Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sbloccare un tablet bloccato dalla password

di

Hai seguito i miei consigli impostando un codice di blocco sul tuo tablet, in modo che nessuno, eccetto te, possa accedervi. Adesso però ti è sorto in dubbio: cosa accadrebbe se non ricordassi più questo codice? Che fine farebbero tutti i tuoi dati? Probabilmente al solo pensiero di trovarti in una situazione del genere ti senti disperato. Eppure non c’è motivo di esserlo, perché esistono diversi modi per uscirne con successo.

In questo mio tutorial, infatti, ti indicherò le procedure che potrai eseguire per sbloccare un tablet bloccato da password, indipendentemente dal sistema operativo installato su di esso. Alcune soluzioni possono perfino evitare la perdita di dati, ma purtroppo non sempre ciò è possibile. Prima che possa capitare una cosa spiacevole come lo smarrimento della password di sblocco, quindi, ricorda di effettuare un backup del tuo device (senza il quale potrebbe essere impossibile ripristinarne i dati) con regolarità.

Sei pronto a procedere? Bene! Allora ritagliati qualche minuto di tempo per leggere questo tutorial e metti in pratica i consigli e le indicazioni che sto per darti. Ovviamente sappi che non mi assumo alcuna responsabilità se, nell’esecuzione delle procedure qui esposte, si dovessero verificare danneggiamenti del dispositivo o perdite di dati. Tutto chiaro? Bene, allora mettiamoci all’opera e vediamo come rimuovere la password da un tablet!

Indice

Come sbloccare un tablet Android bloccato da password

Se hai dimenticato il codice di accesso per sbloccare lo schermo del tuo tablet Android, ti sarà di aiuto leggere i prossimi paragrafi, nei quali ti indicherò i procedimenti che puoi eseguire per ripristinarlo e continuare a utilizzarlo. Ricorda però di effettuare sempre un backup dei tuoi dati, così da non incorrere nella loro perdita.

Recovery (TWRP)

Se il tuo tablet Android possiede i permessi di root, puoi rimuovere la password dallo schermo in modo semplice, senza il rischio di perdere i dati contenuti al suo interno. Non sai cosa significa? Leggi allora quest’altra mia guida, dove ti ho illustrato come effettuare il root su Android. Ovviamente dovrai eseguire alla lettera i passaggi che ti indicherò, perché, se dovessi commettere qualche errore, potresti non riuscire più ad accedervi, dovendo quindi effettuare un Factory reset.

Se possiedi la Custom Recovery TWRP, puoi accedere al File Manager integrato, in modo da sfogliare i file di sistema e rimuovere quelli che conservano i dati per il blocco dello schermo. Se il tuo tablet possiede una Custom Recovery differente, la procedura potrebbe essere diversa o potrebbe richiedere l’installazione di componenti aggiuntivi.

Se fino a questo punto ti è tutto chiaro, il primo passo che devi eseguire è spegnere il tablet e avviarlo nella modalità Recovery. Spegni dunque il device, tenendo premuto il pulsante di spegnimento che puoi trovare di lato e seleziona la voce Spegni dal menu che si apre. Attendi ora qualche secondo, così da essere sicuro che il terminale sia effettivamente spento, e tieni premuti il tasto di accensione insieme a quello Volume [+]: continua a premerli insieme, finché non visualizzi il logo di TWRP.

Dalla schermata principale della Recovery, fai quindi tap su Advanced e poi su File Manager, accedendo così alla funzionalità integrata per l’esplorazione dei file. Scorri le cartelle che vedi a schermo e accedi prima a quella denominata Data e poi a quella System. Devi adesso individuare alcuni file il cui nome è preceduto dalle diciture gatekeeper e locksettings: troverai quindi i file gatekeeper.password.key, gatekeeper.pattern.key, locksettings.db, locksettings.db-shm e locksettings.db-wal. Facendo tap su ognuno di essi, seleziona la voce Delete e conferma l’operazione di rimozione con uno swipe da sinistra a destra sulla barra che trovi nella sezione inferiore dello schermo.

Quando avrai cancellato tutti i file che ti ho indicato, pigia sul pulsante con il simbolo di un triangolo capovolto (Indietro) e torna alla schermata principale di TWRP. Adesso seleziona i pulsanti Reboot e poi System, per riavviare il tuo tablet. Se la procedura è andata a buon fine, potrai accedere alla home screen del tuo tablet senza che ti venga richiesto l’inserimento di un codice di sblocco.

