Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come registrare su Twitch

di

Da qualche tempo organizzi delle dirette su Twitch, la celebre piattaforma di streaming video proprietà di Amazon e sei riuscito a ottenere un buon seguito con un discreto numero di iscritti al tuo canale. Dal momento che questi ultimi sono sempre più numerosi, ti inizia a capitare, abbastanza frequentemente, di ricevere richieste di postare le registrazioni delle tue trasmissioni da chi non ha la possibilità di seguirle regolarmente in diretta.

Il problema è che, finora, ti sei occupato solo di trasmettere e mai di “salvare” le dirette e, proprio per questo, ti farebbe davvero comodo un aiuto a capire come registrare su Twitch. Visto che le cose stanno così, se vuoi, posso darti una mano io. Devi sapere, infatti, che registrare le trasmissioni sulla piattaforma in questione non è affatto complesso e hai la possibilità di farlo con alcuni programmi gratuiti e disponibili per i sistemi operativi più diffusi.

In questo tutorial ti spiegherò, dunque, come scaricare, installare e utilizzare questi software. Dopodiché ti parlerò anche della situazione legata alla registrazione dei contenuti trasmessi da altri utenti. Che ne dici, allora? Sei pronto ad approfondire la questione? Sì? Perfetto, allora non ti resta che procedere con le prossime righe. Ti auguro una buona lettura e un buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Twitch

Prima di entrare nel vivo della questione e mostrarti, all’atto pratico, come registrare su Twitch, sarà meglio fare una breve premessa che ti aiuterà a “vederci chiaro” sulle regole che riguardano la registrazione e la condivisione di contenuti sul sito della piattaforma in questione. I termini del servizio di Twitch stabiliscono che sulla piattaforma è possibile condividere e trasmettere solo e soltanto contenuti di cui si è proprietari o dei quali si è in possesso dell’autorizzazione di condivisione. È inoltre contro le norme di Twitch scaricare le dirette altrui.

Ciò implica, quindi, che se registri e pubblichi contenuti di altri utenti senza la loro autorizzazione, infrangi i termini del servizio della piattaforma e le norme sulle proprietà intellettuale. Le registrazioni di dirette altrui e di altri contenuti pubblicati senza autorizzazione sul proprio canale, quindi, possono essere rimosse in qualsiasi momento da Twitch a seguito di una segnalazione di infrazione dei termini del servizio e della proprietà intellettuale.

Inoltre, tieni presente anche che violare ripetutamente le norme e le linee guida di comportamento stabilite da Twitch può portare alla sospensione permanente dell’account; quindi, mi raccomando, accertati sempre che i contenuti che pubblichi sul tuo canale siano in linea con le condizioni di utilizzo della piattaforma che ti ho linkato sopra.

Per le ragioni che ti esposto poc’anzi, nei capitoli che seguiranno, ti mostrerò, in primis, come registrare le dirette che trasmetti in prima persona e di cui, quindi, sei considerato come proprietario. Tutto chiaro fin qui? Ottimo, allora direi proprio che è il momento di passare all’azione!

Come registrare live su Twitch

Twitch computer

Ci sono numerosi programmi per computer che puoi utilizzare per registrare le tue dirette su Twitch. Qui di seguito, ho selezionato per te quelli più validi da utilizzare per compiere quest’operazione in modo immediato. Ecco tutti i dettagli.

Twitch Studio (Windows/macOS)

Twitch Studio

Per venire incontro alle esigenze degli utenti, gli sviluppatori di Twitch hanno rilasciato un comodo programma gratuito che permette di trasmettere dirette e registrarle. Il software di cui parlo è Twitch Studio ed è al momento ancora in fase Beta ma ti assicuro che funziona a dovere. Hai la possibilità di installarlo sia su Windows (se sul tuo PC hai installato Windows 7 o una versione successiva di questo sistema operativo) sia su macOS (in questo caso sono supportate tutte le versioni a partire da macOS 10.14 Mojave).

