Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come seguire una persona su Facebook senza che lo sappia

di

Tuo figlio ha insistito così tanto che alla fine hai ceduto e gli hai permesso di iscriversi a Facebook. Nonostante questo, però, vorresti monitorare le sue attività sul social network di Mark Zuckerberg, possibilmente restando “nell’ombra”. Come dici? Le stanno proprio così ma non sai come riuscire in questo tuo intento. Beh, se mi prometti che non esagererai con i controlli e farai tutto solo per il bene di tuo figlio, posso darti una mano io.

Nei prossimi paragrafi di questa guida, trovi indicato come seguire una persona su Facebook senza che lo sappia. Ti anticipo subito che è possibile riuscire in questo intento adottando delle soluzioni “borderline”, quindi mettile in atto con tutte le precauzioni del caso e, ribadisco, solo a fin di bene. Spiare gli altri è un comportamento, oltre che poco piacevole, potenzialmente associabile a dei reati.

Detto questo, sei pronto per iniziare? Sì? Alla grande! Allora non perdiamo altro tempo in chiacchiere e procediamo. Forza: mettiti bello comodo, concentrati sulla lettura delle prossime righe e, soprattutto, cerca di mettere in pratica le indicazioni che sto per darti. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

Facebook

Prima di addentrarci nel vivo di questa guida, vedendo nel dettaglio come seguire una persona su Facebook senza che lo sappia, mi sembra doveroso fornirti alcune informazioni preliminari che devi assolutamente conoscere prima di procedere.

Nel momento in cui scrivo, Facebook non permette ufficialmente di seguire una persona senza che questa possa saperlo. Che tu decida di inviarle una richiesta di amicizia o di seguire i suoi aggiornamenti, questa verrà informata con una notifica di quanto avvenuto.

C’è solo un modo per poter “scavalcare” questo problema: creare un profilo Facebook falso. Prima di spiegarti com’è possibile fare ciò, però, ci tengo a sottolineare che facendolo potresti incorrere nella violazione delle condizioni d’uso del servizio e incorrere nella chiusura del tuo account. Se sei disposto a correre questo rischio, procedi pure, ma poi non venirmi a dire che non ti avevo avvertito! Intesi?

Un’altra cosa di cui devi tenere conto riguarda il fatto che, per riuscire a seguire un utente di nascosto, devi comunque chiedergli l’amicizia: soltanto se quest’ultimo accetterà la richiesta potrai effettivamente monitorare le sue attività su Facebook. Se fin qui ti è tutto chiaro, direi che possiamo finalmente procedere!

Come seguire una persona su Facebook di nascosto da smartphone e tablet

Iscriversi a Facebook da mobile

Vediamo innanzitutto com’è possibile riuscire a seguire una persona su Facebook di nascosto agendo, quindi, da smartphone e tablet. Come ti ho già anticipato, per riuscire nell’intento, dovrai creare un account Facebook “secondario” e poi usare quest’ultimo per inviare una richiesta d’amicizia alla persona di tuo interesse (sperando che poi la accetti).

Per procedere, dunque, avvia l’app ufficiale di Facebook sul tuo dispositivo Android o iOS/iPadOS e, se necessario, effettua il logout dal tuo account “principale”, pigiando sul bottone (≡) e selezionando la voce Esci in fondo alla schermata che si apre.

Successivamente, fai tap sul pulsante Crea un nuovo account Facebook (su Android) o Iscriviti a Facebook (su iOS/iPadOS). Prosegui premendo sul bottone Avanti (su Android) o Inizia (su iOS/iPadOS), e compila il modulo comparso a schermo, indicando il tuo nome e cognome.

Ora, pigia sul pulsante Avanti (su Android) o Continua (su iOS/iPadOS), specifica la tua data di nascita mediante l’apposito menu e premi nuovamente sul bottone Avanti o Continua, per proseguire. Nella schermata apertasi, indica quindi il tuo genere di appartenenza e poi fornisci il numero di cellulare con il quale registrarti.