Trova il mio dispositivo

Se non hai sbloccato i permessi di root sul tuo dispositivo, la soluzione che è più indicata a te è il reset alle impostazioni di fabbrica: puoi eseguirla sia da remoto che tramite combinazione di tasti, di cui ti parlerò nel paragrafo successivo.

La procedura da remoto consiste nell’accedere alla Gestione Dispositivi di Android, tramite il sito Internet ufficiale oppure l’app Find My Device. Questo strumento di Google è stato realizzato per permettere agli utenti di accedere da remoto al dispositivo Android associato al proprio account, effettuandone la localizzazione ed eseguendo alcuni comandi su di esso. Tra questi, ti parlerò proprio della funzionalità di reset da remoto. Attenzione però: questa procedura comporterà la perdita dei dati; ricorda quindi di effettuare periodicamente un backup del tuo tablet Android.

Dato che l’utilizzato di questo strumento è uguale sia da app che da servizio online, in questa mia guida ti illustrerò i procedimenti che puoi eseguire tramite l’interfaccia Web. Avvia quindi il tuo browser preferito e accedi alla pagina ufficiale di Gestione Dispositivi di Android. Inserisci, quindi, i dati del tuo account Google (che deve essere uguale a quello impostato sul tuo tablet) e fai clic sull’icona del dispositivo che vuoi sbloccare, situata nella sezione in alto a sinistra.

Ti verranno presentati alcuni comandi da eseguire, nel riquadro di sinistra. Seleziona dunque la voce Resetta dispositivo e conferma l’operazione tramite il pulsante Resetta dispositivo. Il tuo tablet verrà quindi riportato alle impostazioni di fabbrica e dovrai effettuarne la configurazione. Segui le istruzioni a schermo e inserisci l’account di Google al quale il tablet era prima associato, così da ripristinare alcuni dati.

Factory reset

Se vuoi effettuare una procedura alternativa di reset alle impostazioni di fabbrica, puoi utilizzare una combinazione specifica di tasti fisici del tablet. In modo simile a quanto hai letto nel paragrafo precedente, questa soluzione comporta la perdita dei dati.

Spegni quindi il tuo dispositivo, premendo il tasto di spegnimento per alcuni secondi e poi facendo tap sulla voce Spegni nel menu che si apre. A tablet spento, premi e mantieni la pressione dei tasti Accensione e Volume [+], fino a quando vedrai apparire il robot di Android sdraiato con un punto esclamativo. Pigia quindi il pulsante laterale di Accensione/Spegnimento, in modo tale da accedere alla modalità Recovery di Android.

Per scorrere le voci dovrai usare i tasti Volume [+] e Volume [-], mentre per selezionarle dovrai usare il tasto Accensione/Spegnimento. Su alcuni device il pulsante Volume [-] serve a scorrere le voci e quello Volume [+] per confermarle. Ciò che ti consiglio di fare è leggere attentamente le indicazioni che visualizzi a schermo.

Fatta questa premessa, seleziona l’opzione Wipe data/factory reset e poi quella indicante la dicitura Yes delete all user data. Attendi la fine dell’operazione e seleziona quindi la voce Reboot system now, per riavviare il tuo tablet. Dovrai quindi eseguire la configurazione iniziale del tuo dispositivo Android.

Come sbloccare un tablet iOS bloccato da password

Se possiedi un iPad, l’unico modo che hai di sbloccare lo schermo del tablet è il reset del dispositivo. Ciò che ti consiglio di fare, quindi, è leggere attentamente i prossimi paragrafi, nei quali ti indicherò i procedimenti da eseguire al fine di ripristinare il device, anche con la possibilità di non perdere alcun dato presente all’interno della sua memoria. Nel caso, però, in cui tu non abbia già effettuato un backup, dovresti allora informarti su come eseguire il backup su iPad oppure come effettuare il backup su iCloud.

Trova iPhone

Per sbloccare un iPad il cui schermo è protetto da una passcode, dovrai procedere con il suo ripristino alle impostazioni di fabbrica. Quest’operazione può essere eseguita da remoto, attraverso il servizio gratuito offerto da Apple, Trova iPhone. Questo strumento permette, attraverso un’interfaccia Web oppure un’applicazione dedicata, di accedere in remoto ai dispositivi con sistema operativo iOS registrati sotto lo stesso account iCloud e poterli comandare. L’utilizzo di Trova iPhone potrebbe causare la perdita di dati, nel caso in cui non sia stato effettuato un backup preventivo.

