Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sapere scadenza SIM Vodafone

di

Rovistando in uno dei tuoi cassetti, hai ritrovato una scheda SIM Vodafone che avevi messo da parte qualche tempo fa e, siccome avresti proprio bisogno di un secondo numero di telefono, stai pensando di tornare a usarla nuovamente: il problema, però, è che non sai se la SIM in questione possa essere usata oppure no, in quanto temi che sia scaduta per inutilizzo.

Se è questa la tua attuale problematica e ti piacerebbe capire come sapere scadenza SIM Vodafone, sappi che ti trovi proprio nel posto giusto da cui iniziare: di seguito, infatti, mi appresto a elencarti quelli che sono i passaggi da compiere per risalire all'informazione che desideri tramite Internet, eliminando quindi la necessità di recarti fisicamente presso un punto vendita Vodafone.

Prima di continuare, lascia che ti dia qualche indicazione in più in merito alle tempistiche di validità della scheda: le SIM Vodafone ricaricabili “scadono” dopo 11 mesi dalla data dell'ultima ricarica oppure di attivazione; durante il dodicesimo mese, la SIM resta abilitata soltanto per la ricezione delle chiamate, dopodiché viene definitivamente disattivata. Per prolungare il tempo di scadenza, bisogna effettuare una ricarica (di qualsiasi importo) entro e non oltre il dodicesimo mese dalla data di attivazione o di ultima ricarica utile, per prolungare la validità della SIM di altri 11 mesi. Le SIM Vodafone in abbonamento, invece, non hanno una data di scadenza. Per maggiori dettagli, continua a leggere: trovi spiegato tutto qui sotto.

Indice

Operazioni preliminari

Come sapere scadenza SIM Vodafone

Vi sono diversi metodi che consentono di sapere scadenza SIM Vodafone in pochissimo tempo, usando la piattaforma online oppure l'app messa a disposizione dal gestore. Tuttavia, per riuscire nell'impresa potrebbe rivelarsi necessario registrarsi all'area clienti MyVodafone, ossia al portale adibito alla gestione delle tariffe, dei servizi e delle promozioni attive sulla propria SIM e/o linea fissa Vodafone.

Questa operazione, seppur consigliabile, non sempre è necessaria: per esempio, se la SIM è inserita in uno smartphone oppure in un tablet sul quale è possibile scaricare e installare applicazioni, si può usare l'app MyVodafone per ottenere i dati principali della scheda, inclusa la scadenza, anche senza effettuare il login al portale.

Un altro scenario in cui la creazione di un profilo Vodafone risulta superflua è quella che riguarda l'impiego dell'assistente vocale TOBi: come scoprirai tra breve, per verificare la propria identità, è possibile rispondere a tre domande casuali sulla propria persona e/o sul proprio abbonamento, bypassando dunque la necessità di effettuare il login con le proprie credenziali. Questa tecnica si rivela utile quando la SIM non è accessibile fisicamente, oppure è bloccata in attesa di inserimento del codice PIN, oppure del codice PUK.

Detto ciò, se non disponi di un account Vodafone, puoi crearlo con facilità in pochi minuti. Dunque, collegati al sito Web dell'operatore tramite qualsiasi browser e, se utilizzi il computer, clicca sul pulsante Fai da te che trovi in alto a destra e poi sul bottone Registrati, collocato nel piccolo menu che va ad aprirsi.

Se, invece, stai usando un dispositivo mobile (ad es. smartphone o tablet), tocca il pulsante ☰ Menu posto in alto a destra, fai tap sul bottone Fai da te situato all'interno del pannello che si apre e premi in seguito sul pulsante Registrati, visibile nella pagina successiva.

A questo punto, non ti resta che seguire le indicazioni che ricevi sullo schermo, per procedere con la registrazione: digita dunque il numero della SIM Vodafone all'interno del campo di testo dedicato, premi sul pulsante Conferma e fornisci, quando necessario, l'ulteriore codice di verifica che dovresti aver intanto ricevuto via SMS.