Per scaricare questo software, tutto quello che devi fare è aprire la relativa pagina di download ufficiale (puoi farlo con qualsiasi browser di navigazione) e premere sul pulsante Scarica ora. Dopodiché, se utilizzi un PC Windows, apri il file TwitchStudioSetup-network_[referr-studio_page].exe, premi sul pulsante Installa nella finestra che si apre e rispondi alla richiesta controllo utente di Windows.

Se durante l’installazione, il firewall di Windows Defender dovesse riferirti un blocco di alcune delle funzionalità del programma che stai installando, clicca sul pulsante Consenti accesso nella finestra che ti viene mostrata.

Se intendi installare Twitch Studio su un Mac, apri la pagina che ti ho linkato nel paragrafo precedente, premi sul pulsante Scarica ora e poi sul pulsante Consenti. A download ultimato, apri il file TwitchStudio_[referr-studio_page].dmg e trascina l’icona del programma su quella della cartella Applicazioni di macOS. Successivamente, fai clic su quest’ultima icona e apri, quindi Twitch Studio dalla cartella Applicazioni. Infine, clicca sul pulsante Apri. Tutto qui!

Una volta che hai avuto acceso al programma, effettua il login al tuo account Twitch inserendo il nome utente e la password di quest’ultimo negli appositi campi di compilazione e, infine, premi sul pulsante Accedi. Clicca, quindi, sul pulsante Inizia e il programma verificherà il funzionamento del tuo microfono (puoi selezionarne uno diverso da quello preimpostato premendo sul pulsante Cambia microfono, per sapere come collegare un microfono al PC, leggi la mia guida sull’argomento).

Per passare alla fase successiva, premi sul pulsante Vai a webcam. Seleziona quindi la tua webcam, premendo sul pulsante apposito collocato in alto e poi sul nome del dispositivo. Se prima di procedere vuoi impostare un filtro all’immagine, ti basta premere ripetutamente sulle icone delle frecce poste ai lati sinistro e destro dell’anteprima del flusso video della webcam. Per procedere, premi poi sul pulsante Continua su scene.

Ora puoi impostare varie schermate da mostrare in momenti specifici durante la diretta, come ad esempio quando ti assenti. Per personalizzare le schermate, ti basta fare clic sulle loro anteprime e selezionare, poi, di volta in volta, gli elementi di personalizzazione che ti vengono mostrati su schermo, per aggiungerli. Una volta che sei soddisfatto del risultato, premi sul pulsante Fine posto in basso.

Premi, successivamente, sul pulsante Vai a Impostazioni: il programma effettuerà un test generale dell’hardware che stai utilizzando e potrai impostare un framerate e una risoluzione per la diretta premendo sul pulsante Modifica impostazioni. Per concludere la configurazione, premi sul pulsante Fine.

Ora non ti resta che avviare la diretta e iniziare a registrare. Per fare questo, clicca sul pulsante Avvia streaming posto in basso. Si aprirà la finestra di configurazione della diretta: per selezionare una schermata da applicare alla trasmissione, premi sul pulsante Layout (se desideri che venga mostrato solo il flusso video proveniente dalla tua webcam premi sulla voce Loquace), dopodiché seleziona una categoria per la diretta scorrendo la pagina e facendo clic sull’icona della matita collocata a destra, nella sezione Informazioni streaming.

Dai poi un titolo alla diretta, digitandolo nell’apposito campo posto in alto, e seleziona la tipologia della trasmissione che stai per effettuare, premendo sul pulsante Categoria. Infine, premi sui pulsanti Salva ed Entra in modalità live. In questo modo la diretta si avvierà.

Per iniziare a registrare, ti basta prima fare clic sull’icona della freccia rivolta verso l’alto accanto al pulsante Termina streaming e poi sulla voce Registra video. Potrai poi interrompere la registrazione premendo sulla stessa icona della freccia e cliccando sulla voce Interrompi solo registrazione.

Se utilizzi Windows le registrazioni saranno salvate nel percorso C:\Utenti\[nome utente]\Videos\Twitch; se, invece, usi macOS, potrai trovare le registrazioni nel percorso /Users/[nome utente]/Movies/Twitch Studio. Il formato preimpostato per le registrazioni è quello FLV; se intendi modificarlo, clicca sull’icona posta in alto a sinistra e poi vai su File > Impostazioni > Registrazioni e da qui premi sul pulsante posto sotto la voce Formato di registrazione.

