Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per ascoltare musica

di

Sia che tu sia a casa, sia che tu sia per strada, ami avere sempre a portata di mano un paio di cuffiette e la tua playlist preferita, per goderti la musica in qualsiasi momento. Mi sembra un atteggiamento più che lecito, pertanto in questa guida voglio presentarti alcuni programmi per ascoltare musica sia su computer sia utilizzando lo smartphone o il tablet.

Di seguito troverai diversi software per Windows, macOS, Android e iOS/iPadOS dedicati alla musica, alcuni dei quali dedicati allo streaming (quindi con la necessità di una connessione Internet attiva e, in alcuni casi, di un abbonamento attivo per usarli) e altri alla riproduzione di librerie locali, in modo da avere sempre un’alternativa in qualsiasi momento.

Allora? Ti va di provarli? Sì? Fantastico! Metti dunque comodo, prenditi qualche minuto di tempo libero tutto per te e concentrarti sulla lettura di questo articolo. Sono sicuro che, alla fine, riuscirai a trovare anche più di un software capace di soddisfare le tue esigenze e che sarai pronto a dispensare consigli a tutti i tuoi amici desiderosi, come te, di approfondire l’argomento. Scommettiamo?

Indice

Programmi per ascoltare musica gratis

I programmi per ascoltare musica su PC sono numerosi: si va dai servizi di streaming in abbonamento (alcuni di base gratuiti) ai classici player offline che riescono a “macinare” qualsiasi tipo di file. La tua scelta deve dunque ricadere sul tipo di esperienza che preferisci: preferisci un programma che si colleghi alla Rete e che ti consenta di trovare qualsiasi traccia musicale in tempo reale, pronta da ascoltare senza troppi problemi? Oppure hai molti file audio sul tuo computer e vuoi un software che ti aiuti a gestirli senza spese extra?

Con i software che ti presento nei prossimi capitoli potrai scegliere in base alle tue esigenze. Sono tutti compatibili con i principali formati di file audio (es. MP3, AAC, M4A, WAV, WMA ecc.) ma in caso di problemi puoi convertire file audio servendoti di tante soluzioni adatte allo scopo. Non perdiamoci in chiacchiere quindi e lascia che passi subito all’analisi dei programmi per ascoltare musica gratis!

Spotify

spotify pc

Spotify è un servizio famoso in tutto il mondo ed è una delle soluzioni più apprezzate per ascoltare musica in streaming da qualsiasi device e piattaforma. È possibile utilizzarlo solo previa attivazione di un account che può essere di differenti tipologie: quello Free permette di ascoltare la musica in streaming con interruzioni pubblicitarie e in qualità standard, di riprodurre i file musicali salvati localmente sul PC (ti ho spiegato come fare nel mio tutorial su come caricare musica su Spotify) e di ascoltare la musica gratis anche da altri device; su smartphone però l’ascolto è limitato alla modalità shuffle (cioè casuale), se non per alcune playlist selezionate dalla piattaforma. Da sottolineare anche la vasta gamma di podcast, di cui alcuni esclusivi, disponibili sulla piattaforma.

I piani a pagamento di Spotify (a partire da 9,99 euro/mese con 1 o più mesi di prova gratuita, o 4,99 euro/mese se si è studenti universitari) abilitano al download della musica del catalogo di Spotify offline (altrimenti è possibile solo ascoltare i brani locali già presenti su PC, scaricati da altre fonti), eliminano l’obbligo della modalità shuffle su smartphone e consentono di ascoltare la musica in qualità maggiore (320kbps).

Puoi accedere al catalogo di Spotify in streaming in cambio di una semplice registrazione (anche via Facebook) tramite Web Player o applicazione per Windows e macOS, scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale.

I principali punti di forza di questo programma (e del relativo servizio di streaming) sono la possibilità di trovare le playlist create dagli altri utenti e/o dalla piattaforma (non solo mediante condivisione diretta dei link, ma anche tramite la ricerca globale del servizio) e i suoi algoritmi, grazie ai quali Spotify propone playlist di brani compatibili con i nostri gusti musicali con cadenza giornaliera e settimanale. Da notare che oltre che essere fruibile su computer, Spotify è compatibile anche con smartphone, tablet, Smart TV, console per videogiochi (es. PS5), Chromecast, speaker Bluetooth, Amazon Echo e molti altri device.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti, ti consiglio di leggere il mio articolo su come funziona Spotify. Per quanto riguarda il download e l’installazione dell’applicazione, puoi leggere la mia guida su come scaricare Spotify.

Amazon Music

amazon music

Amazon Music è il servizio del popolare sito di e-commerce, parzialmente incluso con Amazon Prime (49,90 euro/anno o 4,99 euro/mese con 30 giorni di prova gratuita; a metà prezzo con 3 mesi di trial per studenti universitari). e che permette di ascoltare centinaia di brani, playlist, radio e podcast sia online sia offline, con skip illimitati e compatibilità con l’assistente vocale Alexa. Sebbene la selezione sia notevole (parliamo di 2 milioni di brani), è solo una piccola parte di ciò che viene offerto invece nel servizio dedicato chiamato Amazon Music Unlimited, dove i brani a disposizione sono invece 90 milioni.

