Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come piazzare una telecamera nascosta

di

Vorresti piazzare una telecamera nascosta in casa tua per filmare le reazioni degli amici ad uno scherzo o sorvegliare l’ambiente mentre ti trovi fuori città? Se vuoi, posso darti una mano. Ma mi raccomando, usa con estrema cautela le informazioni che sto per darti.

Adesso vediamo insieme come piazzare una telecamera nascosta in casa per riprendere in maniera segreta quello che succede – tutto in maniera semplice e perfino gratuita – ma devi promettermi che non userai queste indicazioni per fini poco leciti. Io non mi assumo alcuna responsabilità a riguardo.

Se vuoi sapere come piazzare una telecamera nascosta perché hai acquistato una telecamera adatta alla realizzazione di questo tipo di riprese, i consigli che posso darti sono piuttosto limitati. Devi essere bravo tu ad individuare le zone della casa migliori per ospitare questo tipo di dispositivo in base alle tue esigenze.

Le postazioni per così dire classiche in cui si installano le telecamere nascoste sono le librerie (tra libri, DVD e cianfrusaglie varie), gli armadi (in cima o all’interno, lasciando la porta socchiusa) e le mensole (sempre nascondendo la telecamera fra altri oggetti) ma le soluzioni sono così vaste e variabili che sarebbe impossibile elencarle tutte. Piuttosto, potresti azzerare qualsiasi rischio di essere scoperto e trasformare altri dispositivi – apparentemente innocui – in telecamere spia.

Ad esempio, che ne diresti di trasformare la webcam del tuo computer in una telecamera che esegue una videosorveglianza continua di quello che accade nei paraggi e trasmette le immagini riprese via Internet? Pensa, basta utilizzare un programmino gratuito denominato Sentry Vision Security. Ti ho spiegato dettagliatamente come funziona e come configurarlo in maniera ottimale nella mia guida su come sorvegliare casa via Internet. Dalle un’occhiata.

Pensa anche a come sarebbe furbo piazzare una telecamera nascosta utilizzando al posto di una telecamera un comune smartphone: in pochissimi avrebbero dei sospetti sulle tue attività di “spionaggio”, anche con il dispositivo in bella vista! A questo punto, però, ti starai chiedendo come si fa a trasformare un telefonino in una telecamera per la videosorveglianza. Beh, tranquillo. È semplicissimo e non costa nulla.

Se utilizzi un terminale Android, puoi rivolgerti all’applicazione gratuita IP Webcam che trasforma il telefono in una IP Cam che trasmette le immagini riprese via Internet ad un indirizzo visualizzabile da qualsiasi PC.

Per utilizzarla, non devi far altro che lanciarla e selezionare la voce Start Server che si trova in fondo al menu. Ti verrà dunque fornito l’URL da usare per visualizzare le riprese dello smartphone sul computer (es. 192.168.1.15:8080). Tu dovrai visitarlo con un PC connesso alla stessa rete wireless del telefono e cliccare su Use browser built-in viewer.

Per chi possiede un iPhone, è possibile sfruttare l’applicazione gratuita Third Eye che trasforma la fotocamera del “melafonino” in una IP camera in grado di trasmettere le immagini catturate dall’ambiente circostante via Internet. Per utilizzarla, non devi far altro che pigiare sulla voce Open Eyes e collegarti all’URL fornito dalla app con un PC connesso alla stessa rete wireless del telefono. Per maggiori dettagli su questa procedura, consulta la mia guida su come sorvegliare casa con iPhone.