OBS (Windows/macOS/Linux)

OBS

Un altro software che puoi utilizzare per registrare su Twitch è il popolarissimo Open Broadcaster Software, più noto come OBS. Si tratta di un programma gratuito e open source di trasmissione e registrazione video disponibile per Windows (sono supportati Windows 8 e le versioni successive), macOS (a partire da macOS 10.13 High Sierra) e Linux. OBS permette di trasmettere in diretta la schermata del tuo computer, il flusso video di una webcam e molti altri contenuti video e audio.

Per scaricare il software, collegati alla pagina di download del sito ufficiale e premi sul pulsante relativo al sistema operativo che utilizzi sul tuo computer. Una volta completato il download, se intendi installare il programma su Windows, apri il file OBS-Studio-[numero versione].Full-Installer.exe e premi sul pulsante nella finestra di richiesta autorizzazione di Windows. Fatto ciò, clicca per due volte consecutive sul pulsante Next e poi sul pulsante Install. Per concludere la procedura, premi sul pulsante Finish.

Se, invece, il tuo intento è quello di installare OBS su macOS, dopo aver scaricato il programma dalla pagina che ti ho linkato sopra, apri il file obs-mac-[numero versione].dmg e trascina l’icona del programma su quella della cartella Applicazioni. Una volta fatto questo, fai clic sull’icona di OBS nella cartella suddetta e, infine, premi sul pulsante Apri. Facile, vero?

Una volta che il programma si è aperto, procedi premendo sulla voce Ottimizza per le dirette, le registrazioni sono meno importanti e clicca sul pulsante Avanti. A questo punto, seleziona una risoluzione e un framerate per la diretta premendo, rispettivamente, sui pulsanti posti accanto alle voci Risoluzione di base (inquadratura) e FPS e, infine, clicca nuovamente sul pulsante Avanti.

In seguito, fai clic sul pulsante posto accanto alla voce Servizio e seleziona l’opzione Twitch e, successivamente, premi sul pulsante Connetti account e inserisci le tue credenziali di accesso a Twitch negli appositi campi di compilazione. Per concludere, clicca sulla voce Autorizza e poi sul pulsante Avanti.

Per proseguire, premi sul pulsante Applica impostazioni e quindi configura le informazioni della diretta che andrai a creare. Per fare questo, digita un nome nel campo Titolo posto in alto (nella finestra a sinistra) e scegli una categoria digitando testo nel campo sotto la voce Categoria; da qui, premi sul pulsante Fine posto in basso.

Ora devi selezionare gli elementi che desideri trasmettere in diretta (lo schermo del tuo computer, la tua webcam e così via). Per fare questo clicca sul pulsante + posto in basso, nel riquadro Fonti. Per includere lo schermo, seleziona la voce Cattura lo schermo e premi sul pulsante OK per due volte. Se desideri trasmettere anche il flusso video proveniente dalla tua webcam, clicca sul pulsante +, seleziona quindi la voce Dispositivo di cattura video e premi sul pulsante OK. Dopodiché clicca sul pulsante accanto alla voce Dispositivo, seleziona il nome della webcam che utilizzi e, da qui, premi sul pulsante OK.

Quanto alle fonti audio, puoi scegliere tra l’audio in entrata (cioè quello proveniente dal microfono) e/o l’audio in uscita (quello che proviene dal PC; se hai un Mac dovrai installare dei programmi ad hoc per registrare lo schermo del Mac con audio).

Una volta che sei pronto a trasmettere, fai clic sul pulsante Avvia la diretta che trovi nella lista di voci in basso a destra. La trasmissione si avvierà immediatamente: per iniziare a registrarla, ti basta fare un clic sul pulsante Avvia la registrazione. Per mettere in pausa quest’ultima, clicca invece sull’icona ▮▮ posta vicino alla voce Termina la registrazione. Una volta che vuoi interrompere del tutto la registrazione, ti è sufficiente premere su quest’ultima voce.