Come sapere scadenza SIM Vodafone

Ora, specifica se ricevere o meno comunicazioni di natura commerciale intervenendo sulla casella dedicata, premi sul pulsante Continua e completa la creazione del profilo, inserendo il tuo indirizzo email e una password da usare a protezione degli accessi futuri; per concludere, accetta l'informativa sulla privacy selezionando la casella dedicata, indica se ricevere o meno la newsletter per i clienti e premi sul pulsante Conferma, in modo da completare la creazione del profilo.

A seguito di questa operazione, dovrebbe esserti inviato un messaggio presso la casella email che hai specificato in precedenza: per verificare la tua identità, apri l'email in questione e premi sul link di conferma contenuto al suo interno, per attivare definitivamente il tuo profilo Vodafone.

Se poi hai già a disposizione un profilo Vodafone ma la SIM di tuo interesse non risulta associata allo stesso, dopo esserti collegato al sito Web del gestore, premi sui pulsanti Fai da te e Accedi (oppure Menu e Fai da te), inserisci le credenziali del tuo account Vodafone negli appositi campi e premi sul pulsante Accedi.

Ad accesso effettuato, premi sulla dicitura Registra un nuovo numero situata in alto a destra (o, se non la vedi, posiziona il cursore del mouse sul tuo nome e scegli l'opzione Aggiungi numero dal menu che compare), immetti il numero della SIM da associare all'account nel campo dedicato e, dopo aver premuto sul pulsante Conferma, fornisci il codice monouso che dovresti ricevere via SMS, per ultimare l'associazione.

Se riscontri qualche problema nel portare a termine la registrazione al sito Web di Vodafone, leggi senza esitare la guida tematica disponibile sul mio sito, nella quale ti ho elencato tutti gli step da compiere, in maniera precisa e dettagliata.

Come sapere scadenza SIM Vodafone: app MyVodafone

Come sapere scadenza SIM Vodafone: app MyVodafone

Fatte tutte le premesse del caso, è arrivato il momento di passare all'azione e di spiegarti come verificare la data di scadenza della tua scheda SIM Vodafone. Il sistema più semplice consiste nell'usare l'applicazione ufficiale MyVodafone Italia, disponibile gratuitamente per Android (sia sul Play Store che sui market alternativi destinati ai device sprovvisti di servizi Google) e iPhone/iPad.

Una volta scaricata l'applicazione, aprila, fai tap sul pulsante Accetto e, se richiesto, indica se autorizzare o meno l'uso dei servizi di posizione, la consultazione dei registri chiamate, la gestione delle telefonate e l'invio delle notifiche, rispondendo in maniera appropriata ai vari avvisi che compaiono sullo schermo.

Ora, se stai usando la connessione di rete cellulare fornita dalla SIM Vodafone di tuo interesse (e sei scollegato dalla rete Wi-Fi), dovresti visualizzare subito le informazioni relative alla scheda in questione, inclusa la data di scadenza, all'interno dei riquadri visibili nella schermata principale dell'app.

Se, invece, la SIM non è inserita nel dispositivo, fai tap sul pulsante Accedi, inserisci la username e la password del tuo account Vodafone negli appositi campi e tocca il pulsante Accedi, per completare il login. Se è la prima volta che effettui l'accesso al tuo profilo, ti verrà chiesto di personalizzare o accettare i consensi privacy, usando i pulsanti che compaiono sullo schermo.

Giunto alla schermata principale dell'applicazione, non ti resta che fare tap sul numero della SIM situato in alto a destra, per mostrare il pannello di selezione della linea; al suo interno, sono presenti le anteprime di tutte le schede SIM associate all'account, unitamente alle rispettive date di scadenza.

In alternativa, puoi risalire alla stessa informazione premendo sul pulsante (…) Menu situato in basso a destra, selezionando il numero di telefono sul quale agire dal menu a tendina che compare in cima al nuovo pannello che si apre e premendo, in seguito, sulla dicitura Info SIM e PUK.