Per poter utilizzare Amazon Music Unlimited è necessario sottoscrivere un abbonamento: quello individuale ha un costo di 9,99 euro al mese; l’abbonamento Family da condividere fino a 6 account su più dispositivi, ha un costo di 14,99 euro al mese e dà accesso illimitato a più di 90 milioni di brani; infine è disponibile anche un abbonamento che potremmo definire “lite”, ovvero l’abbonamento Echo/Fire TV, a 4,99 euro mese, compatibile con tutta la linea di dispositivi Echo e Fire TV di Amazon.

Con il tuo abbonamento, dunque, potrai ascoltare musica su PC e Mac tramite il Web Player oppure scaricando il software dedicato, che consente anche di scaricare musica direttamente sul computer e ascoltarla offline. Se vuoi maggiori informazioni in merito, ti invito a leggere i miei tutorial su come funziona Amazon Music e come scaricare musica da Amazon Music.

Programmi per ascoltare musica offline

Se i software e i servizi che ti ho descritto non sono adatti alle tue esigenze perché richiedono di essere sempre online, sappi che ne esistono molti altri che invece ti permettono di agire offline e gestire la tua libreria musicale locale. Ecco, dunque, una selezione di programmi per ascoltare musica su Windows e programmi per ascoltare musica su Mac che dovrebbero fare al caso tuo.

iTunes/Musica

itunes

Data la sua fama e la sua longevità non avrebbe neppure bisogno di presentazioni. iTunes è infatti il celeberrimo software multimediale di casa Apple disponibile gratuitamente su Windows (lo si trova direttamente sul Microsoft Store) e indispensabile per la gestione dei dispositivi iOS/iPadOS dal computer (te ne ho parlato in guide come quelle su come collegare iPhone al PC e come ripristinare iPhone). Innanzitutto, però, ci troviamo al cospetto di un eccellente player multimediale che permette di ascoltare tutti i principali formati di file audio e di catalogare la propria libreria di brani in maniera facile e veloce.

Su macOS, iTunes è stato dismesso e ora, al suo posto, c’è l’applicazione Musica, che ne ricalca gran parte delle funzioni e delle caratteristiche grafiche; sebbene la parte di gestione dei dispositivi iOS sia stata demandata al Finder (te ne ho parlato, per esempio, nel mio tutorial su come collegare iPhone al Mac).

Grazie all’integrazione con Apple Music, iTunes e Musica offrono anche accesso al servizio di streaming musicale del colosso di Cupertino, il quale con prezzi a partire da 9,99 euro/mese (5,99 euro/mese per studenti universitari) dopo 1 mese di prova gratis consente di ascoltare milioni di brani e playlist, anche in qualità lossless, Dolby Atmos e audio spaziale.

Utilizzando iTunes sempre in accoppiata ad Apple Music, è anche possibile fruire della Libreria musicale di iCloud che permette di caricare online dei brani dal proprio computer (brani che non sono disponibili nel catalogo del servizio) e di sincronizzarli su tutti i device connessi al proprio ID Apple.

Per approfondimenti sul funzionamento del software, ti invito a leggere i miei tutorial su come scaricare iTunes e come si usa iTunes, nonché quello su come aggiungere canzoni su iTunes, che ti aiuterà sicuramente a organizzare meglio la tua libreria.

Windows Media Player

windows media player

Ha davvero bisogno di presentazioni? Windows Media Player è il lettore multimediale realizzato da Microsoft e integrato in Windows; è un’ottima soluzione per ascoltare musica, nonché per organizzare la libreria musicale con efficacia, salvare CD audio sul PC e ascoltare radio online. Supporta tutti i principali formati di file audio e molti dispositivi portatili. Inoltre, include diversi filtri speciali per equalizzare e migliorare l’audio durante la riproduzione.

Oltre a tutto ciò, è sicuramente il caso di segnalare il download in automatico delle informazioni e quello delle copertine dei brani, la possibilità di modificare i tag dei file audio in maniera approfondita e l’interfaccia utente elegante e gradevole.

Come anticipato, Windows Media Player è preinstallato su tutti i computer Windows e puoi trovarlo nell’elenco dei programmi accessibile dal menu Start. Il player non è invece disponibile nelle versioni del sistema operativo che riportano la scritta sigla “N” nel nome e per le quali Microsoft ha rilasciato esclusivamente sul mercato europeo e che, per questioni legate alle politiche anti-trust della Commissione Europea, non include Windows Media Player al suo interno.