Se utilizzi Windows, le registrazioni saranno salvate nel percorso C:\Utenti\[nome utente]\Video. Su macOS, invece, potrai trovarle nel percorso /Users/[nome utente]/Movies. Il formato preimpostato sarà quello MKV; se vuoi modificarlo ti basta andare su File > Impostazioni > Uscita e, da qui, cliccare prima sul pulsante posto accanto alla voce Formato di registrazione e infine sul pulsante OK. Per tutti i dettagli sul funzionamento di questo programma ti rimando al mio tutorial su come funziona OBS.

Come registrare video su Twitch

Twitch logo smartphone

Vorresti condividere sui tuoi canali social uno spezzone tratto da una tua recente trasmissione che hai salvato su Twitch o quella di un altro utente? Nessun problema, puoi farlo in un attimo (sia su computer sia su dispositivi mobili) grazie alla funzione Clip della piattaforma di streaming in questione (tuttavia ti avverto che gli altri utenti potrebbero aver disabilitato la registrazione delle clip per i loro contenuti, quindi la funzione non è sempre disponibile). Trovi tutti i dettagli qui di seguito.

Da computer

Twitch clip

Creare una clip è semplicissimo e puoi farlo sia a partire da una diretta trasmessa da un altro utente, sia da un video salvato su Twitch. Per iniziare, collegati alla home page del servizio ed effettua il login inserendo le tue credenziali (tramite il pulsante Accedi collocato nell’angolo in alto a destra).

Una volta che hai trovato e avviato la diretta o il video da cui vuoi condividere uno spezzone che reputi interessante, fai clic sull’icona del ciak cinematografico posta in basso a destra (accanto al simbolo dell’ingranaggio). In alternativa, se usi Windows puoi utilizzare anche la combinazione di tasti Alt+X, mentre su macOS puoi usare la combinazione option+v.

Sarai reindirizzo a una pagina in cui potrai selezionare un massimo di 60 secondi a partire dal momento in cui hai fatto clic sull’opzione delle clip. Per fare questo, tieni premuto il clic del mouse sul bordo destro o sinistro del rettangolo blu di selezione posto sulla barra gialla e muovi verso destra o sinistra il bordo per estendere o accorciare la clip che stai creando.

Digita, quindi, un titolo per il contenuto nell’apposito campo collocato in basso e, poi, premi sul pulsante Pubblica. Al termine del caricamento verrà generato un link: ti basterà fare clic su di esso per copiarlo; incollalo quindi su un post o una chat sul social network che preferisci e il gioco è fatto. Davvero semplice, non trovi?

Da smartphone e tablet

Twitch clip app

La funzione delle clip di cui ti ho parlato precedentemente è disponibile anche su dispositivi mobili e per sfruttarla dovrai necessariamente installare l’app di Twitch disponibile gratuitamente su Android e iOS/iPadOS. Per scaricare quest’ultima su un tablet o uno smartphone con il sistema operativo del “robottino verde”, apri questa pagina del Play Store (dai un’occhiata anche agli store alternativi se i servizi Google non dovessero essere disponibili sul tuo dispositivo) e premi sul pulsante Installa.

Se utilizzi invece un iPhone o un iPad, procedi aprendo questa pagina e premendo sul pulsante Ottieni/Installa, dopodiché, verifica la tua identità tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple (se necessario). Una volta che hai avviato l’app e hai effettuato il login inserendo le tue credenziali (nome utente e password) negli appositi campi, puoi sfogliare la pagina principale dell’applicazione per cercare un video o una diretta.

Una volta che hai trovato e avviato quello che ti interessa, se utilizzi Android, tocca la schermata del video e poi premi sull’icona del ciak cinematografico collocata in alto a destra. Attendi, quindi, il caricamento e una volta ultimato puoi tagliare la clip facendo tap sulla voce Modifica posta sotto l’anteprima. Una volta che vuoi condividere la tua creazione, premi sul pulsante Copia link o sul pulsante Condividi clip. Se utilizzi un dispositivo Apple, tocca il video che stai guardando, poi premi sulla voce Condividi e, infine, sulla voce Crea clip posta in basso. Più facile di così?!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.