Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scrivere in corsivo su Instagram

di

Di recente, i tuoi amici hanno creato delle storie su Instagram con delle scritte in corsivo e ti piacerebbe sapere come sono riusciti a fare una cosa del genere? Vorresti utilizzare un font in corsivo per scrivere sulle foto che posti su Instagram o nelle didascalie che accompagnano i tuoi post ma non sai come riuscirci? Se hai risposto in modo affermativo ad almeno una di queste domande, non ci sono dubbi: sei capitato proprio sul tutorial giusto al momento giusto!

Nei prossimi capitoli di questa mia guida, infatti, ti spiegherò come scrivere in corsivo su Instagram, avvalendoti di alcune funzionalità native del noto social network fotografico, oltre che usufruendo di app e servizi di terze parti. Se, difatti, nelle storie è possibile scrivere in corsivo utilizzando una funzione ufficiale di Instagram, per quanto riguarda le foto, la biografia e le didascalie dei post bisogna rivolgersi a soluzioni di terze parti.

Allora, sei ancora interessato ad approfondire l’argomento? Sì? Perfetto! Mettiti bello comodo, concentrati sulla lettura dei prossimi paragrafi, metti in atto le “dritte” che sto per fornirti e vedrai che non avrai alcun problema nello scrivere in corsivo su Instagram. Arrivati a questo punto, ti auguro buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Come scrivere in corsivo su Instagram stories

Come scrivere in corsivo su Instagram stories

Hai intenzione di scrivere in corsivo sulle storie di Instagram? In tal caso, come anticipato, puoi avvalerti direttamente dell’app ufficiale di Instagram per Android (scaricabile anche da store alternativi) e iOS, la quale permette di creare storie e di inserire anche dei contenuti testuali in corsivo nelle stesse.

Pertanto, avvia Instagram, esegui l’accesso al tuo account (se richiesto) e, nella schermata iniziale dell’app (accessibile tramite l’icona della casetta) fai uno swipe da sinistra verso destra, per avviare l’editor di creazione delle storie.

A questo punto, crea una storia di tipo multimediale, scattando una foto o registrando un video tramite il pulsante tondo situato al centro. Poi premi sull’icona Aa, per aprire l’editor testuale e digitare il testo di tuo interesse.

In alternativa, per creare una storia soltanto testuale, pigia sulla voce Crea collocata a sinistra nella schermata principale delle storie di Instagram, fai tap sulla voce Tocca per digitare (situata proprio al centro dello schermo) e digita la scritta che vuoi postare su Instagram. Fatto ciò, premi sul pulsante Avanti.

Adesso, in entrambi i casi, per cambiare il font del testo, fai tap sullo stesso, poi scorri verso destra o verso sinistra, per vedere tutti i font disponibili e seleziona uno tra quelli in corsivo. Per esempio, uno di quelli per scrivere in corsivo elegante su Instagram.

Puoi anche personalizzare il colore della scritta, pigiando sul selettore dei colori situato in alto e modificare lo sfondo, premendo sulla (A) con le due stelline, in modo da evidenziare il testo.

Dopo aver realizzato la tua scritta, confermane l’inserimento, facendo tap sul pulsante Fine, e poi pigiando su una delle opzioni di condivisione fra quelle disponibili: La tua storia, per pubblicare il risultato finale nella tua storia di Instagram; Invia a, per inviarla a un altro utente tramite Direct o Salva, per salvarla in locale.

Come scrivere in corsivo su Instagram post

Come scrivere in corsivo su Instagram post

Se vuoi scrivere in corsivo sulle foto che posti su Instagram devi affidarti a delle soluzioni di terze parti. Nella fattispecie, puoi ricorrere a delle app per scrivere sulle foto, come quelle elencate di seguito, e poi postare su Instagram il risultato ottenuto.