Per utilizzare questa funzionalità, è necessario però che il dispositivo sia stato precedentemente configurato. Se vuoi saperne di più, puoi approfondire l’argomento grazie al mio tutorial in cui ti guido passo passo all’attivazione delle impostazioni necessarie. Ti ricordo anche che, per eseguire i comandi da remoto, l’iPad deve essere connesso a Internet. Senza questi presupposti, la possibilità di resettarlo da remoto ti sarà impossibile e dovrai quindi procedere con le indicazioni del paragrafo successivo.

In questo mio tutorial, ti indicherò soltanto la procedura da eseguire da browser Web, in quanto non vi è alcuna differenza sostanziale rispetto a quella eseguita dall’applicazione per iOS. Per accedere, quindi, al servizio Web Trova iPhone, apri il tuo browser preferito e raggiungi il sito Internet di iCloud.

Nel campo di testo denominato ID Apple, inserisci il tuo indirizzo email iCloud, seguito dalla password associata a esso. Attendi quindi il caricamento dell’interfaccia e, nel caso in cui non ti venga mostrato immediatamente il tuo dispositivo, fai tap sulla dicitura Tutti i dispositivi e seleziona quindi il nome del tuo iPad.

Se la localizzazione sul dispositivo è attiva, ti verrà mostrata la posizione del tablet in tempo reale su una carta geografica. Quello che però a te interessa è effettuare il reset da remoto per sbloccarne lo schermo. Dal riquadro in alto a destra, pigia dunque sul pulsante Inizializza l’iPad e, nella finestra che ti apparirà, conferma l’operazione premendo sul pulsante Inizializza. Non ti resta adesso che attendere la fine del processo e configurare poi il dispositivo seguendo le istruzioni sul suo schermo. Se vuoi saperne di più, puoi consultare il mio articolo su come configurare un iPad.

Per ripristinare il backup del tuo iPad, in fase di configurazione dovrai inserire lo stesso ID Apple a cui era associato prima della sua inizializzazione. iCloud effettuerà quindi il ripristino dei dati, come le foto, la posta, i contatti e tutti quei dati per cui ne avevi richiesto il backup nella sezione iCloud del tuo dispositivo. Se non sei sicuro delle opzioni che avevi attivato in precedenza, puoi fare riferimento a questa guida, per non sbagliare la prossima volta che sarai costretto a resettarlo nuovamente. In ogni caso, posso darti maggiori informazioni sul ripristino dell’iPad consultando quest’altro mio tutorial, nel quale ti indico i due sistemi di ripristino di un dispositivo Apple: iCloud e iTunes.

iTunes

Un altro metodo per sbloccare un iPad è l’utilizzo del software iTunes, sviluppato da Apple. Questo programma gratuito permette di gestire e riprodurre i file multimediali che sono stati acquistati tramite iTunes Store; inoltre gestisce i dispositivi iOS (iPhone, iPad e iPod Touch), potendone anche sincronizzare tutti i loro contenuti, così da effettuare dei backup per il ripristino.

In questo paragrafo, ti spiegherò quindi la possibilità di utilizzare iTunes per ripristinare il tuo iPad alle impostazioni di fabbrica. Se prima del suo blocco lo avevi già sincronizzato con iTunes su un computer, potrai effettuare il backup completo e, quindi, ripristinarlo senza perdere alcun dato, ricollegandolo allo stesso PC. Se invece non lo hai mai sincronizzato con iTunes oppure vuoi connetterlo a un PC differente, non ti sarà possibile effettuare il backup e dovrai ripristinarlo con il rischio di perdere dei dati. Andiamo per ordine.

Per sbloccare il tuo a iPad con iTunes, collegalo allo stesso computer con il quale hai effettuato la prima volta la sincronizzazione con questo software. Non appena lo avrai connesso al computer tramite il cavo Lightning in dotazione, iTunes si avvierà automaticamente. Fai quindi clic sull’icona dell’iPad che apparirà nell’angolo in alto a sinistra e, selezionando la scheda Riepilogo che trovi nella barra laterale di sinistra, individua il riquadro denominato Backup. Scegli quindi la casella Questo computer e spunta anche la casella Codifica backup locale, immettendo una password che dovrà essere semplice da ricordare, in quanto ti servirà per ripristinare il backup. Fai clic sul pulsante Effettua backup e attendi che la procedura venga completata. Per verificare che l’operazione sia stata eseguita correttamente, verifica se nel riquadro Backup sono presenti la data e l’orario dell’ultimo backup eseguito.

