto a una delle opzioni disponibili tra OBS e Streamlabs OBS, a seconda del software di streaming che utilizzi per trasmettere su Twitch, e clicca sul pulsante Inizia.

Nella nuova schermata visualizzata, seleziona nuovamente l’opzione Inizia, per configurare automaticamente l’audio a ogni avvio del programma selezionato in precedenza, e clicca sul pulsante Installa, per aggiungere il plugin di Soundtrack by Twitch a OBS o Streamlabs e configurarlo automaticamente.

Soundtrack by Twitch

Premi, poi, sulle opzioni Avanti e Vai all’app, in modo da completare la configurazione e avviare Soundtrack by Twitch.

A questo punto, avvia anche il software che utilizzi per trasmettere su Twitch scegliendo tra OBS e Streamlabs, individua il box relativo ai canali audio e assicurati che sia presente il canale Audio VOD per Soundtrack by Twitch. Infine, quando sei pronto per trasmettere in diretta, clicca sul pulsante per avviare la trasmissione. A tal proposito, potrebbe esserti utile la mia guida su come streammare su Twitch.

Durante la diretta, per trasmettere musica, non devi far altro che individuare il contenuto musicale di tuo interesse tra quelli disponibili nelle sezioni Playlist e Stazioni su Soundtrack e premere sul relativo pulsante ▶︎, per avviarne la riproduzione. Semplice, vero?

Altre soluzioni per mettere musica su Twitch

Jamendo

Se ti stai chiedendo se esistono altre soluzioni per mettere musica su Twitch, sarai contento di sapere che la risposta è positiva. Infatti, puoi affidarti a servizi online (es. Besound o Free Music Archive) che propongono contenuti musicali non più protetti da copyright o concessi gratuitamente al pubblico da parte dei rispettivi autori.

Tra le soluzioni che puoi prendere in considerazione c’è anche Jamendo, una piattaforma che consente non solo di ascoltare e scaricare musica gratis ma che, tramite l’attivazione di un abbonamento (2,99 euro/mese con 14 giorni di prova gratuita), permette anche di accedere a un ricco catalogo di brani musicali selezionati appositamente per l’utilizzo durante le trasmissioni in diretta su Twitch, Facebook e altre piattaforme di questo genere.

In alternativa, puoi trovare brani copyleft anche su Spotify e YouTube: a tal proposito, potrebbe esserti utile la mia guida per come capire se una canzone ha il copyright, per evitare di scegliere e riprodurre un brano protetto dal diritto d’autore.

Dopo aver scaricato i brani di tuo interesse o aver ottenuto una licenza per trasmettere musica su Twitch, tutto quello che devi fare per mettere musica durante le tue dirette è semplicemente riprodurre il contenuto di tuo interesse.

Infatti, devi sapere che programmi come OBS e Streamlabs sono automaticamente in grado di “catturare” la musica riprodotta sul computer, sia utilizzando un qualsiasi programma per ascoltare musica che riproducendo contenuti audio direttamente dal browser e non è necessario effettuare particolari configurazioni.

Come mettere la musica su Twitch da telefono

PRISM Live Studio

Se la tua intenzione è streammare su Twitch da telefono e sei alla ricerca di una soluzione che consenta anche di mettere musica, ti consiglio di utilizzare l’app PRISM Live Studio per dispositivi Android (disponibile anche su store alternativi, per i device senza servizi Google) e iOS/iPadOS. L’app in questione, oltre alla possibilità di riprodurre i brani disponibili sul proprio dispositivo, offre anche un ricco catalogo di contenuti audio che possono essere utilizzati liberamente, senza alcun rischio.

Dopo aver scaricato e avviato PRISM Live Studio, premi sull’opzione Twitch, collega il tuo account inserendone i dati nei campi appositi e fai tap sul pulsante OK, per consentire all’app in questione di utilizzare la fotocamera e il microfono del dispositivo.

Adesso, per creare una playlist di brani da trasmettere durante le tue dirette, fai uno swipe da destra verso sinistra, fai tap sull’opzione Music e seleziona l’opzione On device, per scegliere un brano disponibile sul tuo dispositivo e di cui detieni i diritti.

Se, invece, vuoi utilizzare i brani disponibili nella libreria di PRISM Live Studio, seleziona la scheda Library, premi sul pulsante ▶︎ relativo al brano di tuo interesse, per ascoltarne un’anteprima e, se questa è di tuo gradimento, seleziona l’opzione Add. Ripeti poi la procedura per tutti i brani che vuoi trasmettere nelle tue live.

Quando sei pronto per trasmettere in diretta, accedi alla sezione Live, premi sul pulsante Ready e scegli l’opzione Twitch nel menu a tendina Set destination. In seguito, fai tap sul pulsante Connect Twitch, inserisci il titolo della diretta nel campo Please enter the title e premi sulle voci Done e Go live, per andare in diretta.

A questo punto, per trasmettere uno dei brani selezionati in precedenza, fai uno swipe da destra verso sinistra, individua la sezione My Studio, premi sulla canzone che intendi riprodurre e fai tap sul pulsante ▶︎, per avviarla. Semplice, vero?

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.