  • Quotes Creator (Android/iOS/iPadOS) — si tratta di un’app che permette di inserire facilmente scritte su foto, pensata soprattutto per la creazione di immagini con citazioni. Permette di scegliere fra numerosi font e stili diversi, ma per poterli sbloccare tutti è necessario acquistare la versione a pagamento, il cui costo è di 6,99€/una tantum.
  • Phonto (Android/iOS/iPadOS) — questa famosissima app per scrivere sulle foto consente di utilizzare centinaia di font e tanti stili di formattazione. Per rimuovere la pubblicità è necessario acquistare la versione a pagamento, il cui costo è di 4,59€ su Android e 4,99€ su iOS/iPadOS.
  • Fotor (Android/iOS/iPadOS) — oltre a consentire l’inserimento di scritte sulle foto, questa app offre anche alcune funzioni utili per editare le immagini. È una soluzione semi-gratuita: può essere scaricata gratis, ma la versione completa costa 9,49€/mese.
  • Canva (Android/iOS/iPadOS/Online) — questo famoso servizio online, disponibile anche sotto forma di app per Android e iOS, permette di aggiungere scritte su foto (oltre che realizzare tanti altri “lavoretti” grafici) in modo facile, veloce e, soprattutto, gratuito. Per utilizzare Canva, però, bisogna registrarsi al servizio tramite la propria email o i propri account Facebook o Google.
  • PicFont (Online) — celebre servizio Web gratuito che permette di scrivere sulle foto. A differenza di Canva, può essere utilizzato senza effettuare alcuna registrazione.

In alternativa, potresti avvalerti anche di servizi online per aggiungere scritte alle immagini. Per maggiori informazioni e “spunti” al riguardo, puoi dare un’occhiata alle mie guide sulle app per scrivere sulle foto, sulle app per scrivere frasi, su come inserire scritte su foto e su come scrivere su una foto.

Come dici? Desideri scrivere delle caption in corsivo su Instagram? In questo caso puoi avvalerti di app o servizi online di modifica dei font, come quelli che trovi illustrati nel successivo capitolo di questo tutorial.

Come scrivere in corsivo su Instagram profilo

Come scrivere in corsivo su Instagram profilo

Vuoi scrivere in corsivo su Instagram bio, ciò nella biografia del tuo profilo? Purtroppo, anche in questo caso, non è possibile ricorrere a soluzioni ufficiali. Instagram, infatti, non integra alcuna funzione specifica per formattare il testo delle didascalie che accompagnano i propri post o la propria biografia.

Pertanto, dopo aver premuto sul tasto Modifica il profilo, che serve per accedere alla sezione di modifica del proprio profilo Instagram, l’unica soluzione che puoi adottare per abbattere il limite imposto dal social network fotografico è quello di ricorrere a dei servizi online per generare testi con font particolari e poi incollare il risultato nella biografia di Instagram (o anche nella didascalia di un post o in un commento). Non è il massimo della comodità, lo so, ma è l’unica strada percorribile in questo momento.

Ciò detto, per scrivere in corsivo su Instagram online, un servizio che puoi utilizzare a tale scopo è Unicode Text Converter (se ben ricordi, te ne ho già parlato nel mio tutorial su come scrivere in grassetto su Facebook).

Per servirtene, collegati alla sua home page, digita la frase che vuoi pubblicare in corsivo su Instagram nel campo di testo presente a schermo e poi clicca sul bottone Show.

Nella pagina Web che si apre, individua un font in corsivo (es. Math bold italic o Math sans bold italic), dopodiché copialo e incollalo nella tua biografia di Instagram, nella didascalia di un post che vuoi pubblicare o in un commento e, come per “magia”, sarai riuscito a formattare il testo a tuo piacimento.

Altre soluzioni che possono esserti utili in tal senso sono siti Web per la formattazione del testo online come Lingojam fonts for Instagram, Instafonts.io e il generatore di font di Meta Tags oppure app come Fonts for Instagram per Android e iOS/iPadOS. per maggiori informazioni al riguardo, ti suggerisco la lettura del mio tutorial su come scrivere con font diversi su Instagram.

Nota: il testo in corsivo generato da servizi come quelli elencati poc’anzi, potrebbe non essere visualizzato correttamente su tutti i dispositivi e le piattaforme. Al posto del testo in corsivo, infatti, potrebbero essere visualizzate delle “x”.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.