In questo caso specifico e qualora a prescindere dalle motivazioni Windows Media Player non fosse più disponibile tra i programmi installati sul sistema, puoi ovviare alla cosa seguendo le indicazioni che ti ho fornito nel mio articolo su come scaricare Windows Media Player.

Altri programmi per ascoltare musica offline

vlc

Se vuoi ascoltare musica offline con altri programmi, votati maggiormente alla gestione di una libreria personale di file, ti consiglio i seguenti software di gestione e ascolto, tra i più utilizzati e performanti.

  • foobar2000 (Windows) – a prima vista non sembra il programma per ascoltare musica più semplice da usare di questo mondo, ma foobar2000 è senza ombra di dubbio uno dei player audio più versatili e potenti disponibili per Windows. Il programma supporta tutti i principali formati di file audio (MP3, MP4, AAC, CD Audio, WMA ecc.) e ha un’interfaccia minimalista ma totalmente personalizzabile che si può rivoluzionare a proprio piacimento con l’inserimento, la rimozione o lo spostamento di pannelli. Include anche funzionalità avanzate per i tag e permette di “sbizzarrirsi” installando e provando plugin per il supporto di altri formati audio, per modificare il tono della musica in tempo reale, per codificare brani da un formato all’altro e molto altro ancora. Fiore all’occhiello del software è inoltre la sua estrema leggerezza e il suo scarso impatto sulle prestazioni del sistema, cosa che lo rende una risorsa praticamente perfetta per essere eseguita su tutti i computer un po’ più datati.
  • VLC Media Player (Windows/macOS/Linux) — player a dir poco eccezionale che consente di riprodurre tutti i principali formati di file multimediali, sia audio sia video, senza alcun tipo di problema e non richiede l’installazione di codec esterni. Inoltre, è estremamente facile da utilizzare ed è perfettamente funzionante su tutti i principali sistemi operativi. Il programma consente di riprodurre sia file in locale sia contenuti in streaming, permette di leggere, creare e gestire in maniera impeccabile le playlist e di personalizzare ogni impostazione sin nel minimo dettaglio in modo da accontentare anche gli utenti più esigenti. È vero, l’interfaccia utente non è esattamente all’ultimo grido, ma di sicuro contribuisce a rendere il software di semplice comprensione oltre che ampiamente apprezzato da parte di chi non ama in maniera particolare gli inutili “orpelli”. Dettagli su come scaricarlo e utilizzarlo nella mia guida su VLC.

Programmi per ascoltare musica gratis sul cellulare

Hai già installato il tuo software preferito sulla tua postazione desktop ma ora sei alla ricerca di programmi per ascoltare musica gratis su iPhone e Android? Nessun problema, perché esistono tantissime soluzioni anche per i dispositivi mobile e ora te ne presento qualcuna che troverai sicuramente interessante.

Servizi di streaming

Spotify

I servizi di streaming hanno conquistato gli utenti per la loro semplicità di utilizzo e, non è un caso quindi che questi siano estremamente popolari soprattutto su smartphone, dove lo spazio di archiviazione non è particolarmente elevato. Molti, pertanto, preferiscono ascoltare musica online e offline solo in casi specifici, grazie ai vantaggi dati dagli abbonamenti di servizi come Spotify, Apple Music, Amazon Music o YouTube Music.

Questi servizi, che ti ho descritto anche nei capitoli precedenti, sono disponibili in formato app per smartphone, sia su Android sia su iPhone, quindi tutto ciò che devi fare è scaricare l’applicazione dal tuo store di riferimento e inserire i dati per effettuare il login con il tuo account e iniziare subito a utilizzarli in base alla tua sottoscrizione.

Altre app per ascoltare musica gratis sul cellulare

Musica

Non ami molto i servizi in abbonamento o che richiedono costantemente una connessione Internet e preferisci quindi affidarti a un player che legga i file sul tuo dispositivo mobile? Ecco alcune soluzioni gratuite che possono fare al caso tuo.

  • VLC (Android/iOS) – versione mobile dell’omonimo software disponibile anche su computer. VLC può essere scaricato gratuitamente e consente di gestire al meglio tutti i file audio e video presenti sul proprio smartphone, inoltre può prelevare file anche dal computer utilizzando la condivisione sulla rete locale senza utilizzare una connessione fisica tra i due dispositivi. Maggiori informazioni in merito nella mia guida specifica su VLC Media Player.
  • Musica (iOS) – player predefinito per iPhone e iPad. Questo è generalmente installato “di serie” sui dispositivi Apple e attinge automaticamente alla libreria locale e quella di iCloud. Maggiori info qui.
  • Lettore musicale – Lettore mp3 (Android) — player di terze parti scaricabile gratuitamente ma con annunci e acquisti in-app. L’uso è molto semplice e prevede il classico consenso all’accesso ai file multimediali nella memoria del dispositivo per poterli visualizzare, comodamente suddivisi in varie categorie (per cartelle, album, artisti, generi o anche playlist personali). Maggiori info qui.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.