Adesso è il momento di effettuare il ripristino dell’iPad. Fai quindi clic sul pulsante Ripristina iPad e attendi qualche minuto, affinché il tuo iPad completi il processo di reset, tornando alla schermata di configurazione iniziale. Ti raccomando di non chiudere iTunes.

Per ripristinare il backup che hai precedentemente eseguito, sempre collegando l’iPad al computer, fai clic sul pulsante Ripristina backup e seleziona quello che hai creato qualche minuto prima dal menu a tendina. Puoi riconoscerlo dalla data e dall’orario che ti vengono mostrati a schermo. Fai quindi clic sul pulsante Ripristina e, dopo aver immesso la password prima impostata, attendi che l’iPad venga riportato alla stessa condizione che si trovava prima del suo reset: ovviamente in questo caso senza il passcode che ne bloccava l’accesso!

Se invece non hai mai sincronizzato il tuo iPad con iTunes oppure hai la necessità di collegarlo a un computer diverso da quello che avevi utilizzato per la prima sincronizzazione con questo software, la procedura di inizializzazione potrebbe comportare la perdita di dati.

Infatti, quando connetti l’iPad protetto da passcode a un PC con installato iTunes, se non è mai avvenuta la sincronizzazione, questo programma ti chiederà di sbloccare lo schermo del tablet digitando il passcode. Naturalmente, dato che lo hai dimenticato, non potrai eseguire la procedura che ti ho spiegato nelle righe precedenti e quindi dovrai probabilmente affidarti a un backup non aggiornato oppure a quello di iCloud, se lo hai attivato. Puoi fare riferimento alla mia guida su come effettuare il backup su iCloud o a come eseguire un backup su a iPad, per non incorrere mai in questo genere di problemi. Ti consiglio anche di leggere le mie guide su come scaricare iTunes e come utilizzarlo.

L’operazione che dovrai compiere è quella di mettere il tuo a iPad in modalità di recupero. Questa si esegue tramite una combinazione di tasti sul tuo dispositivo. Collega quindi l’iPad al computer tramite il cavo Lightning e avvia iTunes; forza quindi il riavvio del tablet, tenendo premuti il tasto Home e quello di Accensione/Spegnimento. Continua a mantenere la pressione di entrambi i tasti, finché non appare il logo Apple, seguito da una schermata che indica che l’iPad è entrato in Modalità di recupero.

Apparirà quindi sullo schermo del tuo computer un messaggio di avviso. Procedi facendo clic sul pulsante Ripristina. A questo punto, iTunes effettuerà il download di tutti i componenti necessari per eseguire il reset del dispositivo e quindi il suo ripristino alle impostazioni di fabbrica. Se vuoi essere sicuro della procedura da effettuare per configurare il tuo iPad, puoi consultare la mia guida su come configurare un iPad. Ricordati di collegare lo stesso account iCloud con il quale era associato in precedenza il tuo dispositivo, così da ripristinare alcuni dati su di esso.

Se invece dovesse presentarsi un qualche errore durante le operazioni sopra menzionate oppure il tuo iPad è stato sbloccato tramite jailbreak, sarai obbligato ad avviare il tuo iPad in modalità DFU: questa consente di bypassare il boot del dispositivo e quindi alcune restrizioni per il suo ripristino. Collega quindi l’iPad al computer e spegnilo premendo il tasto di spegnimento per alcuni secondi. Sposta, quindi, la levetta Scorri per spegnere da sinistra verso destra, così da confermare l’operazione di spegnimento.

Adesso tieni premuti insieme i tasti Accensione e Home per circa 10 secondi, fino a quando non appare il logo della mela morsicata sullo schermo. A questo punto, rilascia il tasto di accensione, mantenendo la pressione sul tasto Home, fino a che iTunes non rileva la modalità di recupero che stai eseguendo sul tuo iPad. Lo schermo del tuo dispositivo rimarrà scuro e un avviso apparirà sullo schermo, che potrai chiudere premendo sul pulsante OK. Fai quindi clic sul pulsante Ripristina iPad, per iniziare il processo di reset del dispositivo alle impostazioni di fabbrica.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a errori@aranzulla.it