Come sapere scadenza SIM Vodafone: area “Fai da te” online

<img class=“alignnone size-full wp-image-1374729” src=”https://www.aranzulla.it/wp-content/contenuti/2016/05/2e665289.jpg” alt=“Come sapere scadenza SIM Vodafone: area ”Fai da te“ online” width=“610” height=“398” />

Se preferisci agire dal computer, oppure se non vuoi installare applicazioni sul tuo dispositivo, puoi risalire alla data di scadenza della tua scheda SIM usando l'area “Fai da te”, disponibile sul sito Web di Vodafone. Per accedervi, collegati alla home page del gestore, clicca sui pulsanti Fai da te e Accedi (oppure Menu e Fai da te) e digita le credenziali dell'account Vodafone in tuo possesso, all'interno dei campi preposti.

Ora, premi sul pulsante Accedi e, a login completato, assicurati che risulti selezionata la SIM di tuo interesse nel menu Stai navigando con (altrimenti fallo tu). Il gioco è praticamente fatto: l'informazione che cerchi è specificata in corrispondenza della dicitura Scadenza SIM, visibile all'interno del riquadro La mia SIM.

Come sapere scadenza SIM Vodafone: TOBi

Come sapere scadenza SIM Vodafone: TOBi

Se hai problemi nell'iscriverti all'area utente sul sito di Vodafone o se, per qualche motivo, non ti è possibile usare la scheda SIM per la quale vuoi conoscere la data di scadenza, puoi ottenere quest'ultima informazione usando l'assistente digitale TOBi. Quest'ultimo, in particolare, consente di effettuare la verifica della propria identità rispondendo a una serie di domande relative alla propria persona, andando dunque a bypassare la necessità di un account Vodafone attivo.

Puoi accedere alla chat di TOBi visitando questo sito Web da computer, smartphone o tablet e premendo sul pulsante Chiedi a TOBi, premendo sull'icona di TOBi (l'omino con il cappello) situata nella pagina di login del sito Vodafone oppure nella schermata d'accesso dell'app MyVodafone.

Ad ogni modo, una volta aperta la chat con l'assistente digitale di Vodafone, digita il numero di telefono associato alla SIM di tuo interesse e dai Invio; successivamente, digita la frase scadenza scheda SIM, dai Invio e premi sul pulsante Data scadenza SIM, che compare sullo schermo.

A questo punto, TOBi dovrebbe, a questo punto, richiederti la conferma della tua identità: premi dunque sul pulsante Accesso con domande e rispondi ai tre quesiti che TOBi ti porrà, dando Invio ogni volta. Tra le domande possibili, tutte relative ai dati dell'intestatario della SIM, risultano l'età, il codice fiscale, l'indirizzo di residenza completo o parziale e l'anno di nascita.

Se hai risposto con successo alle domande che ti sono state poste da TOBi, al termine del riconoscimento, dovresti visualizzare la data di scadenza relativa alla scheda SIM scelta, unitamente ad alcune informazioni aggiuntive. È stato facilissimo, non trovi?

In caso di problemi

Come sapere scadenza SIM Vodafone

Nonostante tu abbia seguito pedissequamente le indicazioni che ti ho fornito nel corso di questa guida, non sei comunque riuscito a risalire alla data di scadenza della tua SIM Vodafone? Sei riuscito a effettuare il controllo della data di scadenza e, ahimè, la tua SIM non risulta più attiva e vorresti recuperarla?

In entrambi i casi, il mio consiglio è quello di metterti in contatto diretto con un operatore Vodafone, recandoti fisicamente in un punto vendita Vodafone oppure usando un metodo di contatto alternativo a TOBi, come Facebook o Twitter (te ne ho parlato nella mia guida su come contattare Vodafone): tutto ciò che devi fare è inviare un messaggio privato sul canale di comunicazione scelto, esponendo la tua problematica in maniera precisa e dettagliata, senza però fornire i tuoi dati personali (a meno che non ti vengano esplicitamente richiesti).

Ti anticipo che, qualora volessi recuperare la tua SIM scaduta, dovrai recarti necessariamente presso un negozio Vodafone, portando con te i tuoi documenti d'identità e la scheda; tieni però presente che il numero di telefono associato alla SIM si può recuperare soltanto se sono trascorsi meno di 90 giorni dalla data di scadenza della stessa; se la scheda è scaduta da più tempo, bisogna invece attivarne una nuova e il numero precedente è da ritenersi perso, mi dispiace.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.