Nel caso tu non voglia registrarti mediante il numero di cellulare, fai tap sulla voce Iscriviti con l’indirizzo email (su Android) o Usa il tuo indirizzo email (su iOS/iPadOS) e poi digitalo nel campo apposito. Indica, dunque, la password con cui proteggere l’account e, per concludere, fai tap sul pulsante Iscriviti comparso a schermo.

Adesso devi semplicemente attendere la creazione dell’account e la fase di accesso (che non dovrebbe durare più di qualche secondo) inserire il codice di conferma che hai ricevuto via SMS o email nell’apposito campo testuale e premere sul bottone Conferma, per ultimare la procedura.

A questo punto, la creazione dell’account Facebook “secondario” è difatti terminato, ma per seguire di nascosto una persona di tuo interesse, devi recarti sul suo profilo e inviarle una richiesta di amicizia. Per riuscirci, pigia sull’icona della lente d’ingrandimento posta in alto a destra e digita il nominativo della persona di tuo interesse, tramite la barra di ricerca situata in alto. Dopodiché fai tap sul suo nome e, nella schermata che si apre, fai tap sul pulsante Aggiungi (su Android) o Aggiungi agli amici (su iOS/iPadOS).

Se la persona accetterà la richiesta di amicizia che le hai inviato, potrai effettivamente riuscire a “spiare” il suo profilo senza che lei sappia veramente chi sei. In caso contrario, come ti ho già spiegato qualche riga più su, non sarà possibile fare ciò.

Certo, potresti sempre installare delle app spia sul cellulare di tuo figlio, ma personalmente sono contrario la loro utilizzo. Ad ogni modo, se l’argomento ti “stuzzica” puoi dare un’occhiata al tutorial che ti ho appena linkato.

Come seguire una persona su Facebook di nascosto da PC

Iscriversi a Facebook da PC

Se vuoi seguire una persona su Facebook di nascosto da PC, devi innanzitutto effettuare il logout dal tuo account “principale” e poi crearne uno nuovo. Lascia che ti spieghi come riuscirci.

Dopo esserti recato sulla pagina principale di Facebook, effettua (se necessario) il logout dal tuo account Facebook cliccando sul pulsante (▾) situato in alto a destra e selezionando la voce Esci dal menu che si apre. A questo punto, dovresti trovarti al cospetto della pagina di registrazione e accesso di Facebook, mediante la quale potrai creare un nuovo account.

Digita, dunque, il nome e cognome da utilizzare negli appositi campi di testo e inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica o il tuo numero di cellulare con il quale registrarti, avvalendoti del campo testuale Numero di cellulare o indirizzo e-mail (potrebbe esserti chiesto di confermare questi dati, inserendoli una seconda volta). Dopodiché digita la password che desideri impostare a protezione del tuo account e, mediante gli appositi menu e pulsanti, indica anche la tua data di nascita e il tuo genere di appartenenza.

A questo punto, clicca sul pulsante verde Iscriviti collocato in fondo alla pagina, sulla destra, così da avviare la creazione dell’account. Nella pagina che a questo punto dovrebbe essersi aperta, digita il codice di conferma che hai ricevuto via email o SMS, in base a come hai deciso di registrarti su Facebook e poi clicca sul bottone Continua e OK per proseguire.

Iscriversi a Facebook da PC

A questo punto avrai terminato la creazione del tuo account Facebook “secondario”, ma per seguire di nascosto una persona di tuo interesse, devi recarti sul suo profilo e chiederle l’amicizia. Per riuscirci, cerca il nominativo della persona di tuo interesse mediante la barra di ricerca situata in alto a sinistra, clicca sul suo nome e, una volta giunto sul suo profilo, fai clic sul pulsante Aggiungi.

Se la persona accetterà la richiesta, potrai vedere i suoi aggiornamenti futuri, senza che lei sospetti della tua vera identità. Se la tua richiesta non verrà accettata, naturalmente, non avrai modo di seguire la persona di nascosto.

Potresti anche in questo caso, valutare l’utilizzo di software spia da installare sul computer di tuo figlio, ma ribadisco che si tratta di una pratica poco corretta e sconsigliata.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.